XVI LEGISLATURA

Allegato A

Seduta di martedì 29/4/2008

TESTO AGGIORNATO AL 17 SETTEMBRE 2008

 

COMUNICAZIONI

 Comunicazioni relative ad atti e documenti della XV legislatura.

 Trasmissioni dalla Corte dei conti.

La Corte dei conti - sezione centrale di controllo sulla gestione delle amministrazioni dello Stato - con lettera in data 14 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 3, comma 6, della legge 14 gennaio 1994, n. 20, la deliberazione n. 7 del 2008 e la relativa relazione, emessa dalla sezione stessa nell'adunanza del 1o aprile 2008, concernente l'indagine «Le metodologie e le procedure di elaborazione delle previsioni di entrata per titolo, per UPB e per capitolo».

Questa documentazione sarà trasmessa alla V Commissione (Bilancio).

La Corte dei conti - sezione centrale di controllo sulla gestione delle amministrazioni dello Stato - con lettera in data 16 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 3, comma 6, della legge 14 gennaio 1994, n. 20, la deliberazione n. 8 del 2008 e la relativa relazione, emessa dalla sezione stessa nell'adunanza del 26 febbraio 2008, concernente l'indagine «Realizzazione del programma solare termico».

Questa documentazione sarà trasmessa alla V Commissione (Bilancio) e alla X Commissione (Attività produttive).

La Corte dei conti - sezione centrale di controllo sulla gestione delle amministrazioni dello Stato - con lettera in data 18 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 3, comma 6, della legge 14 gennaio 1994, n. 20, la deliberazione n. 9 del 2008 e la relativa relazione, emessa dalla sezione stessa nell'adunanza dell'11 marzo 2008, concernente l'indagine sull'andamento della spesa coperta con entrate riassegnabili.

Questa documentazione sarà trasmessa alla V Commissione (Bilancio).

   Trasmissione dal sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri.

Il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con lettera in data 18 marzo 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 8, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1998, n. 76, come modificato dal decreto del Presidente della Repubblica 23 settembre 2002, n. 250, la relazione sull'erogazione della quota dell'otto per mille dell'IRPEF a diretta gestione statale relativa all'anno 2006 e sulla verifica dei risultati ottenuti mediante gli interventi finanziati, negli anni dal 1998 al 2005 (doc. LXIV, n. 3).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla V Commissione (Bilancio).

 

 Trasmissioni dal ministro della difesa.

Il ministro della difesa con lettera del 31 marzo 2008, ha trasmesso cinque note relative all'attuazione data agli ordini del giorno: DEIANA ed altri n. 9/2849/8, accolto dal Governo nella seduta dell'Assemblea del 1o agosto 2007, concernente l'introduzione nella realtà militare della figura elettiva del rappresentante del personale per la sicurezza di sito produttivo, RUGGHIA ed altri n. 9/3256/16, riguardante l'attribuzione di benefici previdenziali al personale militare che, in ragione dell'attività di servizio prestata, sia stato esposto all'amianto per un periodo di tempo protratto, TUCCI ed altri n. 9/3256/89, concernente iniziative volte ad eliminare i rischi legati all'esposizione all'amianto per i lavoratori del comparto difesa e sicurezza e ad individuare idonee misure assistenziali e previdenziali a favore dei soggetti interessati, ASCIERTO ed altri n. 9/3256/34, riguardante l'estensione a tutti i caduti delle Forze dell'ordine dei benefici economici previsti per le vittime del terrorismo o per i loro familiari superstiti, accolti come raccomandazione dal Governo nella seduta dell'Assemblea del 15 dicembre 2007, nonché, per la parte di propria competenza, DE ZULUETA ed altri n. 9/2267/2, accolto dal Governo nella seduta dell'Assemblea del 16 ottobre 2007, concernente misure di controllo sull'esportazione, importazione e transito di armamenti.

Il ministro, con lettera dell'8 aprile 2008, ha trasmesso inoltre sette note relative all'attuazione data agli ordini del giorno: Leoluca ORLANDO ed altri n. 9/3256/28, concernente la razionalizzazione organizzativa e funzionale dei tribunali militari, nonché l'istituzione di una sezione distaccata nella città di Palermo, accolto in parte dal Governo ed approvato in parte dall'Assemblea nella seduta del 15 dicembre 2007, SATTA ed altri n. 9/3256/278, riguardante la stabilizzazione dei docenti civili di materie non militari delle scuole sottufficiali della Marina militare di Taranto e di La Maddalena, e FALOMI ed altri n. 9/3256/172, concernente l'attuazione delle decisioni del tribunale militare di Roma in merito alle istanze di risarcimento del danno conseguente all'episodio verificatosi tra il 5 ed il 6 agosto 2004 a Nassiriya, accolti dal Governo nella medesima seduta dell'Assemblea, FARINONE ed altri n. 9/3256/273, riguardante la stabilizzazione dell'incremento del fondo unico di amministrazione attribuito al personale civile appartenente alle aree funzionali del Ministero della difesa per l'anno 2007, MORRONE ed altri n. 9/3256/289, concernente la dismissione del patrimonio immobiliare in uso all'amministrazione della difesa, MORMINO ed altri n.9/3256/325, riguardante iniziative volte a rendere disponibili gli alloggi di servizio della Difesa per coloro che ne hanno titolo, nonché, per la parte di propria competenza, GASPARRI ed altri n. 9/3256/32, concernente lo stanziamento di fondi da destinare al rinnovo dei contratti delle forze dell'ordine e delle Forze armate, accolti come raccomandazione dal Governo sempre nella seduta dell'Assemblea del 15 dicembre 2007.

Il ministro, con lettera del 14 aprile 2008, ha infine trasmesso quattro note relative all'attuazione data agli ordini del giorno: DE ZULUETA ed altri n. 0/3257/III/1, riguardante iniziative volte a rendere disponibili i fondi assegnati al Centro Tecnico Logistico Interforze NBC di Civitavecchia, accolto dal Governo nella seduta della III Commissione (Affari esteri) del 27 novembre 2007, PAPINI ed altri n. 9/3256/171 concernente la stabilizzazione del personale civile con rapporto di lavoro temporaneo del Ministero della difesa, GAROFANI ed altri n. 9/3256/274, riguardante le modalità dei trasferimenti dei contingenti di marescialli dell'esercito, della marina e dell'aeronautica in esubero nei ruoli delle forze di polizia, nonché, per la parte di propria competenza, SERVODIO ed altri n. 9/3256/121, concernente la cessione della proprietà dei locali della

 

Chiesa russo-ortodossa di Bari al popolo russo, accolto dal Governo nella seduta del 15 dicembre 2007.

Le suddette note sono a disposizione degli onorevoli deputati presso il Servizio per il Controllo parlamentare e sono trasmesse alle Commissioni IV (Difesa) e III (Esteri), competenti per materia.

 Trasmissione dal ministro per le politiche giovanili e le attività sportive.

Il ministro per le politiche giovanili e le attività sportive, con lettera in data 7 aprile 2008, ha dato comunicazione, ai sensi dell'articolo 2 della legge 15 aprile 2003, n.86, della concessione di un assegno straordinario vitalizio a favore dei seguenti sportivi italiani, che versano in condizioni di grave disagio economico: Claudio Patrignani e Giuseppe Russo.
Questa comunicazione è depositata presso il Servizio per i Testi normativi a disposizione degli onorevoli deputati.

 Trasmissioni dal ministro e dal viceministro dell'economia e delle finanze.

Il ministro dell'economia e delle finanze, con lettera in data 8 aprile 2008, ha trasmesso la versione aggiornata al 31 marzo 2008 del documento concernente il «Budget dello Stato per l'anno 2008», predisposto dal dipartimento della Ragioneria generale dello Stato - ispettorato generale per le politiche di bilancio (doc. CLVIII, n. 2-bis).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla V Commissione (Bilancio).

Il viceministro dall'economia e delle finanze, con lettera in data 9 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 7 della legge 26 marzo 1990, n. 62, la relazione sullo svolgimento delle lotterie nazionali, relativa all'anno 2007 (doc. LXVI, n. 4).

Questo documento - che sarà stampato - trasmesso alla VI Commissione (Finanze).

Il viceministro dell'economia e delle finanze, con lettera in data 9 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 35, comma 12-bis, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248, la relazione concernente l'applicazione dell'obbligo ad utilizzare sistemi tracciabili per il pagamento degli onorari agli esercenti arti e professioni, riferita agli anni 2006 e 2007 (doc. XXVII, n. 9).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla VI Commissione (Finanze).

Il ministro dell'economia e delle finanze, con lettera in data 15 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 13, comma 1, della legge 23 dicembre 1998, n. 448, e successive modificazioni, la relazione sulle operazioni di cessione e cartolarizzazione dei crediti contributivi dell'INPS, aggiornata al mese di febbraio 2008 (doc. CXIV, n. 4).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla V Commissione (Bilancio) e alla XI Commissione (Lavoro).

Il ministro dell'economia e delle finanze, con lettere in data 16 aprile 2008, ha trasmesso le relazioni, rispettivamente aggiornate ai mesi di novembre e dicembre 2007, sul monitoraggio degli incassi e dei pagamenti del bilancio dello Stato e delle spese aventi impatto diretto sul conto delle pubbliche amministrazioni per l'anno 2007.

Questa documentazione è trasmessa alla V Commissione (Bilancio).

Il ministro dell'economia e delle finanze, con lettera in data 23 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 2, primo comma, lettera b), della legge 27

 

febbraio 1967, n. 48, la relazione generale sulla situazione economica del Paese riferita all'anno 2007 (doc. XI, n. 3).
Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla V Commissione (Bilancio).

 Trasmissioni dal ministro degli affari esteri.

Il ministro degli affari estri, con lettere del 9, 10, 15, 16 e del 22 aprile 2008, ha trasmesso otto note relative all'attuazione data agli ordini del giorno: RUSCONI ed altri n. 9/3194/2, accolto dal Governo nella seduta dell'Assemblea del 21 novembre 2007, riguardante la partecipazione del progetto SHARE (Stations at High Altitude for Research on Environment) alle reti globali dell'UNEP, dell'IPCC e del WMO e l'attuazione del progetto Karakorum Trust, FASOLINO ed altri n. 9/3256/340, concernente iniziative volte alla soluzione del contenzioso economico con lo Stato libico per i crediti vantati da alcune imprese italiane, FEDI ed altri n. 9/3256/10, riguardante il rafforzamento e la razionalizzazione della rete diplomatico-consolare, e DE CORATO ed altri n. 9/3256/203, concernente il reperimento di risorse aggiuntive per l'anno 2008 per lo svolgimento di attività promozionali a sostegno della candidatura di Milano ad ospitare l'Expo 2015, accolti come raccomandazione dal Governo nella seduta dell'Assemblea del 15 dicembre 2007, TURCO ed altri n. 9/3116/1, riguardante il rispetto della cosiddetta «clausola democratica» negli accordi sottoscritti dall'Unione europea con Paesi terzi, e PAOLETTI TANGHERONI ed altri n. 9/3116/2, concernente la verifica della politica commerciale dell'Unione europea rispetto ai Paesi in via di sviluppo, accolti dal Governo nella seduta dell'Assemblea del 25 ottobre 2007, SINISCALCHI ed altri n. 0/2936/III/1, accolto dal Governo nella seduta della III Commissione (Affari esteri) del 14 novembre 2007, riguardante iniziative concernenti la partecipazione italiana alla ricostruzione delle risorse di fondi e banche internazionali, nonché, per la parte di propria competenza, SERVODIO ed altri n. 9/3256/121, concernente la cessione della proprietà dei locali della Chiesa russo-ortodossa di Bari al popolo russo, accolto dal Governo nella seduta dell'Assemblea del 15 dicembre 2007.
Le suddette note sono a disposizione degli onorevoli deputati presso il Servizio per il Controllo parlamentare e sono trasmesse alla III Commissione (Affari esteri), competente per materia.

Il ministro degli affari esteri, con lettera in data 10 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 4, comma 1, lettera c), della legge 15 dicembre 1998, n.484, la relazione sullo stato di esecuzione del Trattato per il bando totale degli esperimenti nucleari, relativa all'anno 2007 (doc. CXXXIX, n. 2).
Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla III Commissione (Affari esteri).

Il ministro degli affari esteri, con lettera in data 10 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 9, comma 2, lettera c), della legge 18 novembre 1995, n.496, come sostituito dall'articolo 6 della legge 4 aprile 1997, n.93, la relazione sullo stato di esecuzione della convenzione sulle armi chimiche e sugli adempimenti effettuati dall'Italia nell'anno 2007 (doc. CXXXI, n.2).
Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla III Commissione (Affari esteri).

 Trasmissioni dal ministro per i rapporti con il Parlamento e le riforme istituzionali.

Il ministro per i rapporti con il Parlamento e le riforme istituzionali, con lettera in data 10 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 4 della legge 12 agosto 1982, come sostituito dall'articolo

 

351 del codice di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, la prima relazione concernente l'attività svolta dell'istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo (ISVAP) nell'anno 2006 (doc. CCXL, n. 1).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla VI Commissione (Finanze).

Il ministro per i rapporti con il Parlamento e le riforme istituzionali, con lettera in data 10 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 2, comma 2, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 21 marzo 2001, n. 329, la relazione sull'attività svolta dall'Agenzia per le organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS), relativa all'anno 2007 (doc. CXCII, n. 3).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla XII Commissione (Affari sociali).

Il ministro per i rapporti con il Parlamento e le riforme istituzionali, con lettera in data 17 aprile 2007, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 2-duodecies, comma 4, della legge 31 maggio 1965, n. 575, come introdotto dall'articolo 3, comma 2, della legge 7 marzo 1996, n. 109, la relazione - predisposta dal Ministero della giustizia sulla consistenza, destinazione e utilizzo dei beni sequestrati o confiscati e sullo stato dei procedimenti di sequestro e confisca, aggiornata al 31 gennaio 2008 (doc. CLIV, n. 4).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla II Commissione (Giustizia).

 Trasmissione dal ministro per le politiche europee.

Il ministro per le politiche europee, con lettera in data 10 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 1, comma 5, della legge 23 giugno 2000, n.178, e successive modificazioni, la relazione sull'attività svolta, sul bilancio e sul programma di attività del Centro nazionale di informazione e documentazione europea (CIDE-GEIE), riferita all'anno 2007 (doc. CLXXX, n.2).
Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla XIV Commissione (Politiche dell'Unione europea).

 Trasmissione dal ministro dello sviluppo economico.

Il ministro dello sviluppo economico, con lettera in data 11 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 15, quinto comma, della legge 5 agosto 1978, n. 468, e successive modificazioni, la relazione sugli interventi realizzati nelle aree sottoutilizzate e sui risultati conseguiti, con particolare riguardo alla ricaduta dell'occupazione, alla coesione sociale e alla sostenibilità ambientale, nonché alla ripartizione territoriale degli interventi, per l'anno 2007 (doc. XIII, n. 2-sexies).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla V Commissione (Bilancio).

 Trasmissione dal ministro delle politiche per la famiglia.

Il ministro delle politiche per la famiglia, con lettera in data 11 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 17, comma 1, della legge 3 agosto 1998, n. 269, la relazione sullo stato di attuazione della citata legge n. 269 del 1998, recante «Norme contro lo sfruttamento della prostituzione, della pornografia, del turismo sessuale in danno ai minori, quali nuove forme di riduzione in schiavitù», aggiornata all'anno 2007 (doc. CX, n. 1).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla II Commissione (Giustizia).

 

 Trasmissione dal ministro dell'interno.

Il ministro dell'interno, con lettera in data 17 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 16 del decreto-legge 15 gennaio 1991, n. 8, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 marzo 1991, n. 82, come modificato dall'articolo 11 della legge 13 febbraio 2001, n. 45, la relazione sui programmi di protezione, sulla loro efficacia e sulle modalità generali di applicazione per coloro che collaborano con la giustizia, relativa al secondo semestre 2006 (doc. XCI, n. 5).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla II Commissione (Giustizia).

 Trasmissione dal ministro della giustizia.

Il ministro della giustizia, con lettera in data 17 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 20, ultimo comma, della legge 26 luglio 1975, n.354, e successive modificazioni, la relazione sull'attuazione delle disposizioni di legge relative al lavoro dei detenuti, per l'anno 2007 (doc. CXVIII, n.3).
Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla II Commissione (Giustizia).

 Trasmissioni dal ministro della salute.

Il ministro della salute, con lettere del 21 e 28 aprile 2008, ha trasmesso due note relative all'attuazione data agli ordini del giorno GRASSI ed altri n. 9/3324-A-R/3, accolto dal Governo nella seduta dell'Assemblea del 20 febbraio 2008, concernente iniziative in materia di contenimento dei costi per l'acquisto di dispositivi medici da parte delle strutture del Servizio sanitario nazionale, e CARDANO ed altri n. 9/3062/3, accolto come raccomandazione dal Governo nella seduta dell'Assemblea del 19 febbraio 2008, riguardante il recepimento della direttiva 2006/141/CE e delle linee di indirizzo nazionale sull'allattamento al seno.

Le suddette note sono a disposizione degli onorevoli deputati presso il Servizio per il Controllo parlamentare e sono trasmesse alla XII Commissione (Affari sociali), competente per materia.

Il ministro della salute, con lettera in data 22 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 16 della legge 22 maggio 1978, n. 194, recante «Norme per la tutela sociale della maternità e sull'interruzione volontaria della gravidanza», la relazione - per la parte di sua competenza - sullo stato di attuazione della citata legge n. 194 del 1978, contenente i dati preliminari dell'anno 2007 ed i dati definitivi dell'anno 2006 (doc. XXXVII, n. 3).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla XII Commissione (Affari sociali).

 Trasmissione da Ministeri.

I Ministeri competenti hanno dato comunicazione dei decreti ministeriali recanti variazioni di bilancio autorizzate ai sensi delle sottoindicate disposizioni legislative:
articolo 2, comma 4-quinquies, della legge 5 agosto 1978, n. 468;
articolo 3, comma 5, del decreto legislativo 7 agosto 1997, n. 279;
articolo 3, comma 151, della legge 24 dicembre 2003, n. 350;
articolo 22, commi 22 e 23, della legge 24 dicembre 2007, n. 245.

Tali comunicazioni sono state trasmesse alla V Commissione (Bilancio), nonché alle Commissioni competenti per materia.

 

 Trasmissione da un consiglio regionale.

Il direttore generale della regione Emilia-Romagna, con lettera in data 17 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 52, comma 4, lettera c), della legge 27 dicembre 2002, n. 289, la relazione della regione stessa concernente l'attuazione degli adempimenti previsti dall'accordo del 14 febbraio 2002 tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, in materia di accesso alle prestazioni diagnostiche e terapeutiche e di indirizzi applicativi sulle liste di attesa, aggiornata all'anno 2005 (doc. CCI, n. 20).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla XII Commissione (Affari sociali).

 Annunzio di provvedimenti concernenti amministrazioni locali.

Il Ministero dell'interno, con lettere in data 9, 11 e 12 aprile 2008, ai sensi dell'articolo 141, comma 6, del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ha dato comunicazione dei decreti del Presidente della Repubblica dello scioglimento dei consigli comunali di Supersano (Lecce), Sant'Elia a Pianisi (Campobasso), Cesate (Milano), Portico di Caserta (Caserta), Riccia (Campobasso), Sanarica (Lecce) e di Crosia (Cosenza).

Questa documentazione è depositata presso il Servizio per i Testi normativi a disposizione degli onorevoli deputati.

 Trasmissioni dalla Commissione di garanzia per l'attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali.

Il presidente della Commissione di garanzia per l'attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, con lettere in data 10, 15, 16, 18 e 21 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 13, comma 1, lettera n), della legge 12 giugno 1990, n. 146, e successive modificazioni, le delibere in merito alla proclamazione di alcuni scioperi.

Questa documentazione è stata trasmessa alla XI Commissione (Lavoro) e alla IX Commissione (Trasporti).

Il presidente della Commissione di garanzia per l'attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, con lettera in data 15 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 13, comma 1, lettera n), della legge 12 giugno 1990, n.146, come sostituito dall'articolo 10 della legge 11 aprile 2000, n.83, copia dei verbali delle sedute della Commissione relative ai mesi di settembre e ottobre 2007.
Questa documentazione è trasmessa alla XI Commissione (Lavoro).

 Trasmissioni dal Garante del contribuente.

Il Garante del contribuente per le Marche, con lettera in data 10 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 13, comma 13-bis, della legge 27 luglio 2000, n. 212, come modificato dall'articolo 94, comma 8, della legge 27 dicembre 2002, n. 289, la relazione sullo stato dei rapporti tra fisco e contribuenti nel campo della politica fiscale riferita all'anno 2007 (doc. LII-bis, n. 42).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla VI Commissione (Finanze).

Il Garante del contribuente per la Calabria, con lettera in data 14 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 13, comma 13-bis, della legge 27 luglio 2000, n. 212, come modificato dall'articolo 94, comma 8, della legge 27 dicembre 2002, n. 289, la relazione sullo stato dei rapporti tra fisco e contribuenti nel campo della politica fiscale riferita all'anno 2007 (doc. LII-bis, n. 43).

 

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla VI Commissione (Finanze).

 Trasmissioni dal difensore civico regionale.

Il difensore civico della regione Lazio, con lettera in data 31 marzo 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 16, comma 2, della legge 15 maggio 1997, n. 127, la relazione sull'attività svolta dallo stesso difensore civico relativa all'anno 2007 (doc. CXXVIII, n. 3/9).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla I Commissione (Affari costituzionali).

Il difensore civico della regione Veneto, con lettera in data 17 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 16, comma 2, della legge 15 maggio 1997, n. 127, copia della relazione sull'attività svolta dallo stesso difensore civico nell'anno 2007 (doc. CXXVIII, n. 2/3).

Questo documento - che sarà stampato - è trasmesso alla I Commissione (Affari costituzionali).

 Comunicazioni ai sensi dell'articolo 3, comma 44, della legge 24 dicembre 2007, n. 244.

Nel periodo tra il 2 e il 28 aprile 2008, sono state trasmesse alla Presidenza, ai sensi dell'articolo 3, comma 44, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, le comunicazioni concernenti atti comportanti spese per emolumenti o retribuzioni, con l'indicazione del nominativo dei destinatari e dell'importo dei relativi compensi, adottati dai seguenti soggetti:
Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare (ISMEA);
Quadrilatero Marche Umbria Spa;
Sviluppo Italia Spa;
Poste Italiane Spa;
Tirrenia Navigazione Spa;
Rete Ferroviaria Italiana Spa;
Alitalia Atitech Spa.

Tali comunicazioni sono state trasmesse alla V Commissione (Bilancio).

 Comunicazioni di nomine ministeriali.

