X Commissione - Resoconto di giovedý 17 febbraio 2011


Pag. 315


INTERROGAZIONI

Giovedì 17 febbraio 2011. - Presidenza del presidente Manuela DAL LAGO. - Interviene il sottosegretario di Stato per lo sviluppo economico, Stefano Saglia.

La seduta comincia alle 9.

5-03366 Siragusa: Interventi a sostegno della continuità produttiva dello stabilimento Keller Elettromeccanica Spa di Carini, in provincia di Palermo.

5-04042 Pili: Piano industriale dell'azienda Keller Elettromeccanica Spa, in relazione allo stabilimento di Villacidro nel Medio Campidano.

Manuela DAL LAGO, presidente, avverte che, vertendo le interrogazioni in titolo


Pag. 316

sulla stessa materia, saranno svolte congiuntamente.

Il sottosegretario Stefano SAGLIA risponde alle interrogazioni in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 1).

Alessandra SIRAGUSA (PD), replicando, si dichiara insoddisfatta della risposta fornita dal Governo, che giunge tardivamente, soprattutto se si considera la gravità della situazione occupazionale nel territorio siciliano. Lamenta altresì che il Governo, invece di favorire progetti di crescita e di sviluppo della regione Sicilia, preferisce sostenere un'azienda che ha dato dimostrazione di non essere credibile e affidabile. Sollecita, pertanto, il Governo ad intervenire con urgenza a tutela dei lavoratori e dell'economia della regione.

Mauro PILI (PdL), replicando, si dichiara soddisfatto della risposta puntuale del Governo relativamente al sito di Villacidro. Auspica che il Governo continui a monitorare gli investimenti della società Keller Elettromeccanica Spa in un settore industriale nevralgico per lo sviluppo del tessuto produttivo della Sardegna e, in particolare, del Medio Campidano.

5-03659 Trappolino: Sviluppo industriale del polo chimico di Terni.

Il sottosegretario Stefano SAGLIA risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 2).

Carlo Emanuele TRAPPOLINO (PD), replicando, si dichiara solo parzialmente soddisfatto della risposta, che comunque coglie l'importanza e il valore strategico del polo chimico di Terni e dell'industria chimica in generale per l'economia italiana. Sottolinea che Novamont, con la partnership di ENI, sta sviluppando investimenti seri e acquisizioni importanti sia sulla chimica innovativa, sia sulla cosiddetta chimica verde. Sollecita il Governo a intervenire urgentemente sulla vertenza aperta oltre un anno fa, rispetto alla quale la multinazionale Lyondell Basell continua a mantenere un atteggiamento reticente. L'intervento del Governo appare ancor più necessario alla luce delle recenti dichiarazioni del commissario europeo all'industria, Antonio Tajani che, oltre a confermare la centralità della chimica nelle politiche europee di sviluppo, ha assicurato il suo impegno a seguire in prima persona l'evoluzione delle questioni del polo chimico ternano, anche con riferimento alle posizioni assunte dalla multinazionale Lyondell Basell.

5-03806 Fadda: Ripresa produttiva degli impianti della società Euroalluminia Spa.

Il sottosegretario Stefano SAGLIA risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 3).

Paolo FADDA (PD), replicando, si dichiara del tutto insoddisfatto della risposta del Governo, che non tiene conto degli impegni presi pubblicamente e che devono essere mantenuti. Sottolinea la necessità di placare le tensioni sociali, intervenendo presso il prefetto a favore degli operai, che hanno giustamente protestato per la loro situazione, e che sono stati per questo denunciati. Più in generale, ritiene necessario che si proceda rapidamente all'approvazione del piano di ristrutturazione aziendale, condizione necessaria per poter approvare la cassa integrazione in deroga a favore dei lavoratori coinvolti. Stigmatizza, infine, il disinteresse dimostrato dal Governo per il territorio sardo fortemente penalizzato dalla crisi industriale, in particolare nell'area del Sulcis-Iglesiente drammaticamente colpita in tutto il sistema produttivo.

