Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

Cerca nel sito

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

Per visualizzare il contenuto multimediale è necessario installare il Flash Player Adobe e abilitare il javascript

INIZIO CONTENUTO

Strumento di esplorazione della sezione Documenti Digitando almeno un carattere nel campo si ottengono uno o più risultati con relativo collegamento, il tempo di risposta dipende dal numero dei risultati trovati e dal processore e navigatore in uso.

salta l'esplora

Altri atti all'Ordine del Giorno delle Commissioni

Petizioni
Torna all'indice

I Commissione (Affari costituzionali)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede il riconoscimento della qualifica di pubblico ufficiale e benefìci economici per i cittadini che presentano petizioni (4)
(Assegnata 27 maggio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede interventi per il superamento delle contrapposizioni ideologiche legate alle categorie di fascismo e comunismo (6)
(Assegnata 27 maggio 2008)

SALVATORE BONELLI, da Licata (Agrigento), chiede una riforma della legge elettorale, con l’introduzione, tra l’altro, del voto di preferenza (7)
(Assegnata 27 maggio 2008)

SALVATORE BONELLI, da Licata (Agrigento), chiede la riduzione delle indennità spettanti ai parlamentari, ai presidenti di provincia, ai sindaci e agli assessori (8)
(Assegnata 27 maggio 2008)

ANTONINO PADALINO, da Belluria Igea Marina (Rimini), chiede misure per abbattere i costi della politica e i privilegi riconosciuti alla classe politica (10)
(Assegnata 27 maggio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il distacco dalle regioni di appartenenza e l’aggregazione ad altre regioni dei comuni che ne hanno fatto richiesta ai sensi dell’articolo 132, secondo comma, della Costituzione (12)
(Assegnata 27 maggio 2008)

ANDREA DALL’O, da Belluno, chiede il riconoscimento dello statuto di autonomia speciale alla provincia di Belluno (13)
(Assegnata 27 maggio 2008)

FABIO BORTOLOTTI, da Volta Mantovana (Mantova), chiede di vietare l’uso di parole straniere nelle scritture pubbliche, salva la possibilità di utilizzarle accompagnandole con la relativa traduzione (14)
(Assegnata 27 maggio 2008)

EROS CORRADETTI, da Osimo (Ancona), e numerosi altri cittadini, chiedono una riforma della legge elettorale che garantisca l’alternanza e la stabilità (15)
(Assegnata 27 maggio 2008)

PAOLO EUGENIO VIGO, da Genova, chiede modifiche alla Costituzione in materia di petizioni e di formazione del Parlamento (16)
(Assegnata 27 maggio 2008)

CARMINE GONNELLA, da Londra, chiede che si possano candidare nella circoscrizione Estero solo quanti risiedono all’estero da un determinato periodo (19)
(Assegnata 16 giugno 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare antimafia a carattere permanente (24)
(Assegnata 16 giugno 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’introduzione di un certificato che attesti le buone condizioni psicofisiche dei parlamentari (28)
(Assegnata 16 giugno 2008)

PASQUALE GIUDICE, da Santa Marina (Salerno), chiede che, in caso di violazione delle norme sull’accesso ai documenti amministrativi, le spese relative a eventuali ricorsi siano a carico dell’amministrazione inadempiente e il responsabile del procedimento sia passibile di sanzioni (31)
(Assegnata 16 giugno 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la riforma dello Stato in senso presidenziale (48)
(Assegnata 2 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede norme a tutela della Costituzione (51)
(Assegnata 2 luglio 2008)

ALESSANDRO URZI’, da Bolzano, e numerosissimi altri cittadini, chiedono provvedimenti legislativi per garantire il plurilinguismo della toponomastica nell’Alto Adige (55)
(Assegnata 2 luglio 2008)

PAOLO EUGENIO VIGO, da Genova, chiede nuove norme per il censimento degli stranieri presenti sul territorio nazionale (57)
(Assegnata 2 luglio 2008)

ANTONINO MAMELI, da San Maurizio Canavese (Torino), chiede provvedimenti legislativi per la formale adozione dell’inno Fratelli d’Italia quale inno nazionale italiano (60)
(Assegnata 2 luglio 2008)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede controlli sull’uso di sostanze stupefacenti da parte di membri del Parlamento e del Governo (65)
(Assegnata 24 luglio 2008)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede misure per contenere gli sprechi nelle istituzioni e nella pubblica amministrazione (69)
(Assegnata 24 luglio 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede che siano rese pubbliche le motivazioni delle missioni dei deputati (79)
(Assegnata 24 luglio 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per evitare che i parlamentari offendano i rappresentanti delle istituzioni (80)
(Assegnata 24 luglio 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede provvedimenti per evitare che i parlamentari votino per i colleghi assenti (82)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi per la tutela dei valori cristiani (87)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’attribuzione della personalità giuridica ai partiti e norme per favorire la partecipazione dei cittadini, anche con l’istituzione di consulte territoriali e per singole tematiche (91)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede modifiche alle norme sull’elezione del Presidente della Repubblica, sui referendum e sugli enti locali (92)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede la modifica del collegio elettorale Casal di Principe, Cancello ed Arnone (104)
(Assegnata 24 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’abolizione del meccanismo dell’otto per mille per il finanziamento delle confessioni religiose (108)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede nuove norme in materia di adesione dei parlamentari ai gruppi e per contrastarne l’assenteismo, la riduzione delle loro indennità e la sua parziale destinazione a soggetti indigenti, l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, misure per assicurare il rispetto dell’articolo 67 della Costituzione e l’istituzione di una scuola superiore per i parlamentari e di un albo dei parlamentari di tutte le legislature repubblicane (109)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede modifiche alla Costituzione per l’elezione diretta del Presidente della Repubblica e il passaggio a un sistema monocamerale, nonché per l’abolizione della Corte di conti e per vietare l’iscrizione degli insegnanti a partiti politici (110)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’introduzione di sanzioni per il mancato esercizio del diritto di voto nelle lezioni politiche (113)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’istituzione di una giornata della memoria per le vittime del lavoro, nelle missioni di pace e sulle strade e di un premio per i cittadini che si sono distinti per particolari meriti (114)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’istituzione di sezioni specializzate delle Forze dell’ordine per la tutela della famiglia e degli omosessuali, nonché di corpi a cavallo e in bicicletta della polizia municipale (115)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede il rientro in Italia delle salme di tutti i componenti della famiglia Savoia (116)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’istituzione di un Ministero per le autonomie locali (121)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’istituzione del comune di Ostia (125)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede nuove norme in materia di difensori civici (127)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’istituzione di organismi per la tutela dei diritti degli immigrati regolari (130)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’emissione di francobolli celebrativi delle massime cariche dello Stato (140)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede norme per la celebrazione della storia del Partito socialista italiano e della figura di Bettino Craxi (141)
(Assegnata 28 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che in caso di dimissioni o decesso del Presidente del Consiglio dei ministri le sue funzioni siano assunte temporaneamente dal Presidente della Camera dei deputati (147)
(Assegnata 29 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione della polizia regionale della Regione Siciliana (149)
(Assegnata 29 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’attribuzione del titolo di "onorevole" ai cittadini distintisi nella difesa dei diritti e della libertà (150)
(Assegnata 29 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’abolizione dell’immunità parlamentare, la riduzione del numero dei parlamentari e dei Ministeri e il potenziamento delle funzioni dei prefetti (153)
(Assegnata 29 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla P2 (154)
(Assegnata 29 luglio 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per garantire la libertà di scelta dei minori in materia religiosa (160)
(Assegnata 29 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede nuove norme per il passaggio dei comuni da una regione a un’altra (161)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’introduzione di controlli sull’uso di stupefacenti da parte dei parlamentari e la riduzione della loro indennità (162)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la modifica dell’articolo 12 della Costituzione per la valorizzazione delle lingue regionali e locali (164)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione dell’Ordine di San Tommaso Moro e della "Giornata del lavoro pubblico" (165)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di consulte giovanili comunali e del Ministero per le politiche giovanili (172)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione della "Giornata del riscatto" (176)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione della “Giornata contro la pena di morte (186)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede nuove norme in favore delle vittime del dovere (188)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’introduzione di criteri di sostenibilità ambientale negli acquisti della pubblica amministrazione (200)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione della "Giornata dei bonificatori" (215)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la reintroduzione delle preferenze nel sistema elettorale (220)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede interventi in favore degli stranieri irregolari in caso di emergenze sanitarie (223)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di una Commissione d’inchiesta sul G8 del 2001 a Genova (233)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la non opponibilità del segreto di Stato per i reati di terrorismo (235)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per la tutela delle popolazioni rom e sinti (240)
(Assegnata 16 settembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per sanzionare i parlamentari che utilizzano espressioni ingiuriose (247)
(Assegnata 17 settembre 2008)

EROS CORRADETTI, da Osimo (Ancona), e numerosi altri cittadini, chiedono che il Presidente della Repubblica sia eletto a suffragio universale diretto (254)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione del Senato della Repubblica (255)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’elezione diretta del Presidente del Consiglio e del Presidente della Repubblica (256)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede lo scioglimento delle Camere in caso di sfiducia al Governo (257)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di durata e incompatibilità degli incarichi istituzionali (258)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione delle province, dei consigli e delle giunte regionali, del Consiglio superiore della magistratura e del Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro (259)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’attribuzione al Presidente della Repubblica della facoltà di comminare sanzioni disciplinari ai magistrati e nuove norme in materia di controversie con i magistrati (260)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di immunità parlamentare (261)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’introduzione in Costituzione del divieto del lavoro minorile (262)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione del Concordato con la Chiesa cattolica e delle intese con le altre confessioni religiose (263)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di referendum (264)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione del divieto costituzionale delle pubblicazioni e manifestazioni contrarie al buon costume (265)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme costituzionali in materia di tribunali militari (266)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede modifiche agli articoli 1, 4, 11 e 27 della Costituzione (267)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione del divieto di ricostituire il partito fascista e il conferimento al Presidente della Repubblica del potere di scioglimento dei partiti politici (268)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede la soppressione della previsione del voto come dovere civico e l’abolizione del diritto di voto per i cittadini italiani residenti all’estero (269)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione degli istituti dell’amnistia e dell’indulto (270)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme costituzionali in materia di procedimenti giudiziari e di ordinamento della magistratura (271)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede la limitazione ai parlamentari della possibilità di essere nominati ministri (272)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione dell’istituto della delega legislativa al Governo (273)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme costituzionali in materia di composizione e compiti della Corte costituzionale (274)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme costituzionali in materia di passaggio dei comuni da una regione all’altra (275)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede una riforma della legge elettorale con l’introduzione del "doppio turno" (276)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede la riduzione del numero dei componenti del Governo (278)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede misure più restrittive in materia di immigrazione clandestina (281)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di finanziamento pubblico ai partiti (284)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione delle comunità montane e di altri enti pubblici locali e nuove norme in materia di elezioni amministrative (288)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione dei consigli di amministrazione di nomina politica negli enti pubblici (289)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di trattamento economico dei dipendenti pubblici e dei soggetti che ricoprono cariche istituzionali (290)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione dei servizi segreti e del segreto di stato (293)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede il ripristino delle festività del 4 novembre e il divieto di svolgere funzioni religiose in occasione della festa della Repubblica (305)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di autocertificazione (319)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede il divieto di esporre negli edifici pubblici la bandiera dell’Unione europea e qualsiasi altro vessillo accanto alla bandiera italiana (321)
(Assegnata 23 settembre 2008)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sui controlli effettuati ai fini della verifica dei requisiti di eleggibilità dei candidati nelle ultime elezioni politiche e interventi in materia di decadenza dei parlamentari definitivamente condannati in sede penale (327)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la militarizzazione e il potenziamento del Corpo forestale dello Stato, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e degli addetti alla protezione civile (331)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

ANTONIO FRISINA, da Oppido Mamertina (Reggio Calabria), chiede una riforma della legge elettorale in senso proporzionale, con l’introduzione voto di preferenza e premio di maggioranza (332)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

MATTEO LA CARA, da Roma, chiede la soppressione dei comuni con popolazione inferiore a 1.000 abitanti (337)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

MATTEO LA CARA, da Roma, chiede la riforma dello Stato in senso federale (338)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