La Presidenza del Consiglio dei ministri, con lettere in data 27 marzo e 1o, 4, 10, 16 e 18 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 19, comma 9, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le comunicazioni relative al conferimento o alla revoca, ai sensi dei commi 4, 5-bis, 6 e 10 del medesimo articolo 19, dei seguenti incarichi di livello dirigenziale generale, che sono state tutte trasmesse alla I Commissione (Affari costituzionali), nonché alle Commissioni sottoindicate:
il seguente incarico nell'ambito della Presidenza del Consiglio dei ministri:
al dottor Paolo Zocchi, l'incarico di responsabile della struttura di missione «Progetto opportunità delle regioni in Europa» - PORE, nell'ambito del dipartimento per gli affari regionali;
alla II Commissione (Giustizia) il seguente incarico nell'ambito del Ministero della giustizia:
al dottor Giuseppe Belsito, l'incarico di direttore generale del bilancio e della contabilità nell'ambito del dipartimento dell'organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi;
alla V Commissione (Bilancio) i seguenti incarichi nell'ambito del Ministero dell'economia e delle finanze:
alla dottoressa Silvana Amadori, l'incarico di ispettore generale capo dell'ispettorato generale per i rapporti finanziari

 

con l'Unione europea, nell'ambito del dipartimento della Ragioneria generale dello Stato;
al dottor Edoardo Grisolia, l'incarico di ispettore generale capo dell'ispettorato generale per la finanza delle pubbliche amministrazioni, nell'ambito del dipartimento della Ragioneria generale dello Stato;
al dottor Giuseppe Lucibello, l'incarico di ispettore generale capo dell'ispettorato generale per gli ordinamenti del personale e l'analisi dei costi del lavoro pubblico, nell'ambito del dipartimento della Ragioneria generale dello Stato;
al dottor Francesco Massicci, l'incarico di ispettore generale capo dell'ispettorato generale per la spesa sociale, nell'ambito del dipartimento della Ragioneria generale dello Stato;
alla VII Commissione (Cultura) i seguenti incarichi nell'ambito del Ministero della pubblica istruzione:
alla professoressa Fiorella Farinelli, l'incarico di reggenza della direzione generale per i sistemi informativi, nell'ambito del dipartimento per la programmazione ministeriale e per la gestione ministeriale e del bilancio, delle risorse umane e dell'informazione;
alla dottoressa Lucrezia Stellacci, l'incarico di reggenza della direzione generale per lo studente;
alla VIII Commissione (Ambiente) i seguenti incarichi nell'ambito del Ministero delle infrastrutture:
al dottor Marcello Arredi, l'incarico di direttore della direzione generale per le politiche abitative;
all'ingegner Francesco Saverio Campanale, l'incarico di provveditore interregionale per le opere pubbliche per il Lazio, l'Abruzzo e la Sardegna;
al dottor Aldo Cappiello, l'incarico di direttore della direzione generale per gli affari generali e del personale;
all'ingegner Donato Carlea, l'incarico di provveditore interregionale per le opere pubbliche per la Campania e il Molise;
all'ingegner Valentino Chiumarulo, l'incarico di provveditore interregionale per le opere pubbliche per la Puglia e la Basilicata;
al dottor Vincenzo Cinelli, l'incarico di provveditore interregionale per le opere pubbliche per l'Emilia Romagna e le Marche;
all'architetto Ciriaco D'Alessio, l'incarico per l'espletamento di attività di consulenza, studio e ricerca;
all'architetto Gaetano Fontana, l'incarico di direttore della direzione generale per la programmazione, nonché l'incarico di reggenza della direzione generale per le infrastrutture ferroviarie, portuali ed aeroportuali;
all'ingegner Francesco Iadevaia, l'incarico di provveditore interregionale per le opere pubbliche per la Sicilia e la Calabria;
al dottor Celestino Lops, l'incarico di provveditore interregionale per le opere pubbliche per il Piemonte e la Valle d'Aosta;
all'ingegner Mario Mautone, l'incarico di direttore della direzione generale per l'edilizia statale e gli interventi speciali;
all'ingegner Francesco Nola, l'incarico di direttore della direzione generale per le dighe, le infrastrutture idriche ed elettriche;
al dottor Luciano Novella, l'incarico di direttore della direzione generale per lo sviluppo del territorio;
alla dottoressa Maria Pia Pallavicini, l'incarico di provveditore interregionale per le opere pubbliche per la Lombardia e la Liguria;

 all'architetto Costanza Pera, l'incarico di provveditore interregionale per le opere pubbliche per la Toscana e l'Umbria;
all'ingegnere Maria Giovanna Piva, l'incarico di provveditore interregionale per le opere pubbliche per il Veneto, il Trentino-Alto Adige e il Friuli Venezia Giulia;
al dottor Lorenzo Quinzi, l'incarico di direttore della direzione generale per le infrastrutture stradali;
all'ingegner Claudio Rinaldi, l'incarico per l'espletamento di attività di consulenza, studio e ricerca;
alla, IX Commissione (Trasporti) i seguenti incarichi nell'ambito del Ministero delle comunicazioni:
alla dottoressa Rita Forsi, l'incarico di direttore dell'istituto superiore delle comunicazioni e delle tecnologie delle informazioni;
all'ingegner Giuseppe Virgillito, l'incarico di coordinatore delle funzioni connesse alla organizzazione e valorizzazione dei sevizi offerti dal Ministero delle comunicazioni alle istituzioni, alle imprese, ai consumatori e al territorio;
alla X Commissione (Attività produttive) i seguenti incarichi nell'ambito del Ministero dello sviluppo economico:
alla dottoressa Emilia Maria Masiello, l'incarico di direttore dell'ufficio di gabinetto del ministro dello sviluppo economico;
al dottor Camillo Tarchini, l'incarico di direttore del servizio di controllo interno nell'ambito degli uffici di diretta collaborazione del ministro dello sviluppo economico;
alla XI Commissione (Lavoro) i seguenti incarichi:
ai dottori Guido Bolaffi, Emanuele Carabotta, Michele Coppola, Luigi Del Giacco e Saverio Sebastiano Parlato, l'incarico di componenti effettivi del collegio dei sindaci dell'istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL);
ai dottori Ludovico Anselmi, Francesco Cancellaro, Daniela Carlà, Carlo Conte, Michele Pisanello ed Emanuele Sferra, l'incarico di componenti effettivi del collegio dei sindaci dell'istituto nazionale della previdenza sociale (INPS);
alla dottoressa Bruna Bagalino, l'incarico di componente effettivo, anche con funzioni di presidente, al dottor Giuseppe Vincenzo Salvatore Suppa, l'incarico di componente effettivo, con funzioni di vicepresidente, nonché alla dottoressa Anna Concetta Curtilli e al dottor Alfredo Roccella, l'incarico di componenti effettivi, del collegio dei sindaci dell'istituto di previdenza per il settore marittimo (IPSEMA);
alla dottoressa Lea Battistoni, la revoca dell'incarico di direttore della direzione generale della tutela delle condizioni di lavoro, nell'ambito del Ministero del lavoro e della previdenza sociale;
alla XII Commissione (Affari sociali) i seguenti incarichi:
alla dottoressa Maria Teresa Vinci, l'incarico dirigenziale nell'ambito della segreteria tecnica della commissione per le adozioni internazionali, nell'ambito della Presidenza del Consiglio dei ministri;
al dottor Claudio De Giuli, l'incarico di direttore della direzione generale dei farmaci e dispositivi medici, nell'ambito del dipartimento dell'innovazione del Ministero della salute.

Il ministro per i rapporti con il Parlamento e le riforme istituzionali, con lettera in data 10 aprile 2008, ha dato comunicazione, ai sensi dell'articolo 9 della legge 24 gennaio 1978, n. 14, della nomina del signor Vittorio Panizza, a componente del consiglio di indirizzo e

 

vigilanza dell'Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica (INPDAP).

Tale comunicazione è stata trasmessa alla XI Commissione (Lavoro).

Il ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, con lettera in data 17 aprile 2008, ha dato comunicazione, ai sensi dell'articolo 9 della legge 24 gennaio 1978, n. 14, della proroga degli incarichi conferiti al dottor Aldo Cosentino e al dottor Silvano Toso, rispettivamente, di commissario straordinario e di sub commissario dell'Istituto nazionale per la fauna selvatica.

Tale comunicazione è trasmessa alla XIII Commissione (Agricoltura).

 Richieste di parere parlamentare su atti del Governo.

Il ministro dell'economia e delle finanze, con lettera in data 8 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 1, comma 507, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (Legge finanziaria 2007), la richiesta di parere parlamentare sullo schema di decreto ministeriale concernente le variazioni degli accantonamenti operati sulle dotazioni delle unità previsionali di base iscritte nel bilancio dello Stato per l'anno 2008 (239).

Il ministro per i beni e le attività culturali, con lettera in data 11 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 32, comma 2, della legge 28 dicembre 2001, n.448, la richiesta di parere parlamentare sullo schema di decreto ministeriale per il riparto dello stanziamento iscritto nello stato di previsione della spesa del Ministero per i beni e le attività culturali per l'anno 2008, relativo a contributi da erogare ad enti, istituti, associazioni, fondazioni ed altri organismi (240).

Il ministro per i rapporti con il Parlamento e le riforme istituzionali, con lettera in data 10 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 1, commi 1 e 3, della legge 25 febbraio 2008, n. 34, la richiesta di parere parlamentare sullo schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2006/121/CE che modifica la direttiva 67/548/CEE concernente il ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative relative alla classificazione, all'imballaggio e all'etichettatura delle sostanze pericolose per adattarla al regolamento (CE) n. 1907/2006 concernente la registrazione, la valutazione, l'autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH) e che istituisce un'Agenzia europea per le sostanze chimiche (241).

 Comunicazioni relative ad atti e documenti della XVI legislatura.

 Annunzio del mantenimento all'ordine del giorno di proposte di legge d'iniziativa popolare presentate nella XV legislatura.

Ai sensi dell'articolo 107, comma 4, del regolamento, sono mantenute all'ordine del giorno le seguenti proposte di legge, presentate alla Camera nella XV legislatura:
PROPOSTA DI LEGGE D'INIZIATIVA POPOLARE: «Norme generali sul sistema educativo d'istruzione statale nella scuola di base e nella scuola superiore. Definizione dei livelli essenziali delle prestazioni in materia di nidi d'infanzia» (1);
PROPOSTA DI LEGGE D'INIZIATIVA POPOLARE: «Princìpi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque e disposizioni per la ripubblicizzazione del servizio idrico» (2);

 

PROPOSTA DI LEGGE D'INIZIATIVA POPOLARE: «Riforma dell'ordinamento delle professioni intellettuali» (3);
PROPOSTA DI LEGGE D'INIZIATIVA POPOLARE: «Dichiarazione del territorio della Repubblica italiana "zona libera da armi nucleari"» (4).

Saranno stampate e distribuite.

 Annunzio del mantenimento all'ordine del giorno di disegni di legge di conversione presentati nella XV legislatura.

Ai sensi dell'articolo 77, secondo comma, della Costituzione, sono mantenuti all'ordine del giorno i seguenti disegni di legge di conversione di decreti-legge presentati alla Camera nella XV legislatura, relativamente ai quali i termini di conversione non sono ancora scaduti:
«Conversione in legge del decreto-legge 1o aprile 2008, n. 49, recante misure urgenti volte ad assicurare la segretezza della espressione del voto nelle consultazioni elettorali e referendarie» (5);
«Conversione in legge del decreto-legge 8 aprile 2008, n. 59, recante disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi comunitari e l'esecuzione di sentenze della Corte di giustizia delle Comunità europee» (6);
«Conversione in legge del decreto-legge 8 aprile 2008, n. 60, recante disposizioni finanziarie urgenti in materia di trasporti ferroviari regionali» (7);
«Conversione in legge del decreto-legge 8 aprile 2008, n. 61, recante disposizioni finanziarie urgenti in materia di protezione civile» (8).

In considerazione del fatto che la costituzione delle Commissioni permanenti avverrà successivamente, la Presidenza si riserva di comunicare in altra seduta l'assegnazione dei suddetti disegni di legge di conversione.

 Annunzio di proposte di legge.

In data 29 aprile 2008 sono state presentate alla Presidenza le seguenti proposte di legge di iniziativa dei deputati:
BOSSI ed altri: «Delega al Governo per l'attuazione dell'articolo 119 della Costituzione» (9);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE NICCO: «Modifica all'articolo 50 dello Statuto speciale della regione autonoma Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste, concernente la procedura per la modificazione dello Statuto medesimo» (10);
BONIVER: «Istituzione di una lotteria umanitaria» (11);
ZELLER ed altri: «Ratifica ed esecuzione dei Protocolli di attuazione della Convenzione internazionale per la protezione delle Alpi, con annessi, fatta a Salisburgo il 7 novembre 1991» (12);
BRUGGER: «Modifiche al testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 1967, n. 223, in materia di attribuzione del diritto di elettorato attivo nelle elezioni regionali, provinciali, comunali e circoscrizionali ai cittadini che hanno compiuto il sedicesimo anno di età» (13);
BRUGGER: «Delega al Governo per la revisione del trattamento tributario della famiglia mediante l'introduzione del metodo del quoziente familiare» (14);
BRUGGER: «Modifiche agli articoli 33, 34 e 47 del testo unico di cui al decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, in materia di congedi ai genitori lavoratori» (15);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE ZELLER e BRUGGER: «Modifica di articoli della parte seconda della Costituzione, concernenti la forma di Governo, la composizione e le funzioni del Parlamento nonché i limiti di età per l'elettorato attivo e passivo per le elezioni della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica» (16);

 

BRUGGER e ZELLER: «Differimento del termine di cui all'articolo 1, comma 2, terzo periodo, della legge 3 giugno 1999, n. 157, per la presentazione della richiesta, da parte di movimenti o partiti politici, dei rimborsi delle spese per le consultazioni elettorali svoltesi nell'anno 2008 per il rinnovo della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica» (17);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE ZELLER: «Distacco dei comuni di Cortina d'Ampezzo, Livinallongo del Col di Lana e Colle Santa Lucia dalla regione Veneto e loro aggregazione alla regione autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol, ai sensi dell'articolo 132, secondo comma, della Costituzione» (18);
ZELLER e BRUGGER: «Modifiche alla legge 25 maggio 1970, n. 352, in materia di referendum per il distacco di comuni e province da una regione e per l'aggregazione ad altra regione» (19);
BRUGGER: «Disposizioni per l'esercizio del voto per corrispondenza in occasione delle elezioni politiche, europee e amministrative nonché dei referendum previsti dalla Costituzione» (20);
BRUGGER e ZELLER: «Modifiche alla legge 27 dicembre 2001, n. 459, in materia di esercizio del diritto di voto da parte dei cittadini italiani residenti all'estero» (21);
ZELLER ed altri: «Modifiche alla legge 24 gennaio 1979, n. 18, concernente l'elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia» (22);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE ZELLER: «Norme per il riconoscimento della riserva di posti nel consiglio provinciale di Belluno e nel consiglio regionale del Veneto in favore della minoranza linguistica ladina della regione Veneto presente nei territori dei comuni di Cortina d'Ampezzo, Livinallongo del Col di Lana e Colle Santa Lucia» (23);
ZELLER: «Norme per la tutela della minoranza linguistica ladina della regione Veneto» (24);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE ZELLER ed altri: «Modifiche agli statuti delle regioni ad autonomia speciale, concernenti la procedura per la modificazione degli statuti medesimi» (25);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE ZELLER e BRUGGER: «Modifica all'articolo 13 dello Statuto speciale della Regione Friuli Venezia Giulia, in materia di elezione del Consiglio regionale» (26);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE ZELLER e BRUGGER: «Modifiche all'articolo 138 della Costituzione concernenti la procedura per l'approvazione delle leggi costituzionali» (27);
ZELLER ed altri: «Modifica dell'articolo 52 della legge 10 febbraio 1953, n. 62, in materia di composizione della Commissione parlamentare per le questioni regionali» (28);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE ZELLER e BRUGGER: «Disposizioni per l'indizione di un referendum di indirizzo concernente l'autorizzazione alla ratifica dei trattati che comportino un'ulteriore estensione dell'Unione europea» (29);
BRUGGER: «Riconoscimento di ricorrenze religiose quali festività agli effetti civili» (30);
ZELLER e BRUGGER: «Ripristino della festività di San Giuseppe nella data del 19 marzo» (31);
ZELLER e BRUGGER: «Modifiche al testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, in materia di riunioni pubbliche» (32);
ZELLER: «Modifica all'articolo 10 della legge 18 aprile 1975, n. 110, in materia di porto e uso di armi durante rievocazioni storiche e manifestazioni folcloristiche» (33);

 

BRUGGER e ZELLER: «Modifica dell'articolo 639 del codice penale in materia di deturpamento e imbrattamento di cose altrui» (34);
BRUGGER e ZELLER: «Modifiche al codice penale e al codice di procedura penale in materia di atti persecutori» (35);
BRUGGER e ZELLER: «Modifiche al codice civile e altre disposizioni in materia di cognome dei coniugi e dei figli» (36);
ZELLER e BRUGGER: «Istituzione della corte d'appello e della procura generale della Repubblica in Bolzano» (37);
ZELLER e BRUGGER: «Ratifica ed esecuzione della Carta europea delle lingue regionali o minoritarie, fatta a Strasburgo il 5 novembre 1992» (38);
ZELLER e BRUGGER: «Ratifica ed esecuzione del Protocollo aggiuntivo alla Convenzione-quadro europea sulla cooperazione transfrontaliera delle collettività o autorità territoriali, fatto a Strasburgo il 9 novembre 1995» (39);
ZELLER e BRUGGER: «Ratifica ed esecuzione della Convenzione dell'Organizzazione internazionale del lavoro C 169 su popoli indigeni e tribali, fatta a Ginevra il 27 giugno 1989» (40);
BRUGGER e ZELLER: «Disposizioni in favore dei territori di montagna» (41);
BRUGGER: «Modifica alla tabella A allegata al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, in materia di aliquota dell'imposta sul valore aggiunto relativa ai combustibili biogeni» (42);
BRUGGER e ZELLER: «Modifica alla tabella A allegata al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, per la riduzione dell'aliquota dell'imposta sul valore aggiunto relativa ai prodotti di prima necessità per l'infanzia» (43);
ZELLER e BRUGGER: «Modifiche al codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, in materia di limitazioni nella guida e di sanzioni per talune violazioni» (44);
ZELLER: «Norme per l'istituzione e la regolamentazione delle case da gioco sul territorio nazionale» (45);
BRUGGER e ZELLER: «Disciplina del lavoro occasionale in agricoltura» (46);
BRUGGER: «Disposizioni in favore delle madri lavoratrici in materia di età pensionabile» (47);
BRUGGER: «Agevolazioni fiscali e in materia di assegno per il nucleo familiare in favore delle famiglie numerose o con figli disabili e di quelle al di sotto della soglia di povertà» (48);
ZELLER e BRUGGER: «Disposizioni concernenti l'erogazione anticipata dell'assegno di mantenimento a tutela del minore» (49);
BRUGGER e ZELLER: «Disposizioni in materia di riabilitazione attraverso l'ippoterapia» (50);
BRUGGER: «Modifiche al decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 228, concernenti il trasferimento delle imprese agricole costituite in maso chiuso» (51);
BRUGGER: «Modifiche al codice di procedura penale e alla legge 26 luglio 1975, n. 354, per la tutela del rapporto tra detenute madri e figli minori» (52);
BRUGGER e ZELLER: «Nuove disposizioni in materia di affidamento condiviso dei figli» (53);
REALACCI e LUPI: «Misure per il sostegno e la valorizzazione dei comuni con popolazione pari o inferiore a 5.000 abitanti nonché dei comuni compresi nelle aree naturali protette» (54);
REALACCI: «Istituzione del Sistema nazionale delle agenzie ambientali e disciplina dell'Agenzia per la protezione dell'ambiente e per i servizi tecnici» (55);
REALACCI: «Introduzione del titolo VI-bis del libro II del codice penale, in materia di delitti contro l'ambiente» (56);

 

REALACCI: «Istituzione del Parco nazionale di Portofino» (57);
REALACCI: «Disposizioni per la promozione del commercio equo e solidale» (58);
REALACCI: «Disposizioni per la promozione e lo sviluppo della responsabilità sociale delle imprese» (59);
REALACCI e MARIANI: «Norme per la disciplina dell'accesso all'attività imprenditoriale nel settore dell'edilizia» (60);
REALACCI: «Disposizioni per la celebrazione dell'anno 2009 quale anno di Galileo Galilei» (61);
REALACCI: «Disposizioni per la prevenzione e il trattamento dell'endometriosi» (62);
PIZZOLANTE: «Distacco dei comuni di Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant'Agata Feltria e Talamello dalla regione Marche e loro aggregazione alla regione Emilia-Romagna, ai sensi dell'articolo 132, secondo comma, della Costituzione» (63);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE STUCCHI: «Modifiche agli articoli 71 e 75 della Costituzione, in materia di iniziativa legislativa popolare e di referendum abrogativo» (64);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE STUCCHI: «Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione in materia di autonomie provinciali e locali. Attribuzione dello statuto di autonomia provinciale alla provincia di Bergamo» (65);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE STUCCHI: «Nuovo Statuto speciale della regione Friuli Venezia Giulia» (66);
STUCCHI: «Introduzione del capo IV-bis del titolo II della parte prima del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267. Istituzione delle comunità territoriali» (67);
STUCCHI: «Modifica all'articolo 234 del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, concernente l'organo di revisione economico-finanziaria nei piccoli comuni e nelle comunità montane» (68);
STUCCHI: «Modifica all'articolo 9 del testo unico di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, concernente il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo» (69);
STUCCHI: «Istituzione del Nucleo operativo centrale speciale di sicurezza della Polizia di Stato» (70);
STUCCHI: «Istituzione del dipartimento per la polizia privata e dell'albo nazionale degli agenti di polizia privata presso il Ministero dell'interno» (71);
STUCCHI: «Riconoscimento di ricorrenze religiose quali festività agli effetti civili» (72);
STUCCHI: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sui rapporti esistenti tra enti e fondazioni di diritto privato e l'Arma dei carabinieri» (73);
STUCCHI: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sull'applicazione della legge 11 giugno 1974, n. 252, in materia di regolarizzazione della posizione assicurativa dei dipendenti dei partiti politici, delle organizzazioni sindacali e delle associazioni di tutela e rappresentanza della cooperazione» (74);
STUCCHI: «Modifica dell'articolo 661 del codice penale, concernente l'abuso della credulità popolare, e introduzione dell'articolo 421-bis del codice penale, concernente l'abuso della buona fede con intimidazione» (75);
STUCCHI: «Modifica all'articolo 10 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di deducibilità dei premi di assicurazione per la responsabilità civile per i veicoli a motore» (76);

 

STUCCHI: «Abolizione della tassa di concessione governativa sull'utilizzo dei terminali di comunicazione mobile» (77);
STUCCHI: «Istituzione della zona franca di Lampedusa e Linosa» (78);
STUCCHI: «Disposizioni in materia di rilascio del certificato di assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi derivante dalla circolazione dei veicoli» (79);
STUCCHI: «Modifiche all'articolo 15 della legge 24 dicembre 2003, n. 363, in materia di sicurezza nella pratica degli sport invernali» (80);
STUCCHI: «Modifica all'articolo 41 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, in materia di segnalazione acustica o tattile degli attraversamenti stradali per agevolare i soggetti portatori di handicap» (81);
STUCCHI: «Benefìci previdenziali in favore di coloro che assistono portatori di handicap» (82);
STUCCHI: «Modifiche all'articolo 1 del decreto-legge 19 settembre 1992, n. 384, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 novembre 1992, n. 438, e all'articolo 13 della legge 23 dicembre 1994, n. 724, in materia di corresponsione del trattamento pensionistico sospeso al personale della scuola collocato a riposo per dimissioni» (83);
STUCCHI: «Disposizioni per favorire la bonifica degli immobili pubblici e privati dall'amianto» (84);
STUCCHI: «Modifiche all'articolo 2 del regio decreto 29 luglio 1927, n. 1443, e altre disposizioni per la regolamentazione dell'attività estrattiva della marna da cemento» (85);
STUCCHI: «Modifiche alla legge 11 gennaio 1979, n. 12, recante norme per l'ordinamento della professione di consulente del lavoro» (86);
STUCCHI: «Disposizioni per la valorizzazione delle attività artigianali di interesse storico e degli antichi mestieri» (87);
STUCCHI: «Disposizioni in favore delle bande musicali» (88);
STUCCHI: «Disciplina della medicina omeopatica» (89);
STUCCHI: «Istituzione della figura professionale di medico specialista senologo» (90);
STUCCHI: «Concessione di un contributo in favore dell'ente morale "Il Telefono Azzurro"» (91);
STUCCHI: «Modifiche alla legge 11 febbraio 1992, n. 157, recante norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio, in materia di depenalizzazione degli illeciti penali» (92);
TREMAGLIA: «Modifica all'articolo 8 della legge 27 dicembre 2001, n. 459, in materia di requisiti per la candidatura nella circoscrizione Estero» (93);
TREMAGLIA ed altri: «Istituzione della Commissione parlamentare bicamerale per gli italiani all'estero» (94);
LA LOGGIA: «Norme in favore della famiglia e della natalità» (95);
LA LOGGIA: «Norme per la tutela della maternità» (96);
LA LOGGIA: «Introduzione della fiscalità di vantaggio per favorire lo sviluppo delle attività produttive nelle regioni meridionali» (97);
LA LOGGIA: «Disposizioni per la semplificazione e l'accelerazione degli adempimenti relativi all'avvio delle attività imprenditoriali» (98);
DUILIO: «Interventi per la Biblioteca europea di Milano» (99);
DUILIO: «Istituzione dell'Ente "Fondazione Musical italiano"» (100);
ENZO CARRA: «Disposizioni in favore dell'arte contemporanea» (101);

 

VICO: «Disposizioni per il passaggio di personale civile dell'Amministrazione della difesa dall'area professionale A all'area professionale B» (102);
ANGELI: «Modifica all'articolo 1 della legge 5 febbraio 1992, n. 91, concernente il riconoscimento della cittadinanza italiana ai discendenti di coloro che hanno riacquistato la cittadinanza medesima» (103);
ANGELI: «Riapertura dei termini per il riacquisto della cittadinanza italiana» (104);
ANGELI: «Modifiche alla legge 27 dicembre 2001, n. 459, recante norme per l'esercizio del diritto di voto dei cittadini italiani residenti all'estero» (105);
ANGELI: «Istituzione della provincia di Lanciano-Vasto-Ortona» (106);
ANGELI: «Istituzione della "Festa nazionale dell'amicizia"» (107);
ANGELI: «Riforma della disciplina della cooperazione allo sviluppo» (108);
ANGELI: «Disposizioni per il riordino e il rafforzamento della rete consolare italiana» (109);
ANGELI: «Disposizioni in materia di riorganizzazione degli istituti italiani di cultura all'estero» (110);
ANGELI: «Disposizioni per la stabilizzazione del personale a contratto regolato dalla legge italiana in servizio presso le rappresentanze diplomatiche, gli uffici consolari e gli istituti italiani di cultura all'estero» (111);
ANGELI: «Modifica all'articolo 166 del decreto del Presidente della Repubblica 5 gennaio 1967, n. 18, in materia di destinazione degli impiegati assunti a contratto in caso di chiusura di sedi estere del Ministero degli affari esteri» (112);
ANGELI: «Abrogazione della legge 6 novembre 1989, n. 368, recante istituzione del Consiglio generale degli italiani all'estero» (113);
ANGELI: «Istituzione del Consiglio di rappresentanza degli italiani all'estero» (114);
ANGELI: «Istituzione della Scuola telematica in favore dei cittadini italiani residenti all'estero» (115);
ANGELI: «Istituzione del Registro della stampa, delle radio e delle televisioni di informazione e cultura italiana all'estero e contributi in favore dei programmi radiotelevisivi in lingua italiana prodotti o trasmessi all'estero» (116);
ANGELI: «Disposizioni per la promozione e la diffusione della cultura italiana presso le comunità di origine italiana residenti in America Meridionale» (117);
ANGELI: «Istituzione di un fondo per il credito in favore degli italiani all'estero per lo sviluppo del commercio e dell'artigianato» (118);
ANGELI: «Norme in materia di assistenza sanitaria per i cittadini italiani residenti all'estero» (119);
ANGELI: «Disposizioni per l'erogazione dell'assegno sociale agli italiani residenti all'estero» (120);
ANGELI: «Modifica all'articolo 4 della legge 2 agosto 1999, n. 264, per l'introduzione di una riserva di posti nell'accesso ai corsi universitari in favore dei cittadini italiani residenti all'estero» (121);
ANGELI: «Disposizioni per la tutela della qualità della ristorazione italiana nel mondo» (122);
ANGELI: «Disposizioni concernenti interventi contro la violenza sessuale sulle donne» (123);
ANGELI: «Norme per favorire il reinserimento dei detenuti e agevolazioni per le imprese che li assumono» (124);
ANGELI: «Disposizioni per l'utilizzo di terreni agricoli espropriati dallo Stato in favore di cittadini extracomunitari regolarmente residenti in Italia» (125);

 