5-03852 Gatti: Progetti industriali per la continuità produttiva dello stabilimento Eaton di Massa.

Il sottosegretario Stefano SAGLIA risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 4).


Pag. 317

Aggiunge che nei prossimi giorni, in seguito ad una specifica richiesta del ministro, si recherà sul territorio per verificare la consistenza delle informazioni in possesso del Governo. Conferma che, per quanto riguarda l'area di Massa Carrara, si procederà ad un Accordo di programma relativamente alla Nuovi Cantieri Apuania, mentre per lo stabilimento Eaton sarà sottoscritto un Protocollo d'intesa reperendo le risorse necessarie. Sottolinea che si è generato qualche equivoco a livello di comunicazione perché le risorse individuate sono destinate alla cantieristica, mentre quelle ancora da reperire con la sottoscrizione del nuovo Protocollo saranno destinate alla reindustrializzazione del territorio provinciale di Massa Carrara.

Maria Grazia GATTI (PD), replicando, si dichiara insoddisfatta, pur ringraziando il sottosegretario per la chiarezza della risposta e per le osservazioni da lui aggiunte in questa sede. Osserva che la risposta giunge tardiva, avendo presentato la sua interrogazione in data 18 novembre 2010. Peraltro, un intervento del Governo in tempi più solleciti avrebbe potuto evitare il licenziamento e la messa in mobilità dei lavoratori. Ritiene, tuttavia, contraddittoria la risposta ricevuta in relazione ad una dichiarazione del sottosegretario Saglia riportata dall'agenzia Ansa lo scorso 10 febbraio, in base alla quale sarebbero stati trovati i fondi per accendere una nuova cassa integrazione per i 304 operai della Eaton, in mobilità dal 15 dicembre 2010. Rileva, altresì, che l'Accordo di programma ha generato preoccupazione per l'ipotesi di una privatizzazione dei cantieri che non esclude la possibilità di chiusura, in caso di risultati negativi; d'altro canto, in base alle dichiarazioni appena rese dal sottosegretario, per gli operai dello stabilimento Eaton non sono state ancora reperite le risorse per avviare una nuova cassa integrazione, peraltro non consentita dalle norme vigenti.

Il sottosegretario Stefano SAGLIA ribadisce che vi è stato un equivoco relativamente alle risorse - ancora da individuare - da destinare alla reindustrializzazione del territorio Massa Carrara.

5-03869 Martella: Mantenimento e rilancio dell'industria chimica a Porto Marghera.

Il sottosegretario Stefano SAGLIA risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 5).

Andrea MARTELLA (PD), replicando, si dichiara parzialmente soddisfatto. Osserva che la risposta, da un lato, evidenzia una sottovalutazione da parte del Governo dei problemi industriali del comparto della chimica e, in particolare della vicenda della Vynils; dall'altro, manifesta positivamente la centralità della chimica nel nostro Paese che non è limitata al polo di Porto Marghera. Sollecita il Governo a mettere in campo ogni azione per una positiva conclusione della trattativa tra ENI e Gita Holding AG, il fondo svizzero che ha manifestato interesse all'acquisizione degli impianti Vynils. Auspica pertanto che siano rispettati i tempi per la firma del contratto preliminare, prevista per il prossimo 27 febbraio e che entro il 10 marzo 2011 si effettui il passaggio definitivo della proprietà degli asset ENI e Vynils al gruppo Gita, in modo da consentire immediatamente la ripresa dell'attività degli impianti.

5-03977 Brandolini: Potenziamento del trasformatore della cabina primaria di Quarto di Sarsina in provincia di Forlì-Cesena.

Il sottosegretario Stefano SAGLIA risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 6).