LUCA COLAIACOVO, da Roma, chiede nuove norme in materia di rappresentanza degli enti locali (342)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

LUCA COLAIACOVO, da Roma, chiede la modifica dell’articolo 19 della Costituzione, in materia di limiti alla libertà di culto (344)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

VITTORIO GALATRO, da Nocera Inferiore (Salerno), chiede la soppressione delle norme che prevedono che la carta d’identità riporti le impronte digitali (345)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

DIEGO PASCALE, da St. Albans (Gran Bretagna), chiede provvedimenti legislativi per la riduzione dei costi della politica (346)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

BENITO ALBERTO RUIU, da Segrate (Milano), chiede il rafforzamento dei poteri della polizia locale (348)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure volte a ridurre le consulenze e gli incarichi nella pubblica amministrazione in Campania (351)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

MATTEO LA CARA, da Roma, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sugli incarichi extraparlamentari dei componenti delle Camere (358)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

MATTEO LA CARA, da Roma, chiede l’abolizione delle province e nuove norme in materia di incompatibilità con la carica di sindaco (359)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

ALDO COPPOLA, da Genova, chiede norme più restrittive in materia di concessione della cittadinanza italiana agli stranieri (363)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che le sedute della Camera dei deputati e del Senato siano aperte utilizzando la formula In nome del popolo italiano (369)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

AMERIGO RUTIGLIANO, da Roma, chiede nuove norme costituzionali in materia di ordinamento giudiziario (374)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

BENITO ALBERTO RUIU, da Segrate (Milano), chiede la reintroduzione del voto di preferenza nel sistema elettorale (375)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

PAOLO POBBIATI, da Roma, e altri cittadini chiedono politiche di inclusione e di integrazione delle comunità rom e provvedimenti contro gli attacchi di cui sono state oggetto negli ultimi mesi (376)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede l’ammodernamento delle dotazioni tecnologiche e informatiche delle Forze di polizia (377)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la modifica dell'articolo 68 della Costituzione in materia di sospensione dei procedimenti penali nei confronti delle più alte cariche dello Stato (381)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’introduzione nell'articolo 32 della Costituzione della tutela del diritto all'attività sportiva (383)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede modifiche agli articoli 9 e 32 della Costituzione in materia di tutela dell'ecosistema (384)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’utilizzo di edifici pubblici non scolastici come sedi di seggi elettorali (390)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede benefìci per i familiari delle vittime della strage di Ustica e della cosiddetta banda della "Uno bianca (394)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione delle province di Sala Consilina e di Nola (398)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme in materia di ordine delle precedenze tra le alte cariche della Repubblica sul territorio nazionale (401)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede riconoscimenti per le vittime del terrorismo e dell'eversione (406)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per il rafforzamento della rappresentanza femminile in Parlamento (408)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’indizione di un referendum consultivo sullo smantellamento degli armamenti nucleari nazionale e sull'adesione dell'Italia alla NATO (416)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme sulla democrazia interna dei partiti (417)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la modifica all'articolo 121 della Costituzione con l'istituzione di Consulte statutarie regionali (422)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’estensione del diritto di voto per le elezioni regionali e locali a chi ha compiuto il sedicesimo anno di età (433)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il riconoscimento della Puglia quale regione frontaliera (440)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il riconoscimento dell'elettorato attivo e passivo agli stranieri (454)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il riconoscimento del diritto di voto ai minori, rappresentati dai genitori (457)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il riconoscimento del diritto di autodeterminazione al Land Sud Tirol-Provincia Autonoma di Bolzano (458)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno del terrorismo in Italia (468)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la revisione e la razionalizzazione delle sedi e degli uffici giudizi (470)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il ripristino della qualifica di dirigente superiore (477)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede distacco del comune di Carema dalla regione Piemonte e sua aggregazione alla regione Valle d'Aosta (494)
(Assegnata 17 novembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la reintroduzione del voto di preferenza per l’elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica (495)
(Assegnata 19 novembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che la città di Roma sia dichiarata capitale dell’Europa (496)
(Assegnata 19 novembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che la carica di Presidente del Consiglio dei ministri sia sostituita da quella di Capo del Governo (499)
(Assegnata 19 novembre 2008)

CARMINE GONNELLA, da Londra, chiede che il diritto di voto degli italiani all’estero sia garantito tramite il voto per corrispondenza e l’abolizione della circoscrizione Estero (514)
(Assegnata 19 novembre 2008)

NICOLA BASSAN, da Artogne (Brescia), e FABIO FERRARI RUFFINO, da Brescia, chiedono norme volte ad agevolare il rilascio del permesso di soggiorno per motivi di studio (524)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede modifiche alle norme sulla decurtazione degli emolumenti destinati ai lavoratori del comparto sicurezza in caso di malattia (526)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede il rafforzamento dei controlli sulla gestione degli enti locali (527)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’abolizione del segreto di Stato per i fatti dal 1974 ad oggi (528)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’abolizione delle province, salvo che per le maggiori aree metropolitane (546)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione del Ministero per gli italiani nel mondo (548)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una giornata in memoria degli emigrati italiani deceduti sul lavoro all’estero (549)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di Commissioni parlamentari per l’esame delle petizioni (565)
(Assegnata 2 febbraio 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede la soppressione dei comuni con meno di 5.000 abitanti (566)
(Assegnata 2 febbraio 2009)

AMERIGO RUTIGLIANO, da Roma, chiede l’espunzione, dall’elenco delle disposizioni abrogate ai sensi del decreto-legge n. 200 del 2008, recante misure urgenti in materia di semplificazione normativa, del riferimento all’articolo 4 del decreto legislativo luogotenenziale n. 288 del 1944, concernente limiti di applicabilità delle sanzioni penali per i reati di resistenza a pubblico ufficiale (569)
(Assegnata 2 febbraio 2009)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede l’introduzione di norme che consentano al cittadino di sollevare questioni di legittimità costituzionale (574)
(Assegnata 4 febbraio 2009)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede misure che prevedano l’obbligo di presentazione di documenti per gli eletti a cariche pubbliche (578)
(Assegnata 4 febbraio 2009)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede misure diverse per ridurre i costi della politica (586)
(Assegnata 10 febbraio 2009)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede iniziative volte ad appurare la verità storica di fatti e circostanze concernenti l’esito del referendum istituzionale del 1946 (594)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede che la ricorrenza del «Giorno del ricordo», istituita dalla legge n. 92 del 2004, sia dedicata alla riflessione sulle conseguenze negative subite dall’Italia a causa della firma del Trattato di pace del 10 febbraio 1947 (595)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede la soppressione delle disposizioni del decreto-legge n. 200 del 2008, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 9 del 2009, che prevedono l’abrogazione di tutte le norme primarie del periodo del Regno d’Italia ritenute estranee ai princìpi dell'ordinamento costituzionale attuale (596)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno del nepotismo e del favoritismo politici (597)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la riorganizzazione delle Forze di polizia in due soli corpi, a carattere rispettivamente civile e militare (598)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’abrogazione della XIV disposizione finale della Costituzione, in materia di non riconoscimento di titoli nobiliari (599)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’abolizione della diaria spettante ai parlamentari e la riduzione della loro indennità in proporzione alle assenze dai lavori non giustificate (601)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sui fatti che portarono allo scioglimento del partito della Democrazia cristiana e sull’eventuale coinvolgimento di Stati stranieri in manovre volte a destabilizzare il nostro sistema politico (614)
(Assegnata 11 marzo 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede un aumento delle indennità spettanti ai consiglieri comunali (623)
(Assegnata 27 marzo 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede misure per la riduzione del numero dei parlamentari e per l’introduzione di un tetto massimo di tre legislature per ciascun parlamentare (624)
(Assegnata 27 marzo 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che il controllo sulla corretta erogazione dei rimborsi spettanti ai partiti politici per le consultazioni elettorali sia affidato ai prefetti (625)
(Assegnata 27 marzo 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede la riforma della disciplina del referendum abrogativo (632)
(Assegnata 6 aprile 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede nuove norme in materia di incompatibilità per i parlamentari e per chi ricopre altre funzioni o incarichi pubblici (633)
(Assegnata 7 aprile 2009)

CARMINE GONNELLA, da Londra, chiede una modifica dell’articolo 77 della Costituzione, al fine di prevedere il controllo preventivo, da parte della Corte costituzionale, della sussistenza dei requisiti di necessità e urgenza dei decreti-legge (649)
(Assegnata 11 maggio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla struttura occulta denominata "Anello" (654)
(Assegnata 11 maggio 2009)

COSIMO LUPPINO, da Genova, chiede norme in materia di democrazia interna dei partiti politici (656)
(Assegnata 27 maggio 2009)

GIAN ANTONIO CONTE, da Milano, chiede norme in materia di elezione del Presidente del Consiglio dei ministri da parte del Parlamento (657)
(Assegnata 27 maggio 2009)

LUCA MARCO COMELLINI, da Cerveteri (Roma), chiede modifiche alle leggi n. 78 del 2000 e n. 121 del 1981, in materia di Forze di polizia (660)
(Assegnata 27 maggio 2009)

GIUSEPPE OLIVERI, da Enna, chiede modifiche al decreto del Presidente della Repubblica n. 336 del 1982, in materia di ricostruzione di carriera del personale della Polizia di Stato (662)
(Assegnata 27 maggio 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede la riduzione delle indennità per i parlamentari che esercitano attività economiche nel corso del mandato (683)
(Assegnata 18 giugno 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede che una quota pari a un terzo dei componenti del Parlamento e di ogni altra assemblea elettiva sia riservata alle donne (684)
(Assegnata 18 giugno 2009)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede l’introduzione di requisiti formativi e professionali per la nomina a Ministro della giustizia (686)
(Assegnata 18 giugno 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta sui possibili risvolti rilevanti per la sicurezza dello Stato connessi del disastro aereo del volo Air France 447 (691)
(Assegnata 18 giugno 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede la riforma della legge elettorale (696)
(Assegnata 7 luglio 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede nuove norme in materia di autorizzazione a procedere nei confronti dei parlamentari (697)
(Assegnata 7 luglio 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede norme per contrastare la diffusione, da parte di esponenti politici, di notizie non veritiere nei programmi della televisione pubblica (698)
(Assegnata 7 luglio 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede la riduzione delle indennità dei parlamentari che non partecipano ai lavori dell’Assemblea e delle Commissioni (699)
(Assegnata 7 luglio 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede che dal 1° giugno al 15 settembre non possano svolgersi votazioni per elezioni politiche, amministrative e referendarie e che i cittadini non possano essere chiamati alle urne più di una volta all’anno, nonché modifiche alla disciplina dell’istituto referendario (705)
(Assegnata 29 settembre 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che i politici siano tenuti a presentare un certificato che ne attesti l’estraneità alle organizzazioni mafiose (708)
(Assegnata 29 settembre 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che, nell’ambito della riforma federalista, sia introdotta la forma di governo del cancellierato (709)
(Assegnata 29 settembre 2009)

ARMANDO PUPELLA, da Palermo, chiede la modifica dell’articolo 6 della Costituzione, ai fini del riconoscimento dell'italiano come lingua ufficiale della Repubblica (720)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede provvedimenti per contrastare l’immigrazione clandestina nel territorio costiero della provincia di Caserta (732)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’istituzione di un premio nazionale a favore di quanti si sono distinti nella vita pubblica (733)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per favorire la partecipazione dei cittadini alla vita istituzionale, a livello nazionale e locale (734)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’istituzione della Giornata della pacificazione nazionale (736)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’istituzione della Giornata nazionale della storia d’Italia (742)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l'abolizione delle norme in materia di conflitti di interessi (745)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

GIORGIO INNOCENZI e MICHELANGELO FOURNIER, da Roma, chiedono nuove norme in materia di anticipazione delle spese legali ai rappresentanti delle forze dell’ordine indagati per reati commessi in servizio (750)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la riduzione del numero degli assessori nei comuni con meno di 100.000 abitanti e l’abolizione delle province con meno di 500.000 abitanti (751)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulle navi affondate nel Mediterraneo contenenti rifiuti tossici o radioattivi (752)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

ENRICO ANDREONI, da Pesaro, e altri cittadini, chiedono la reintroduzione del voto di preferenza per l’elezione del Parlamento (754)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