BOCCIARDO: «Disposizioni concernenti l'impiego di farmaci psicotropi per la cura dei bambini e degli adolescenti» (126);
BOCCIARDO: «Istituzione del Garante per l'infanzia e l'adolescenza» (127);
CECCUZZI e REALACCI: «Disposizioni fiscali per il sostegno delle iniziative in favore del territorio e del patrimonio artistico, promosse dai consorzi volontari di tutela delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche tipiche, per la valorizzazione dei luoghi di provenienza dei prodotti agroalimentari» (128);
CECCUZZI: «Trasferimento del complesso monumentale di San Domenico al comune di San Gimignano per l'adozione di un piano di recupero e di reimpiego del patrimonio storico e architettonico» (129);
LULLI: «Introduzione della legge annuale per la promozione della concorrenza e la tutela dei consumatori» (130);
LULLI: «Disposizioni per la sicurezza dei prodotti tessili e assimilati» (131);
LULLI: «Modifiche al comma 49 dell'articolo 4 della legge 24 dicembre 2003, n. 350, per il rafforzamento della lotta contro la contraffazione di prodotti di provenienza o di origine italiana» (132);
LULLI: «Riapertura del termine per la regolarizzazione delle posizioni assicurative dei lavoratori dipendenti da imprese private, licenziati per motivi politici, religiosi o sindacali» (133);
VICO: «Delega al Governo per la revisione del trattamento tributario della famiglia secondo il metodo del quoziente familiare» (134);
VICO: «Modifiche all'articolo 29 del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, in materia di rilevazione e registrazione degli infortuni sul lavoro» (135);
CARLUCCI e BARBARESCHI: «Legge quadro per lo spettacolo dal vivo» (136);
ASCIERTO: «Delega al Governo per il riordino delle carriere e altre disposizioni concernenti il personale delle Forze di polizia e delle Forze armate» (137);
ASCIERTO: «Nuove norme in materia di rappresentanza dei militari» (138);
ASCIERTO: «Istituzione del "Giorno della memoria dei militari italiani caduti per la pace"» (139);
ASCIERTO: «Disposizioni in materia di porto d'armi per il personale delle Forze armate in servizio permanente» (140);
ASCIERTO: «Disposizioni per l'ammissione dei soggetti fabici all'impiego nelle Forze armate» (141);
ASCIERTO: «Disposizioni per l'erogazione di un'anticipazione sull'indennità di liquidazione di fine servizio in favore del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia» (142);
ASCIERTO: «Incentivi in favore del personale delle Forze di polizia trasferito d'ufficio in sedi disagiate» (143);
ASCIERTO: «Istituzione della "Libera università degli studi sulla criminalità, l'investigazione e la sicurezza"» (144);
ASCIERTO: «Nuove norme in materia di polizia locale» (145);
ASCIERTO: «Nuove norme in materia di sicurezza privata» (146);
ASCIERTO: «Disposizioni in materia di sicurezza negli istituti di credito» (147);
ASCIERTO: «Introduzione dell'articolo 340-bis del codice penale, concernente il reato di oltraggio a un pubblico ufficiale» (148);
ASCIERTO: «Disposizioni in materia di prelievo coattivo di materiale biologico finalizzato all'esecuzione delle analisi del DNA dell'imputato o dell'indagato, nonché in materia di comunicazione e accertamento dei dati clinici dei soggetti affetti da malattie infettive, venuti a contatto con ufficiali e agenti di polizia giudiziaria, medici e personale sanitario» (149);

 

ASCIERTO: «Disposizioni in materia di destinazione e di gestione dei beni confiscati ad organizzazioni criminali» (150);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE TOMMASO FOTI: «Modifica all'articolo 6 della Costituzione, concernente il rispetto e la protezione delle lingue storiche e degli idiomi locali» (151);
TOMMASO FOTI: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul ciclo dei rifiuti e sulle attività illecite ad esso connesse» (152);
TOMMASO FOTI: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno dell'immigrazione clandestina» (153);
TOMMASO FOTI: «Istituzione del Giorno del ricordo delle vittime cadute nei gulag sovietici» (154);
TOMMASO FOTI e RAISI: «Modifica dell'articolo 589 del codice penale, in materia di omicidio colposo» (155);
TOMMASO FOTI: «Norme contro la pratica e lo sfruttamento della prostituzione» (156);
TOMMASO FOTI: «Divieto, a carico degli autori di efferati delitti, di trarre beneficio economico da opere ispirate ai loro crimini e di utilizzare il loro nome o le loro immagini a fini pubblicitari» (157);
TOMMASO FOTI e RAISI: «Modifiche alla legge 26 luglio 1975, n. 354, in materia di permessi premio e di misure alternative alla detenzione, e agli articoli 444 e 656 del codice di procedura penale, in materia di applicazione della pena su richiesta e di sospensione dell'esecuzione delle pene detentive» (158);
TOMMASO FOTI: «Istituzione della corte d'appello e della corte di assise d'appello di Parma» (159);
TOMMASO FOTI: «Disciplina della professione di ottico-optometrista» (160);
TOMMASO FOTI: «Modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, e alla legge 27 dicembre 1997, n. 449, concernenti l'abolizione del sostituto d'imposta» (161);
TOMMASO FOTI: «Modifica all'articolo 10 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di deducibilità dei contributi versati per i portieri di stabili» (162);
TOMMASO FOTI: «Modifiche al decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, in materia di esenzione dell'abitazione principale dall'imposta comunale sugli immobili» (163);
TOMMASO FOTI: «Modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, in materia di corresponsione dell'imposta sul valore aggiunto da parte delle piccole e medie imprese» (164);
TOMMASO FOTI: «Disposizioni per contrastare l'evasione dell'imposta sul valore aggiunto nell'importazione e nel commercio di pneumatici e concessione di un'agevolazione tributaria per l'acquisto di pneumatici ricostruiti» (165);
TOMMASO FOTI: «Disposizioni concernenti il trattamento fiscale delle somme percepite a titolo di rimborso di spese per lo svolgimento di attività di volontariato» (166);
TOMMASO FOTI: «Abrogazione dell'articolo 21 delle norme di cui al regio decreto 13 febbraio 1933, n. 215, in materia di riscossione dei contributi di bonifica» (167);
TOMMASO FOTI: «Disposizioni in materia di contributi e di affidamento di servizi alle associazioni di protezione ambientale» (168);
TOMMASO FOTI: «Disposizioni per la riqualificazione dei centri storici e dei "borghi antichi d'Italia"» (169);
TOMMASO FOTI: «Disposizioni per la tutela del carattere storico, architettonico

 

e ambientale e per la valorizzazione turistica dell'itinerario denominato "Via Francigena"» (170);
TOMMASO FOTI: «Abrogazione dei commi 5 e 6 dell'articolo 3 del decreto legislativo 16 settembre 1996, n. 564, in materia di contribuzione previdenziale per i lavoratori che svolgono attività sindacale» (171);
TOMMASO FOTI: «Disposizioni in materia di contributi pensionistici dei lavoratori dipendenti che ricoprono cariche sindacali» (172);
TOMMASO FOTI: «Modifiche all'articolo 2 della legge 13 maggio 1985, n. 190, e altre disposizioni in materia di riconoscimento giuridico e di rappresentanza sindacale dei quadri intermedi» (173);
TOMMASO FOTI: «Istituzione del servizio gratuito di teleassistenza e di telesoccorso sanitari per gli anziani, i portatori di handicap grave e i malati cronici non ricoverati in strutture sanitarie» (174);
PINI: «Modifica del titolo IV del testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, concernente la disciplina delle attività e delle agenzie di sicurezza privata ausiliaria» (175);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE PINI: «Istituzione della Regione Romagna» (176);
PINI: «Distacco dei comuni di San Leo, Pennabilli, Novafeltria, Sant'Agata Feltria, Talamello, Casteldelci e Maiolo dalla provincia di Pesaro e Urbino e dalla regione Marche e loro aggregazione alla provincia di Rimini e alla regione Emilia-Romagna, ai sensi dell'articolo 132, secondo comma, della Costituzione» (177);
PINI: «Disposizione per la tutela del patrimonio linguistico romagnolo e delle sue varianti locali» (178);
PINI: «Istituzione della corte d'appello di Forlì» (179);
PINI: «Istituzione dell'università degli studi della Romagna» (180);
BELTRANDI ed altri: «Norme sulla tutela della dignità della vita e disciplina dell'eutanasia» (181);
BELTRANDI ed altri: «Legge quadro in materia di libertà e diritto di informazione e di servizio pubblico radiotelevisivo nonché delega al Governo per l'adozione di nuove norme in materia di uso efficiente dello spettro elettromagnetico» (182);
BELTRANDI ed altri: «Legge quadro in materia di libertà e diritto di informazione e delega al Governo per l'emanazione di nuove norme in materia di uso efficiente dello spettro elettromagnetico» (183);
BELTRANDI ed altri: «Disposizioni in materia di libertà e diritto di informazione e di servizio pubblico radiotelevisivo» (184);
BELTRANDI ed altri: «Modifiche alla legge 22 aprile 1941, n. 633, per l'apertura del mercato dell'intermediazione dei diritti d'autore e dei diritti connessi» (185);
BELTRANDI ed altri: «Modifiche alla legge 22 aprile 1941, n. 633, in materia di archivi audiovisivi degli enti pubblici e di riproduzione privata dei fonogrammi e videogrammi dai medesimi messi a disposizione del pubblico» (186);
BELTRANDI ed altri: «Modifiche alla legge 22 aprile 1941, n. 633, in materia di comunicazione di opere al pubblico da parte di persone fisiche che scambiano archivi attraverso reti digitali per fini personali e senza scopo di lucro, nonché di riproduzione privata dei fonogrammi e videogrammi dalle medesime messi a disposizione del pubblico» (187);
GARAGNANI: «Princìpi fondamentali in materia di diritto allo studio e di libertà di scelta del percorso educativo» (188);

 

GARAGNANI: «Nuove norme in materia di parità scolastica» (189);
GARAGNANI: «Modifiche al testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di agevolazioni tributarie in favore delle nuove imprese costituite da giovani imprenditori» (190);
GARAGNANI: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla violenza politica negli anni 1944-1948» (191);
GARAGNANI: «Disposizioni per la celebrazione del 18 aprile 1948 quale "Giornata della democrazia italiana"» (192);
MURGIA: «Modifica dell'articolo 1 del regio decreto-legge 21 febbraio 1938, n. 246, convertito dalla legge 4 giugno 1938, n. 880, in materia di abbonamento alle radioaudizioni» (193);
MURGIA: «Riduzione al 4 per cento dell'aliquota dell'imposta sul valore aggiunto per i prodotti musicali, audiovisivi e informatici» (194);
MURGIA: «Disposizioni per la concessione di un credito d'imposta per la frequenza di corsi post-universitari all'estero» (195);
MURGIA: «Istituzione di un Fondo per il microcredito» (196);
MURGIA: «Istituzione della Giornata nazionale in memoria delle vittime di tragedie causate dall'incuria dell'uomo e dalle calamità naturali» (197);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE CIRIELLI: «Modifica dell'articolo 27 della Costituzione in materia di responsabilità penale» (198);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE CIRIELLI: «Modifica all'articolo 111 della Costituzione in materia di tutela delle vittime di reati e delle persone danneggiate da reati» (199);
CIRIELLI: «Disposizioni in materia di concessione della cittadinanza italiana a cittadini somali che hanno frequentato le Accademie militari e le Scuole ufficiali italiane» (200);
CIRIELLI: «Disposizioni in materia di riordino delle circoscrizioni dei collegi uninominali per l'elezione del consiglio provinciale di Salerno» (201);
CIRIELLI: «Introduzione dell'articolo 187-bis del codice penale e altre disposizioni in materia di risarcimento dei danni da parte dello Stato in favore delle vittime di reati» (202);
CIRIELLI: «Introduzione dell'articolo 640-bis.1 del codice penale in materia di truffa ai danni di soggetti minori o anziani» (203);
CIRIELLI: «Introduzione degli articoli 660-bis e 660-ter del codice penale in materia di molestie persistenti» (204);
CIRIELLI: «Modifiche alla legge 27 dicembre 1956, n. 1423, e alla legge 22 maggio 1975, n. 152, per l'applicazione di misure di prevenzione al fine di contrastare la pedofilia» (205);
CIRIELLI: «Disposizioni in materia di cumulabilità tra l'indennità mensile per servizio di istituto e l'indennità di aeronavigazione o di volo del personale delle Forze di polizia» (206);
CIRIELLI: «Modifica all'articolo 17 della legge 23 marzo 1983, n. 78, in materia di cumulabilità delle indennità operative dei piloti e dei paracadutisti dell'Aeronautica militare» (207);
CIRIELLI: «Modifiche all'articolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di detraibilità di spese sostenute per l'utilizzo di mezzi pubblici di trasporto» (208);
CIRIELLI: «Disposizioni in materia di interventi di ripristino, recupero, manutenzione e salvaguardia degli agrumeti caratteristici del territorio insulare e delle

 

fasce costiere di particolare pregio paesaggistico e a rischio di dissesto idrogeologico» (209);
CIRIELLI: «Delega al Governo per l'adozione di uno "statuto partecipativo" delle imprese finalizzato alla partecipazione dei lavoratori alla gestione e ai risultati dell'impresa» (210);
CIRIELLI: «Modifiche alla legge 11 febbraio 1992, n. 157, recante norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio» (211);
MAZZOCCHI: «Agevolazioni fiscali per l'acquisto di mobili e accessori per l'arredamento della prima casa da parte di nuove coppie» (212);
MAZZOCCHI: «Disposizioni in favore delle imprese che subiscono ritardi nei pagamenti da parte della pubblica amministrazione» (213);
MAZZOCCHI: «Modifica all'articolo 92 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di valutazione delle rimanenze nei settori tessile, dell'abbigliamento e calzaturiero» (214);
MAZZOCCHI: «Disposizioni di razionalizzazione del sistema del credito finanziario» (215);
MAZZOCCHI: «Costituzione della Società per l'intermediazione finanziaria specializzata a favore delle piccole e medie imprese» (216);
MAZZOCCHI: «Istituzione del Fondo per il sostegno alle piccole imprese in stato di difficoltà temporanea» (217);
MAZZOCCHI: «Modifica all'articolo 2598 del codice civile, in materia di concorrenza sleale, e disposizioni per la repressione della contraffazione e dell'abusivismo commerciale» (218);
MAZZOCCHI: «Istituzione del sistema obbligatorio di tracciabilità di filiera dei prodotti» (219);
MAZZOCCHI: «Disciplina dell'attività di produzione e commercializzazione del pane» (220);
MAZZOCCHI: «Disposizioni a tutela della concorrenza nel settore dei centri commerciali (outlet)» (221);
MAZZOCCHI: «Norme per la tutela e la valorizzazione delle botteghe storiche di interesse artistico e degli antichi mestieri» (222);
MAZZOCCHI: «Disciplina degli esercizi di telefonia e delle strutture assimilate» (223);
MAZZOCCHI: «Norme per la tutela dell'attività di videonoleggio» (224);
MAZZOCCHI: «Regolamentazione del settore dei materiali gemmologici in commercio» (225);
MAZZOCCHI: «Disciplina delle attività di tatuaggio e piercing e delle pratiche correlate» (226);
MAZZOCCHI: «Istituzione della Festa nazionale della famiglia e del Premio nazionale della famiglia d'Italia» (227);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE PAOLO RUSSO: «Modifica dell'articolo 9 della Costituzione, in materia di tutela dell'ecosistema e delle biodiversità» (228);
PAOLO RUSSO: «Istituzione della festa nazionale del 17 marzo per la celebrazione della proclamazione dell'Italia unita» (229);
PAOLO RUSSO: «Riforma della disciplina delle professioni intellettuali» (230);
PAOLO RUSSO: «Disposizioni sull'intrasmissibilità dell'immobile abusivo all'erede» (231);
PAOLO RUSSO: «Disposizioni per la tutela dei diritti patrimoniali derivanti dalla compravendita di beni immobili» (232);

 

PAOLO RUSSO: «Nuove disposizioni per il contrasto dei reati di violenza sessuale» (233);
PAOLO RUSSO: «Modifiche al codice penale e altre disposizioni concernenti i delitti contro l'ambiente» (234);
PAOLO RUSSO: «Disposizioni per il riconoscimento del trattamento normativo ed economico previsto per i medici del Servizio sanitario nazionale convenzionati con le aziende sanitarie locali in favore dei medici fiscali dell'Istituto nazionale della previdenza sociale» (235);
PAOLO RUSSO: «Modifica all'articolo 1 della legge 25 febbraio 1992, n. 210. Indennizzo a favore dei soggetti che abbiano riportato menomazioni permanenti a causa di errori terapeutici durante il ricovero presso strutture sanitarie pubbliche» (236);
PAOLO RUSSO: «Norme per la prevenzione e la cura delle malattie che comportano trombofilie» (237);
PAOLO RUSSO: «Istituzione del Museo della produzione alimentare della regione Campania» (238);
PAOLO RUSSO: «Istituzione del Museo della pasta alimentare della regione Campania» (239);
PAOLO RUSSO: «Istituzione del Museo enologico della regione Campania» (240);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE MAURIZIO TURCO ed altri: «Modifica degli articoli 7, 8 e 19 della Costituzione, per il rafforzamento della laicità della Repubblica» (241);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE MAURIZIO TURCO ed altri: «Norme sul finanziamento della Chiesa cattolica e delle altre confessioni religiose attraverso un'addizionale ecclesiastica all'imposta sul reddito delle persone fisiche» (242);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE MAURIZIO TURCO ed altri: «Modifica all'articolo 57 della legge 20 maggio 1985, n. 222, concernente l'abolizione della designazione di tre componenti del consiglio di amministrazione del Fondo edifici di culto da parte della Conferenza episcopale italiana» (243);
MAURIZIO TURCO ed altri: «Disposizioni per l'attuazione dell'articolo 49 della Costituzione in materia di democrazia interna dei partiti politici e norme in materia di finanziamenti pubblici e privati destinati ai medesimi soggetti. Delega al Governo per l'emanazione di un testo unico delle leggi concernenti l'organizzazione e il finanziamento dei partiti politici» (244);
BERNARDINI ed altri: «Norme per il contenimento dei costi della politica, delle istituzioni e delle pubbliche amministrazioni» (245);
MAURIZIO TURCO ed altri: «Nuove disposizioni per il controllo della finanza pubblica e per la redazione dei documenti di bilancio dello Stato» (246);
FARINA COSCIONI ed altri: «Modifiche al codice civile in materia di decadenza del genitore dalla potestà sui figli» (247);
FARINA COSCIONI ed altri: «Modifica all'articolo 3 della legge 1o dicembre 1970, n. 898, in materia di rapporto tra separazione dei coniugi e domanda di scioglimento del matrimonio» (248);
FARINA COSCIONI ed altri: «Modifiche al codice civile in materia di assegnazione della casa familiare nei procedimenti di separazione e di scioglimento del matrimonio» (249);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE BERNARDINI ed altri: «Modifica dell'articolo 112 della Costituzione. Abolizione dell'obbligatorietà dell'azione penale» (250);
BERNARDINI ed altri: «Delega al Governo per la separazione delle carriere dei magistrati» (251);

 

BERNARDINI ed altri: «Modifiche alla legge 13 aprile 1988, n. 117, in materia di responsabilità civile dei magistrati» (252);
BERNARDINI ed altri: «Modifiche all'articolo 16 dell'ordinamento giudiziario di cui al regio decreto 30 gennaio 1941, n. 12, concernenti l'abolizione della possibilità di assunzione di incarichi extragiudiziari da parte dei magistrati» (253);
BERNARDINI ed altri: «Modifiche al codice di procedura civile e al codice di procedura penale in materia di perentorietà dei termini» (254);
BERNARDINI ed altri: «Modifiche all'articolo 303 del codice di procedura penale, per la riduzione dei termini di durata massima della custodia cautelare, e all'articolo 54 della legge 26 luglio 1975, n. 354, in materia di semplificazione delle procedure per la liberazione anticipata» (255);
MAURIZIO TURCO ed altri: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulle vicende che hanno determinato la morte di Giorgiana Masi e il ferimento di alcuni cittadini» (256);
MECACCI ed altri: «Norme in materia di raccolta, uso, conservazione e cancellazione di dati georeferenziati o cronoreferenziati, contenenti identificatori univoci di utente, effettuati mediante apparecchiature automatiche» (257);
MAURIZIO TURCO ed altri: «Disposizioni per l'attuazione dell'articolo 39 della Costituzione in materia di democrazia interna dei sindacati e norme in materia di finanziamenti pubblici e privati destinati ai medesimi soggetti. Delega al Governo per l'emanazione di un testo unico delle leggi concernenti l'organizzazione e il finanziamento dei sindacati» (258);
ZAMPARUTTI ed altri: «Soppressione delle trattenute per la riscossione delle quote associative e sindacali tramite gli enti previdenziali e disposizioni concernenti gli accordi fra privati per il versamento di tali quote» (259);
ZAMPARUTTI ed altri: «Modifiche alla legge 30 marzo 2001, n. 152, in materia di disciplina degli istituti di patronato e di assistenza sociale, e abolizione del finanziamento pubblico dei patronati sindacali» (260);
ZAMPARUTTI ed altri: «Disciplina dei licenziamenti individuali» (261);
ZAMPARUTTI ed altri: «Modifiche alla legge 18 dicembre 1973, n. 877, per la liberalizzazione del lavoro a domicilio» (262);
ZAMPARUTTI ed altri: «Modifiche alla legge 24 dicembre 2007, n. 247, in materia di svolgimento di mansioni usuranti, disciplina del contratto a termine, lavoro intermittente e contratto di somministrazione di lavoro a tempo indeterminato» (263);
ZAMPARUTTI ed altri: «Modifiche al testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124, e al decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 479. Abolizione del monopolio legale dell'INAIL in materia di assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali» (264);
MECACCI ed altri: «Ratifica ed esecuzione della Carta europea delle lingue regionali o minoritarie, fatta a Strasburgo il 5 novembre 1992» (265);
MECACCI ed altri: «Ratifica ed esecuzione del Protocollo n. 12 alla Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, fatto a Roma il 4 novembre 2000» (266);
MECACCI ed altri: «Ratifica ed esecuzione del Protocollo n. 13 alla Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, relativo all'abolizione della pena di morte in qualsiasi circostanza, fatto a Vilnius il 3 maggio 2002» (267);

 

MECACCI ed altri: «Ratifica ed esecuzione della Convenzione penale del Consiglio d'Europa sulla corruzione, fatta a Strasburgo il 27 gennaio 1999, e della Convenzione civile del Consiglio d'Europa sulla corruzione, fatta a Strasburgo il 4 novembre 1999» (268);
MECACCI ed altri: «Ratifica ed esecuzione della Convenzione del Consiglio d'Europa sul riciclaggio, la ricerca, il sequestro e la confisca dei proventi di reato e sul finanziamento del terrorismo, fatta a Varsavia il 16 maggio 2005» (269);
ZAMPARUTTI ed altri: «Istituzione e ordinamento del Corpo della polizia tributaria» (270);
ZAMPARUTTI ed altri: «Modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, concernenti l'abolizione del sostituto d'imposta» (271);
ZAMPARUTTI ed altri: «Abrogazione dell'articolo 2 del decreto-legge 31 maggio 1994, n. 332, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 1994, n. 474, e dei commi da 228 a 231 dell'articolo 4 della legge 24 dicembre 2003, n. 350, in materia di poteri speciali attribuiti al Ministro dell'economia e delle finanze nei riguardi delle società privatizzate, nonché dei commi da 381 a 384 dell'articolo 1 della legge 23 dicembre 2005, n. 266, concernenti altri strumenti di controllo societario» (272);
BERNARDINI ed altri: «Disposizioni per agevolare la costruzione, la ristrutturazione e l'alienazione delle infrastrutture sportive» (273);
FARINA COSCIONI ed altri: «Disposizioni per la protezione del suolo» (274);
FARINA COSCIONI ed altri: «Disposizioni relative al calcolo e all'addebito dei consumi idrici nelle unità immobiliari, al fine di favorire il risparmio dell'acqua» (275);
FARINA COSCIONI ed altri: «Modifiche alla legge 22 maggio 1978, n. 194, recante norme per la tutela sociale della maternità e sull'interruzione volontaria della gravidanza» (276);
ZAMPARUTTI ed altri: «Modifiche all'articolo 63 della legge 23 dicembre 1978, n. 833. Abolizione dell'obbligo di iscrizione al Servizio sanitario nazionale per l'assicurazione obbligatoria contro le malattie» (277);
FARINA COSCIONI ed altri: «Modifiche all'articolo 3-bis del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, per la riforma delle procedure di selezione dei direttori generali delle aziende sanitarie locali e delle aziende ospedaliere» (278);
FARINA COSCIONI ed altri: «Disposizioni per la tutela del benessere degli animali domestici in allevamento intensivo» (279);
MARIO PEPE (Pdl): «Introduzione dell'articolo 329-bis del codice di procedura penale, recante divieto di pubblicazione e diffusione sui mezzi di informazione del nome del pubblico ministero durante le indagini preliminari» (280);
MARIO PEPE (Pdl): «Istituzione di case da gioco stagionali nei comuni di Anzio e di Ariccia» (281);
MARIO PEPE (Pdl): «Modifiche alla legge 9 ottobre 1970, n. 740, recante l'ordinamento delle categorie di personale sanitario addetto agli istituti di prevenzione e pena non appartenente ai ruoli organici dell'Amministrazione penitenziaria» (282);
MARIO PEPE (Pdl): «Disposizioni per la corresponsione di borse di studio ai medici specializzandi ammessi alle scuole di specializzazione dal 1983 al 1991» (283);
SERENI: «Riconoscimento dell'inno di Mameli "Fratelli d'Italia" quale inno ufficiale della Repubblica» (284);
SERENI: « Disposizioni in materia di statistiche di genere» (285);

 