Sandro BRANDOLINI (PD), replicando, si dichiara parzialmente soddisfatto della puntuale risposta del Governo, che conferma che si sta procedendo agli interventi sollecitati nel suo atto ispettivo. Auspica altresì un'accelerazione dei tempi poiché nella provincia di Forlì-Cesena vi è stato


Pag. 318

un consistente sviluppo del fotovoltaico, pur in presenza di qualche difficoltà in sede autorizzativa. Sottolinea, infine, che la tempestività degli interventi di potenziamento e sviluppo della rete elettrica è necessaria per consentire alle imprese sia agricole sia produttive un recupero in tempi ragionevoli degli investimenti effettuati.

Manuela DAL LAGO, presidente, dichiara concluso lo svolgimento delle interrogazioni all'ordine del giorno.

La seduta termina alle 9.40.

INDAGINE CONOSCITIVA

Giovedì 17 febbraio 2011. - Presidenza del vicepresidente Laura FRONER.

La seduta comincia alle 14.05.

Nell'ambito dell'esame delle proposte di legge C. 2793 Borghesi e C. 1938 Stefani recanti «Misure per la promozione economica e dell'immagine turistica, commerciale e culturale dell'Italia all'estero».
(Svolgimento e conclusione).

Laura FRONER, presidente, propone che la pubblicità dei lavori sia assicurata anche mediante impianti audiovisivi a circuito chiuso. Non essendovi obiezioni, ne dispone l'attivazione.
Introduce, quindi, l'audizione.

Audizione di rappresentanti dell'Istituto nazionale per il commercio estero (ICE).

Umberto VATTANI, Presidente dell'ICE, svolge una relazione sui temi oggetto dell'audizione.

Intervengono per porre domande e formulare osservazioni i deputati Savino PEZZOTTA (UdC), Alberto TORAZZI (LNP), Gabriele CIMADORO (IdV), Andrea LULLI (PD), Ignazio ABRIGNANI (PdL) e Anna Teresa FORMISANO (UdC), ai quali risponde Umberto VATTANI, Presidente dell'ICE.

Laura FRONER (PD), presidente, ringrazia il presidente Vattani per il contributo offerto ai lavori della Commissione.

Audizione di rappresentanti di R.ETE. Imprese Italia.

Gabriella DEGANO, Responsabile del settore intrnazionalizzazione e promozione di Confartigianato-Imprese, svolge una relazione sui temi oggetto dell'audizione.

Intervengono per porre domande e formulare osservazioni i deputati Gabriele CIMADORO (IdV), Alberto TORAZZI (LNP), Andrea LULLI (PD) e Anna Teresa FORMISANO (UdC), ai quali risponde Gabriella DEGANO, Responsabile del settore intrnazionalizzazione e promozione di Confartigianato-Imprese.

Laura FRONER (PD), presidente, ringrazia il la dottoressa Degano per il contributo offerto ai lavori della Commissione.

Audizione di rappresentanti di Confapi, di rappresentanti di UCIMU - Sistemi per produrre, e di rappresentanti della Lega nazionale delle cooperative e mutue.

Sebastiano LENTINI, Vicepresidente Confapi, svolge una relazione sui temi oggetto dell'audizione.

Alfredo MARIOTTI, Direttore generale UCIMU-Sistemi per produrre, svolge una relazione sui temi oggetto dell'audizione,

Sergio MURA, funzionario Lega nazionale cooperative e mutue, nel presentare le scuse del presidente Poletti, che per altri impegni, non ha potuto essere presente alla seduta odierna, assicura che sarà quanto prima inviata alla Commissione


Pag. 319

documentazione scritta sui temi oggetto dell'audizione.

Intervengono per porre domande e formulare osservazioni i deputati Alberto TORAZZI (LNP), Andrea LULLI (PD) e Catia POLIDORI (IR), ai quali rispondono Sebastiano LENTINI, Vicepresidente Confapi e Alfredo MARIOTTI, Direttore generale UCIMU-Sistemi per produrre.

Laura FRONER, presidente, ringrazia gli intervenuti per il contributo offerto ai lavori della Commissione.
Dichiara quindi conclusa l'audizione.

La seduta termina alle 16.

N.B.: Il resoconto stenografico della seduta è pubblicato in un fascicolo a parte.