ENRICO ANDREONI, da Pesaro, e altri cittadini, chiedono l’equiparazione del vitalizio dei parlamentari al trattamento pensionistico dei comuni cittadini (755)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

ENRICO ANDREONI, da Pesaro, e altri cittadini, chiedono l’abolizione delle province (756)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede la possibilità per i cittadini di iscriversi nelle liste elettorali del comune di nascita in alternativa a quelle del comune di residenza (757)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede l’istituzione della Giornata del ricordo dei caduti in missioni di pace all’estero (758)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione del Ministero per gli italiani nel mondo (764)
(Assegnata 11 novembre 2009)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede iniziative per impedire l'applicazione della sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo che vieta l’esposizione del Crocefisso nelle scuole italiane (777)
(Assegnata 11 novembre 2009)

DANIELA LONARDI, da Minerbe (Verona), chiede che le Forze di polizia vengano dotate di dispositivi a scariche elettriche per contrastare la criminalità di strada (783)
(Assegnata 16 novembre 2009)

VIGO PAOLO EUGENIO, da Genova, chiede un provvedimento legislativo volto a riaffermare l'obbligo di esporre il Crocifisso negli edifici pubblici (788)
(Assegnata 16 novembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’abolizione dei gettoni di presenza degli amministratori locali e della diaria dei parlamentari (791)
(Assegnata 24 novembre 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la reintroduzione dell’immunità parlamentare (794)
(Assegnata 24 novembre 2009)

VINCENZO MARCHIONNE MATTEI, da Roma, e numerosissimi altri cittadini chiedono interventi per garantire che il Crocifisso continui a essere esposto nelle scuole italiane (795)
(Assegnata 24 novembre 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l'introduzione di nuovi simboli accanto alla bandiera italiana (811)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

LUCIANO GIULIANO, da Messina, e altri cittadini chiedono che il Parlamento non apporti modifiche al decreto-legge 27 novembre 2009, n. 170, in materia di concorsi per dirigenti scolastici (815)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

ANTONIO CAPITANIO, da Luzzana (Bergamo), e altri cittadini, chiedono l’istituzione di un corso obbligatorio di formazione per coloro che aspirano alla carica di sindaco (817)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

AURELIO ROSINI, da Mariglianella (Napoli), chiede provvedimenti legislativi per il riconoscimento dell’inno "Fratelli d’Italia" quale inno nazionale della Repubblica italiana (823)
(Assegnata 25 gennaio 2010)

AURELIO ROSINI, da Mariglianella (Napoli), chiede disposizioni volte a vietare o limitare la commercializzazione e il possesso di armi giocattolo o da collezione (825)
(Assegnata 25 gennaio 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che tutte le funzioni relative alla gestione delle Forze di polizia siano attribuite alla competenza del Ministero dell’interno (827)
(Assegnata 25 gennaio 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede misure per il riconoscimento e la valorizzazione del ruolo svolto dai cittadini che presentano petizioni (828)
(Assegnata 25 gennaio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede misure per limitare l’uso delle auto di servizio e degli aerei di Stato alle più alte cariche istituzionali (833)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione della possibilità di avvalersi della collaborazione di associazioni di cittadini non armati per la tutela della pubblica sicurezza (834)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede la riforma della legge elettorale, con l'introduzione di un sistema proporzionale a doppio turno e la reintroduzione del voto di preferenza (835)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l'abrogazione delle disposizioni che consento ai sindaci di adottare ordinanze contingibili e urgenti (840)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione dei difensori civici comunali e provinciali (844)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’ineleggibilità a cariche politiche per chi abbia riportato sentenze definitive di condanna (847)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede misure per limitare la costruzione di minareti in Italia (849)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la reintroduzione della pena di morte nell'ordinamento italiano (852)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per rafforzare l'effettività e la tempestività della tutela dei diritti individuali dei cittadini (869)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l'immediata applicazione delle norme in materia di riduzione del numero dei consiglieri e degli assessori negli enti locali (870)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede una regolamentazione delle caratteristiche dei manifesti di propaganda elettorale (874)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

AGOSTINO CASSARA’, da Roma, e numerosi altri cittadini chiedono interventi, anche costituzionali, per la valorizzazione e la tutela della lingua italiana (878)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede nuove norme in materia di immunità parlamentare (881)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

PAOLA TONONI, da Poggio Berni (Rimini), chiede la fusione dei comuni di Poggio Berni, Torriana, Verucchio e Santarcangelo (891)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

PAOLO EUGENIO VIGO, da Genova, chiede l'introduzione di norme per la ripetizione delle consultazioni elettorali in cui si registri l'astensione di più del 20 per cento degli aventi diritto al voto e misure per scoraggiare l'astensionismo (893)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

LEO PELLEGRINO, da Caltabellotta (Agrigento), chiede modifiche alla legge elettorale al fine di assicurare la piena attuazione dell’articolo 51 della Costituzione (896)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

LEO PELLEGRINO, da Caltabellotta (Agrigento), chiede iniziative per accertare i motivi dell'esclusione del simbolo della Democrazia cristiana in occasione delle ultime elezioni politiche (897)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede che i parlamentari e tutti i candidati a cariche elettive si sottopongano a controlli antidroga (898)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’istituzione della giornata del dovere (903)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede che, nell’ambito delle leggi elettorali, non siano previste quote di candidature riservate a donne o uomini (905)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’istituzione di un Ministero e di apposite commissioni comunali per la tutela dei diritti dei cittadini, nonché del libretto dei diritti dei cittadini e della carta dei diritti e dei doveri dei pubblici amministratori (908)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede il rinvio delle prossime elezioni regionali, in considerazione dei gravi scandali e della crisi economica in atto (911)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure a difesa dei simboli della tradizione religiosa cattolica e per l'insegnamento del Vangelo (912)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede iniziative per il rafforzamento del ruolo del Parlamento e degli strumenti di democrazia diretta nell'ambito del sistema politico-istituzionale (917)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede nuove norme in materia di incompatibilità per i parlamentari e per chi ricopre altri incarichi pubblici (921)
(Assegnata 4 marzo 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l'istituzione di un premio per coloro che si sono distinti per le proprie qualità morali nella vita pubblica (929)
(Assegnata 4 marzo 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede norme in materia di responsabilità giuridica dei partiti politici (930)
(Assegnata 4 marzo 2010)

SALVATORE FRESTA, da Palermo, chiede nuove norme in materia di incompatibilità per i parlamentari e per i consiglieri regionali, provinciali e comunali (935)
(Assegnata 4 marzo 2010)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede misure per il potenziamento dei controlli sull'operato degli incaricati di pubbliche funzioni (936)
(Assegnata 4 marzo 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’abolizione della circoscrizione Estero (939)
(Assegnata 4 marzo 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione di inchiesta per verificare la regolarità delle operazioni di voto nella circoscrizione Estero nelle ultime elezioni politiche (940)
(Assegnata 4 marzo 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione, presso ciascuna prefettura, di un osservatorio per il monitoraggio della corruzione nella pubblica amministrazione (941)
(Assegnata 4 marzo 2010)

ENNIO IEZZI e GRAZIELLA TODESCO, da Andora (Savona), chiedono che sia garantita la chiarezza della formulazione delle norme legislative, anche di derivazione comunitaria o sovranazionale, assicurando tra l'altro l'esplicito richiamo dei princìpi costituzionali sottostanti alle varie disposizioni (943)
(Assegnata 8 aprile 2010)

ENNIO IEZZI e GRAZIELLA TODESCO, da Andora (Savona), chiedono nuove norme in materia di ineleggibilità e incompatibilità dei parlamentari nonché di controllo di costituzionalità delle leggi (944)
(Assegnata 8 aprile 2010)

ENNIO IEZZI e GRAZIELLA TODESCO, da Andora (Savona), chiedono nuove norme in materia elettorale, con la previsione che il voto possa essere espresso solo in favore di persone fisiche, e non dei partiti politici (945)
(Assegnata 8 aprile 2010)

ENNIO IEZZI e GRAZIELLA TODESCO, da Andora (Savona), chiedono disposizioni per l'attuazione degli articoli 43, 44 e 45 della Costituzione (946)
(Assegnata 8 aprile 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la riforma della legge elettorale al fine di consentire a ciascun cittadino di candidarsi liberamente in tutte le consultazioni elettorali (948)
(Assegnata 8 aprile 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede disposizioni in materia di controlli sulla situazione patrimoniale dei rappresentanti elettivi a livello nazionale e locale (950)
(Assegnata 8 aprile 2010)

GIANFRANCO CONSOLI, da Bergamo, chiede l’introduzione di norme per consentire l'identificazione del personale delle Forze dell’ordine addetto a compiti di ordine pubblico (953)
(Assegnata 8 aprile 2010)

GIANFRANCO CONSOLI, da Bergamo, chiede disposizioni in materia di comunicazione delle norme statali potenzialmente lesive dei diritti umani alla Corte europea dei diritti dell'uomo (955)
(Assegnata 8 aprile 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l'introduzione di forme di immunità per chi ricopre la carica di Presidente del Consiglio dei ministri (959)
(Assegnata 8 aprile 2010)

PAOLO EUGENIO VIGO, da Genova, chiede nuove norme in materia di autocertificazione per l’ammissione di candidati nelle liste elettorali (961)
(Assegnata 8 aprile 2010)

PAOLO EUGENIO VIGO, da Genova, chiede la riduzione del numero dei parlamentari e l'introduzione di limiti al numero di mandati elettivi e incarichi di Governo (963)
(Assegnata 8 aprile 2010)

PAOLO EUGENIO VIGO, da Genova, chiede nuove norme in materia di impiego di vocaboli stranieri negli atti pubblici (964)
(Assegnata 8 aprile 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che gli incarichi dirigenziali e di consulenza presso le strutture governative possano essere conferiti anche a soggetti non laureati (971)
(Assegnata 1 giugno 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’introduzione di meccanismi di controllo sull’operato dei parlamentati e dei membri del Governo titolari di più di un incarico pubblico (975)
(Assegnata 1 giugno 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede provvedimenti per promuovere la video sorveglianza nei luoghi di lavoro (980)
(Assegnata 1 giugno 2010)

PAOLO EUGENIO VIGO, da Genova, chiede l’ampliamento del campo di applicazione delle norme in materia di autocertificazione (988)
(Assegnata 17 giugno 2010)

LEO PELLEGRINO, da Caltabellotta (Agrigento), chiede di accertare se le norme del decreto-legge n. 3 del 2009, recante disposizioni urgenti per lo svolgimento nell'anno 2009 delle consultazioni elettorali e referendarie, siano compatibili con i princìpi vigenti in materia di "silenzio elettorale" (991)
(Assegnata 17 giugno 2010)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede nuove norme in materia di accertamento delle situazioni di incompatibilità dei parlamentari condannati in via definitiva con sentenza passata in giudicato (994)
(Assegnata 17 giugno 2010)

MIRKO ANTONIO SPAMPINATO, da Motta Sant’Anastasia (Catania), chiede la riforma della legge elettorale con la reintroduzione del voto di preferenza e nuove norme in materia di incandidabilità e ineleggibilità dei parlamentari (996)
(Assegnata 17 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede la modifica delle norme per l’elezione dei parlamentari nella circoscrizione Estero (1013)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede il potenziamento dei controlli di polizia all’esterno delle discoteche (1014)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede nuove norme in materia di controlli sull’attività amministrativa degli enti locali, anche al fine di prevenire fenomeni di corruzione (1016)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’istituzione presso ogni amministrazione pubblica di un numero verde al quale i cittadini possano rivolgersi per informazioni e chiarimenti (1020)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede norme volte ad assicurare che, nel periodo pre-elettorale, i responsabili politici nazionali e locali non possano adottare provvedimenti che possano influenzare l’esito elettorale (1023)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per garantire maggiore trasparenza e moralità nella politica nazionale e locale (1025)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede modifiche ai collegi elettorali per le elezioni di Camera e Senato e nuove norme per l’ammissione delle liste nelle competizioni elettorali, nonché in materia di esercizio del diritto di voto da parte dei rappresentanti di lista (1027)
(Assegnata 29 giugno 2010)