SERENI: «Disposizioni per la promozione della piena partecipazione delle persone sorde alla vita collettiva» (286);
SERENI: «Disposizioni in materia di riorganizzazione degli istituti italiani di cultura all'estero» (287);
SERENI: «Nuove disposizioni in materia di cooperazione allo sviluppo» (288);
SERENI: «Norme per la disciplina dei "centri benessere"» (289);
JANNONE: «Disposizioni per l'informazione al Parlamento in materia di intercettazioni delle comunicazioni» (290);
JANNONE: «Modifiche al codice penale e altre disposizioni in materia di omicidio colposo e di lesioni personali, nonché istituzione di un Fondo di garanzia per le vittime di tali reati» (291);
JANNONE: «Introduzione dell'articolo 605-bis del codice penale, in materia di sequestro di persona di età minore di dodici anni» (292);
JANNONE: «Disposizioni per prevenire il deturpamento dei beni esposti alla pubblica fede» (293);
JANNONE: «Modifiche al codice penale in materia di abuso della credulità popolare» (294);
JANNONE: «Modifiche alla legge 4 maggio 1983, n. 184, per la semplificazione delle procedure relative alle adozioni nazionali» (295);
JANNONE: «Disposizioni in materia di gestione dei beni mobili registrati oggetto di sequestro o confisca a seguito di procedimenti penali» (296);
JANNONE: «Istituzione di un fondo per la gestione delle somme oggetto di sequestro o confisca a seguito di procedimenti penali» (297);
JANNONE: «Delega al Governo per l'adozione di disposizioni volte a disciplinare il reclutamento delle cittadine italiane nel Corpo militare della Croce rossa italiana» (298);
JANNONE: «Destinazione di una quota del 5 per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche a finalità scelte dai contribuenti» (299);
JANNONE: «Soppressione del sovracanone per l'abbonamento alle radioaudizioni dovuto dalle strutture ricettive» (300);
JANNONE: «Agevolazioni fiscali in favore delle associazioni e degli organismi di volontariato» (301);
JANNONE: «Disposizioni per l'incentivazione del finanziamento privato degli organismi non lucrativi» (302);
JANNONE: «Modifica all'articolo 19 della legge 28 dicembre 2005, n. 262, in materia di ridefinizione dell'assetto proprietario della Banca d'Italia» (303);
JANNONE: «Disposizioni per la trasformazione delle banche popolari quotate nei mercati regolamentati in società per azioni di diritto speciale» (304);
JANNONE: «Modifica all'articolo 30 del testo unico di cui al decreto legislativo 1o settembre 1993, n. 385, per l'innalzamento dei limiti al possesso di azioni delle banche popolari quotate nei mercati regolamentati» (305);
JANNONE: «Disciplina dei fondi di investimento alternativi» (306);
JANNONE: «Disposizioni in favore dei risparmiatori titolari di obbligazioni di emittenti pubblici della Repubblica argentina» (307);
JANNONE: «Modifiche alla legge 22 febbraio 2000, n. 28, in materia di accesso ai mezzi di informazione nelle campagne elettorali e referendarie» (308);
JANNONE: «Disposizioni per l'esenzione dal pagamento dei pedaggi autostradali in caso di blocco del traffico» (309);
JANNONE: «Disposizioni per il rilancio del settore turistico» (310);
JANNONE: «Disposizioni in materia di concessione di beni demaniali compresi

 

in aree con accertata vocazione turistica per finalità ricettive e turistico-ricreative» (311);
JANNONE: «Regolamentazione dell'istituzione di case da gioco sul territorio nazionale» (312);
JANNONE: «Disposizioni per la prevenzione e la cura del morbo di Alzheimer e delle patologie correlate» (313);
JANNONE: «Disposizioni per favorire l'accesso dei portatori di handicap alle strutture sportive aperte al pubblico» (314);
JANNONE: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla vicenda Telecom Italia» (315);
JANNONE: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite nel calcio professionistico» (316);
QUARTIANI: «Modifica all'articolo 7 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, in materia di sosta di veicoli» (317);
QUARTIANI: «Modifiche al testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361, in materia di elezione della Camera dei deputati, e al testo unico di cui al decreto legislativo 20 dicembre 1993, n. 533, in materia di elezione del Senato della Repubblica, per l'introduzione del sistema elettorale proporzionale con circoscrizioni provinciali, nonché disposizioni relative allo svolgimento di elezioni primarie per la designazione dei candidati» (318);
QUARTIANI: «Modifica all'articolo 73 del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in materia di attribuzione dei seggi nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti» (319);
QUARTIANI: «Disposizioni per l'utilizzazione dei terreni di montagna abbandonati» (320);
QUARTIANI e FRONER: «Legge per la montagna» (321);
BARBIERI ed altri: «Norme in materia previdenziale in favore dei lavoratori che assistono familiari gravemente disabili» (322);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE STEFANI: «Distacco dei comuni di Asiago, Conco, Enego, Foza, Gallio, Lusiana, Roana e Rotzo dalla regione Veneto e loro aggregazione alla regione autonoma Trentino-Alto Adige, ai sensi dell'articolo 132, secondo comma, della Costituzione» (323);
STEFANI: «Norme in materia di riduzione dell'indennità parlamentare e di deducibilità dal reddito dei contributi devoluti dai parlamentari e dai consiglieri regionali ai rispettivi partiti o movimenti politici» (324);
STEFANI: «Modifiche al libro II del codice civile in materia di devoluzione dell'eredità al comune, in mancanza di altri successibili, per finalità sociali» (325);
STEFANI: «Modifiche all'articolo 25 del decreto legislativo 22 maggio 1999, n. 251, concernente le sanzioni per la violazione della disciplina dei titoli e dei marchi di identificazione dei metalli preziosi» (326);
STEFANI: «Modifica all'articolo 1 del decreto-legge 9 ottobre 1989, n. 338, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 dicembre 1989, n. 389, in materia di assoggettamento a contribuzione degli elementi accessori della retribuzione» (327);
STEFANI: «Disposizioni per la tutela e la promozione della ristorazione italiana nel mondo» (328);
MARIANI: «Princìpi fondamentali per il governo del territorio. Delega al Governo in materia di fiscalità urbanistica e immobiliare» (329);
MARIANI: «Modifiche al codice di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, per l'accelerazione e la semplificazione delle procedure relative all'intervento di soggetti privati nella realizzazione di opere pubbliche» (330);

 

SCHIRRU ed altri: «Norme in materia previdenziale in favore dei lavoratori che assistono familiari gravemente disabili» (331);
BELLOTTI: «Modifiche al decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 228, in materia di attività degli imprenditori agricoli nel campo della protezione civile e della salvaguardia del territorio» (332);
BELLOTTI: «Modifiche alle leggi 6 dicembre 1991, n. 394, e 11 febbraio 1992, n. 157, in materia di caccia e di parchi naturali» (333);
BELLOTTI: «Legge-quadro in materia di raccolta e commercializzazione dei funghi epigei» (334);
BELLOTTI: «Disposizioni per la riorganizzazione e la promozione dell'agricoltura biologica» (335);
BELLOTTI: «Disposizioni in materia di acquacoltura biologica» (336);
BELLOTTI: «Disposizioni per incentivare la produzione e l'impiego di biocarburanti derivanti da biomasse» (337);
BELLOTTI: «Istituzione del Ministero delle bioenergie» (338);
BELLOTTI: «Disposizioni per la riattivazione delle centrali nucleari esistenti nel territorio nazionale e per la costruzione e l'esercizio di nuovi impianti nucleari» (339);
BELLOTTI: «Disposizioni concernenti l'etichettatura dei prodotti conformi a princìpi etici» (340);
BELLOTTI: «Disposizioni per la promozione del patrimonio gastronomico polesano» (341);
BELLOTTI: «Istituzione dell'aeroporto dell'Alto Polesine» (342);
BELLOTTI: «Disposizioni in materia di somministrazione di ossigeno a scopo terapeutico» (343);
BELLOTTI: «Disciplina delle attività subacquee e iperbariche» (344);
BELLOTTI: «Disposizioni in materia di intitolazione di piazze e strade pubbliche» (345);
BELLOTTI: «Istituzione del Museo nazionale di storia contemporanea "Nicola Badaloni"» (346);
BRIGANDÌ: «Disposizioni in materia di indennità spettante ai membri del Parlamento, nonché di remunerazioni, indennità e pensioni corrisposte dallo Stato o da enti statali e di finanziamenti erogati da soggetti pubblici» (347);
BRIGANDÌ: «Disposizioni per la regolamentazione dell'esercizio della prostituzione» (348);
DE POLI: «Istituzione del Garante nazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza» (349);
DE POLI: «Norme di principio e interventi per la promozione e il sostegno della famiglia» (350);
DE POLI: «Riconoscimento della lingua italiana dei segni» (351);
DE POLI: «Modifiche al codice penale e altre disposizioni concernenti i delitti contro la vita e l'incolumità individuale, nonché istituzione del Fondo di garanzia per le vittime di reati» (352);
DE POLI: «Disposizioni per l'eguaglianza tra le associazioni costituite per la rappresentanza e la tutela delle persone affette da minorazioni, nonché istituzione della Consulta nazionale per il superamento dell'handicap» (353);
DE POLI: «Aumento del trattamento minimo di pensione per i coltivatori diretti, i coloni, i mezzadri e gli imprenditori agricoli a titolo principale» (354);
DELFINO: «Norme per la prevenzione, la cura e la riabilitazione dell'autismo e disposizioni per l'assistenza alle famiglie delle persone affette da questa malattia» (355);
DELFINO: «Istituzione dell'Agenzia per l'utilizzo delle risorse idriche» (356);

 

DELFINO: «Disposizioni per lo sviluppo e la valorizzazione della produzione agroenergetica» (357);
DELFINO: «Disciplina della tutela e della valorizzazione delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei vini» (358);
DELFINO: «Disposizioni per lo sviluppo e la commercializzazione dei prodotti dell'agricoltura biologica» (359);
VOLONTÈ: «Princìpi fondamentali in materia di ricerca scientifica e tecnologica a sostegno dell'innovazione per i settori produttivi, disposizioni per il coordinamento, la programmazione e la valutazione della politica nazionale relativa alla ricerca scientifica e tecnologica, nonché delega al Governo per il riordino degli enti di ricerca» (360);
VOLONTÈ: «Disposizioni in materia di donazione e di utilizzo a fini terapeutici e di ricerca di cellule staminali fetali, di cellule staminali da cordone ombelicale e di cellule staminali adulte» (361);
VOLONTÈ: «Disciplina della ricerca e della sperimentazione biogenetica» (362);
VOLONTÈ: «Modifica dell'articolo 1 del codice civile in materia di riconoscimento della capacità giuridica ad ogni essere umano» (363);
VOLONTÈ: «Introduzione dell'articolo 577-bis del codice penale concernente il reato di procurato aborto» (364);
VOLONTÈ: «Modifiche alla legge 22 maggio 1978, n. 194, in materia di lotta contro l'aborto» (365);
VOLONTÈ: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sull'attuazione della legge 22 maggio 1978, n. 194, in materia di prevenzione dell'aborto volontario e di funzionamento dei consultori» (366);
VOLONTÈ: «Delega al Governo per la riorganizzazione del tribunale di Milano» (367);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE VOLONTÈ: «Modifica all'articolo 33 della Costituzione, in materia di parità scolastica» (368);
VOLONTÈ: «Disposizioni generali di indirizzo per l'innovazione del sistema educativo» (369);
VOLONTÈ: «Disposizioni per il rimborso delle spese sostenute per il pagamento delle rette scolastiche» (370);
VOLONTÈ: «Norme per la determinazione degli organici dei posti di sostegno nella scuola primaria e nella scuola dell'infanzia» (371);
VOLONTÈ: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno del terrorismo in Italia» (372);
VOLONTÈ: «Norme in materia di partecipazione agli utili da parte dei lavoratori dipendenti delle piccole imprese» (373);
VOLONTÈ: «Istituzione dell'Agenzia nazionale per la mobilità e l'occupazione dei dirigenti di azienda» (374);
VOLONTÈ: «Modifiche alla legge 29 marzo 1985, n. 113, recante aggiornamento della disciplina del collocamento al lavoro e del rapporto di lavoro dei centralinisti non vedenti» (375);
VOLONTÈ: «Norme per il rilascio di un contrassegno speciale per il parcheggio ai malati cronici» (376);
VOLONTÈ: «Aumento del trattamento minimo di pensione per i coltivatori diretti, i coloni e i mezzadri» (377);
VOLONTÈ: «Carta dei diritti del pensionato, dell'invalido e dell'anziano» (378);
VOLONTÈ: «Istituzione di un servizio telefonico gratuito di soccorso ai minori in difficoltà, ai disabili e agli anziani» (379);
VOLONTÈ: «Modifica all'articolo 42 del testo unico di cui al decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, in materia di

 

prepensionamento dei genitori di portatori di handicap in condizioni di gravità» (380);
VOLONTÈ: «Norme in materia di diritto al lavoro per le persone che assistono invalidi totali non autosufficienti all'interno del nucleo familiare» (381);
VOLONTÈ: «Norme in favore dei soggetti non autosufficienti le cui potenzialità residue non consentano idonee forme di integrazione lavorativa» (382);
VOLONTÈ: «Disposizioni in materia di determinazione del reddito familiare e di regime fiscale dei nuclei familiari» (383);
VOLONTÈ: «Disposizioni per il riequilibrio del carico fiscale della famiglia» (384);
VOLONTÈ: «Modifica all'articolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di detrazione di oneri per la formazione della famiglia» (385);
VOLONTÈ: «Modifiche al testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di totale deducibilità delle spese mediche» (386);
VOLONTÈ: «Modifica all'articolo 22 del testo unico di cui al decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, in materia di concessione dell'indennità di maternità alle braccianti agricole» (387);
VOLONTÈ: «Disposizioni concernenti l'applicazione del testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, di cui al decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, nelle piccole imprese e nelle cooperative sociali» (388);
VOLONTÈ: «Modifiche alla legge 3 dicembre 1999, n. 493, recante norme per la tutela della salute nelle abitazioni e istituzione dell'assicurazione contro gli infortuni domestici» (389);
VOLONTÈ: «Disposizioni per la tutela e il riconoscimento sociale del lavoro casalingo» (390);
VOLONTÈ: «Nuove norme in materia di imputabilità della persona minore degli anni diciotto» (391);
VOLONTÈ: «Norme contro il traffico e la vendita degli organi prelevati dai bambini» (392);
VOLONTÈ: «Istituzione di sezioni specializzate del tribunale e della corte d'appello per la tutela dei diritti dei minori e della famiglia» (393);
VOLONTÈ: «Disposizioni in favore della natalità» (394);
VOLONTÈ: «Introduzione dell'articolo 272-bis del codice penale, in materia di propaganda per l'affermazione violenta di princìpi e metodi ispirati a regimi comunisti» (395);
VOLONTÈ: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sui comportamenti dei responsabili pubblici, politici e amministrativi, delle imprese pubbliche e private e sui loro reciproci rapporti» (396);
VOLONTÈ: «Introduzione dell'articolo 421-bis del codice penale in materia di abuso della credulità popolare attraverso la pubblicizzazione di capacità paranormali» (397);
VOLONTÈ: «Riforma della disciplina della cooperazione con i Paesi in via di sviluppo» (398);
VOLONTÈ: «Disposizioni per favorire il recupero delle terre incolte a rischio ambientale» (399);
VOLONTÈ: «Modifica all'articolo 3 della legge 5 agosto 1981, n. 441, in materia di vendita delle merci a peso netto» (400);
VOLONTÈ: «Disposizioni in materia di diritto all'obiezione di coscienza da parte dei farmacisti» (401);

 

VOLONTÈ: «Disposizioni per la valorizzazione e la salvaguardia della "Via Francigena"» (402);
VOLONTÈ: «Disposizioni in materia di locali pubblici di intrattenimento musicale e danzante» (403);
VOLONTÈ: «Disposizioni per contrastare la produzione di derivati della molecola della metilendiossimetanfetamina e la circolazione dell'"ecstasy"» (404);
CONTENTO: «Modifiche al codice di procedura penale in materia di accertamenti tecnici idonei ad incidere sulla libertà personale» (405);
CONTENTO: «Disposizioni in materia di intercettazioni telefoniche e ambientali e di pubblicità degli atti di indagine» (406);
CONTENTO: «Introduzione dell'articolo 612-bis del codice penale e altre disposizioni per la repressione degli atti persecutori» (407);
CONTENTO: «Istituzione dell'ufficio per il processo e riorganizzazione funzionale dei dipendenti dell'amministrazione giudiziaria» (408);
CONTENTO: «Modifica all'articolo 23 della legge 24 novembre 1981, n. 689, per l'attribuzione al giudice dell'opposizione della facoltà di rateizzare la sanzione amministrativa pecuniaria» (409);
CONTENTO: «Modifica dell'articolo 140-bis del codice del consumo, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, in materia di azione risarcitoria collettiva» (410);
CONTENTO: «Modifiche agli articoli 80 e 193 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, in materia di incentivi alla rottamazione di veicoli non sottoposti a revisione o privi di copertura assicurativa» (411);
DI VIRGILIO: «Istituzione di speciali unità di accoglienza permanente per l'assistenza dei pazienti cerebrolesi cronici» (412);
DI VIRGILIO: «Istituzione di un fondo e delega al Governo in materia di interventi a favore delle persone non autosufficienti» (413);
VENTUCCI: «Istituzione dell'Istituto di ricerca e sviluppo dell'energia nucleare» (414);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE CONTENTO: «Modifica dell'articolo 138 della Costituzione, concernente la procedura di revisione costituzionale» (415);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE CONTENTO: «Norme sulla promozione dei giudizi di legittimità costituzionale da parte di un quinto dei componenti di una Camera» (416);
CONTENTO: «Modifiche all'articolo 83 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361, in materia di soglie di sbarramento per l'elezione della Camera dei deputati» (417);
CONTENTO: «Modifiche al testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in materia di soglie di sbarramento per l'elezione dei consigli comunali nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti e dei consigli provinciali» (418);
CONTENTO: «Disposizioni per accrescere la sicurezza della circolazione stradale mediante l'utilizzo della segnaletica orizzontale» (419);
CONTENTO: «Nuove disposizioni in materia di accesso alla professione forense» (420);
CONTENTO: «Modifiche agli articoli 351 e 362 del codice di procedura penale, concernenti l'assunzione di informazioni» (421);
CONTENTO: «Modifiche agli articoli 585 e 699 del codice penale e agli articoli 7 della legge 2 ottobre 1967, n. 895, e 4 della legge 18 aprile 1975, n. 110, in

 

materia di sanzioni penali per il porto di armi o di strumenti atti ad offendere» (422);
CONTENTO: «Modifica dell'articolo 3 della legge 25 marzo 1986, n. 85, in materia di trasporto di armi per uso sportivo» (423);
CONTENTO: «Disciplina dell'istituzione di case da gioco» (424);
CONTENTO: «Modifiche alla legge 8 agosto 1985, n. 443, in materia di definizione dell'impresa artigiana e di efficacia dell'iscrizione al relativo albo» (425);
CONTENTO: «Istituzione dei marchi per la riconoscibilità e la tutela della qualità dei prodotti italiani» (426);
CONTENTO: «Delega al Governo per la riforma del sistema dell'accisa» (427);
CONTENTO: «Modifica all'articolo 8 del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 545, in materia di incompatibilità dei componenti delle commissioni tributarie» (428);
CONTENTO: «Modifica all'articolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di detrazione di imposta per i corsi di avviamento o di perfezionamento nell'attività sportiva» (429);
CONTENTO: «Modifica all'articolo 1 del regio decreto-legge 21 febbraio 1938, n. 246, convertito dalla legge 4 giugno 1938, n. 880, in materia di esenzione dei pensionati a basso reddito dal pagamento del canone di abbonamento alle radiodiffusioni» (430);
CECCUZZI: «Disposizioni per la valorizzazione e la salvaguardia della "Via Francigena"» (431);
CECCUZZI: «Disposizioni per la prosecuzione degli interventi per la salvaguardia del carattere storico, monumentale e artistico della città di Siena e norme in favore delle contrade storiche di Siena» (432);
CECCUZZI: «Modifiche all'articolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di detrazione degli interessi passivi dei mutui stipulati per l'acquisto della prima casa» (433);
CECCUZZI: «Disciplina degli accertamenti effettuati sulla base degli studi di settore» (434);
CECCUZZI: «Norme per il trasferimento di beni immobili demaniali e patrimoniali dello Stato agli enti locali e alle regioni» (435);
LUPI e PAROLI: «Legge obiettivo per le città» (436);
LUPI e PAROLI: «Disposizioni per la riforma organica della procedura di finanza di progetto» (437);
LUPI ed altri: «Princìpi fondamentali per il governo del territorio» (438);
GIOACCHINO ALFANO: «Modifiche dell'articolo 53 del decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 335, e all'articolo 81 della legge 1o aprile 1981, n. 121, in materia di elezione del personale della Polizia di Stato a cariche amministrative e politiche» (439);
GIOACCHINO ALFANO: «Modifiche alla legge 3 maggio 1985, n. 204, in materia di esercizio delle attività di agente e rappresentante di commercio» (440);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE AMICI ed altri: «Modifica di articoli della parte seconda della Costituzione, concernenti la forma del Governo, la composizione e le funzioni del Parlamento nonché i limiti di età per l'elettorato attivo e passivo per l'elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica» (441);
BRESSA ed altri: «Norme in materia di conflitti di interessi dei titolari delle cariche di Governo. Delega al Governo per l'emanazione di norme in materia di conflitti

 

di interessi di amministratori locali, dei presidenti delle regioni e dei membri delle giunte regionali» (442);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE ZACCARIA ed altri: «Modifica all'articolo 12 della Costituzione in materia di riconoscimento dell'italiano quale lingua ufficiale della Repubblica» (443);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE ZACCARIA e D'ANTONA: «Modifica all'articolo 66 della Costituzione. Introduzione della facoltà di ricorso alla Corte costituzionale contro le deliberazioni delle Camere in materia di verifica dei poteri» (444);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE ZACCARIA ed altri: «Modifiche all'articolo 117 della Costituzione, concernenti la determinazione della competenza legislativa dello Stato e delle regioni» (445);
ZACCARIA e D'ANTONA: «Modifiche alla legge 11 marzo 1953, n. 87, in materia di eleggibilità alla carica di Presidente della Corte costituzionale, di incompatibilità successiva alla cessazione dalla carica di giudice costituzionale e di pubblicità delle opinioni dissenzienti nelle sentenze e ordinanze della medesima Corte» (446);
ZACCARIA ed altri: «Disciplina del diritto di asilo e della protezione sussidiaria» (447);
ZACCARIA ed altri: «Norme sulla libertà religiosa» (448);
MARIO PEPE (Pdl): «Ripristino della festa nazionale del 20 settembre» (449);
MARCHI ed altri: «Introduzione dell'articolo 448-bis del codice civile in materia di estinzione dell'obbligo degli alimenti» (450);
MARCHI ed altri: «Istituzione della Fondazione del Museo nazionale di psichiatria del San Lazzaro di Reggio Emilia» (451);
RIA: «Delega al Governo in materia di federalismo fiscale» (452);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE BRESSA: «Modifiche agli statuti delle regioni ad autonomia speciale, concernenti la procedura per la modificazione degli statuti medesimi» (453);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE BRESSA: «Distacco dei comuni di Cortina d'Ampezzo, Livinallongo del Col di Lana e Colle Santa Lucia dalla regione Veneto e loro aggregazione alla regione autonoma Trentino-Alto Adige, ai sensi dell'articolo 132, secondo comma, della Costituzione» (454);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE BRESSA: «Distacco del comune di Lamon dalla regione Veneto e sua aggregazione alla regione autonoma Trentino-Alto Adige, ai sensi dell'articolo 132, secondo comma, della Costituzione» (455);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE BRESSA: «Distacco del comune di Sovramonte dalla regione Veneto e sua aggregazione alla regione autonoma Trentino-Alto Adige, ai sensi dell'articolo 132, secondo comma, della Costituzione» (456);
BRESSA ed altri: «Modifiche alla legge 5 febbraio 1992, n. 91, recante nuove norme sulla cittadinanza» (457);
CIOCCHETTI: «Modifica all'articolo 149 del codice delle assicurazioni private, di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, in materia di procedura di risarcimento diretto dei danni derivanti da incidenti stradali» (458);
CIOCCHETTI: «Legge quadro per lo spettacolo dal vivo» (459);
CIOCCHETTI: «Istituzione dell'Agenzia nazionale per il cinema» (460);
CIOCCHETTI: «Modifiche alla legge 23 marzo 1981, n. 91, in materia di prestazioni sportive professionistiche e di disciplina delle società sportive» (461);
CIOCCHETTI: «Abrogazione dell'articolo 8 del decreto-legge 8 luglio 2002, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 agosto 2002, n. 178, concernente il riassetto del Comitato olimpico

 

nazionale italiano, scioglimento della società CONI Servizi Spa e nuove disposizioni per il finanziamento del medesimo Comitato» (462);
CIOCCHETTI: «Inserimento della poliomielite nell'elenco delle malattie croniche o invalidanti, nonché istituzione del Centro nazionale di riferimento per lo studio, la ricerca e la cura della poliomielite e della sindrome post-polio» (463);
ANNA TERESA FORMISANO: «Modifica all'articolo 19 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361, in materia di nullità delle candidature nelle elezioni politiche di candidati legati da vincoli di parentela» (464);
ANNA TERESA FORMISANO: «Introduzione dell'articolo 114-bis del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361, in materia di reati elettorali» (465);
ANNA TERESA FORMISANO: «Modifica dell'articolo 64 del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in materia di incompatibilità tra le cariche di consigliere comunale e provinciale e di assessore nella rispettiva giunta» (466);
ANNA TERESA FORMISANO: «Modifica all'articolo 36 del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248, in materia di decorrenza del carattere di edificabilità delle aree urbane ai fini dell'imposta sul valore aggiunto, dell'imposta di registro, delle imposte sui redditi e dell'imposta comunale sugli immobili» (467);
ANNA TERESA FORMISANO: «Modifica all'articolo 152 delle disposizioni di attuazione del codice di procedura civile, in materia di esenzione dal pagamento di spese, competenze e onorari nei giudizi per prestazioni previdenziali» (468);
ANNA TERESA FORMISANO: «Modifica all'articolo 42 del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, concernente i ricorsi giurisdizionali avverso provvedimenti in materia di invalidità civile» (469);
ANNA TERESA FORMISANO: «Disposizioni per la semplificazione amministrativa dei procedimenti di immatricolazione e di registrazione della proprietà degli autoveicoli, dei motoveicoli e dei rimorchi e norme sull'organizzazione e sul funzionamento del pubblico registro automobilistico» (470);
ANNA TERESA FORMISANO: «Modifica all'articolo 126 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, in materia di conferma della validità della patente di guida per soggetti post-comatosi» (471);
ANNA TERESA FORMISANO: «Disposizioni in materia di astensione retribuita dal lavoro per un familiare del paziente in stato di coma» (472);
ANNA TERESA FORMISANO: «Modifica all'articolo 9 della legge 12 marzo 1999, n. 68, in materia di richieste di avviamento dei disabili al lavoro» (473);
ANNA TERESA FORMISANO: «Modifica all'articolo 38 del decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1957, n. 818, in materia di estensione del diritto alle prestazioni previdenziali ai discendenti di secondo grado minorenni, nonché agli ascendenti e ai discendenti inabili al lavoro» (474);
ANNA TERESA FORMISANO: «Disposizioni in materia di computo dell'indennità integrativa speciale per i trattamenti di pensione, diretta e di reversibilità, prevista dall'articolo 2 della legge 27 maggio 1959, n. 324» (475);
ANNA TERESA FORMISANO: «Modifica all'articolo 1 del decreto legislativo 6 settembre 2001, n. 368, in materia di durata dei contratti di lavoro a tempo determinato» (476);
ANNA TERESA FORMISANO: «Norme per la riconoscibilità e la tutela dei prodotti italiani» (477);

 

ANNA TERESA FORMISANO: «Istituzione di uno sportello unico per le persone disabili presso le aziende sanitarie locali» (478);
ANNA TERESA FORMISANO: «Disposizioni in materia di difficoltà evolutive specifiche di apprendimento» (479);
ANNA TERESA FORMISANO: «Istituzione della professione sanitaria di ottico-optometrista» (480);
ANNA TERESA FORMISANO: «Istituzione della figura professionale dell'animatore di corsia ospedaliera» (481);
ANNA TERESA FORMISANO: «Norme in materia di attività e terapie assistite dagli animali (pet therapy)» (482);
ANNA TERESA FORMISANO: «Disposizioni concernenti le attività di terapia di riabilitazione eseguite attraverso l'utilizzo del cavallo (ippoterapia)» (483);
GALLETTI: «Norme per la destinazione di una quota del 5 per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche al sostegno di attività senza fini di lucro di carattere umanitario o di rilevanza culturale e sociale» (484);
BARBIERI: «Modifica dell'articolo 6 della legge 22 maggio 1978, n. 194, concernente le condizioni e i termini per l'interruzione volontaria della gravidanza» (485);
BARBIERI: «Modifica all'articolo 19 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, in materia di revoca degli incarichi di funzioni dirigenziali» (486);
BARBIERI: «Delega al Governo per l'adozione di disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, per il riordino e la razionalizzazione della disciplina generale sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche» (487);
BARBIERI: «Nuove norme relative ai consulenti tecnici e ai periti iscritti agli albi presso i tribunali e istituzione delle associazioni degli iscritti agli albi del tribunale» (488);
BARBIERI: «Disposizioni per il riconoscimento del diritto al lavoro dei soggetti in condizioni di svantaggio sociale» (489);
BARBIERI: «Modifica al decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, in materia di rideterminazione delle graduatorie permanenti per l'accesso ai ruoli del personale docente della scuola» (490);
CAPITANIO SANTOLINI: «Disposizioni in materia di tutela dei minori nell'ambito della famiglia e nei procedimenti di separazione personale dei coniugi» (491);
CAPITANIO SANTOLINI: «Modifiche al decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 109, in materia di valutazione della situazione economica dei soggetti che richiedono prestazioni agevolate» (492);
CAPITANIO SANTOLINI e VOLONTÈ: «Disciplina dei consultori familiari a tutela e sostegno della famiglia, della maternità, dell'infanzia e dei giovani in età evolutiva e istituzione dell'Autorità nazionale per le politiche familiari» (493);
CAPITANIO SANTOLINI e VOLONTÈ: «Istituzione della "Giornata nazionale della famiglia"» (494);
GERMANÀ: «Disposizioni concernenti il trattamento tributario degli utili da partecipazioni percepiti dai soggetti nei cui confronti si applica la riduzione alla metà dell'imposta sul reddito delle società, ai sensi dell'articolo 6 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 601» (495);
ZACCHERA: «Disciplina dell'attività professionale di costruttore edile e delle attività professionali di completamento e finitura in edilizia» (496);
ZACCHERA: «Disposizioni per la tutela del settore marmoreo e lapideo» (497);

 

ZACCHERA: «Disposizioni in materia di pubblicità dell'attività edilizia» (498);
ZACCHERA: «Istituzione delle denominazioni comunali di origine per la tutela e la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali locali» (499);
ZACCHERA: «Istituzione del Consorzio Valgrande» (500);
ZACCHERA: «Disposizioni concernenti il trattamento di quiescenza del personale postelegrafonico cessato dal servizio tra il 1o gennaio 1994 e il 1o ottobre 1995» (501);
ZACCHERA: «Istituzione di una casa da gioco nel comune di Stresa» (502);
SILIQUINI: «Disciplina delle libere professioni» (503);
SILIQUINI: «Interventi straordinari in favore del personale del Dipartimento dell'organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi del Ministero della giustizia, per il rafforzamento dell'attività degli uffici giudiziari e degli uffici notificazioni, esecuzioni e protesti» (504);
SILIQUINI: «Abrogazione degli articoli 149 e 150 del codice delle assicurazioni private, di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, in materia di risarcimento diretto dei danni per sinistri tra veicoli» (505);
CASTAGNETTI: «Disposizioni per l'attuazione dell'articolo 49 della Costituzione in materia di democrazia interna dei partiti» (506);
FRANZOSO: «Istituzione di una zona franca nell'area portuale e retroportuale di Taranto» (507);
FRANZOSO: «Modifica dell'articolo 53 del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in materia di dimissioni, impedimento, rimozione, decadenza, sospensione o decesso del sindaco o del presidente della provincia» (508);
FRANZOSO: «Modifica dell'articolo 64 del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in materia di incompatibilità tra le cariche di consigliere comunale e provinciale e di assessore nella rispettiva giunta» (509);
OSVALDO NAPOLI e CUPERLO: «Disposizioni per il rafforzamento dell'amministrazione di sostegno e soppressione degli istituti dell'interdizione e dell'inabilitazione» (510);
OSVALDO NAPOLI: «Modifica all'articolo 2884 del codice civile concernente l'efficacia esecutiva delle sentenze di primo grado al fine della cancellazione dell'iscrizione dell'ipoteca» (511);
OSVALDO NAPOLI: «Disposizioni concernenti i responsabili religiosi delle moschee» (512);
OSVALDO NAPOLI: «Modifiche all'articolo 31 della legge 24 novembre 2000, n. 340, in materia di soggetti autorizzati al deposito dei bilanci e degli altri documenti delle società» (513);
OSVALDO NAPOLI: «Modifica all'articolo 51 del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in materia di rieleggibilità alla carica di sindaco nei comuni con popolazione fino a 15.000 abitanti» (514);
OSVALDO NAPOLI: «Modifiche all'articolo 55 del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in materia di eleggibilità alla carica di sindaco» (515);
OSVALDO NAPOLI: «Modifiche agli articoli 72 e 74 del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in materia di elezione del sindaco nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti e del presidente della provincia» (516);
OSVALDO NAPOLI: «Disposizione in materia di iscrizione dei nuovi nati all'anagrafe» (517);
OSVALDO NAPOLI: «Disposizioni per consentire agli appartenenti alle Forze

 

dell'ordine la detenzione di un secondo caricatore per la pistola di ordinanza» (518);
OSVALDO NAPOLI: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulle intercettazioni telefoniche» (519);
OSVALDO NAPOLI: «Istituzione di un fondo per l'erogazione di agevolazioni fiscali e di incentivi in favore dei cittadini e delle imprese della Valle di Susa» (520);
OSVALDO NAPOLI: «Istituzione della Rete museale dell'emigrazione italiana nel mondo, formata dal "Museo dell'emigrazione-Piemontesi nel mondo" di Frossasco (Torino) e da altri musei rappresentativi di realtà regionali» (521);
STRADELLA e OSVALDO NAPOLI: «Nuove norme per la tutela del territorio dal dissesto idrogeologico» (522);
OSVALDO NAPOLI: «Disposizioni per lo sviluppo del settore turistico e disciplina degli "alloggi vacanze"» (523);
OSVALDO NAPOLI: «Disposizioni per l'erogazione di un'anticipazione sull'indennità di liquidazione di fine servizio in favore del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia» (524);
OSVALDO NAPOLI: «Modifiche alla disciplina della contribuzione obbligatoria per i medici veterinari» (525);
OSVALDO NAPOLI: «Nuove norme per il rilascio del contrassegno per i veicoli al servizio dei soggetti disabili e in materia di parcheggi ad essi riservati» (526);
OSVALDO NAPOLI: «Modifica all'articolo 42 del testo unico di cui al decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, concernente il collocamento anticipato in quiescenza delle lavoratrici e dei lavoratori con figli affetti da handicap grave» (527);
VITALI: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulle problematiche relative al fenomeno della mafia e alle altre associazioni criminali similari» (528);
VITALI: «Delega al Governo per l'emanazione di un testo unico in materia di legislazione antimafia» (529);
VITALI: «Delega al Governo per l'emanazione di un testo unico delle disposizioni legislative concernenti il settore degli albi professionali» (530);
VITALI: «Delega al Governo per l'emanazione di un testo unico delle disposizioni legislative in materia di artigianato» (531);
VITALI: «Disposizioni in materia di detrazione fiscale dei costi sostenuti per beni e servizi di rilevanza culturale» (532);
VITALI: «Disposizioni per il rilancio economico e occupazionale delle province di Brindisi e di Taranto» (533);
VITALI: «Istituzione di una casa da gioco nel comune di Ostuni» (534);
VITALI: «Soppressione della tassa annuale di concessione governativa relativa al passaporto ordinario per l'estero» (535);
VITALI: «Nuove norme in materia di procedimento dinanzi al giudice di pace» (536);
VITALI: «Istituzione del ruolo dei magistrati di complemento» (537);
VITALI: «Istituzione di una sezione arbitrale presso le camere penali» (538);
VITALI: «Disposizioni per l'individuazione delle priorità di esercizio dell'azione penale» (539);
VITALI: «Interventi straordinari in favore del personale del Dipartimento dell'organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi del Ministero della giustizia, per il rafforzamento dell'attività degli uffici giudiziari e degli uffici notificazioni, esecuzioni e protesti (UNEP)» (540);
VITALI: «Modifica dell'articolo 71 delle disposizioni per l'attuazione del codice civile e disposizioni transitorie, di cui al regio decreto 30 marzo 1942, n. 318, in

 

materia di tenuta del registro condominiale previsto negli articoli 1129 e 1138 del medesimo codice» (541);
VITALI: «Abrogazione del nono comma dell'articolo 7 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 605, concernente l'obbligo, a carico degli amministratori di condominio, di comunicare all'anagrafe tributaria l'ammontare dei beni e servizi acquistati dal condominio e i dati identificativi dei fornitori» (542);
VITALI: «Applicazione dell'articolo 11 del decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 166, ai candidati del concorso notarile indetto con decreto dirigenziale 1o settembre 2004, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, 4a serie speciale, n. 71 del 7 settembre 2004» (543);
BERTOLINI: «Modifiche al decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, in materia di esenzione dell'abitazione principale dall'imposta comunale sugli immobili» (544);
BERTOLINI: «Modifiche alla legge 20 maggio 1985, n. 222, in materia di destinazione di una quota dell'otto per mille del gettito IRPEF a diretta gestione statale al finanziamento di progetti di studio e di ricerca sulle cellule staminali adulte» (545);
BERTOLINI: «Disposizioni in favore dei soggetti incontinenti, stomizzati e portatori di malformazioni ano-rettali» (546);
BERTOLINI: «Delega al Governo e altre disposizioni in materia di interventi in favore di soggetti affetti da epilessia» (547);
BERTOLINI: «Disposizioni in materia di utilizzo di cellule staminali fetali, da cordone ombelicale e adulte» (548);
BERTOLINI: «Istituzione del "Giorno del ricordo in memoria delle vittime di Nassiriya"» (549);
BERTOLINI: «Introduzione dell'articolo 340-bis del codice penale, concernente il reato di oltraggio a un pubblico ufficiale» (550);
BERTOLINI: «Riduzione dell'aliquota dell'imposta sul valore aggiunto sui prodotti di prima necessità per l'infanzia» (551);
GARAGNANI: «Disposizioni concernenti gli edifici di culto delle confessioni religiose che non hanno stipulato intese con lo Stato ai sensi dell'articolo 8, terzo comma, della Costituzione» (552);
LUSETTI: «Disposizioni a sostegno del settore musicale» (553);
LUSETTI: «Nuova regolamentazione delle attività di informazione scientifica farmaceutica e istituzione dell'albo degli informatori scientifici del farmaco» (554);
LUSETTI: «Disciplina della professione di ottico-optometrista» (555);
LUSETTI: «Disciplina dell'attività di intermediazione sulla pubblicità a garanzia della trasparenza tra le imprese» (556);
LUSETTI: «Disposizioni per contrastare la pratica dell'invio di messaggi elettronici commerciali indesiderati» (557);
LUSETTI: «Disposizioni per la prevenzione e il controllo delle infezioni da legionella» (558);
LUSETTI: «Concessione di benefìci previdenziali al personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco esposto all'amianto» (559);
LUSETTI: «Disposizioni in materia di tutela dei diritti della famiglia e istituzione dell'Autorità garante della famiglia» (560);
LUSETTI: «Disposizioni per l'attivazione di politiche in favore dei giovani» (561);
LUSETTI: «Norme in materia di pluralismo informatico e di incentivazione allo sviluppo di formati open standard» (562);
LUSETTI: «Modifica all'articolo 72 del codice della strada, di cui al decreto

 

legislativo 30 aprile 1992, n. 285, in materia di dispositivi di sicurezza contro gli incendi automobilistici» (563);
LUSETTI: «Soppressione della Consulta araldica in attuazione della XIV disposizione finale della Costituzione» (564);
LUSETTI: «Disposizioni in materia di protezione contro le scariche atmosferiche» (565);
DE CORATO: «Modifica all'articolo 12 della legge 5 febbraio 1992, n. 91, in materia di revoca della cittadinanza» (566);
DE CORATO: «Modifica dell'articolo 18 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, in materia di riunioni pubbliche» (567);
DE CORATO: «Introduzione dell'articolo 18-bis del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, in materia di svolgimento di raduni a carattere musicale in spazi non attrezzati» (568);
DE CORATO: «Introduzione dell'articolo 474-bis del codice penale in materia di acquisto di prodotti contraffatti» (569);
DE CORATO: «Modifiche al codice penale in materia di sfruttamento dell'accattonaggio» (570);
DE CORATO: «Modifica dell'articolo 639 del codice penale in materia di deturpamento e imbrattamento di cose altrui» (571);
DE CORATO: «Modifiche al codice penale e alla legge 7 giugno 2000, n. 150, in materia di reati commessi ai danni di persone di età superiore a settanta anni» (572);
DE CORATO: «Modifiche al codice penale e alla legge 20 febbraio 1958, n. 75, e altre disposizioni in materia di prostituzione» (573);
DE CORATO: «Norme in materia di costituzione di parte civile dei comuni nei procedimenti per violenza sessuale» (574);
DE CORATO: «Introduzione dell'articolo 5-bis della legge 13 dicembre 1989, n. 401, in materia di servizi di sicurezza presso gli impianti sportivi in occasione di manifestazioni sportive» (575);
DE CORATO: «Disposizioni in materia di indennizzo in favore degli esercenti attività economiche danneggiati dall'esecuzione di lavori di pubblica utilità» (576);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE DE CORATO: «Modifica all'articolo 31 della Costituzione in materia di tutela della persona anziana» (577);
GHIZZONI: «Istituzione dell'insegnamento di repertorio vocale negli istituti superiori di studi musicali (conservatori di musica e istituti musicali pareggiati)» (578);
GHIZZONI: «Disposizioni concernenti l'esercizio delle professioni relative alle attività motorie e sportive» (579);
GHIZZONI: «Istituzione e disciplina della Giunta storica nazionale e disposizioni concernenti gli istituti storici nazionali» (580);
GHIZZONI: «Norme per la promozione dei sentieri della memoria e disposizioni per la tutela e la promozione della memoria dei crimini nazifascisti» (581).

In data 30 aprile 2008 sono state presentate alla Presidenza le seguenti proposte di legge di iniziativa dei deputati:
IANNUZZI: «Norme per il recupero, la valorizzazione e la tutela dei centri storici e dei borghi antichi d'Italia» (582);
IANNUZZI: «Disposizioni per il recupero e la valorizzazione dei centri storici» (583);
COMPAGNON: «Modifiche al decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e altre disposizioni per la gestione delle crisi e delle emergenze idriche» (584);

 

COMPAGNON: «Interpretazione autentica dell'articolo 4 del decreto-legge 20 giugno 2002, n. 121, convertito, con modificazioni, dalla legge 1o agosto 2002, n. 168, in materia di utilizzazione di dispositivi o mezzi tecnici di controllo del traffico per il rilevamento delle violazioni» (585);
COMPAGNON: «Disposizioni in materia di detenzione responsabile dei cani» (586);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE TASSONE: «Modifica all'articolo 126 della Costituzione, in materia di mozione di sfiducia nei confronti del Presidente della Giunta regionale» (587);
TASSONE: «Modifica all'articolo 52 del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in materia di mozione di sfiducia nei confronti degli organi di governo del comune e della provincia» (588);
TASSONE: «Istituzione del Dipartimento per lo spazio e l'innovazione tecnologica e disposizioni in materia di controllo dell'Agenzia spaziale italiana da parte della Presidenza del Consiglio dei ministri» (589);
TASSONE: «Disposizioni per il coordinamento della politica spaziale e delega al Governo per la definizione della domanda pubblica di servizi riferiti a tecnologie aerospaziali» (590);
TASSONE: «Norme in materia di ricercatori operanti in territorio italiano» (591);
TASSONE: «Istituzione del Programma nazionale di ricerca, sviluppo e applicazione di tecnologie e metodologie per l'adattamento agli effetti dei cambiamenti climatici e degli eventi estremi» (592);
TASSONE: «Delega al Governo in materia di prevenzione dei rischi connessi con eventi non convenzionali, a tutela della sicurezza e della salute dei cittadini» (593);
TASSONE: «Riconoscimento e regolamentazione della medicina omeopatica, dell'agopuntura e della fitoterapia e norme sulla formazione del relativo personale medico» (594);
TASSONE: «Modifiche al decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, in materia di istituzione dell'Agenzia nazionale dei trasporti terrestri» (595);
TASSONE: «Istituzione dell'Agenzia nazionale della sicurezza dei trasporti» (596);
TASSONE: «Disciplina dell'acquacoltura biologica» (597);
CAPARINI ed altri: «Modifiche alla legge 9 dicembre 1998, n. 431, in materia di rilascio degli immobili concessi in locazione ad uso abitativo» (598);
CAPARINI ed altri: «Disposizioni per la riduzione della pressione fiscale sui redditi da locazione di immobili ad uso abitativo» (599);
CAPARINI ed altri: «Modifica all'articolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di detraibilità degli oneri connessi a mutui accesi per la costruzione dell'abitazione principale» (600);
CAPARINI ed altri: «Disposizioni in materia di abolizione del canone di abbonamento alle radioaudizioni e alla televisione» (601);
CAPARINI ed altri: «Disposizioni in favore dei risparmiatori titolari di obbligazioni di emittenti pubblici della Repubblica argentina» (602);
CAPARINI ed altri: «Disposizioni per il trasferimento delle competenze del prefetto al presidente della regione, al presidente della provincia, al sindaco, al questore e alle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura» (603);
CAPARINI ed altri: «Istituzione della provincia di Valcamonica» (604);

 

CAPARINI ed altri: «Disposizioni in favore dei territori montani e delega al Governo per l'emanazione di un codice delle leggi sulla montagna» (605);
CAPARINI ed altri: «Disposizioni in favore dell'allevamento bovino da latte nei territori montani» (606);
CAPARINI ed altri: «Modifica dell'articolo 9 della legge 23 agosto 2004, n. 226, in materia di incentivi per favorire, nelle regioni dell'arco alpino, il reclutamento di militari volontari in ferma prefissata da destinare ai reparti delle truppe alpine» (607);
CAPARINI ed altri: «Modifiche alla legge 23 agosto 2004, n. 226, in materia di elevazione del limite di età per il reclutamento dei volontari delle Forze armate in ferma prefissata e di soppressione delle riserve di posti in favore dei medesimi ai fini del reclutamento nelle Forze di polizia e nel Corpo militare della Croce Rossa» (608);
CAPARINI ed altri: «Ratifica ed esecuzione della Carta europea delle lingue regionali o minoritarie, fatta a Strasburgo il 5 novembre 1992» (609);
CAPARINI ed altri: «Modifica all'articolo 2 della legge 15 dicembre 1999, n. 482, in materia di tutela delle lingue storiche regionali» (610);
CAPARINI ed altri: «Modifiche al codice penale concernenti l'innalzamento dell'età del consenso nei rapporti sessuali» (611);
CAPARINI ed altri: «Modifica dell'articolo 633 del codice penale, in materia di invasione di terreni o di edifici» (612);
CAPARINI ed altri: «Norme per il sostegno, la promozione e la valorizzazione delle attività musicali e della musica popolare» (613);
CAPARINI ed altri: «Disposizioni in favore della musica popolare bandistica, corale e dialettale» (614);
CAPARINI ed altri: «Disposizioni sui compiti delle società calcistiche in materia di ordine e sicurezza negli impianti sportivi» (615);
CAPARINI ed altri: «Disposizioni per fronteggiare le calamità naturali» (616);
CAPARINI ed altri: «Modifiche al decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in materia di gestione del servizio idrico e di determinazione delle relative tariffe nei comuni montani» (617);
CAPARINI ed altri: «Disposizioni concernenti l'assegno vitalizio in favore degli ex deportati nei campi di sterminio nazisti K.Z.» (618);
CAPARINI: «Disposizioni in materia di versamento dei contributi associativi ai sindacati, di liberalizzazione dell'attività di patronato e di assistenza sociale e di libertà di scelta tra le forme pensionistiche complementari» (619);
PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE CAPARINI ed altri: «Modifica all'articolo 33 della Costituzione in materia di finanziamento della scuola non statale» (620);
BINETTI: «Agevolazioni fiscali e altre norme a sostegno dell'accesso all'abitazione per le giovani famiglie» (621);
BINETTI: «Modifiche al testo unico di cui al decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, in materia di rafforzamento dell'istituto del congedo parentale a sostegno dei genitori di bambini nati prematuri o gravemente immaturi ovvero portatori di gravi handicap» (622);
BINETTI: «Disposizioni in materia di accertamenti diagnostici neonatali obbligatori per la prevenzione e la cura delle malattie metaboliche ereditarie» (623);
BINETTI: «Disposizioni per la realizzazione della rete di cure palliative» (624);
BINETTI: «Disposizioni in materia di consenso informato» (625);

 

BINETTI: «Disposizioni per la cura e la prevenzione delle dipendenze comportamentali e del gioco d'azzardo patologico» (626);
BINETTI: «Modifica all'articolo 5 della legge 22 maggio 1975, n. 152, in materia di utilizzo di segni o abiti aventi connotazione religiosa in luogo pubblico o aperto al pubblico» (627);
POLLEDRI ed altri: «Introduzione dell'articolo 605-bis del codice penale in materia di impiego di minori nell'accattonaggio» (628);
POLLEDRI e RIVOLTA: «Disposizioni in materia di requisiti igienico-sanitari dei campi nomadi» (629);
POLLEDRI e RIVOLTA: «Disposizioni concernenti il divieto di eutanasia» (630);
POLLEDRI e RIVOLTA: «Modifiche al testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, concernenti i provvedimenti di polizia e la loro esecuzione e le attività di sicurezza private, e norme per il risarcimento dei danni subiti dalle vittime di reati» (631);
POLLEDRI e RIVOLTA: «Modifiche al testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, in materia di guardie particolari giurate» (632);
POLLEDRI e RIVOLTA: «Istituzione della "Giornata nazionale della famiglia"» (633);
POLLEDRI e RIVOLTA: «Nuova disciplina dei consultori familiari» (634);
POLLEDRI e RIVOLTA: «Disposizioni per l'assistenza integrale dei pazienti affetti da dolore severo conseguente a stati di patologia oncologica o degenerativa progressiva» (635);
POLLEDRI e RIVOLTA: «Abrogazione dell'articolo 21 del regio decreto 13 febbraio 1933, n. 215, in materia di riscossione dei contributi di bonifica» (636);
POLLEDRI e RIVOLTA: «Disposizioni per l'adeguamento dei trattamenti pensionistici spettanti ai mutilati e agli invalidi di guerra» (637);
POLLEDRI e RIVOLTA: «Disposizioni per l'adeguamento dei trattamenti pensionistici spettanti ai congiunti dei caduti e degli invalidi di guerra» (638);
BURTONE ed altri: «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata mafiosa o similare» (639);
RUGGHIA: «Legge quadro per la tutela e la valorizzazione delle botteghe storiche e degli antichi mestieri» (640);
RUGGHIA: «Disposizioni per la razionalizzazione, la qualificazione e il potenziamento della rete commerciale nei centri storici e nei centri commerciali naturali» (641);
RUGGHIA: «Disposizioni in favore del settore commerciale» (642);
RUGGHIA: «Disposizioni concernenti la progettazione e la realizzazione del collegamento di trasporto pubblico tra Ciampino, Anagnina, Romanina, Tor Vergata e Tor Bella Monaca» (643);
RUGGHIA: «Disposizioni per la valorizzazione e il recupero dell'area territoriale "Castelli-Appia antica-Tuscolo"» (644);
RUGGHIA: «Disposizioni per la concessione di una promozione a titolo onorifico agli ufficiali e ai sottufficiali delle Forze armate, dell'Arma dei carabinieri e del Corpo della guardia di finanza collocati nella riserva o in congedo assoluto» (645);
CICU: «Modifiche alla legge 24 gennaio 1979, n. 18. Istituzione delle circoscrizioni Sardegna e Sicilia per l'elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia» (646);
CICU: «Interventi finanziari in favore degli agricoltori della regione Sardegna» (647);

 

CICU: «Disposizioni per l'ampliamento del campo di applicazione dei benefìci previsti dalle norme sulla continuità territoriale in favore della regione Sardegna» (648).