ALESSANDRO POMPEI, da Martinsicuro (Teramo), chiede l’adozione di un provvedimento legislativo in materia di giuramento di fedeltà alla Patria (1031)
(Assegnata 27 luglio 2010)

EDOARDO CANATO, da Vignale Monferrato (Alessandria), chiede interventi per assicurare la piena attuazione e applicazione della Costituzione repubblicana (1044)
(Assegnata 27 luglio 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sull'associazione cosiddetta P3 (1048)
(Assegnata 14 settembre 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede norme in materia di dimissioni dalle cariche pubbliche per i politici condannati in via definitiva (1049)
(Assegnata 14 settembre 2010)

FRANCESCANTONIO CEFALI’, da Curinga (Catanzaro), chiede nuove norme in tema di composizione e funzioni del CNEL (1056)
(Assegnata 14 settembre 2010)

FRANCESCANTONIO CEFALI’, da Curinga (Catanzaro), chiede modifiche agli articoli 56 e 57 della Costituzione per la designazione di cinque deputati e cinque senatori attraverso un concorso pubblico per titoli ed esami (1057)
(Assegnata 14 settembre 2010)

FRANCESCANTONIO CEFALI’, da Curinga (Catanzaro), chiede l’attribuzione a cittadini dotati di particolari requisiti di compiti di controllo sul corretto e imparziale funzionamento delle pubbliche amministrazioni (1060)
(Assegnata 14 settembre 2010)

PIETRO LEGOVINI, da Trieste, chiede la modifica dell’articolo 67 della Costituzione, in materia di esercizio della funzione di parlamentare senza vincolo di mandato (1062)
(Assegnata 14 settembre 2010)

GIORGIO INNOCENZI, da Roma, chiede nuove norme in materia di diritto di sciopero del personale appartenente ai ruoli della polizia di Stato (1063)
(Assegnata 14 settembre 2010)

ANDREA POGGI, da Carmignano (Prato), chiede nuove norme in materia di requisiti di eleggibilità nonché di trattamento giuridico ed economico dei titolari di cariche elettive statali, regionali e locali (1064)
(Assegnata 14 settembre 2010)

GIUSEPPA COSOLA, da Messina, chiede che il Parlamento non approvi le proposte di legge recanti norme per la salvaguardia del sistema scolastico in Sicilia e per la rinnovazione del concorso per dirigenti scolastici indetto con decreto direttoriale 22 novembre 2004 (1065)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la soppressione della versione cartacea dei resoconti parlamentari (1068)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’equiparazione delle condizioni di autonomia riconosciute alle regioni a statuto ordinario e a statuto speciale (1069)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’abolizione di qualsiasi forma di finanziamento e agevolazione ai gruppi e alle organizzazioni religiose (1073)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme per la regolamentazione degli insediamenti delle comunità nomadi (1076)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di un comitato di controllo sulle petizioni (1077)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che, in caso di scioglimento anticipato delle Camere, i rimborsi elettorali ordinariamente dovuti siano sospesi fino alla data di naturale scadenza della legislatura (1078)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

VINCENZO FONTANA, da Lama Polesine (Rovigo), chiede che le pubbliche amministrazioni non conferiscano incarichi di consulenza a importi troppo elevati (1081)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede che i sindaci non possano assumere personale esterno alla pubblica amministrazione e la riduzione delle consulenze nelle pubbliche amministrazioni (1083)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

ALDO COPPOLA, da Genova, chiede in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, iniziative per la valorizzazione e la tutela della lingua italiana (1096)
(Assegnata 16 novembre 2010)

ARMANDO PUPELLA, da Palermo, chiede che la soppressione della possibilità di indicare il candidato Presidente del Consiglio dei ministri sulle schede elettorali per l’elezione di Camera e Senato (1101)
(Assegnata 16 novembre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l'istituzione della Giornata della comunità (1105)
(Assegnata 16 novembre 2010)

JODI FEDERICO PROIETTI, da Milano, e altri cittadini chiedono la riduzione del numero dei parlamentari, l’ineleggibilità in caso di condanna definitiva per i reati più gravi e il divieto di ricoprire l’incarico di parlamentare per più di due legislature (1117)
(Assegnata 21 dicembre 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede misure per disincentivare il passaggio di deputati e senatori da un Gruppo parlamentare a un altro (1127)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

PAOLA TONONI, da Poggio Berni (Rimini), chiede interventi per semplificare il sistema istituzionale e amministrativo della provincia di Rimini (1131)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l’istituzione della "Giornata nazionale della Patria" (1132)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede maggiore trasparenza nell’erogazione e nella gestione dei finanziamenti pubblici ai partiti (1136)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l’istituzione della Giornata della vita e dei valori tradizionali (1143)
(Assegnata 9 marzo 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede lo scioglimento delle amministrazioni comunali che non attuano la raccolta differenziata dei rifiuti (1146)
(Assegnata 9 marzo 2011)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede una più equilibrata ripartizione sul territorio degli organici delle Forze dell’ordine (1157)
(Assegnata 9 marzo 2011)

VINCENZO ARMENIO, da Acireale (Catania), chiede il riconoscimento dell’attività di magistrato onorario come titolo per la partecipazione ai concorsi per l’accesso alla dirigenza pubblica (1164)
(Assegnata 9 marzo 2011)

GIAN ANTONIO CONTE, da Milano, chiede modifiche alla Costituzione per l’introduzione della forma di governo del cancellierato e dell’istituto della sfiducia costruttiva (1166)
(Assegnata 9 marzo 2011)

CARMINE GONNELLA, da Londra, chiede l’istituzione, a partire dal 2012, della Giornata dell’Unità d’Italia da celebrare la seconda domenica del mese di marzo (1170)
(Assegnata 9 marzo 2011)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede l’istituzione di un riconoscimento pubblico per i cittadini che, per varie ragioni, hanno conosciuto particolari difficoltà nella vita (1178)
(Assegnata 12 aprile 2011)

TEODORO RUSSO, da Quindici (Avellino), chiede l’abrogazione dell’articolo 59 della Costituzione ovvero la soppressione del diritto di voto per i senatori a vita (1182)
(Assegnata 12 aprile 2011)

TEODORO RUSSO, da Quindici (Avellino), chiede l’introduzione della possibilità che i cittadini possano approvare direttamente provvedimenti legislativi (1183)
(Assegnata 12 aprile 2011)

TEODORO RUSSO, da Quindici (Avellino), chiede l’introduzione di un giuramento di fedeltà al popolo sovrano per tutti i cittadini che assumono funzioni pubbliche (1184)
(Assegnata 12 aprile 2011)

TEODORO RUSSO, da Quindici (Avellino), chiede la previsione che il Ministro della giustizia eserciti obbligatoriamente e direttamente l’azione disciplinare nei confronti dei magistrati che hanno promosso l’azione penale nei confronti di parlamentari o componenti del Governo, in caso di loro assoluzione (1185)
(Assegnata 12 aprile 2011)

MAURIZIO ANGELO POGGI, da Pavia, e numerosi altri cittadini chiedono la soppressione delle norme del decreto-legge 22 febbraio 2011, n. 5, che prevedono la decurtazione di una giornata di ferie per i lavoratori pubblici e privati al fine di compensare gli effetti economici e giuridici della festa nazionale del 17 marzo 2011 (1187)
(Assegnata 12 aprile 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede il rafforzamento del ruolo delle province, in particolare nelle politiche di sviluppo del territorio, e di tutti gli enti territoriali in materia di tutela dell’ambiente (1190)
(Assegnata 17 maggio 2011)

LORENZO POZZATI, da Milano, chiede l’istituzione della Festa nazionale dell’Unità d’Italia (1198)
(Assegnata 17 maggio 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede norme per assicurare il coinvolgimento della Regione siciliana in tema di gestione dell’immigrazione (1200)
(Assegnata 17 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’introduzione di sistemi di videosorveglianza negli asili nido (1202)
(Assegnata 25 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme in materia di identificazione e respingimento degli immigrati irregolari (1205)
(Assegnata 25 maggio 2011)

GAETANO CORTESE, da Cusano Milanino, (Milano), chiede l'istituzione di una giornata commemorativa in onore dei grandi eroi quotidiani (1207)
(Assegnata 25 maggio 2011)

TEODORO RUSSO, da Quindici (Avellino), chiede che l’incarico di parlamentare sia incompatibile con ogni altra funzione o attività pubblica o privata (1209)
(Assegnata 25 maggio 2011)

DANIELE BELLU, da Albignasego (Padova), chiede l’adozione di una legge organica per migliorare la sicurezza dei cittadini e per la riorganizzazione delle Forze di polizia (1210)
(Assegnata 25 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’attribuzione ai senatori a vita di nuove funzioni di garanzia, anche in materia di trattamento economico dei parlamentari (1217)
(Assegnata 30 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme in materia di sottoscrizione delle liste elettorali e delle candidature (1220)
(Assegnata 30 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede iniziative per contrastare ogni forma di fanatismo religioso (1223)
(Assegnata 30 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme per la regolamentazione del diritto di sciopero cosiddetto "politico" nei periodi pre-elettorali (1224)
(Assegnata 30 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme in materia di conflitto di interessi, basate esclusivamente su forme di controllo successivo sull’attività dei titolari di incarichi pubblici (1228)
(Assegnata 30 maggio 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che i cittadini che presentano petizioni siano coinvolti nel relativo esame da parte delle Commissioni competenti (1233)
(Assegnata 30 maggio 2011)

RINALDO DI NINO, da Cuneo, e altri cittadini chiedono modifiche alla legge elettorale al fine di garantire ai cittadini l’effettiva possibilità di scelta dei parlamentari (1238)
(Assegnata 30 maggio 2011)

ENZO CRISTALLO, da Monopoli (Bari), e altri cittadini, chiedono misure per la valorizzazione della poesia. Alla bandiera d’Italia di Giosuè Carducci quale simbolo dell’Unità nazionale (1240)
(Assegnata 15 giugno 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che la salma di Alcide De Gasperi sia tumulata al Pantheon (1243)
(Assegnata 15 giugno 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che la sede di tutti i Ministeri e organi costituzionali rimanga a Roma (1244)
(Assegnata 15 giugno 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta sulla povertà e sulla riduzione delle risorse pubbliche destinate all’assistenza (1247)
(Assegnata 15 giugno 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che la Commissione parlamentare sul fenomeno della mafia si occupi delle infiltrazioni della criminalità organizzata in provincia di Vercelli (1248)
(Assegnata 15 giugno 2011)

FRANCESCO PALLADINO, da Torremaggiore (Foggia), chiede modifche all’articolo 75 della Costituzione, in materia di referendum abrogativo, per l’innalzamento del numero di sottoscrizioni necessarie per avanzare la richiesta e per la soppressione del quorum di votanti ai fini della validità del referendum (1252)
(Assegnata 15 giugno 2011)

CORRADO BARONE, da Brescia, e altri cittadini, chiedono la riduzione del 50 per cento degli emolumenti dei parlamentari e degli amministratori regionali e locali (1253)
(Assegnata 15 giugno 2011)

ANTONIO MINARDI, da Piane Crati (Cosenza), chiede interventi e risorse per il rafforzamento della tutela dell’ordine pubblico nella provincia di Cosenza (1254)
(Assegnata 15 giugno 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per la riduzione delle spese degli organi costituzionali e l’istituzione di un organo autonomo, costituito dai senatori a vita, per la determinazione del trattamento economico dei parlamentari (1256)
(Assegnata 30 giugno 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la soppressione dell’istituto del referendum e la sua sostituzione con forme non vincolanti di consultazione dell’opinione pubblica attraverso la rete internet (1257)
(Assegnata 30 giugno 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove disposizioni per regolamentare lo svolgimento di manifestazioni pubbliche in luoghi di particolare rilevanza simbolica e culturale (1259)
(Assegnata 30 giugno 2011)

TEODORO RUSSO, da Quindici (Avellino), chiede: la modifica della legge elettorale, con la reintroduzione del voto di preferenza e l’abolizione del premio di maggioranza (1264)
(Assegnata 30 giugno 2011)

TEODORO RUSSO, da Quindici (Avellino), chiede l’elezione diretta da parte dei cittadini dei difensori civici degli enti locali (1265)
(Assegnata 30 giugno 2011)

TEODORO RUSSO, da Quindici (Avellino), chiede modifiche all’articolo 46 della Costituzione, in materia di partecipazione dei lavoratori agli utili d’impresa (1266)
(Assegnata 30 giugno 2011)