Saranno stampate e distribuite.

 Annunzio del mantenimento all'ordine del giorno di richieste di deliberazione in materia d'insindacabilità.

Sono mantenute all'ordine del giorno le richieste di deliberazione in materia d'insindacabilità (ai sensi dell'articolo 68, primo comma, della Costituzione) avanzate da parlamentari, congiuntamente agli atti del relativo procedimento, affinché la Camera dichiari se i fatti per i quali si procede concernano o meno opinioni espresse e voti dati da un membro del Parlamento nell'esercizio delle sue funzioni, relative ai seguenti procedimenti:
procedimento civile (corte d'appello di Roma) iniziato nei confronti di Vittorio SGARBI, deputato all'epoca dei fatti (con atto di citazione della dottoressa Laura Triassi) (già doc. IV-quater, n. 15 - XV legislatura);
procedimento civile (corte d'appello di Bologna) iniziato nei confronti di Vittorio SGARBI, deputato all'epoca dei fatti (con atto di citazione del dottor Gherardo Colombo);
procedimento penale (procura della Repubblica presso la pretura circondariale di Varese) iniziato nei confronti del deputato Umberto BOSSI (procedimento n. 6280/97 RGNR);
procedimento civile (tribunale di Roma) iniziato nei confronti di Vittorio SGARBI, deputato all'epoca dei fatti (con atto di citazione del dottor Gian Carlo Caselli - procedimento n. 45008/97 RG);
procedimento penale (procura della Repubblica presso il tribunale di Palermo) iniziato nei confronti di Benito PAOLONE, deputato all'epoca dei fatti (procedimento n. 1664/99 RGNR);
procedimento civile (tribunale di Roma) iniziato nei confronti di Vittorio SGARBI, deputato all'epoca dei fatti (con atto di citazione del dottor Maurizio Grigo);
procedimento civile (corte d'appello di Bologna) iniziato nei confronti di Vittorio SGARBI, deputato all'epoca dei fatti (con atto di citazione della dottoressa Ilda Boccassini);
procedimento penale (tribunale di Caltanissetta) iniziato nei confronti di Vittorio SGARBI, deputato all'epoca dei fatti (procedimento n. 1496/98 RGNR);
procedimento penale (tribunale di Como) iniziato nei confronti di Vittorio SGARBI, deputato all'epoca dei fatti (procedimento n. 232/98 RGNR);
procedimento penale (procura della Repubblica presso il tribunale di Caltanissetta) iniziato nei confronti di Vittorio SGARBI, deputato all'epoca dei fatti (procedimento n. 234/96 RGNR);
procedimenti civili (corte d'appello di Brescia) iniziati nei confronti del deputato Umberto BOSSI (con due distinti atti di citazione della dottoressa Paola Braggion);
procedimento penale (tribunale di Caltanissetta) iniziato nei confronti di Vittorio SGARBI, deputato all'epoca dei fatti (procedimento n. 970/99 RGNR);
procedimento penale (tribunale di Napoli) iniziato nei confronti del senatore Vincenzo NESPOLI, deputato all'epoca dei fatti (procedimento n. 20639/02 RGNR) (già doc. IV-quater, n. 11 - XV legislatura);
procedimento penale (tribunale di Verona, già tribunale di Mantova) iniziato nei confronti del deputato Umberto BOSSI (procedimento n. 1291/97 RGNR - n. 591/97 RG GUP);

 

procedimento penale (tribunale di Verona, già tribunale di Mantova) iniziato nei confronti del deputato Umberto BOSSI (procedimento n. 456/96 RGNR);
procedimento penale (tribunale di Verona, già tribunale di Mantova) iniziato nei confronti del deputato Roberto MARONI e di Giancarlo PAGLIARINI ed Enrico CAVALIERE, deputati all'epoca dei fatti (procedimento n. 1291/97 RGNR - n. 591/97 RG GUP);
procedimento penale (procura della Repubblica presso il tribunale di Caltanissetta) iniziato nei confronti di Amedeo MATACENA, deputato all'epoca dei fatti (procedimento n. 1539/01 RGNR);
procedimento penale (procura della Repubblica presso il tribunale di Salerno) iniziato nei confronti del deputato Edmondo CIRIELLI (procedimento n. 4222/05 RGNR);
procedimenti penali (tribunale di Roma) iniziati nei confronti del senatore Maurizio GASPARRI, deputato all'epoca dei fatti (procedimenti n. 20410/05 e n. 42560/06 N RGNR) (già doc. IV-quater, nn. 21 e 22 - XV legislatura);
procedimento civile (tribunale di Catanzaro) iniziato nei confronti del senatore Maurizio GASPARRI, deputato all'epoca dei fatti (con atto di citazione di Agazio Loiero);
procedimento penale (tribunale di Milano) iniziato nei confronti del senatore Maurizio GASPARRI, deputato all'epoca dei fatti (procedimento n. 37972/06 RGNR) (già doc. IV-quater, n. 17 - XV legislatura);
procedimento penale (tribunale di Salerno) iniziato nei confronti di Franco CARDIELLO, deputato all'epoca dei fatti (procedimento n. 5191/06 RGNR) (già doc. IV-quater, n. 26 - XV legislatura);
procedimento penale (tribunale di Milano) iniziato nei confronti del senatore Fabrizio MORRI, deputato all'epoca dei fatti (procedimento n. 36744/07 RGNR) (già doc. IV-quater, n. 27 - XV legislatura).

Sono altresì mantenute all'ordine del giorno le seguenti richieste di deliberazione in materia d'insindacabilità (ai sensi dell'articolo 3, comma 4, della legge n. 140 del 2003), avanzate dal giudice procedente e trasmesse congiuntamente agli atti dei relativi procedimenti, affinché la Camera dichiari se i fatti per i quali si procede concernano o meno opinioni espresse o voti dati da un membro del Parlamento nell'esercizio delle sue funzioni, relative ai seguenti procedimenti:
procedimento penale (tribunale di Lucca - ufficio GIP) iniziato nei confronti del senatore Sandro BONDI, deputato all'epoca dei fatti (doc. IV-ter, n. 1 - già doc. IV-ter n. 8 - XV legislatura);
procedimento penale (tribunale di Potenza - sezione penale - ufficio GIP) iniziato nei confronti di Luigi PEPE, deputato all'epoca dei fatti (doc. IV-ter, n. 2 - già doc. IV-ter, n. 9 - XV legislatura);
procedimento civile (tribunale di Milano) iniziato nei confronti del deputato Enrico LA LOGGIA (doc. IV-ter, n. 3 - già doc. IV-ter, n. 10 - XV legislatura).

Gli atti relativi ai suddetti procedimenti saranno trasmessi alla Giunta per le autorizzazioni. I docc. IV-ter, nn. 1, 2 e 3 saranno stampati e distribuiti.

 Annunzio del mantenimento all'ordine del giorno di una domanda di autorizzazione a procedere per vilipendio delle Assemblee legislative ai sensi dell'articolo 313 del codice penale.

È mantenuta all'ordine del giorno la seguente domanda di autorizzazione a procedere in giudizio (ai sensi dell'articolo 313 del codice penale) nei confronti di Antonio SANTACROCE e altro per il reato di cui all'articolo 290 del codice penale pervenuta dal procuratore generale presso

 

la corte d'appello di Roma, per il tramite del ministro della giustizia (doc. IV, n. 1, già doc. IV, n. 1 - XV legislatura).

Gli atti relativi al suddetto procedimento saranno trasmessi alla Giunta per le autorizzazioni. Il doc. IV, n. 1 sarà stampato e distribuito.

 Annunzio di sentenze della Corte costituzionale.

La Corte costituzionale ha depositato in cancelleria le seguenti sentenze, che saranno inviate alle competenti Commissioni non appena costituite:
sentenza n. 26 dell'11-13 febbraio 2008 (doc. VII, n. 2) con la quale:
dichiara che non spettava alla Commissione parlamentare di inchiesta sulla morte di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin adottare la nota del 21 settembre 2005 (prot. n. 2005/0001389/SG-CIV), con la quale è stato opposto il rifiuto alla richiesta, avanzata dalla Procura della Repubblica presso il tribunale ordinario di Roma, di acconsentire allo svolgimento di accertamenti tecnici congiunti sull'autovettura corpo di reato, ed annulla, per l'effetto, tale atto;
sentenza n. 28 dell'11-21 febbraio 2008 (doc. VII, n. 4) con la quale:
dichiara che non spettava alla Camera dei deputati affermare che i fatti per i quali pende un procedimento penale a carico del deputato Maurizio Gasparri davanti al giudice per le indagini preliminari del tribunale di Roma, e, costituiscono opinioni espresse da un membro del Parlamento nell'esercizio delle sue funzioni, ai sensi dell'articolo 68, primo comma, della Costituzione; annulla, per l'effetto, la delibera di insindacabilità adottata dalla Camera dei deputati nella seduta dell'8 febbraio 2006 (doc. IV-quater, n. 123);
sentenza n. 46 del 25 febbraio-4 marzo 2008 (doc. VII, n. 8) con la quale:
dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 3, comma 3, ultimo periodo, della legge 20 giugno 2003, n. 140 (Disposizioni per l'attuazione dell'articolo 68 della Costituzione nonché in materia di processi penali nei confronti delle alte cariche dello Stato), sollevata, in riferimento agli articoli 3, primo comma, 24, primo comma, 25, primo comma, 68, secondo e terzo comma, 81, quarto comma, 103, secondo comma e 113, primo e secondo comma della Costituzione, dalla Corte dei conti;
sentenza n. 47 del 25 febbraio-4 marzo 2008 (doc. VII, n. 9) con la quale:
1) dichiara manifestamente inammissibili le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 6 della legge 11 gennaio 1943, n. 138 (Costituzione dell'ente «Mutualità fascista - Istituto per l'assistenza di malattia ai lavoratori»), degli articoli 1 e 2 del decreto legislativo luogotenenziale 2 aprile 1946, n. 142 (Disciplina provvisoria del carico contributivo per le varie forme di previdenza e di assistenza sociale), dell'articolo 2 del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 31 ottobre 1947, n. 1304 (Trattamento di malattia dei lavoratori del commercio, del credito, dell'assicurazione e dei servizi tributari appaltati), dell'articolo 74 della legge 23 dicembre 1978, n. 833 (Istituzione del servizio sanitario nazionale) e dell'articolo 14 della legge 23 aprile 1981, n. 155 (Adeguamento delle strutture e delle procedure per la liquidazione urgente delle pensioni e per i trattamenti di disoccupazione, e misure urgenti in materia previdenziale e pensionistica), sollevate, in riferimento agli articoli 2, 3, 38, 41 e 53 della Costituzione, dai tribunali di Bolzano, Milano e Bologna;
2) dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 9 della legge n. 138 del 1943, sollevate, in riferimento agli articoli 2, 3, 38, 41 e 53 della Costituzione, dai tribunali di Bolzano, Milano e Bologna;
3) dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 31

 

della legge 28 febbraio 1986, n. 41 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato-legge finanziaria 1986), sollevate, in riferimento agli articoli 2, 3, 38, 41 e 53 della Costituzione, dal tribunale di Bolzano;
sentenza n. 53 del 10 - 13 marzo 2008 (doc. VII, n. 12) con la quale:
dichiara inammissibili le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 616, ultimo periodo, del codice di procedura civile, come sostituito dall'articolo 14 della legge 24 febbraio 2006, n. 52 (Riforma delle esecuzioni mobiliari), sollevate, in riferimento agli articoli 3, primo comma, 24 e 111, secondo comma, della Costituzione, dalla Corte d'appello di Salerno;
sentenza n. 72 del 12 - 28 marzo 2008 (doc. VII, n. 18) con la quale:
dichiara la manifesta inammissibilità delle questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 10, comma 3, della legge 5 dicembre 2005, n. 251 (Modifiche al codice penale e alla legge 26 luglio 1975, n. 354, in materia di attenuanti generiche, di recidiva, di giudizio di comparazione delle circostanze di reato per i recidivi, di usura e di prescrizione), sollevate, in riferimento all'articolo 3 della Costituzione, dalla Corte d'appello di L'Aquila con l'ordinanza del 24 marzo 2006 (r.o. n. 273 del 2006), dalla Corte d'appello di Roma con le ordinanze del 20 dicembre 2006 (r.o. n. 105 e n. 106 del 2007) e dalla Corte d'appello di Palermo con l'ordinanza del 22 gennaio 2007 (r.o. n. 642 del 2007);
dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale dello stesso articolo 10, comma 3, della legge n. 251 del 2005, sollevate dalla Corte d'appello di Roma, in riferimento all'articolo 3 della Costituzione, con le ordinanze del 20 dicembre 2006 (r.o. n. 107 del 2007) e del 10 gennaio 2007 (r.o. n. 383 del 2007), nonché, in riferimento agli articoli 3, 10, secondo comma, e 11 della Costituzione, con l'ordinanza del 19 febbraio 2007 (r.o. n. 383 del 2007);
sentenza n. 73 del 12-28 marzo 2008 (doc. VII, n. 19) con la quale:
dichiara estinto il giudizio concernente la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 19 della legge della provincia autonoma di Bolzano 30 settembre 2005, n. 7 (Norme in materia di utilizzazione di acque pubbliche e di impianti elettrici), sollevata, in riferimento all'articolo 117, primo comma, della Costituzione, dal Presidente del Consiglio dei ministri con il ricorso;
dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 13 della stessa legge della provincia autonoma di Bolzano n. 7 del 2005, sollevata, in riferimento agli articoli 8 e 9 del decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1972, n. 670 (Approvazione del testo unico delle leggi costituzionali concernenti lo statuto speciale per il Trentino-Alto Adige), al principio di leale collaborazione, nonché all'articolo 117, primo comma, della Costituzione, dal Presidente del Consiglio dei ministri;
sentenza n. 74 del 12 - 28 marzo 2008 (doc. VII, n. 20) con la quale:
dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 774, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato-legge finanziaria 2007), sollevate, in riferimento all'articolo 3 della Costituzione, dal giudice unico delle pensioni della sezione giurisdizionale per la regione Sicilia della Corte dei conti e dal giudice unico delle pensioni della sezione giurisdizionale per la regione Puglia della Corte dei conti;
sentenza n. 75 del 12 - 28 marzo 2008 (doc. VII, n. 21) con la quale:
dichiara inammissibile la questione di legittimità costituzionale del comma 581 dell'articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato-legge finanziaria 2007), sollevata dalla regione Toscana in riferimento agli articoli 117 e 118 della Costituzione;

 

dichiara inammissibile la questione di legittimità costituzionale del comma 584 dell'articolo 1 della legge n. 296 del 2006, sollevata dalla regione Lombardia, in riferimento agli articoli 3, 97, 117, 118, 119 e 120 della Costituzione;
dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale dei commi 583 e 585 dell'articolo 1 della legge n. 296 del 2006, sollevate in riferimento all'articolo 117 della Costituzione, dalle regioni Toscana, Valle d'Aosta e Lombardia, in riferimento all'articolo 118 della Costituzione, dalle regioni Toscana e Lombardia, in riferimento agli articoli 3, 97, 119 e 120 della Costituzione, dalla regione Lombardia e, in riferimento all'articolo 2 dello statuto speciale per la regione Valle d'Aosta, emanato con legge costituzionale 26 febbraio 1948, n. 4, dalla regione Valle d'Aosta;
sentenza n. 76 del 12 - 28 marzo 2008 (doc. VII, n. 22) con la quale:
dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 104, comma 1, del regio decreto 27 luglio 1934, n. 1265 (Approvazione del testo unico delle leggi sanitarie), come sostituito dall'articolo 2 della legge 8 novembre 1991, n. 362 (Norme di riordino del settore farmaceutico), sollevata, in riferimento all'articolo 32 della Costituzione, dal tribunale amministrativo per la regione Friuli-Venezia Giulia;
sentenza n. 86 del 31 marzo - 4 aprile 2008 (doc. VII, n. 24) con la quale:
dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 15-quinquies, comma 5, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 (Riordino della disciplina in materia sanitaria, a norma dell'articolo 1 della legge 23 ottobre 1992, n. 421), e dell'articolo 59, comma 1, della legge della regione Toscana 24 febbraio 2005, n. 40 (Disciplina del servizio sanitario regionale), «come interpretato autenticamente» dall'articolo 6 della legge regionale 14 dicembre 2005, n. 67, recante «Modifiche alla legge regionale 24 febbraio 2005, n. 40 (Disciplina del servizio sanitario regionale). Interpretazione autentica dell'articolo 59 della legge regionale n. 40/2005», sollevata, in riferimento all'articolo 3 della Costituzione, dal tribunale ordinario di Grosseto, in funzione di giudice del lavoro;
sentenza n. 96 del 2 - 11 aprile 2008 (doc. VII, n. 28) con la quale:
dichiara inammissibili gli interventi di L.V. e della Società italiana degli avvocati amministrativisti;
dichiara inammissibili le questioni di legittimità costituzionale degli articoli 28 e 29 della legge 13 giugno 1942, n. 794 (Onorari di avvocato e di procuratore per prestazioni giudiziali in materia civile) sollevate, in riferimento agli articoli 103 e 113 della Costituzione, dal Consiglio di Stato;
dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale delle medesime disposizioni sollevata, in riferimento agli articoli 3 e 24 della Costituzione, dal Consiglio di Stato;
sentenza n. 97 del 2 - 11 aprile 2008 (doc. VII, n. 29) con la quale:
dichiara che non spettava alla Camera dei deputati affermare che i fatti per i quali pende un procedimento penale a carico del deputato Fabrizio Cicchitto davanti al tribunale di Roma, costituiscono opinioni espresse da un membro del Parlamento nell'esercizio delle sue funzioni, ai sensi dell'articolo 68, primo comma, della Costituzione;
annulla, per l'effetto, la delibera di insindacabilità adottata dalla Camera dei deputati nella seduta 26 gennaio 2006 (doc. IV-ter, n. 17-A);
sentenza n. 98 del 2 - 11 aprile 2008 (doc. VII, n. 30) con la quale:
dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 26, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 2 febbraio 2006, n. 40 (Modifiche al codice di procedura civile in materia di

 

processo di cassazione in funzione nomofilattica e di arbitrato, a norma dell'articolo 1, comma 2, della legge 14 maggio 2005, n. 80), sollevate, in riferimento agli articoli 76 e 77, primo comma, della Costituzione ed in relazione all'articolo 1 della legge 14 maggio 2005, n. 80 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 14 marzo 2005, n. 35, recante disposizioni urgenti nell'ambito del piano di azione per lo sviluppo economico, sociale e territoriale. Deleghe al Governo per la modifica del codice di procedura civile in materia di processo di cassazione e di arbitrato nonché per la riforma organica della disciplina delle procedure concorsuali), dal tribunale ordinario di Reggio Emilia e dalla Corte d'appello di Brescia.

La Corte costituzionale ha trasmesso, ai sensi dell'articolo 30, secondo comma, della legge 11 marzo 1953, n. 87, copia delle seguenti sentenze, che saranno inviate alle competenti Commissioni non appena costituite:
con lettera in data 13 febbraio 2008, sentenza n. 25 dell'11-13 febbraio 2008 (doc. VII, n. 1), con la quale:
dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 2, comma 2, lettera e), della legge della regione autonoma Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste 7 agosto 2007, n. 20 (Disciplina delle cause di ineleggibilità e di incompatibilità con la carica di consigliere regionale, ai sensi dell'articolo 15, comma secondo, dello statuto speciale);
dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 2, comma 1, lettera s), della suddetta legge regionale n. 20 del 2007, promossa, in riferimento agli articoli 2, 3 e 51 della Costituzione, dal Presidente del Consiglio dei ministri;
con lettera in data 21 febbraio 2008, sentenza n. 27 dell'11 - 21 febbraio 2008 (doc. VII, n. 3), con la quale:
1) dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 22, della legge della regione Abruzzo 8 giugno 2006, n. 16 (Disposizioni di adeguamento normativo per il funzionamento delle strutture e per la razionalizzazione della finanza regionale al fine di concorrere alla realizzazione degli obiettivi di finanza pubblica), nella parte in cui abroga le parole «in possesso dei requisiti per l'accesso alla categoria D» nell'articolo 6, comma 3, della legge della regione Abruzzo 9 maggio 2001, n. 18 (Consiglio regionale dell'Abruzzo, autonomia e organizzazione);
2) dichiara estinto il giudizio relativo alla questione di legittimità costituzionale dell'articolo 2 della legge della regione Abruzzo 8 giugno 2006, n. 16, sollevata, in riferimento all'articolo 117 della Costituzione;
3) dichiara inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 20, della legge della regione Abruzzo 8 giugno 2006, n. 16, sollevata, in riferimento all'articolo 117 della Costituzione;
con lettera in data 27 febbraio 2008, sentenza n. 39 del 25 - 27 febbraio 2008 (doc. VII, n. 5), con la quale:
dichiara l'illegittimità costituzionale degli articoli 50 e 142 del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267 (Disciplina del fallimento, del concordato preventivo, dell'amministrazione controllata e della liquidazione coatta amministrativa), nel testo anteriore all'entrata in vigore del decreto legislativo 9 gennaio 2006, n. 5 (Riforma organica della disciplina delle procedure concorsuali a norma dell'articolo 1, comma 5, della legge 14 maggio 2005, n. 80), in quanto stabiliscono che le incapacità personali derivanti al fallito dalla dichiarazione di fallimento perdurano oltre la chiusura della procedura concorsuale;
con lettera in data 4 marzo 2008, sentenza n. 44 del 25 febbraio - 4 marzo 2008 (doc. VII, n. 6), con la quale:
dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 10, commi 9 e 10, nonché

 

dell'articolo 11, comma 1, del decreto legislativo 6 settembre 2001, n. 368 (Attuazione della direttiva 1999/70/CE relativa all'accordo quadro sul lavoro a tempo determinato concluso dall'UNICE, dal CEEP e dal CES) nella parte in cui abroga l'articolo 23, comma 2, della legge 28 febbraio 1987, n. 56 (Norme sull'organizzazione del mercato del lavoro);
dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 11, comma 2, del decreto legislativo 6 settembre 2001, n. 368, nella parte in cui detta la disciplina transitoria in riferimento all'articolo 23, comma 2, della legge 28 febbraio 1987, n. 56;
con lettera in data 4 marzo 2008, sentenza n. 45 del 25 febbraio - 4 marzo 2008 (doc. VII, n. 7), con la quale:
dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 796, lettera n), della legge n. 296 del 2006, limitatamente alle seguenti parole: «Il maggior importo di cui alla presente lettera è vincolato per 500 milioni di euro alla riqualificazione strutturale e tecnologica dei servizi di radiodiagnostica e di radioterapia di interesse oncologico con prioritario riferimento alle regioni meridionali ed insulari, per 100 milioni di euro ad interventi per la realizzazione di strutture residenziali dedicate alle cure palliative con prioritario riferimento alle regioni che abbiano completato il programma realizzativo di cui all'articolo 1, comma 1, del decreto-legge 28 dicembre 1998, n. 450, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 1999, n. 39, e che abbiano avviato programmi di assistenza domiciliare nel campo delle cure palliative, per 100 milioni di euro all'implementazione e all'ammodernamento dei sistemi informatici delle aziende sanitarie ed ospedaliere e all'integrazione dei medesimi con i sistemi informativi sanitari delle regioni e per 100 milioni di euro per strutture di assistenza odontoiatrica.»;
dichiara inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 808, della legge n. 296 del 2006, promossa, in riferimento all'articolo 97 della Costituzione, dalla regione Veneto;
dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 808, della legge n. 296 del 2006, promosse, in riferimento agli articoli 3, 117 e 119 della Costituzione ed al principio di leale collaborazione, dalla regione Veneto;
con lettera in data 7 marzo 2008, sentenza n. 50 del 27 febbraio - 7 marzo 2008 (doc. VII, n. 10), con la quale:
a) dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 389, della legge n. 296 del 2006;
b) dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 635, della legge n. 296 del 2006;
c) dichiara l'illegittimità costituzionale del comma 1252 (in riferimento ai commi 1250 e 1251) dell'articolo 1 della legge n. 296 del 2006, nella parte in cui non contiene, dopo le parole «con proprio decreto», le parole «da adottare d'intesa con la Conferenza unificata»;
d) dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 1261, della legge n. 296 del 2006, nella parte in cui non contiene, dopo le parole «il ministro per i diritti e le pari opportunità» le parole «previa acquisizione del parere della Conferenza unificata»;
e) dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 1267, della legge n. 296 del 2006;
f) dichiara inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 1290, della legge n. 296 del 2006, promossa dalla regione Veneto, in riferimento agli articoli 117, 118 e 119 della Costituzione;
g) dichiara inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 1, commi 389, 635, 1250, 1251, 1252, 1261, 1267 e 1290, della legge n. 296 del 2006, promossa, in riferimento agli articoli 3 e 97 della Costituzione, nonché all'articolo

 