TEODORO RUSSO, da Quindici (Avellino), chiede norme volte a rendere facoltativa la mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali (1267)
(Assegnata 30 giugno 2011)

TEODORO RUSSO, da Quindici (Avellino), chiede la riduzione da due terzi alla metà più uno del numero di seggi assegnati tramite premio di maggioranza nelle elezioni per i comuni fino a 15.000 abitanti (1268)
(Assegnata 30 giugno 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede norme per la riduzione del numero delle province e l’abolizione delle prefetture (1272)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede nuove norme in materia di requisiti per l’eleggibilità e di durata in carica del Presidente della Repubblica (1273)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’abolizione del rimborso per le spese inerenti al rapporto tra eletto ed elettori (1274)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MARCO PREIONI, da Domodossola (Verbano Cusio Ossola), chiede nuove norme in materia di incompatibilità tra la carica di parlamentare e gli incarichi di amministrazione e rappresentanza di enti territoriali ed enti economici da essi finanziati (1278)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’abolizione delle norme che prevedono riserve di posti per l’uno o per l’altro genere (1285)
(Assegnata 27 luglio 2011)

ALDO COPPOLA, da Genova, chiede provvedimenti per la riduzione dei costi della politica e contro l’evasione fiscale (1293)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per garantire il tempestivo intervento delle forze dell’ordine e dei gestori dell’infrastruttura in caso di interruzione della circolazione stradale da parte di manifestanti (1294)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la chiusura delle sedi distaccate di Ministeri costituite nella città di Monza nonché la riduzione delle amministrazioni statali decentrate e degli enti locali (1298)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede l’abolizione dei vitalizi dei parlamentari (1305)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede norme per la decadenza dei parlamentari e dei membri del Governo in caso di condanna penale, anche di primo grado, nonché per la limitazione del numero dei mandati parlamentari (1315)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

SALVATORE FRESTA, da Palermo, chiede misure per contrastare l’immigrazione clandestina proveniente dalle coste dell’Africa del Nord (1316)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

STELVIO DAL PIAZ, da Arezzo, e altri cittadini, chiedono la riduzione dei vitalizi dei parlamentari (1318)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

BRUNO DANTE, da Castel del Monte (L’Aquila), chiede norme per la fusione obbligatoria dei comuni di minori dimensioni (1323)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

FRANCESCO PORTOGHESE e altri cittadini, da Portici (Napoli), chiedono misure urgenti per migliorare le condizioni di vivibilità e la sicurezza del loro comune (1329)
(Assegnata 23 novembre 2011)

EMILIO MANAÒ, da Rimini, chiede l’istituzione delle giornate nazionali dell’Orgoglio omosessuale (1330)
(Assegnata 23 novembre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la sostituzione della festività di Ognissanti con quella del 2 novembre per la commemorazione dei defunti (1337)
(Assegnata 23 novembre 2011)

SERGIO SULAS, da Sindia (Nuoro), chiede modifiche all’articolo 52 della Costituzione in materia di partecipazione dei cittadini alla difesa della Patria (1341)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

RAIMONDO MOLINO, da Santa Teresa di Gallura (Sassari), chiede l’introduzione dell’obbligo di dimissioni per i parlamentari che abbandonano la maggioranza parlamentare (1344)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

FRANCESCO NICASSIO, da Adelfia (Bari), chiede che le amministrazioni locali possano celebrare la festività del santo patrono nel giorno previsto dal calendario liturgico (1346)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

MARCELLO SERAFINI, da Monfalcone (Gorizia), chiede l’introduzione di norme costituzionali in materia di ineleggibilità e decadenza dal mandato parlamentare per i soggetti sottoposti a procedimenti penali (1355)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede nuove norme in materia di elezione dei sindaci e dei consigli comunali (1359)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede iniziative per promuovere la diffusione dei princìpi di convivenza civile, legalità e buon governo (1367)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l’istituzione del Garante dei diritti dei cittadini presso gli enti locali (1368)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

GAETANO CORTESE, da Cusano Milanino, (Milano), chiede misure per assicurare l’esame delle petizioni da parte delle competenti Commissioni parlamentari (1374)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per evitare indebite interferenze delle organizzazioni sindacali nel procedimento legislativo (1383)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede l’introduzione del divieto di conferire incarichi di consulenza nelle pubbliche amministrazioni (1389)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

FERDINANDO IMPOSIMATO, da Roma, e altri cittadini chiedono interventi per garantire a tutti, compresi i cittadini stranieri, la tutela del diritto alla sicurezza, al rispetto della persona e a un lavoro dignitoso, nonché norme per la concessione della cittadinanza agli stranieri nati in Italia e per promuoverne l’integrazione sociale (1394)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

RENATO LELLI, da San Pietro in Cariano (Verona), chiede la riforma dello Stato in senso federale (1406)
(Assegnata 15 marzo 2012)

GAETANO CORTESE, da Cusano Milanino (Milano), chiede misure per valorizzare le petizioni presentate dai cittadini ai sensi dell'articolo 50 della Costituzione (1407)
(Assegnata 15 marzo 2012)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede il ripristino del Ministero della marina mercantile (1415)
(Assegnata 3 maggio 2012)

VINCENZO GIOVANNI NAPOLI, da Roma, chiede la modifica dell'articolo 37 della Costituzione, al fine di sopprimere il riferimento alla funzione familiare della donna lavoratrice (1420)
(Assegnata 3 maggio 2012)

VINCENZO GIOVANNI NAPOLI, da Roma, chiede nuove norme costituzionali in materia di immunità parlamentare, al fine di attribuire alla magistratura e alla Corte costituzionale il compito di stabilirne l'applicabilità (1422)
(Assegnata 3 maggio 2012)

VINCENZO GIOVANNI NAPOLI, da Roma, chiede la riduzione del numero dei dirigenti della pubblica amministrazione (1423)
(Assegnata 3 maggio 2012)

VINCENZO GIOVANNI NAPOLI, da Roma, chiede che l'accesso alle cariche di Governo sia limitato ai parlamentari, prevedendo altresì la decadenza da parlamentare al momento dell'assunzione della carica (1424)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede norme a tutela della riservatezza nella gestione degli impianti di videosorveglianza (1430)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede nuove norme per regolamentare la produzione e la vendita dei prodotti pirotecnici (1432)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la concessione della medaglia d'oro al valor civile al comune di Cancello e Arnone e agli altri comuni bombardati dopo l'8 settembre del 1943 (1436)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per evitare i naufragi delle navi di immigrati che cercano di raggiungere le coste italiane (1445)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per contenere gli sprechi nella pubblica amministrazione, anche tramite la riorganizzazione degli enti locali (1448)
(Assegnata 10 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per garantire il decoro dei luoghi pubblici (1450)
(Assegnata 10 maggio 2012)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l'abolizione dell'obbligo di raccogliere 50.000 firme per la presentazione dei progetti di legge popolari (1461)
(Assegnata 10 maggio 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede l'attribuzione a speciali associazioni private di compiti di contrasto ai reati contro i minori (1466)
(Assegnata 10 maggio 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede l'inserimento nell'articolo 3 della Costituzione del divieto di ogni tipo di discriminazione fondata sull'orientamento sessuale (1468)
(Assegnata 10 maggio 2012)

PIERA MANCINI, da Roma, e numerosi altri cittadini chiedono misure diverse per la riduzione dei costi della politica e della pubblica amministrazione (1471)
(Assegnata 10 maggio 2012)

PIERA MANCINI, da Roma, e numerosi altri cittadini chiedono l'adozione di una disciplina organica per l'attuazione dell'articolo 49 della Costituzione, anche con l'attribuzione della responsabilità giuridica ai partiti politici (1472)
(Assegnata 10 maggio 2012)

PIERA MANCINI, da Roma, e numerosi altri cittadini chiedono l'adozione di una nuova legge elettorale che consenta l'effettiva scelta dei candidati da parte dei cittadini, tramite lo svolgimento di elezioni primarie (1473)
(Assegnata 10 maggio 2012)

RENATO LELLI, da San Pietro in Cariano (Verona), chiede la modifica dell'articolo 49 della Costituzione al fine di introdurre il divieto di qualsiasi forma di finanziamento pubblico dei partiti politici (1475)
(Assegnata 30 maggio 2012)

WANDA GUIDO, da Penna in Teverina (Terni), chiede la riduzione del numero dei parlamentari e del loro trattamento economico, ai fini del contenimento dei costi della politica (1479)
(Assegnata 30 maggio 2012)

MARCO FERLIN, da Gavirate (Varese), chiede interventi per garantire la comprensibilità e la chiarezza dei testi normativi (1483)
(Assegnata 30 maggio 2012)

LUIGI CASSANO, da Corigliano Calabro (Cosenza), chiede interventi per il contenimento dei costi della politica, anche tramite la riduzione dei veicoli di servizio delle pubbliche amministrazioni (1487)
(Assegnata 30 maggio 2012)

CIRO ESPOSITO, da Casoria (Napoli), chiede l'abolizione di ogni forma di finanziamento pubblico dei partiti politici (1489)
(Assegnata 30 maggio 2012)

ADRIANO DAL PANE, da Vigano San Martino (Bergamo), chiede l'introduzione dell'istituto del referendum propositivo, anche per via telematica (1497)
(Assegnata 30 maggio 2012)

CARLOTTA SAMI, da Roma, e numerosissimi altri cittadini chiedono misure volte a garantire la tempestività e l'equità dei procedimenti penali relativi a denunce di violazioni dei diritti umani da parte delle forze di polizia, la creazione di un organismo indipendente per il monitoraggio del rispetto dei diritti umani in Italia, l'introduzione del reato di tortura e nuove norme concernenti l'espletamento delle attività di gestione dell'ordine pubblico nel corso di manifestazioni (1501)
(Assegnata 30 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l'incremento delle risorse destinate alle forze dell'ordine per la tutela della sicurezza dei cittadini (1518)
(Assegnata 5 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per garantire il corretto utilizzo e la conservazione degli arredi e dei materiali delle pubbliche amministrazioni (1519)
(Assegnata 5 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede disposizioni per valorizzare le petizioni presentate ai sensi dell'articolo 50 della Costituzione (1520)
(Assegnata 5 giugno 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l'abolizione dei rimborsi elettorali destinati ai partiti e la restituzione delle somme da essi percepiti a partire dal 1993 (1527)
(Assegnata 5 giugno 2012)

MARIELLA CAPPAI, da Villasalto (Cagliari), chiede l'attribuzione alla regione Sardegna della potestà legislativa esclusiva in materia di ordine pubblico, di sicurezza, di ordinamento civile e penale e di giustizia, nonché norme in favore del personale della medesima regione (1533)
(Assegnata 5 giugno 2012)

SALVATORE FRESTA, da Palermo, chiede il dimezzamento del trattamento economico dei parlamentari (1536)
(Assegnata 11 giugno 2012)

GIAN PAOLO PORCU, da Cagliari, chiede norme in materia di pubblicità dei curricula e dei dati patrimoniali e reddituali dei candidati alle elezioni comunali (1539)
(Assegnata 11 giugno 2012)

GIAN PAOLO PORCU, da Cagliari, chiede norme in materia di pubblicità dei curricula misure in materia di trasparenza dell'attività degli enti locali (1541)
(Assegnata 11 giugno 2012)

OLIVIERO GULOT, da Ornago (Monza e Brianza), chiede nuove norme costituzionali in materia di diritti previdenziali dei lavoratori (1542)
(Assegnata 11 giugno 2012)

OLIVIERO GULOT, da Ornago (Monza e Brianza), chiede nuove norme costituzionali in materia di trattamento economico dei parlamentari, dei consiglieri regionali e degli enti locali nonché dei dipendenti pubblici (1543)
(Assegnata 11 giugno 2012)

OLIVIERO GULOT, da Ornago (Monza e Brianza), chiede nuove norme costituzionali in materia di numero e trattamento economico dei dipendenti pubblici (1544)
(Assegnata 11 giugno 2012)

DAVIDE GIOVANNI DALEFFE, da Bergamo, chiede l'introduzione di un limite al numero dei mandati parlamentari (1545)
(Assegnata 11 giugno 2012)