11 della legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 (Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione), dalla regione Veneto;
h) dichiara inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 1, commi 389, 1252, 1261 e 1267, della legge n. 296 del 2006, promossa, in riferimento agli articoli 3 e 97 della Costituzione, dalla regione Lombardia;
con lettera in data 7 marzo 2008, sentenza n. 51 del 27 febbraio - 7 marzo 2008 (doc. VII, n. 11), con la quale:
1) dichiara inammissibile l'intervento in giudizio di Aeroporti di Roma e Società Alitalia-Linee Aeree Italiane s.p.a.;
2) dichiara inammissibile la questione di legittimità costituzionale degli articoli 11-nonies e 11-decies del decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 dicembre 2005, n. 248 (Misure di contrasto all'evasione fiscale e disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria), sollevata dalla regione Emilia-Romagna con riferimento all'articolo 41 della Costituzione;
3) dichiara inammissibile la questione di legittimità costituzionale degli articoli 11-nonies e 11-decies del decreto-legge n. 203 del 2005, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 248 del 2005, sollevata dalla regione Sicilia con riferimento all'articolo 119, primo e quarto comma, della Costituzione e agli articoli 36 e 37 del regio decreto legislativo 15 maggio 1946, n. 455 (Approvazione dello statuto regionale della regione Sicilia);
4) dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 11-nonies del decreto-legge n. 203 del 2005, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 248 del 2005, nella parte in cui non prevede che, prima dell'adozione della delibera CIPE, sia acquisito il parere della Conferenza unificata;
5) dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 11-undecies, comma 2, del decreto-legge n. 203 del 2005, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 248 del 2005, nella parte in cui, con riferimento ai piani di intervento infrastrutturale, non prevede che sia acquisito il parere della regione interessata;
6) dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale degli articoli 11-nonies, 11-decies e 11-terdecies, del decreto-legge n. 203 del 2005, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 248 del 2005, sollevate, con riferimento agli articoli 117, primo comma, e 11 della Costituzione, dalla regione Piemonte;
7) dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale degli articoli 11-nonies, 11-decies, 11-undecies, 11-duodecies, 11-terdecies, relative alla violazione di competenze legislative regionali in base agli articoli 114, 117, secondo, terzo, quarto, e sesto comma, e 118 della Costituzione, prospettate dalle regioni Toscana, Emilia-Romagna, Sicilia, Piemonte e Campania;
con lettera in data 14 marzo 2008, sentenza n. 62 del 10 - 14 marzo 2008 (doc. VII, n. 13), con la quale:
1) dichiara inammissibile la questione di legittimità costituzionale degli articoli 3, comma 1, lettera w), numero 1, e 5, comma 1, lettera b), della legge della Provincia autonoma di Bolzano 26 maggio 2006, n. 4 (La gestione dei rifiuti e la tutela del suolo), promossa, in riferimento all'articolo 117, primo comma, della Costituzione, dal Presidente del Consiglio dei ministri;
2) dichiara l'illegittimità costituzionale degli articoli 7, comma 1, lettera b), 19, comma 3, lettera b), 20, comma 2, e 24, commi 1 e 2, della legge della provincia autonoma di Bolzano 26 maggio 2006, n. 4 (La gestione dei rifiuti e la tutela del suolo);
con lettera in data 14 marzo 2008, sentenza n. 63 del 10 - 14 marzo 2008 (doc. VII, n. 14), con la quale:
1) dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 853, della legge

 

27 dicembre 2006, n. 296 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato - legge finanziaria 2007), nella parte in cui non prevede che i poteri del CIPE di determinazione dei criteri e delle modalità di attuazione degli interventi di cui al fondo per il finanziamento degli interventi consentiti dagli orientamenti UE sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione delle imprese in difficoltà siano esercitati d'intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano;
2) dichiara inammissibili le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 853, della legge n. 296 del 2006, promosse, in riferimento agli articoli 3 e 97, della Costituzione, dalla regione Lombardia;
con lettera in data 14 marzo 2008, sentenza n. 64 del 10 - 14 marzo 2008 (doc. VII, n. 15), con la quale:
dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 2, comma 2, secondo periodo, del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 546 (Disposizioni sul processo tributario in attuazione della delega al Governo contenuta nell'articolo 30 della legge 30 dicembre 1991, n. 413) - come modificato dall'articolo 3-bis, comma 1, lettera b), del decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203 (Misure di contrasto all'evasione fiscale e disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria), convertito, con modificazioni, dall'articolo 1, comma 1, della legge 2 dicembre 2005, n. 248 -, nella parte in cui stabilisce che «Appartengono alla giurisdizione tributaria anche le controversie relative alla debenza del canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche previsto dall'articolo 63 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, e successive modificazioni»;
con lettera in data 28 marzo 2008, sentenza n. 70 del 12 - 28 marzo 2008 (doc. VII, n. 16), con la quale:
dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 32, comma 36, del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269 (Disposizioni urgenti per favorire lo sviluppo e la correzione dell'andamento dei conti pubblici), convertito, con modificazioni, nella legge 24 novembre 2003, n. 326, nella parte in cui non prevede che gli effetti di cui all'articolo 38, comma 2, della legge 28 febbraio 1985, n. 47 (Norme in materia di controllo dell'attività urbanistico-edilizia, sanzioni, recupero e sanatoria delle opere edilizie), si producono anche allorché, anteriormente al decorso dei 36 mesi dal pagamento dell'oblazione, sia intervenuta l'attestazione di congruità da parte dell'autorità comunale dell'oblazione corrisposta;
con lettera in data 28 marzo 2008, sentenza n. 71 del 12 - 28 marzo 2008 (doc. VII, n. 17), con la quale:
dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 1, del decreto legislativo 17 gennaio 2003, n. 5 (Definizione dei procedimenti in materia di diritto societario e di intermediazione finanziaria, nonché in materia bancaria e creditizia, in attuazione dell'articolo 12 della legge 3 ottobre 2001, n. 366), limitatamente alle parole: «incluse quelle connesse a norma degli articoli 31, 32, 33, 34, 35 e 36 del codice di procedura civile»;
con lettera in data 4 aprile 2008, sentenza n. 85 del 31 marzo - 4 aprile 2008 (doc. VII, n. 23), con la quale:
1) dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 1 della legge 20 febbraio 2006, n. 46 (Modifiche al codice di procedura penale, in materia di inappellabilità delle sentenze di proscioglimento), nella parte in cui, sostituendo l'articolo 593 del codice di procedura penale, esclude che l'imputato possa appellare contro le sentenze di proscioglimento relative a reati diversi dalle contravvenzioni punite con la sola ammenda o con pena alternativa, fatta eccezione per le ipotesi previste dall'articolo 603, comma 2, del medesimo codice, se la nuova prova è decisiva;
2) dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 10, comma 2, della citata

 

legge 20 febbraio 2006, n. 46, nella parte in cui prevede che l'appello proposto prima dell'entrata in vigore della medesima legge dall'imputato, a norma dell'articolo 593 del codice di procedura penale, contro una sentenza di proscioglimento, relativa a reato diverso dalle contravvenzioni punite con la sola ammenda o con pena alternativa, sia dichiarato inammissibile;
con lettera in data 11 aprile 2008, sentenza n. 93 del 2 - 11 aprile 2008 (doc. VII, n. 25), con la quale:
dichiara la illegittimità costituzionale degli articoli 2, 3, 5 e 6 della legge della regione Piemonte 18 settembre 2006, n. 32 (Norme in materia di discipline bio-naturali del benessere), nonché, di conseguenza, dei restanti articoli 1, 4, 7 e 8 della medesima legge regionale;
con lettera in data 11 aprile 2008, sentenza n. 94 del 2 - 11 aprile 2008 (doc. VII, n. 26), con la quale:
1) dichiara l'illegittimità costituzionale dei commi 1227 e 1228 dell'articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato-legge finanziaria 2007), nella parte in cui non stabiliscono che i decreti ministeriali ivi previsti siano preceduti dall'intesa con la Conferenza permanente Stato-regioni;
2) dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 251, della medesima legge n. 296 del 2006, promossa dalla regione Veneto per contrasto con il principio di leale collaborazione tra Stato e regioni, desumibile, in particolare, dagli articoli 5 e 120, secondo comma della Costituzione e dall'articolo 11 della legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3;
con lettera in data 11 aprile 2008, sentenza n. 95 del 2 - 11 aprile 2008 (doc. VII, n. 27), con la quale:
dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 1, comma 560, della legge n. 296 del 2006, nella parte in cui si applica anche alle regioni ed alle Province autonome di Trento e di Bolzano;
con lettera in data 15 aprile 2008, sentenza n. 102 del 13 febbraio - 15 aprile 2008 (doc. VII, n. 31), con la quale:
1) dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 2 della legge della regione Sardegna 11 maggio 2006, n. 4 (Disposizioni varie in materia di entrate, riqualificazione della spesa, politiche sociali e di sviluppo), nel testo originario e in quello sostituito dall'articolo 3, comma 1, della legge della regione Sardegna 29 maggio 2007, n. 2 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della regione - Legge finanziaria 2007);
2) dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 3 della legge della regione Sardegna n. 4 del 2006, nel testo originario e in quello sostituito dall'articolo 3, comma 2, della legge della regione Sardegna n. 2 del 2007;
3) dichiara inammissibili le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 4 della legge della regione Sardegna n. 4 del 2006, nel testo originario, promosse dal Presidente del Consiglio dei ministri, in via subordinata, con il ricorso n. 91 del 2006, in riferimento agli articoli 117 e 119 della Costituzione, in relazione all'articolo 10 della legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 (Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione);
4) dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 4 della legge della regione Sardegna n. 4 del 2006, nel testo originario, promosse dal Presidente del Consiglio dei ministri con il ricorso n. 91 del 2006, in riferimento all'articolo 8, lettera i) (nel testo anteriore a quello sostituito dal comma 834 dell'articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296), dello statuto della regione Sardegna e agli articoli 3 e 53 della Costituzione;
5) dichiara inammissibili le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 4 della legge della regione Sardegna n. 4 del 2006, nel testo sostituito dall'articolo 3,

 

comma 3, della legge della regione Sardegna n. 2 del 2007, promosse dal Presidente del Consiglio dei ministri con il ricorso n. 36 del 2007, in riferimento ai parametri evocati in relazione ai denunciati articoli 3 e 4 della legge della regione Sardegna n. 4 del 2006, quali sostituiti dall'articolo 3, commi 1 e 2, della legge della regione Sardegna, n. 2 del 2007, agli articoli 117, secondo comma, lettera e), e 120 della Costituzione, nonché all'articolo 3 di un non specificato testo normativo;
6) dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 4 della legge della regione Sardegna n. 4 del 2006, nel testo sostituito dall'articolo 3, comma 3, della legge della regione Sardegna n. 2 del 2007, promosse dal Presidente del Consiglio dei ministri con il ricorso n. 36 del 2007, in riferimento agli articoli 1, 3, 8, lettera h) (quale sostituito dal comma 834 dell'articolo 1 della legge n. 296 del 2006), dello statuto della regione Sardegna e agli articoli 3 e 53 della Costituzione;
7) dichiara non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 5 della legge della regione Sardegna n. 2 del 2007, promosse dal Presidente del Consiglio dei ministri con il ricorso n. 36 del 2007, in riferimento all'articolo 8, lettera h) (quale sostituito dal comma 834 dell'articolo 1 della legge n. 296 del 2006), dello statuto della regione Sardegna, all'articolo 3 della Costituzione e all'articolo 117, primo comma, della Costituzione, in relazione agli articoli 12 e 49 del Trattato CE;
8) dispone la separazione del giudizio concernente la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 4 della legge della regione Sardegna n. 4 del 2006, nel testo sostituito dall'articolo 3, comma 3, della legge della regione Sardegna n. 2 del 2007, promossa dal Presidente del Consiglio dei ministri con il ricorso n. 36 del 2007, in riferimento all'articolo 117, primo comma, della Costituzione, in relazione agli articoli 3, lettera g), 10, 49, 81 e 87 del Trattato CE, e riguardante l'assoggettamento a tassazione delle imprese esercenti aeromobili o unità da diporto;
9) riserva alla separata ordinanza n. 103 del 2008 di sottoporre alla Corte di giustizia CE, in via pregiudiziale ai sensi dell'articolo 234 del Trattato CE, le seguenti questioni di interpretazione degli articoli 49 e 87 dello stesso Trattato: a) se l'articolo 49 del Trattato debba essere interpretato nel senso che osti all'applicazione di una norma, quale quella prevista dall'articolo 4 della legge della regione Sardegna 11 maggio 2006, n. 4 (Disposizioni varie in materia di entrate, riqualificazione della spesa, politiche sociali e di sviluppo), nel testo sostituito dall'articolo 3, comma 3, della legge della regione Sardegna 29 maggio 2007, n. 2 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della regione - Legge finanziaria 2007), secondo la quale l'imposta regionale sullo scalo turistico degli aeromobili grava sulle sole imprese che hanno domicilio fiscale fuori dal territorio della regione Sardegna esercenti aeromobili da esse stesse utilizzati per il trasporto di persone nello svolgimento di attività di aviazione generale d'affari; b) se lo stesso articolo 4 della legge della regione Sardegna n. 4 del 2006, nel testo sostituito dall'articolo 3, comma 3, della legge della regione Sardegna n. 2 del 2007, nel prevedere che l'imposta regionale sullo scalo turistico degli aeromobili grava sulle sole imprese che hanno domicilio fiscale fuori dal territorio della regione Sardegna esercenti aeromobili da esse stesse utilizzati per il trasporto di persone nello svolgimento di attività di aviazione generale d'affari, configuri - ai sensi dell'articolo 87 del Trattato - un aiuto di Stato alle imprese che svolgono la stessa attività con domicilio fiscale nel territorio della regione Sardegna; c) se l'articolo 49 del Trattato debba essere interpretato nel senso che osti all'applicazione di una norma, quale quella prevista dallo stesso articolo 4 della legge della regione Sardegna n. 4 del 2006, nel testo sostituito dall'articolo 3, comma 3, della legge della regione Sardegna n. 2 del 2007, secondo la quale l'imposta regionale sullo scalo

 

turistico delle unità da diporto grava sulle sole imprese che hanno domicilio fiscale fuori dal territorio della regione Sardegna esercenti unità da diporto la cui attività imprenditoriale consiste nel mettere a disposizione di terzi tali unità; d) se lo stesso articolo 4 della legge della regione Sardegna n. 4 del 2006, nel testo sostituito dall'articolo 3, comma 3, della legge della regione Sardegna n. 2 del 2007, nel prevedere che l'imposta regionale sullo scalo turistico delle unità da diporto grava sulle sole imprese che hanno domicilio fiscale fuori dal territorio della regione Sardegna esercenti unità da diporto la cui attività imprenditoriale consiste nel mettere a disposizione di terzi tali unità, configuri ai sensi dell'articolo 87 del Trattato - un aiuto di Stato alle imprese che svolgono la stessa attività con domicilio fiscale nel territorio della regione Sardegna;
10) riserva all'ordinanza di cui al punto precedente di sospendere il giudizio, come sopra separato, sino alla definizione di dette questioni pregiudiziali.

 Annunzio di risoluzioni del Parlamento europeo.

Il presidente del Parlamento europeo ha trasmesso il testo di sessantuno risoluzioni e due dichiarazioni approvate nelle sessioni dal 28 al 29 novembre e dal 10 al 13 dicembre 2007 nonché dal 14 al 17 e dal 30 al 31 gennaio, dal 18 al 21 febbraio e dal 10 al 13 marzo 2008:
risoluzione sulla proposta di decisione del Consiglio concernente la conclusione dell'accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Comunità europea e la Repubblica araba di Egitto (doc. XII, n. 319);
risoluzione sulla situazione in Georgia (doc. XII, n. 320);
risoluzione su princìpi comuni di flessicurezza (doc. XII, n. 321);
risoluzione su una nuova politica comunitaria per il turismo: una partnership più forte per il turismo europeo (doc. XII, n. 322);
risoluzione sul commercio e il cambiamento climatico (doc. XII, n. 323);
risoluzione «Dare slancio all'agricoltura africana - proposta per lo sviluppo agricolo e la sicurezza alimentare in Africa» (doc. XII, n. 324);
risoluzione sulla proposta di decisione del Consiglio relativa alla conclusione di un protocollo che modifica l'accordo euro mediterraneo nel settore del trasporto aereo fra la Comunità europea e i suoi Stati membri, da un lato, e il Regno del Marocco, dall'altro lato, per tenere conto dell'adesione della Repubblica di Bulgaria e della Romania all'Unione europea (doc. XII, n. 325);
risoluzione sulla proposta di decisione del Consiglio relativa alla conclusione di protocolli modificativi degli accordi su alcuni aspetti relativi ai servizi aerei tra la Comunità europea e il Governo della Georgia, la Repubblica del Libano, la Repubblica delle Maldive, la Repubblica di Moldavia, il Governo della Repubblica di Singapore e la Repubblica orientale dell'Uruguay, per tener conto dell'adesione all'Unione europea della Repubblica di Bulgaria e della Repubblica di Romania (doc. XII, n. 326);
risoluzione sulla proposta di decisione del Consiglio e dei rappresentanti dei governi degli Stati membri dell'Unione europea riuniti in sede di Consiglio relativa alla firma dell'accordo euromediterraneo nel settore del trasporto aereo fra la Comunità europea e i suoi Stati membri, da un lato, e il Regno del Marocco, dall'altro lato (doc. XII, n. 327);
risoluzione sulla proposta di decisione del Consiglio relativa alla conclusione di un protocollo che modifica l'accordo euromediterraneo nel settore del trasporto aereo fra la Comunità europea e i suoi Stati membri, da un lato, e il Regno del Marocco, dall'altro, per tenere conto

 

dell'adesione della Repubblica di Bulgaria e della Romania all'Unione europea (doc. XII, n. 328);
risoluzione sull'organizzazione comune dei mercati nel settore dei prodotti della pesca e dell'acquacoltura (doc. XII, n. 329);
risoluzione sulla lotta al terrorismo (doc. XII, n. 330);
risoluzione sul programma legislativo e di lavoro della Commissione per il 2008 (doc. XII, n. 331);
risoluzione sulla proposta di decisione del Consiglio e della Commissione relativa alla conclusione dell'accordo di stabilizzazione e di associazione tra le Comunità europee i loro Stati membri, da una parte, e la Repubblica di Montenegro, dall'altra (doc. XII, n. 332);
risoluzione sul decimo anniversario della convenzione di Ottawa del 1997 per la messa al bando dell'uso, dello stoccaggio, della produzione e del trasferimento di mine antipersona e per la loro distruzione (doc. XII, n. 333);
risoluzione sul dialogo per i diritti umani e sulle relazioni UE-Cina (doc. XII, n. 334);
risoluzione sulla conclusione dell'accordo di stabilizzazione e di associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Montenegro, dall'altra (doc. XII, n. 335);
risoluzione sui naufragi nello stretto di Kerch nel Mar Nero e il conseguente inquinamento (doc. XII, n. 336);
risoluzione sul futuro del settore tessile dopo il 2007 (doc. XII, n. 337);
risoluzione sulle relazioni economiche e commerciali con la Corea (doc. XII, n. 338);
risoluzione sulle donne di conforto (doc. XII, n. 339);
dichiarazione sul marchio d'origine (doc. XII, n. 340);
risoluzione sulla strategia comunitaria 2007-2012 per la salute e la sicurezza sul luogo di lavoro (doc. XII, n. 1);
risoluzione sull'educazione degli adulti: non è mai troppo tardi per apprendere (doc. XII, n. 2);
risoluzione su una politica UE più efficace per il Caucaso meridionale: dalle promesse alle azioni (doc. XII, n. 3);
risoluzione sul secondo Forum sulla governance di Internet, svoltosi a Rio de Janeiro dal 12 al 15 novembre 2007 (doc. XII, n. 4);
risoluzione sull'arresto del dissidente cinese Hu Jia (doc. XII, n. 5);
risoluzione sulla situazione in Egitto (doc. XII, n. 6);
risoluzione sull'Iran (doc. XII, n. 7);
risoluzione sull'esito della Conferenza di Bali sul cambiamento climatico (doc XII, n. 8);
risoluzione su un Piano d'azione per l'efficienza energetica: concretizzare le potenzialità (doc. XII, n. 9);
risoluzione su una strategia europea per i rom (doc. XII, n. 10);
risoluzione sulla proposta di decisione del Consiglio relativa alla conclusione di un protocollo all'accordo euromediterraneo tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e lo Stato di Israele, dall'altra, per tener conto dell'adesione della Repubblica di Bulgaria e della Romania all'Unione europea (doc. XII, n. 11);
risoluzione sulla proposta di decisione del Consiglio relativa alla conclusione di un protocollo all'accordo euromediterraneo tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e la Repubblica araba d'Egitto, dall'altra, per tener conto dell'adesione della Repubblica di Bulgaria e della Romania all'Unione europea (doc. XII, n. 12);
risoluzione sulla proposta di decisione del Consiglio relativa alla conclusione

 

di un accordo tra la Comunità europea e la Confederazione svizzera nel settore audiovisivo che stabilisce le modalità e le condizioni della partecipazione della Confederazione svizzera al programma comunitario MEDIA 2007, nonché dell'atto finale (doc. XII, n. 13);
risoluzione sulla strategia dell'Unione europea per assicurare alle imprese europee l'accesso ai mercati (doc. XII, n. 14);
risoluzione sul trattato di Lisbona (doc. XII, n. 15);
risoluzione sul contributo al Consiglio di primavera 2008 in relazione alla strategia di Lisbona (doc. XII, n. 16);
risoluzione sugli orientamenti integrati per la crescita e l'occupazione (parte «Indirizzi di massima per le politiche economiche degli Stati membri e della Comunità»): lanciare il nuovo ciclo (2008-2010) (doc. XII, n. 17);
risoluzione su una strategia comunitaria per l'Asia centrale (doc. XII, n. 18);
risoluzione sulla 23a relazione annuale della Commissione sul controllo dell'applicazione del diritto comunitario (2005) (doc. XII, n. 19);
risoluzione sulla situazione nella Striscia di Gaza (doc. XII, n. 20);
risoluzione sulla settima sessione del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite (CDU) (doc. XII, n. 21);
risoluzione sul futuro demografico dell'Europa (doc. XII, n. 22);
risoluzione sull'importanza di sostenere misure volte a migliorare la cooperazione scientifica con l'Africa (doc. XII, n. 23);
risoluzione sul Timor Est (doc. XII, n. 24);
risoluzione sulla Bielorussia (doc. XII, n. 25);
risoluzione sul Nord Kivu (doc. XII, n. 26);
dichiarazione su uno studio e soluzioni all'abuso di potere dei grandi supermercati operanti nell'Unione europea (doc XII, n. 27);
risoluzione sulla proposta di decisione del Consiglio relativa alla conclusione dell'Accordo tra la Comunità europea e gli Emirati Arabi Uniti su alcuni aspetti relativi ai servizi aerei (doc. XII, n. 28);
risoluzione sulla proposta di regolamento del Consiglio relativo alla conclusione dell'accordo di partenariato nel settore della pesca tra la Comunità europea e la Repubblica di Guinea-Bissau (doc. XII, n. 29);
risoluzione sulla proposta di regolamento del Consiglio relativo alla conclusione dell'accordo di partenariato nel settore della pesca tra la Comunità europea, da un lato, e la Costa d'Avorio, dall'altro (doc. XII, n. 30);
risoluzione sulla politica europea del trasporto sostenibile tenendo conto delle politiche europee dell'energia e dell'ambiente (doc. XII, n. 31);
risoluzione sull'agricoltura sostenibile e il biogas: la necessità di una revisione della legislazione dell'UE (doc. XII, n. 32);
risoluzione sulla sfida che costituisce per i nuovi Stati membri la politica di cooperazione allo sviluppo dell'UE (doc. XII, n. 33);
risoluzione recante una raccomandazione del Parlamento europeo destinata al Consiglio sul ruolo dell'Unione europea in Iraq (doc. XII, n. 34);
risoluzione sul codice di condotta dell'Unione europea per le esportazioni di armi - mancata adozione da parte del Consiglio della posizione comune e quindi mancata trasformazione del Codice in uno strumento giuridicamente vincolante (doc. XII, n. 35);
risoluzione sulla particolare situazione delle donne detenute e l'impatto dell'incarcerazione dei genitori sulla vita sociale e familiare (doc. XII, n. 36);

 

risoluzione sulla parità di genere e l'emancipazione femminile nella cooperazione allo sviluppo (doc. XII, n. 37);
risoluzione sull'Armenia (doc. XII, n. 38);
risoluzione sulla Russia (doc. XII, n. 39);
risoluzione sul caso del giornalista afghano Perwiz Kambakhsh (doc. XII, n. 40);
risoluzione sul caso del cittadino iraniano Mehdi Kazami (doc. XII, n. 41).

Tali documenti saranno assegnati alle competenti Commissioni, non appena costituite.

 Annunzio di progetti di atti comunitari e dell'Unione europea.

La Commissione europea ha inviato nel periodo dal 16 gennaio al 15 aprile 2008 progetti di atti comunitari e dell'Unione europea, nonché altri atti dalla stessa adottati.
Tali atti saranno trasmessi alle competenti Commissioni, non appena costituite.

Il ministro per il commercio internazionale e le politiche europee, con lettere in data 5, 8, 12, 15, 19, 22, 26, 29 febbraio e 4, 7, 11, 14, 18, 21, 25 e 28 marzo, 4, 8, 11, 15, 18 e 22 aprile 2008, ha trasmesso, ai sensi degli articoli 3 e 19 della legge 4 febbraio 2005, n. 11, progetti di atti comunitari e dell'Unione europea, nonché atti preordinati alla formulazione degli stessi, che saranno assegnati alle competenti Commissioni, non appena costituite.
Nell'ambito dei predetti documenti, il Governo ha richiamato l'attenzione sui seguenti atti e progetti di atti:
n. 7275/08: Raccomandazioni per Paese integrate - relazione del Consiglio al Consiglio europeo (trasmesso l'11 marzo 2008);
n. 6665/08: Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni - esame della creazione di un sistema europeo di sorveglianza delle frontiere (EUROSUR) (trasmesso l'11 marzo 2008);
n. 6666/08: Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni - preparare le prossime fasi della gestione delle frontiere nell'Unione europea (trasmesso l'11 marzo 2008);
n. 7088/08: Proposta di regolamento della Commissione che istituisce un dazio antidumping definitivo sulle importazioni di determinati compressori originari della Repubblica popolare cinese (trasmesso l'11 marzo 2008);
n. 6666/08 ADD 2: Documento di lavoro dei servizi della Commissione documento di accompagnamento della comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni - preparare le prossime fasi della gestione delle frontiere nell'Unione europea (trasmesso il 14 marzo 2008);
n. 6665/08 ADD 2: Documento di lavoro dei servizi della Commissione documento di accompagnamento della comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni - comunicazione della Commissione sulla creazione di un sistema europeo di sorveglianza delle frontiere (EUROSUR) sintesi della valutazione d'impatto (trasmesso il 18 marzo 2008);
n. 7652/08: Consiglio europeo di Bruxelles del 13 e 14 marzo 2008 (trasmesso il 18 marzo 2008);
n. 6993/08: Proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che definisce i livelli di prestazione in materia di emissioni delle autovetture nuove nell'ambito dell'approccio comunitario

 

integrato finalizzato a ridurre le emissioni di CO2 dei veicoli leggeri (trasmesso il 28 marzo 2008);
n. 7562/08: Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio relativa al potenziamento delle capacità di reazione dell'Unione europea alle catastrofi (trasmesso il 4 aprile 2008);
n. 8027/08: Comunicazione della Commissione al Consiglio, al Parlamento europeo e al Comitato economico e sociale europeo - strategia per l'evoluzione dell'Unione doganale (trasmesso il 4 aprile 2008);
n. 7978/08: Adozione delle conclusioni del Consiglio sulla cooperazione pratica in materia di asilo (trasmesso l'8 aprile 2008).

 Trasmissione di documenti dell'Assemblea parlamentare dell'Unione dell'Europa Occidentale.

Il Presidente dell'Assemblea parlamentare dell'Unione dell'Europa Occidentale - Assemblea interparlamentare europea della sicurezza e della difesa - ha trasmesso i testi dei seguenti documenti, approvati nel corso della II parte della 53a sessione svoltasi a Parigi dal 3 al 5 dicembre 2007:
raccomandazione n. 806 - la sorveglianza delle frontiere marittime dell'Europa - risposta al rapporto annuale del Consiglio (doc. XII-bis, n. 64);
raccomandazione n. 807 - domanda di integrazione nelle strutture euroatlantiche presentata dalla Georgia (doc. XII-bis, n. 65);
raccomandazione n. 808 - il futuro della non proliferazione nucleare (doc. XII-bis, n. 66);
raccomandazione n. 809 - le sfide transatlantiche in materia di sicurezza (doc. XII-bis, n. 67);
raccomandazione n. 810 - L'Europa e le missioni di mantenimento della pace in Medio Oriente (doc. XII-bis, n. 68);
raccomandazione n. 811 - le attività terroristiche lungo il confine tra Turchia e Iraq (doc. XII-bis, n. 69);
raccomandazione n. 812 - il Trattato modificativo e la sicurezza e difesa dell'Europa - risposta al rapporto annuale del Consiglio (doc. XII-bis, n. 70);
raccomandazione n. 813 - bilanci degli organi ministeriale della UEO per il 2007 (doc. XII-bis, n. 71);
raccomandazione n. 814 - il soldato del futuro: iniziative europee (doc. XII-bis, n. 72);
raccomandazione n. 815 - le possibilità di cooperazione con la Cina nel campo dei materiali della difesa (doc. XII-bis, n. 73);
risoluzione 132 - finanziamento delle operazioni esterne: il ruolo dei parlamenti nazionali (doc. XII-bis, n. 74);
risoluzione 133 - servizi di informazione e controllo parlamentare - risposta al rapporto annuale del Consiglio (doc. XII-bis, n. 75);
direttiva 126 - il Trattato modificativo e la sicurezza e difesa dell'Europa - risposta al rapporto annuale del Consiglio (doc. XII-bis, n. 76);
direttiva 127 - finanziamento delle operazioni esterne: il ruolo dei Parlamenti nazionali (doc. XII-bis, n. 77).
Tali documenti saranno assegnati alle competenti Commissioni, non appena costituite.

 Annunzio di sentenze della Corte europea dei diritti dell'uomo.

La Presidenza del Consiglio dei ministri, con lettere in data 9 novembre e 10 dicembre 2007 e 15 gennaio, 8 e 19 febbraio, 5 marzo e 7 aprile 2008, ha dato comunicazione, ai sensi della legge 9 gennaio

 

2006, n. 12, delle seguenti sentenze pronunciate dalla Corte europea dei diritti dell'uomo nei confronti dello Stato italiano nel periodo settembre 2007-febbraio 2008:
sentenza 5 giugno 2007: Delle Cave e Corrado n. 14626/03, in materia di ragionevole durata del processo: constata la violazione dell'articolo 6 della CEDU, relativo al diritto ad un equo processo - (doc. CLXXIV, n. 1);
sentenza 12 giugno 2007: Falzarano e Balletta n. 6683/03, in materia di fallimento, che constata la violazione degli articoli 8 e 13 della CEDU, relativi, rispettivamente, al diritto al rispetto della vita privata e familiare, sotto il profilo della libertà di corrispondenza, e al diritto ad un ricorso effettivo - (doc. CLXXIV, n. 2);
sentenza 12 giugno 2007: Gianvito n. 27654/03, in materia di fallimento, che constata la violazione degli articoli 8 e 13 della CEDU, relativi, rispettivamente, al diritto al rispetto della vita privata e familiare, sotto il profilo della libertà di corrispondenza, e al diritto ad un ricorso effettivo - (doc. CLXXIV, n. 3);
sentenza 5 luglio 2007: Fascini n. 56300/00, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, della CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata - (doc. CLXXIV, n. 4);
sentenza 5 luglio 2007: Lorenzo Campana n. 56301/00, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, della CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata - (doc. CLXXIV, n. 5);
sentenza 5 luglio 2007: Provide s.r.l. n. 62155/00, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, della CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata - (doc. CLXXIV, n. 6);
sentenza 5 luglio 2007: Prati n. 62154/00, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, della CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata - (doc. CLXXIV, n. 7);
sentenza 5 luglio 2007: Martinelli e Dotti n. 66419/01, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, della CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata - (doc. CLXXIV, n. 8);
sentenza 5 luglio 2007: Ceruti n. 66418/01, in materia di durata dei processi: constata, la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, della CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata - (doc. CLXXIV, n. 9);
sentenza 5 luglio 2007: Locatelli n. 62157/00, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, della CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata - (doc. CLXXIV, n. 10);
sentenza 5 luglio 2007: Bertossi e Martinelli n. 62158/00, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, della CEDU, relativo al diritto ad equo processo sotto il profilo della ragionevole durata - (doc. CLXXIV, n. 11);
sentenza 31 luglio 2007: Gragnano n. 23901/03, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, della CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata - (doc. CLXXIV, n. 12);
sentenza 31 luglio 2007: Maugeri, n. 13611/04, in materia di fallimento: constata la violazione degli articoli 8 e 13 della CEDU, relativi rispettivamente al diritto al rispetto della vita privata e familiare e al diritto ad un ricorso effettivo - (doc. CLXXIV, n. 13);

 

sentenza 31 luglio 2007: Ormanni n. 30278/04, in materia di diffamazione a mezzo stampa: constata la violazione dell'articolo 10 della CEDU, relativo al diritto alla libertà di espressione - (doc. CLXXIV, n. 14);
sentenza 3 luglio 2007: Naranjo Hurtado n. 16508/04, in materia di ragionevole durata del processo: constata la violazione dell'articolo 5, paragrafo 4, della CEDU, relativo al diritto alla libertà ed alla sicurezza - (doc. CLXXIV, n. 15);
sentenza 5 luglio 2007: Civitillo n. 64888/01, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, della CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata - (doc. CLXXIV, n. 16);
sentenza 5 luglio 2007: Concetta Parrella n. 64889/01, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, della CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata - (doc. CLXXIV, n. 17);
sentenza 17 luglio 2001: Morselli n. 22697/04, in materia di fallimento: constata la violazione dell'articolo 8 della CEDU, relativo al diritto al rispetto della vita privata e familiare - (doc. CLXXIV, n. 18);
sentenza 17 luglio 2007: Vitiello n. 6870/03, in materia di proprietà privata: constata la violazione dell'articolo 1, protocollo n. 1, della CEDU, relativo alla protezione della proprietà - (doc. CLXXIV, n. 19);
sentenza 24 luglio 2007: Mason e altri n. 43663/98, in materia di protezione della proprietà: pronuncia sull'equa soddisfazione, disponendo per il risarcimento dei danni morali e materiali, oltre alle spese di giudizio - (doc. CLXXIV, n. 20);
sentenza 3 luglio 2007: Della Vecchia n. 26570/04, in materia di fallimento: constata la violazione degli articoli 8 e 13 della CEDU, relativi, rispettivamente, al diritto al rispetto della vita privata e familiare e al diritto ad un ricorso effettivo - (doc. CLXXIV, n. 21);
sentenza 3 luglio 2007: Di Ieso n. 10347/02, in materia di fallimento: constata la violazione degli articoli 8, 6 paragrafo 1, della CEDU e dell'articolo 1, protocollo n. 1, relativi, rispettivamente, al diritto al rispetto della vita privata e familiare, ad un equo processo ed alla protezione della proprietà - (doc. CLXXIV, n. 22);
sentenza 5 luglio 2007: G.M. n. 56293/00, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, della CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata - (doc. CLXXIV, n. 23);
sentenza 5 luglio 2007: Gregori n. 62265/00, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, della CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata - (doc. CLXXIV, n. 24);
sentenza 24 maggio 2007: Paudicio n. 77606/01, in materia di urbanistica: constata la violazione dell'articolo 1, protocollo n. 1, della CEDU, relativo alla protezione della proprietà - (doc. CLXXIV, n. 25);
sentenza 12 giugno 2007: Pititto n. 19321/03, in materia di giudizio contumaciale: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafi 1 e 3, della CEDU, relativi al diritto ad un equo processo - (doc. CLXXIV, n. 26);
sentenza 12 giugno 2007: Gallucci n. 10756/02, in materia di fallimento: constata la violazione dell'articolo 8, 6 paragrafo 1, protocollo n. 1, 2 protocollo n. 4 e 13 della CEDU, relativi, rispettivamente, al diritto al rispetto della vita privata e familiare, sotto il profilo della libertà di corrispondenza, e al diritto ad un equo processo, alla protezione della

 

proprietà, alla libertà di circolazione e al diritto ad un ricorso effettivo - (doc. CLXXIV, n. 27);
sentenza 20 settembre 2007: Abbatiello n. 39638/04, in materia di fallimento: constata la violazione degli articoli 8 e 13 CEDU, relativi rispettivamente al diritto al rispetto della vita privata e familiare e al diritto ad un ricorso effettivo, con riferimento a procedura fallimentare anteriore all'entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 - (doc. CLXXIV, n. 28);
sentenza 20 settembre 2007: Scasserra n. 43458/04, in materia di fallimento: constata la violazione degli articoli 8 e 13 CEDU, relativi rispettivamente al diritto al rispetto della vita privata e familiare e al diritto ad un ricorso effettivo, con riferimento a procedura fallimentare anteriore all'entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 - (doc. CLXXIV, n. 29);
sentenza 20 settembre 2007: Spadaro n. 52578/99, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6, paragrafo 1, CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata, anche all'esito di procedimento ex lege n. 89 del 2001, considerata l'insufficienza dell'equa riparazione concessa in sede nazionale. Sussiste violazione anche per il ritardo nell'erogazione dell'equa riparazione ex lege n. 89 del 2001 oltre un ragionevole termine dalla data in cui la pronuncia che l'ha stabilita è divenuta definitiva; il ritardo nell'erogazione dell'equa riparazione ex lege n. 89 del 2001 oltre un ragionevole termine può determinare una frustrazione suscettibile di dar luogo ad una voce supplementare di danno in sede di applicazione dell'articolo 41 CEDU - (doc. CLXXIV, n. 30);
sentenza 31 luglio 2007: Casotti n. 26041/04, in materia di fallimento: constata la violazione dell'articolo 8 CEDU, relativo al diritto al rispetto della vita privata e familiare, con riferimento a procedura fallimentare anteriore all'entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 - (doc. CLXXIV, n. 31);
sentenza 31 luglio 2007: Scorziello n. 22689/04, in materia di fallimento: constata la violazione dell'articolo 8 CEDU relativo al diritto al rispetto della vita privata e familiare, con riferimento a procedura fallimentare anteriore all'entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 - (doc. CLXXIV, n. 32);
sentenza 16 ottobre 2007: La Fazia n. 4910/04, in materia di fallimento: constata la violazione dell'articolo 3 del Protocollo n. 1 CEDU, relativo al diritto a libere elezioni, dell'articolo 8 CEDU, relativo al diritto al rispetto della vita privata e familiare e dell'articolo 13 CEDU, relativo al diritto ad un ricorso effettivo, con riferimento a procedura fallimentare anteriore all'entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 - (doc. CLXXIV, n. 33);
sentenza 16 ottobre 2007: Votto n. 11/04, in materia di fallimento: constata la violazione degli articoli 8 e 13 CEDU, relativi rispettivamente al diritto al rispetto della via privata e familiare e al diritto ad un ricorso effettivo, con riferimento a procedura fallimentare anteriore all'entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 - (doc. CLXXIV, n. 34);
sentenza 16 ottobre 2007: De Trana n. 64215/01, in materia di ritardo nell'esecuzione di provvedimenti giudiziari: constata la violazione degli articoli 6, paragrafo 1, CEDU e 1 del protocollo n. 1 CEDU, relativi rispettivamente al diritto ad un equo processo e alla protezione della proprietà. L'omissione delle competenti autorità nazionali di conformarsi ad un'ordinanza adottata ai sensi dell'articolo 186-quater del codice di procedura civile che stabiliva un credito di privati nei confronti dello Stato, protratta per circa venti anni e nonostante l'avvio di più procedure esecutive da parte dei creditori, costituisce violazione della Convenzione poiché il diritto all'esecuzione di decisioni giudiziarie è un aspetto del diritto di

 

accesso alla giustizia. Tale omissione costituisce, inoltre violazione del diritto alla protezione della proprietà perché i crediti, se sufficientemente determinati e non i contestati, possano costituire «bene» ai sensi dell'articolo 1, protocollo n. 1.1 - (doc. CLXXIV, n. 35);
sentenza 23 ottobre 2007: Renato Votto n. 4733/04, in materia di fallimento: constata la violazione degli articoli 8 e 13 CEDU, relativi, rispettivamente al diritto al rispetto della vita privata e familiare e al diritto ad un ricorso effettivo, con riferimento a procedura fallimentare anteriore all'entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 - (doc. CLXXIV, n. 36);
sentenza 13 novembre 2007: Grasso n. 29222/03, in materia di fallimento: constata la violazione degli articoli 8 e 13 CEDU, relativi rispettivamente al diritto al rispetto della vita privata e familiare, sotto il profilo della libertà di corrispondenza, e al diritto ad un ricorso effettivo, con riferimento a procedura fallimentare anteriore all'entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 - (doc. CLXXIV, n. 37);
sentenza 13 novembre 2007: Federici n. 13404/04, in materia di fallimento: constata la violazione dell'articolo 8 CEDU relativo al diritto al rispetto della vita privata e familiare, sotto il profilo della libertà di corrispondenza, con riferimento a procedura fallimentare anteriore all'entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 - (doc. CLXXIV, n. 38);
sentenza 13 novembre 2007: Giovanna e Giuseppe Rinaldi n. 15011/03, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6 CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata, anche all'esito di procedimento ex lege n. 89 del 2001, considerata l'insufficienza dell'equa riparazione concessa, pari al 17 per cento di quella che sarebbe stata accordata dalla Corte EDU. Sussiste violazione anche per il ritardo nell'erogazione dell'equa riparazione ex lege n. 89 del 2001 oltre un ragionevole termine dalla data in cui la pronuncia che l'ha stabilita è divenuta definitiva; il ritardo nell'erogazione dell'equa riparazione ex lege n. 89 del 2001 oltre un ragionevole termine può determinare una frustrazione suscettibile di dar luogo ad una voce supplementare di danno in sede di applicazione dell'articolo 41 CEDU - (doc. CLXXIV, n. 39);
sentenza 13 novembre 2007: Di Crosta n. 38823/04, in materia di fallimento: constata la violazione degli articoli 8 e 13 CEDU, relativi rispettivamente al diritto al rispetto della vita privata e familiare, sotto il profilo della libertà di corrispondenza, e al diritto ad un ricorso effettivo, con riferimento a procedura fallimentare anteriore all'entrata in vigore del decreto legislativo n. 5 del 2006 - (doc. CLXXIV, n. 40);
sentenza 13 novembre 2007: De Riggi e Telese n. 15000/03, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6 CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata, anche all'esito di procedimento ex lege n. 89 del 2001, considerata l'insufficienza dell'equa riparazione concessa, pari al 17 per cento di quella che sarebbe stata accordata dalla Corte EDU. Sussiste violazione anche per il ritardo nell'erogazione dell'equa riparazione ex lege n. 89 del 2001 oltre un ragionevole termine dalla data in cui la pronuncia che l'ha stabilita è divenuta definitiva; il ritardo nell'erogazione dell'equa riparazione ex lege n. 89 del 2001 oltre un ragionevole termine può determinare una frustrazione suscettibile di dar luogo ad una voce supplementare di danno in sede di applicazione dell'articolo 41 CEDU - (doc. CLXXIV, n. 41);
sentenza 13 novembre 2007: Sangermano e De Falco n. 14893/03, in materia di durata dei processi: constata la violazione dell'articolo 6 CEDU, relativo al diritto ad un equo processo sotto il profilo della ragionevole durata, anche all'esito di procedimento ex lege n. 89 del 2001, considerata l'insufficienza dell'equa riparazione concessa, pari al 24 per cento di

 

quella che sarebbe stata accordata dalla Corte EDU. Sussiste violazione anche per il ritardo nell'erogazione dell'equa riparazione ex lege n. 89 del 2001 oltre un ragionevole termine dalla data in cui la pronuncia che l'ha stabilita è divenuta definitiva; il ritardo nell'erogazione dell'equa riparazione ex lege n. 89 del 2001 oltre un ragionevole termine può determinare una frustrazione suscettibile di dar luogo ad una voce supplementare di danno in sede di applicazione dell'articolo 41 CEDU - (doc. CLXXIV, n. 42);
sentenza 28 febbraio 2008: Saadi n. 37201/06, in materia di espulsione di stranieri: constata che l'eventuale messa in esecuzione di un ordine di espulsione di uno straniero verso il Paese di appartenenza costituirebbe violazione dell'articolo 3 CEDU quando vi sono fatti seri ed evidenziati che depongono per un rischio reale che lo straniero subisca in quel Paese trattamenti contrari alla citata disposizione - (doc. CLXXIV, n. 43).
Tali sentenze saranno inviate alle competenti Commissioni, non appena costituite.

 Annunzio di sentenze della Corte di giustizia delle Comunità europee.

Nelle Gazzette Ufficiali dell'Unione europea del 10 novembre 2007, C. 269, dell'8 dicembre 2007, C. 297, del 22 dicembre 2007, C. 315, e del 26 gennaio 2008, C. 22, sono state pubblicate le seguenti sentenze della Corte di giustizia delle Comunità europee relative a cause in cui la Repubblica italiana è parte o adottate a seguito di domanda di pronuncia pregiudiziale proposta da un'autorità giurisdizionale italiana:
2007/C 269/08 - causa C-260/04: sentenza della Corte (quarta sezione) 13 settembre 2007 - Commissione delle Comunità europee/Repubblica italiana (inadempimento di uno Stato - libertà di stabilimento e libera prestazione di servizi - concessioni di servizio pubblico - rinnovo di 329 concessioni per la gestione e la raccolta di scommesse sulle corse ippiche senza preventivo concorso - obblighi di pubblicità e di trasparenza) (doc. LXXXIX, n. 1);
2007/C 269/13 - causa C-304/05: sentenza della Corte (seconda sezione) 20 settembre 2007 - Commissione delle Comunità europee/Repubblica italiana (inadempimento di uno Stato - direttiva 92/43/CEE - conservazione degli habitat naturali e della flora e della fauna selvatiche - direttiva 79/409/CEE - conservazione degli uccelli selvatici - valutazione dell'impatto ambientale di lavori di adattamento di piste da sci) (doc. LXXXIX, n. 2);
2007/C 269/16 - causa C-388/05: sentenza della Corte (seconda sezione) 20 settembre 2007 - Commissione delle Comunità europee/Repubblica italiana (inadempimento di uno Stato - conservazione degli habitat naturali - fauna e flora selvatiche - zona di protezione speciale «Valloni e steppe pedagarganiche») (doc. LXXXIX, n. 3);
2007/C 297/15 - causa C-179/06: sentenza della Corte (quarta sezione) 4 ottobre 2007 - Commissione delle Comunità europee/Repubblica italiana (inadempimento di uno Stato - direttiva 92/43/CEE - conservazione degli habitat naturali e della flora e della fauna selvatiche - valutazione di incidenza ambientale) (doc. LXXXIX, n. 4);
2007/C 297/17 - causa C-217/06: sentenza della Corte (seconda sezione) 4 ottobre 2007 - Commissione delle Comunità europee/Repubblica italiana (inadempimento di uno Stato - appalti di lavori pubblici - direttiva 71/305/CEE - nozione e limiti di un appalto di lavori pubblici - inadempimento che ha prodotto tutti i suoi effetti) (doc. LXXXIX, n. 5);
2007/C 315/06 - causa C-20/05: sentenza della Corte (terza sezione) 8 novembre 2007 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal tribunale civile e penale di Forlì) - procedimento penale a

 

carico di Karl Josef Wilhelm Schwibbert (direttiva 98/34/CE - procedura d'informazione nel settore delle norme e delle regolamentazioni tecniche - obbligo di comunicare i progetti di regole tecniche - legge nazionale che impone l'obbligo di apporre il contrassegno dell'ente nazionale incaricato della riscossione dei diritti d'autore su dischi compatti commercializzati - nozione di «regola tecnica») (doc. LXXXIX, n. 6);
2007/C 315/14 - causa C-427/05: sentenza della Corte (quarta sezione) 25 ottobre 2007 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dalla Commissione tributaria regionale di Genova) - agenzia delle entrate ufficio di Genova 1/porto antico di Genova Spa (fondi strutturali - regolamento (CEE) n. 4253/88 - articolo 21, n. 3, secondo comma - divieto di detrazione - calcolo del reddito imponibile - presa in considerazione dei contributi comunitari riscossi) (doc. LXXXIX, n. 7);
2007/C 315/22 - causa C-173/06: sentenza della Corte (terza sezione) 18 ottobre 2007 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dalla Commissione tributaria regionale di Genova) - Agrover Srl/agenzia dogane circoscrizione doganale di Genova (codice doganale comunitario - perfezionamento attivo - accordo di associazione - riso esportato preventivamente verso un paese terzo con il quale vige un accordo doganale preferenziale - articolo 216 del codice doganale - recupero dei dazi all'importazione - articolo 220, n. 2, lettera b), del codice doganale) (doc. LXXXIX, n. 8);
2007/C 315/23 - causa C-174/06: sentenza della Corte (seconda sezione) 25 ottobre 2007 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dalla Corte suprema di cassazione) - Ministero delle finanze/CO.GE.P. Srl (sesta direttiva - IVA - operazioni esenti - locazione di beni immobili - bene demaniale) (doc. LXXXIX, n. 9);
2007/C 315/36 - causa C-40/07: sentenza della Corte (ottava sezione) dell'8 novembre 2007 - Commissione delle Comunità europee/Repubblica italiana (inadempimento di uno Stato - direttiva 2001/42/CE - valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull'ambiente - mancata trasposizione entro il termine prescritto) (doc. LXXXIX, n. 10);
2008/C 22/02 - cause riunite C-463/04 e 464/04: sentenza della Corte (prima sezione) 6 dicembre 2007 (domande di pronuncia pregiudiziale proposta dal tribunale amministrativo regionale per la Lombardia) - Federconsumatori, Adiconsum, ADOC, Ercole Pietro Zucca (C-463/04) et Associazione azionariato diffuso dell'AEM Spa, Filippo Cuccia, Giacomo Fragapane, Pietro Angelo Puggioni, Annamaria Sanchirico, Sandro Sartorio (C-464/04) comune di Milano (articolo 56 CE - libera circolazione dei capitali - restrizioni - imprese privatizzate - disposizione nazionale in virtù della quale lo statuto di una società per azioni può conferire allo Stato o ad un ente pubblico che hanno partecipazioni nel capitale di quest'ultima il diritto di nominare direttamente uno o più membri del consiglio di amministrazione) (doc. LXXXIX, n. 11);
2008/C 22/03 - causa C-280/05: sentenza della Corte (terza sezione) 6 dicembre 2007 - Commissione delle Comunità europee/Repubblica italiana (inadempimento di uno Stato - aiuti di Stato - incompatibilità con il mercato comune - obbligo di recupero - mancata esecuzione) (doc. LXXXIX, n. 12);
2008/C 22/13 - causa C-119/06: sentenza della Corte (terza sezione) 29 novembre 2007 - Commissione delle Comunità europee/Repubblica italiana (inadempimento di uno Stato - violazione della direttiva 92/50/CEE che coordina le procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di servizi - aggiudicazione di un appalto senza bando di gara - aggiudicazione dei servizi di trasporto sanitario in Toscana) (doc. LXXXIX, n. 13);
2008/C 22/19 - causa C-417/06 P: sentenza della Corte (terza sezione) 29 novembre 2007 - Repubblica italiana/Commissione delle Comunità europee (ricorso contro una pronuncia del tribunale

 

di primo grado - ricevibilità - fondi strutturali - finanziamento delle iniziative comunitarie - modifica delle ripartizioni indicative - esecuzione della cosa giudicata) (doc. LXXXIX, n. 14);
2008/C 22/31 - causa C-112/07: sentenza della Corte (quinta sezione) 29 novembre 2007 - Commissione delle Comunità europee/Repubblica italiana (inadempimento di uno Stato - direttiva 2004/80/CE - cooperazione di polizia e giudiziaria in materia penale - indennizzo delle vittime di reato - mancata attuazione entro il termine prescritto) (doc. LXXXIX, n. 15).
Tali sentenze saranno inviate alle competenti Commissioni, non appena costituite.

 Atti di controllo e di indirizzo.

Gli atti di controllo e di indirizzo presentati sono pubblicati nell'Allegato B  al resoconto della seduta odierna.

 Annunzio di risposte scritte ad interrogazioni presentate nella XV legislatura, pervenute dopo l'ultima seduta e fino al 30 aprile 2008.

Sono pervenute alla Presidenza dai competenti ministeri ulteriori risposte scritte ad interrogazioni. Sono pubblicate nell'Allegato B al resoconto della seduta odierna.