ALBERTO DI SOMMA, da Poggiomarino (Napoli), chiede che il servizio prestato dai magistrati onorari sia equiparato a quello dei pubblici dipendenti ai fini dell'ammissione ai concorsi per la dirigenza pubblica (1548)
(Assegnata 11 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede il potenziamento delle misure per il contrasto della criminalità e la tutela della sicurezza dei cittadini (1556)
(Assegnata 11 giugno 2012)

AMEDEO LISCIO, da Roma, chiede la soppressione di ogni beneficio economico in favore dei parlamentari (1562)
(Assegnata 16 luglio 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede nuove norme in materia di vendita e porto d'armi, al fine di agevolare l'autodifesa dei cittadini (1573)
(Assegnata 16 luglio 2012)

PAOLO PASSOLUNGHI, da Codogno (Lodi), chiede la reintroduzione del voto di preferenza (1577)
(Assegnata 16 luglio 2012)

ANTONIO PERRELLI, da Roma, e numerosissimi altri cittadini chiedono modifiche alla legge elettorale al fine di restituire la sovranità ai cittadini (1581)
(Assegnata 31 luglio 2012)

FRANCESCA NOVELLO, da Roma, e altri cittadini chiedono l'introduzione del divieto di ricoprire cariche parlamentari o di Governo in caso di condanna penale (1596)
(Assegnata 31 luglio 2012)

MARIA COMPAGNONE, da Roma, chiede l'approvazione della proposta di legge d'iniziativa popolare atto Camera n. 5105, recante adeguamento alla media europea degli stipendi, emolumenti, indennità degli eletti negli organi di rappresentanza nazionale e locale (1597)
(Assegnata 31 luglio 2012)

FEDERICO PUPESCHI, da Genova, chiede nuovi strumenti di democrazia diretta per garantire l'attuazione del principio di sovranità popolare (1607)
(Assegnata 6 settembre 2012)

ISABELLA NANNI, da Roma, chiede che sia assicurata la pubblicità televisiva o tramite internet di tutte le sedute dei consigli comunali, provinciali e regionali (1612)
(Assegnata 6 settembre 2012)

STEFANO IOVINE, da Como, chiede l'introduzione dell'istituto del referendum propositivo (1618)
(Assegnata 6 settembre 2012)

MARIELLA CAPPAI, da Villasalto (Cagliari), chiede l'innalzamento degli stipendi dei lavoratori del comparto sicurezza (1633)
(Assegnata 19 settembre 2012)

GIANLUIGI MALLICA, da Gonnosfanadiga (Cagliari), chiede modifiche all'articolo 950 del codice civile in materia di azione di regolamento dei confini (1635)
(Assegnata 19 settembre 2012)

EDMONDO CESARONI, da Roma, chiede interventi a tutela dei cittadini che presentano denunce o esposti alle forze dell'ordine (1638)
(Assegnata 19 settembre 2012)

ANDREA CASADIO, da Meldola (Forlì-Cesena), chiede l'istituzione della regione autonoma di Romagna (1645)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

ANGELO ROSSETTI, da Genova, e altri cittadini chiedono la riduzione del numero dei parlamentari (1649)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

RINALDO DI NINO, da Cuneo, chiede che sia introdotto l'obbligo, per i candidati a cariche pubbliche, di rendere pubblico il proprio curriculum, con la specifica evidenziazione anche di eventuali procedimenti penali in corso o conclusi (1650)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede che la solennità del 4 ottobre sia dedicata alla promozione della buona educazione (1662)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

MARIO TOMMASIN, da Milano, chiede interventi per l'attivazione del referendum propositivo (1675)
(Assegnata 15 novembre 2012)

DIMITRI TABAJ, da Gorizia, chiede norme per assicurare la rappresentanza parlamentare della minoranza slovena (1679)
(Assegnata 15 novembre 2012)

ANTONIO PASSOLUNGHI, da Codogno (Lodi), chiede nuove norme in materia di concessione del servizio di scorta ai giornalisti (1681)
(Assegnata 15 novembre 2012)

FRANCESCO CORSI, da Verona, e altri cittadini chiedono interventi organici per un migliore funzionamento della pubblica amministrazione (1682)
(Assegnata 15 novembre 2012)

GIUSEPPE GIOVANNI BATTISTA CATTANEO, da Genova, chiede il trasferimento alle regioni delle funzioni delle province (1689)
(Assegnata 15 novembre 2012)

II Commissione (Giustizia)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la creazione di un organismo governativo-parlamentare competente a condurre indagini sulle connivenze tra politica e criminalità (5)
(Assegnata 27 maggio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede un rafforzamento del sistema carcerario e l’impiego di personale delle Forze armate come ausiliari di polizia penitenziaria (25)
(Assegnata 16 giugno 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’attribuzione di nuove competenze ai tribunali militari (27)
(Assegnata 16 giugno 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la possibilità di scontare la pena presso familiari e congiunti (34)
(Assegnata 16 giugno 2008)

MARIANO SEVERINO SCIACCA, da Palermo, chiede l’estensione a ogni tipo di reato della possibilità di disporre intercettazioni giudiziarie (39)
(Assegnata 16 giugno 2008)

MARIANO SCIACCA, da Palermo, chiede l'introduzione di sanzioni penali contro la prostituzione (44)
(Assegnata 2 luglio 2008)

LUIGI PULISCIANO, da Lissone (Milano), chiede la soppressione del termine entro cui è possibile la rinuncia ai beni ereditati (45)
(Assegnata 2 luglio 2008)

LEONARDO BURGAY, da San Giusto Canovese (Torino), chiede norme per la definizione dell’arretrato del contenzioso pendente al 31 dicembre 2007 (52)
(Assegnata 2 luglio 2008)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede nuove norme in materia di intercettazioni telefoniche (66)
(Assegnata 24 luglio 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme per contrastare la divulgazione dei contenuti delle intercettazioni telefoniche (77)
(Assegnata 24 luglio 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per contrastare la violenza di massa (78)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’istituzione di un fondo per il risarcimento dei danni da reato subiti dagli esercenti di attività produttive (85)
(Assegnata 24 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede nuove norme in materia di magistratura di sorveglianza e di accesso ai benefìci penitenziari, anche per agevolare l’accesso dei detenuti al lavoro anche agricolo (111)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede nuove norme in materia di prostituzione (112)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede interventi contro i delitti sessuali, la pedofilia, la pornografia e gli stupefacenti (131)
(Assegnata 28 luglio 2008)

PASQUALE ANDREA CHIODI, da Gallo Matese (Caserta), chiede norme in materia di dottorati di ricerca per gli avvocati e i praticanti legali e sulle scuole di specializzazione per le professioni legali (157)
(Assegnata 29 luglio 2008)

VENERINO TOSINI, da Ferrara, chiede l’inasprimento delle sanzioni per chi non rispetta la pulizia e il decoro dei luoghi pubblici (159)
(Assegnata 29 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’indulto per i reati di terrorismo ed eversione (187)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’introduzione di una disciplina delle unioni di fatto (191)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’abolizione della pena dell’ergastolo (196)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione del luogo elettivo di nascita (204)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme in materia di affidamento familiare e adozione internazionale (210)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’introduzione del reato di manipolazione mentale (212)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di nuovi uffici giudiziari a Padova, Frosinone e Caserta (214)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione delle procure nazionali e distrettuali antiterrorismo (216)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme contro il traffico di organi prelevati a bambini (222)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede una disciplina organica in favore delle vittime dei reati (225)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’introduzione di un nuovo articolo del codice civile concernente la figura della coimprenditrice (231)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’introduzione della facoltà di commutazione dei figli legittimi nella spartizione dell’eredità (243)
(Assegnata 16 settembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’inasprimento delle sanzioni contro coloro che abbandonano per strada rifiuti e mozziconi di sigaretta (248)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede disposizioni per regolamentare l’esercizio della prostituzione (277)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di carcerazione preventiva (280)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione delle misure alternative alla detenzione e dei benefìci economici per i collaboratori di giustizia (282)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione degli ordini professionali (291)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’introduzione di sanzioni per la violazione del dovere di fedeltà alla Repubblica (297)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede il diritto all’adozione per le coppie conviventi (299)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede modifiche alle norme in materia di sequestro di persona (300)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di giudici popolari e di obbligo di farsi assistere da un legale (303)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di escusabilità dell’ignoranza della legge e la depenalizzazione dei reati di scarsa rilevanza sociale (311)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede modifiche al codice civile in materia di cognome dei figli (312)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede modifica delle norme in materia di ergastolo (317)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di diffamazione (318)
(Assegnata 23 settembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Roma, chiede il riordino delle carceri (334)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

LUCA COLAIACOVO, da Roma, chiede la reintroduzione del reato di plagio nel codice penale (341)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

LUCA COLAIACOVO, da Roma, chiede l’istituzione della figura del giudice dell’immigrazione (343)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

RINALDO DI NINO, da Cuneo, chiede l’introduzione del reato di tortura nel codice penale (347)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

RINALDO DI NINO, da Cuneo, chiede disposizioni penali in materia di alterazione di parti del corpo al fine di impedire la propria identificazione (355)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

RINALDO DI NINO, da Cuneo, chiede l’inasprimento delle pene per la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti (356)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

RINALDO DI NINO, da Cuneo, chiede l’inasprimento delle pene previste per il reato di sostituzione di persona, anche in relazione alle frodi telematiche (357)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede nuove norme in materia di decreti ingiuntivi di pagamento (360)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede nuove norme in materia di utilizzo degli atti notarili nei procedimenti giudiziari (372)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede nuove norme in materia di provvedimenti giudiziari sui conti correnti bancari (373)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

GIANFRANCO CONSOLI, da Bergamo, chiede modifiche al codice di procedura penale in materia di restituzione nei termini per il riesame della sentenza (378)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

GIANFRANCO CONSOLI, da Bergamo, chiede modifiche al codice di procedura penale in materia di revisione delle sentenze (379)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

GIANFRANCO CONSOLI, da Bergamo, chiede modifiche al codice penale di falso ideologico e materiale ad opera di pubblici ufficiali (380)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’estensione delle ipotesi di sequestro e confisca dei beni per taluni delitti contro la pubblica amministrazione e il loro uso sociale (382)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per consentire l’adozione da parte di persone singole (392)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la semplificazione delle procedure in materia di scioglimento degli effetti civili del matrimonio (400)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede misure di contrasto del fenomeno del graffitismo (402)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la razionalizzazione delle sanzioni in materia di sequestro e confisca dei ciclomotori e dei motoveicoli (404)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’introduzione della disciplina del contratto d'unione solidale (407)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il divieto di estradizione per i reati punibili all'estero con la pena di morte (430)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l'istituzione presso i tribunali di sezioni specializzate per i reati ambientali (434)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l'esenzione dalle spese nei giudizi in materia ambientale (436)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede misure di equa riparazione a favore di vittime delle stragi nazifasciste (437)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione del Difensore civico per l'ambiente (449)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede nuovi incentivi per i magistrati destinati a sedi disagiate (480)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’abrogazione delle norme in materia d'incompatibilità dell'esercizio della professione di avvocato (481)
(Assegnata 17 novembre 2008)

BIAGIO BARBERIS, da San Felice a Cancello (Caserta), chiede interventi per ridurre la durata dei processi civili (502)
(Assegnata 19 novembre 2008)

ANTONIO ROSSI, da Avellino, chiede che siano introdotte forme di pubblicità dei procedimenti che si svolgono in camera di consiglio (513)
(Assegnata 19 novembre 2008)

RINALDO DI NINO, da Cuneo, chiede l'inasprimento delle pene a carico dei soggetti che vendono alcolici ai minorenni (522)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

RINALDO DI NINO, da Cuneo, chiede l’inasprimento delle pene previste per il reato di minaccia (523)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

ANDREA DESSI’, da Sassari, chiede nuove norme in materia di dichiarazione giudiziale di paternità (534)
(Assegnata 12 dicembre 2008)
Esame abbinato con il testo unificato dei progetti di legge nn. 2519, 3184, 3247, 3915, 4007 e 4054 e con la petizione n. 1102 (A.C. 2519)

DONATO LOPRETE, da Roma, chiede l’abrogazione dell’articolo 3 della legge n. 1383 del 1941 concernente reati contro le pubbliche finanze commessi da militari del Corpo della guardia di finanza (535)
(Assegnata 12 dicembre 2008)

RINALDO DI NINO, da Cuneo, chiede l’introduzione di sanzioni contro la pubblicizzazione e la propaganda del gioco d’azzardo (538)
(Assegnata 12 dicembre 2008)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul funzionamento del sistema giudiziario (553)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede l’introduzione della possibilità, per la parte offesa, di impugnazione, appello e ricorso in Cassazione in relazione ai provvedimenti di archiviazione delle notizie di reato (555)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede modifiche alle norme che regolano i termini, le procedure e i controlli concernenti l’archiviazione delle notizie di reato (556)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’immediata applicabilità delle norme in materia di azione risarcitoria collettiva (563)
(Assegnata 2 febbraio 2009)

EDOARDO MACRI’, da Milazzo (Messina), chiede l’introduzione della possibilità, nei procedimenti civili, di stare in giudizio senza l’assistenza di un avvocato (570)
(Assegnata 2 febbraio 2009)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede l’istituzione di collegi giudicanti con la partecipazione di giudici popolari in sede penale, civile e amministrativa (573)
(Assegnata 4 febbraio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede interventi per contrastare l’immigrazione clandestina e la criminalità organizzata, nonché l’aumento delle pene per i reati sessuali e misure a favore delle vittime dei medesimi reati (577)
(Assegnata 4 febbraio 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede nuove norme in materia di intercettazioni telefoniche (583)
(Assegnata 10 febbraio 2009)

AMERIGO RUTIGLIANO, da Roma, chiede l’inasprimento delle pene previste interventi per contrastare l’immigrazione clandestina e la criminalità organizzata, nonché l’aumento delle pene per i reati sessuali (585)
(Assegnata 10 febbraio 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede nuove norme in materia di interrogatorio dell’indagato e di riscontro della prova e l’applicazione della pena dell’ergastolo per talune fattispecie di omicidio (613)
(Assegnata 11 marzo 2009)

PATRIZIA BONELLI, da Benevento, chiede modifica all’articolo 616 del codice di procedura civile in materia di impugnabilità delle sentenze relative ai giudizi di opposizione all’esecuzione (615)
(Assegnata 11 marzo 2009)

PATRIZIA BONELLI, da Benevento, chiede la riduzione dei termini previsti dalla legge n. 898 del 1970 per chiedere lo scioglimento del matrimonio (616)
(Assegnata 11 marzo 2009)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede il rafforzamento degli strumenti di controllo sull’operato della magistratura (622)
(Assegnata 27 marzo 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede l’introduzione di un limite massimo di età per coloro che possono essere chiamati a testimoniare nei procedimenti penali (630)
(Assegnata 7 aprile 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede l’introduzione di sanzioni penali per chi fa uso di droghe (634)
(Assegnata 7 aprile 2009)

ROBERTO DI GAETANO, da Vecchiano (Pisa), chiede la modifica dell’articolo 513 del codice di procedura penale al fine di limitare la possibilità di avvalersi della facoltà di non rispondere da parte degli imputati (636)
(Assegnata 7 aprile 2009)

PIER LUIGI MARTINEZ, da Collegno (Torino), chiede l’istituzione di un giudice specializzato per la trattazione delle controversie amministrative di minore gravità (637)
(Assegnata 7 aprile 2009)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede nuove norme per contrastare il delitto di usura (638)
(Assegnata 7 aprile 2009)
Esame abbinato con i progetti di legge nn. 2364, 728, 1944 e 2564 (A.C. 2364)

MARIO DI LORENZO, da Pozzuoli (Napoli), chiede l’istituzione della figura del notificatore aggiunto di atti giudiziari civili e amministrativi (640)
(Assegnata 7 maggio 2009)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede al fine di contrastare il fenomeno dell’usura, l’introduzione di nuove norme che tengano conto della giurisprudenza della Corte di cassazione in materia (642)
(Assegnata 7 maggio 2009)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede nuove norme in materia di condominio, con particolare riferimento al recupero dei crediti nei confronti dei condomini morosi (645)
(Assegnata 7 maggio 2009)

GIORGIO SANI, da Rosignano Marittimo (Livorno), chiede la modifica della disciplina del reato di abuso di ufficio (646)
(Assegnata 7 maggio 2009)

GIORGIO SANI, da Rosignano Marittimo (Livorno), chiede l’ampliamento del termine per la proposizione dell’opposizione alla richiesta di archiviazione per infondatezza della notizia di reato (647)
(Assegnata 7 maggio 2009)

MARIELLA CAPPAI, da Monserrato (Cagliari), chiede l’istituzione di una casa mandamentale dell’amministrazione penitenziaria a Muravera (Cagliari) (648)
(Assegnata 11 maggio 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede nuove norme in materia di responsabilità degli avvocati e dei magistrati e l’istituzione di un’autorità di controllo sulle professioni legali (661)
(Assegnata 27 maggio 2009)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede che i cittadini italiani che hanno conseguito un diploma di laurea in giurisprudenza possano difendersi personalmente in tutti i gradi di giudizio e la fissazione di un termine massimo di durata dei processi (667)
(Assegnata 27 maggio 2009)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede iniziative per porre rimedio al cattivo funzionamento del sistema giudiziario (670)
(Assegnata 18 giugno 2009)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede interventi per la concessione di prestiti a cittadini e imprenditori in stato di disagio economico che ne fanno richiesta per l’esercizio dei propri diritti in sede giudiziaria (671)
(Assegnata 18 giugno 2009)

ROBERTO DI NAPOLI, da Roma, chiede modifiche alla disciplina in materia di usura in corso d’esame presso le Camere (672)
(Assegnata 18 giugno 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede l’introduzione di sanzioni per i responsabili della gestione di beni pubblici in caso di loro mancata custodia o utilizzo (680)
(Assegnata 18 giugno 2009)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede la soppressione della possibilità che cittadini estranei alla magistratura partecipino all’amministrazione della giustizia (687)
(Assegnata 18 giugno 2009)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede la reintroduzione del delitto di plagio, in forme che tengano conto della giurisprudenza della Corte costituzionale (688)
(Assegnata 18 giugno 2009)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede nuove norme in materia di azione risarcitoria nei confronti di chi abbia cagionato danni proponendo azioni risarcitorie pretestuose (689)
(Assegnata 18 giugno 2009)

MAURIZIO SCALABRIN, da Montecchio Maggiore (Vicenza), e numerosi altri cittadini chiedono l’approvazione di una legge che vieti l’esercizio della prostituzione lungo le strade (693)
(Assegnata 7 luglio 2009)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede l’abrogazione degli articoli 3 e 4, primo comma, del regolamento per la procedura dinanzi alle sezioni giurisdizionali del Consiglio di Stato, di cui al regio decreto 17 agosto 1907, n. 642 (700)
(Assegnata 7 luglio 2009)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede l’inasprimento delle sanzioni per i delitti contro i minori (704)
(Assegnata 29 settembre 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede che il riordino delle norme in materia di intercettazioni telefoniche, attualmente all'esame del Parlamento, non determini una riduzione delle capacità di contrasto e repressione dei reati (707)
(Assegnata 29 settembre 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede nuove norme per contrastare il fenomeno della droga (718)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede il rafforzamento delle misure volte a reprimere la guida in stato di ebbrezza o sotto l'influenza di stupefacenti (723)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per la prevenzione e la repressione del traffico di stupefacenti (731)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’inasprimento delle pene per gli autori di scritte ingiuriose nei confronti degli appartenenti alle Forze armate (747)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l'introduzione di sanzioni pecuniarie per il risarcimento del danno recato al Paese dalle dichiarazioni che ne ledono l’immagine (748)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede provvedimenti per contrastare la diffusione e la pubblicazione dei documenti processuali riservati (772)
(Assegnata 11 novembre 2009)

ALESSANDRO MARIA VIOTTO, da Stresa (Verbano-Cusio-Ossola), chiede nuove norme in materia di sottrazione di minori e loro trattenimento illecito all’estero (775)
(Assegnata 11 novembre 2009)

LUIGI RAPISARDA, da Tremestieri Etneo (Catania), e numerosi altri cittadini chiedono norme per l'utilizzazione delle informazioni genetiche nei procedimenti di riconoscimento e disconoscimento della paternità (780)
(Assegnata 16 novembre 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede che non vengano applicati sconti di pena e misure alternative al carcere ai responsabili di omicidi per finalità di terrorismo (796)
(Assegnata 24 novembre 2009)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede l’introduzione di norme per consentire alla parte offesa da un reato di chiedere l’interruzione dei termini di prescrizione nell’ambito del processo penale (799)
(Assegnata 24 novembre 2009)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede la possibilità per i cittadini di difendersi in tutti i gradi di giudizio senza l’ausilio di un avvocato (801)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede che i notai non rivestano più funzioni di pubblico ufficiale (802)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede misure che limitino la possibilità per i magistrati di dichiararsi incompetenti territorialmente (803)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’inasprimento delle sanzioni per l'interruzione della circolazione stradale o ferroviaria (804)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’introduzione di sanzioni penali per la detenzione a uso personale di sostanze stupefacenti (805)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

GIANFRANCO CONSOLI, da Bergamo, chiede modifiche al codice di procedura penale ai fini dello snellimento e della riduzione dei procedimenti giudiziari (813)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

GIOVANNI VERARDI, da Montalbano Jonico (Matera), chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul funzionamento del sistema giudiziario (814)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di prostituzione e di corruzione di minorenne (829)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede la depenalizzazione dei reati di opinione (843)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede misure per vietare ai magistrati l'assunzione di incarichi extragiudiziali (846)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede l’adozione di nuove norme in materia di tutela dei correntisti bancari in caso di sequestro disposto dall’autorità giudiziaria (850)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

LUIGI RE, da Roma, chiede che non vengano ridotti i termini previsti dalla legge n. 898 del 1970 per chiedere lo scioglimento del matrimonio (860)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

DOMENICO MAMMANA, da Lipari (Messina), chiede nuove norme in materia di responsabilità dei magistrati (861)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

RENATO LELLI, da San Pietro in Cariano (Verona), chiede nuove norme in materia di diritto di famiglia (862)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

SALVATORE MALAFRONTE, da Sona (Verona), chiede la soppressione della possibilità, per i pubblici ministeri, di ricorrere in appello contro le sentenze di assoluzione di primo grado (863)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede disposizioni per regolamentare l’esercizio della prostituzione (876)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’introduzione del reato di discriminazione per motivi politici (887)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede la riduzione delle sanzioni comminate per inadempienze di scarso rilievo nei confronti della pubblica amministrazione (907)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

GIANFRANCO CONSOLI, da Bergamo, chiede che la notifica delle sanzioni amministrative debba avvenire entro trenta giorni dalla commissione del fatto (952)
(Assegnata 8 aprile 2010)

GIANFRANCO CONSOLI, da Bergamo, chiede nuove norme in materia di responsabilità dei magistrati per colpa grave (954)
(Assegnata 8 aprile 2010)

VINCENZO PARISI, da Palermo, chiede modifiche agli articoli 11, 14 e 18 della legge 24 novembre 1981, n. 689, volte ad assicurare maggiori garanzie per i cittadini nell’ambito dei procedimenti sanzionatori (958)
(Assegnata 8 aprile 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede nuove norme in materia di nomina dei giudici popolari (960)
(Assegnata 8 aprile 2010)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede nuove norme in materia di condanna al pagamento delle spese legali (965)
(Assegnata 8 aprile 2010)

COSIMO DE VINCENTIIS, da Taranto, chiede di fissare un limite temporale per l’obbligo di mantenimento nei confronti dei figli maggiorenni disoccupati (968)
(Assegnata 1 giugno 2010)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede nuove norme in materia di pagamento delle spese processuali (976)
(Assegnata 1 giugno 2010)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede che non si possano iscrivere ipoteche immobiliari per importi inferiori a 8.000 euro (978)
(Assegnata 1 giugno 2010)

CARLA FORCOLIN, da Venezia, e numerosi altri cittadini chiedono norme a tutela dei diritti e dei sentimenti dei minori in affidamento e delle famiglie affidatarie in caso di adozione dei minori stessi (982)
(Assegnata 1 giugno 2010)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede nuove norme in materia di diritto di difesa nell’ambito del processo amministrativo, civile e penale (989)
(Assegnata 17 giugno 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per assicurare il rispetto delle leggi vigenti da parte dei magistrati (1006)
(Assegnata 29 giugno 2010)

JODI FEDERICO PROIETTI, da Milano, e altri cittadini chiedono modifiche alla disciplina in materia di riforma dell’accesso alla professione forense in corso di elaborazione presso il Parlamento (1030)
(Assegnata 27 luglio 2010)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede la riapertura dei termini processuali concernenti i contenziosi con gli istituti bancari (1032)
(Assegnata 27 luglio 2010)

ALDO COPPOLA, da Genova, chiede misure per rendere più veloce ed efficace l’amministrazione della giustizia e l’inasprimento delle pene per i reati di maggiore allarme sociale (1055)
(Assegnata 14 settembre 2010)

FRANCESCANTONIO CEFALI’, da Curinga (Catanzaro), chiede modifiche ai codici penale e di procedura penale in materia di misure alternative alla detenzione (1059)
(Assegnata 14 settembre 2010)

CLAUDIO GIALLORENZO, da Milano, chiede nuove norme in materia di risarcimento del danno morale ed esistenziale (1066)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

WANDA GUIDO, da Penna in Teverina (Terni), chiede che i cittadini possano difendersi personalmente in tutti i gradi di giudizio (1079)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sull’operato della magistratura (1093)
(Assegnata 16 novembre 2010)

LUIGI CANGIANO, da Carinaro (Caserta), chiede misure per il riordino delle modalità di gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata (1100)
(Assegnata 16 novembre 2010)

ROSANNA OCCHIODORO, da Ancona, chiede nuove norme per la tutela dei figli naturali (1102)
(Assegnata 16 novembre 2010)
Esame abbinato con il testo unificato dei progetti di legge nn. 2519, 3184, 3247, 3915, 4007 e 4054 e con la petizione n. 534 (A.C. 2519)

ROSANNA OCCHIODORO, da Ancona, chiede nuove norme a tutela dei figli nati fuori dal matrimonio (1109)
(Assegnata 21 dicembre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme in materia di attività forense (1112)
(Assegnata 21 dicembre 2010)

JODI FEDERICO PROIETTI, da Milano, e altri cittadini chiedono interventi per garantire la certezza della pena e l’effettiva applicazione delle norme in materia di recidiva, nonché l’inasprimento per i reati di violenza sessuale (1116)
(Assegnata 21 dicembre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme in materia di intercettazioni telefoniche e ambientali (1121)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

RENATO LELLI, da San Floriano (Verona), chiede nuove norme in materia di diritto di famiglia e modifiche alla legge sulla responsabilità civile dei magistrati (1129)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la depenalizzazione dei reati di scarsa rilevanza sociale (1148)
(Assegnata 9 marzo 2011)

CESARE SANDRO STROZZI, da Alessandria, e altri cittadini chiedono norme in materia di intervento del condominio nei procedimenti di espropriazione forzata, anche ai fini dell’esame, da parte della Camera dei deputati, della proposta di legge n. 4041, approvata dal Senato (1162)
(Assegnata 9 marzo 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme in materia di subentro dei lavoratori dipendenti all’imprenditore in caso di fallimento aziendale (1174)
(Assegnata 12 aprile 2011)

TEODORO RUSSO, da Quindici (Avellino), chiede norme in materia di elezione dei magistrati onorari (1186)
(Assegnata 12 aprile 2011)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede nuove norme in materia di notifica degli atti giudiziari (1196)
(Assegnata 17 maggio 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari (1199)
(Assegnata 17 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per migliorare le condizioni di vivibilità e la sicurezza delle carceri (1206)
(Assegnata 25 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme più restrittive per l’accesso al rito abbreviato (1226)
(Assegnata 30 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme in materia di affidamento dei figli in caso di separazione dei genitori (1230)
(Assegnata 30 maggio 2011)

WANDA GUIDO, da Penna in Teverina (Terni), chiede di vietare l’uso e la vendita dei collari elettrici per i cani (1234)
(Assegnata 30 maggio 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di organismi composti da giudici popolari per la valutazione degli errori giudiziari (1245)
(Assegnata 15 giugno 2011)

ETTORE MARIA BARTOLUCCI, da Pesaro, chiede nuove norme in materia di ricorsi dei dipendenti della prefettura e dei loro parenti avverso gli accertamenti di infrazioni, anche relative alla circolazione stradale (1250)
(Assegnata 15 giugno 2011)

PAOLO SPINUCCI, da Roma, chiede l’introduzione di nuovi limiti alla carcerazione preventiva (1270)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede un’amnistia per i reati minori (1271)
(Assegnata 27 luglio 2011)

EUGENIO NACCARATO, da Carolei (Cosenza), chiede modifiche alla proposta di legge atto Camera n. 3900, recante nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense, al fine di sopprimere il requisito dell’effettività e continuatività dell’esercizio della professione (1276)
(Assegnata 27 luglio 2011)

WANDA GUIDO, da Penna in Teverina (Terni), e numerosi altri cittadini chiedono l’inasprimento delle pene previste dall’articolo 727 del codice penale per l’abbandono o il maltrattamento degli animali (1289)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’inasprimento delle pene per i responsabili di furti di rame e di altri materiali ferrosi (1295)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede interventi per verificare la produttività dei tribunali minori e per la loro eventuale soppressione (1312)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme per limitare la possibilità di successione testamentaria da parte di persone fisiche o giuridiche estere, ivi compresa la Chiesa cattolica (1339)
(Assegnata 23 novembre 2011)

GIUSEPPE BIANCHINI, da Alessandria, chiede norme che permettano al nubendo di acquisire dagli organi preposti informazioni circa lo stato di salute e gli eventuali precedenti penali del futuro coniuge (1376)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede misure per limitare la possibilità di pignoramento della prima casa in caso di impossibilità di fare fronte ai debiti contratti (1377)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

GENNARO TERRUSI, da Ortelle (Lecce), e numerosi altri cittadini chiedono che sia assicurata l’attiva partecipazione dei rappresentanti delle associazioni per la difesa dei diritti del cittadino negli interventi di riforma del sistema giudiziario (1381)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede nuove norme in materia di sequestro e confisca di beni mobili e immobili confiscati alle organizzazioni criminali (1387)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede l’abrogazione delle norme vigenti in materia di tutela dei dati personali (1390)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede l’abolizione della commissioni tributarie, con trasferimento delle relative competenze alla magistratura ordinaria (1392)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

DOMENICO MAMMANA, da Lipari (Messina), chiede interventi in materia di responsabilità dei magistrati che non rispettano le norme vigenti in materia di prescrizione dei reati (1399)
(Assegnata 15 marzo 2012)

GIAN PAOLO PORCU, da Cagliari, chiede modifiche all’articolo 408 del codice di procedura penale in materia di richiesta di archiviazione per infondatezza della notizia di reato (1408)
(Assegnata 15 marzo 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure in materia di responsabilità dei magistrati, soprattutto in caso di palesi differenze tra differenti gradi di giudizio (1409)
(Assegnata 15 marzo 2012)

VINCENZO GIOVANNI NAPOLI, da Roma, chiede norme per limitare lo svolgimento di incarichi extragiudiziali da parte dei magistrati (1421)
(Assegnata 3 maggio 2012)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede il mantenimento delle norme relative alla cosiddetta "tessera del tifoso" e l'inasprimento delle sanzioni per i reati commessi in occasione di manifestazioni sportive (1426)
(Assegnata 3 maggio 2012)

GIAN PAOLO PORCU, da Cagliari, chiede modifiche all’articolo 2625 del codice civile in materia di sanzioni per l'impedimento dei controlli nelle società di capitale (1429)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede il rafforzamento delle sanzioni contro gli schiamazzi notturni (1437)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la limitazione della carcerazione preventiva ai reati più gravi (1443)
(Assegnata 3 maggio 2012)

COSIMO DE VINCENTIIS, da Taranto, chiede misure per contrastare il sovraffollamento delle carceri, prevedendo che parte della pena sia scontata presso conventi e monasteri (1455)
(Assegnata 10 maggio 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme di carattere generale in materia di responsabilità civile e penale (1458)
(Assegnata 10 maggio 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede norme per la regolamentazione dell'esercizio della prostituzione (1465)
(Assegnata 10 maggio 2012)

GIOVANNI DALEFFE, da Bergamo, chiede modifiche agli articoli 169 e 171 del codice civile in materia di gestione del fondo patrimoniale costituito dai coniugi per i bisogni della famiglia (1469)
(Assegnata 10 maggio 2012)

RENATO LELLI, da San Pietro in Cariano (Verona), chiede l'introduzione dei reati di traffico di influenze e auto riciclaggio (1477)
(Assegnata 30 maggio 2012)

LUIGI CUOMO, da Roma, chiede nuove norme in materia di falso in bilancio e beni confiscati alla criminalità organizzata (1481)
(Assegnata 30 maggio 2012)

ROSSANA VENTURELLI, da Roma, chiede interventi a favore dei soggetti che hanno subito truffe nell'acquisto di case in cooperativa (1503)
(Assegnata 5 giugno 2012)

ELIO DEL PIETRO, da Bassano Romano (Viterbo), chiede la riforma del sistema giudiziario, per garantirne la celerità e l'equità (1506)
(Assegnata 5 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede nuove disposizioni per la tutela dei dati personali in possesso delle pubbliche amministrazioni (1513)
(Assegnata 5 giugno 2012)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, e altri cittadini, chiedono nuove norme in materia di impugnazione delle ordinanze di archiviazione da parte della persona offesa dal reato (1530)
(Assegnata 5 giugno 2012)

MARIELLA CAPPAI, da Villasalto (Cagliari), chiede l'inasprimento delle sanzioni per false dichiarazioni finalizzate ad accedere a benefìci previdenziali o assistenziali (1534)
(Assegnata 5 giugno 2012)

GIAN PAOLO PORCU, da Cagliari, chiede che le spese sostenute dagli imputati per la propria difesa siano poste a carico dello Stato (1537)
(Assegnata 11 giugno 2012)

GIAN PAOLO PORCU, da Cagliari, chiede modifiche all'articolo 2421 del codice civile in tema di informazioni da indicare nel libro dei soci, al fine di tutelare i soci minori (1540)
(Assegnata 11 giugno 2012)

LUIGI GUARINO, da Giugliano (Napoli), e altri cittadini chiedono modifiche agli articoli 28 e 29 del codice penale, per l'ampliamento del novero dei reati cui consegue l'interdizione perpetua dai pubblici uffici (1547)
(Assegnata 11 giugno 2012)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sugli errori giudiziari (1559)
(Assegnata 11 giugno 2012)

AMEDEO LISCIO, da Roma, chiede nuove norme in materia di responsabilità dei magistrati (1563)
(Assegnata 16 luglio 2012)

FRANCO FRIULI, da Udine, chiede che sia disposta la non sequestrabilità e la non pignorabilità della prima casa, salvo che per i reati più gravi (1564)
(Assegnata 16 luglio 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede nuove norme per la prevenzione e la repressione della pedofilia e degli abusi sui minori (1574)
(Assegnata 16 luglio 2012)

PATRIZIA BONELLI, da Benevento, chiede la modifica dell’articolo 157 del codice di procedura civile in materia di scioglimento del matrimonio (1576)
(Assegnata 16 luglio 2012)

CARLOTTA SAMI, da Roma, e numerosissimi altri cittadini chiedono nuove norme per la repressione dei reati per motivi di omofobia e transfobia e il riconoscimento di diritti alle famiglie di fatto e alle unioni di persone dello stesso sesso (1579)
(Assegnata 16 luglio 2012)

ROBERTO RUGGERI, da Roma, e altri cittadini chiedono nuove norme per la regolamentazione dell'esercizio della prostituzione (1585)
(Assegnata 31 luglio 2012)

ROBERTO RUGGERI, da Roma, e altri cittadini chiedono provvedimenti legislativi per il riconoscimento delle unioni di fatto (1586)
(Assegnata 31 luglio 2012)

FABIO DONATO, da Castrovillari (Cosenza), chiede che non sia soppresso il tribunale di Castrovillari, anche in considerazione delle spese recentemente sostenute per la costruzione della sua nuova sede (1594)
(Assegnata 31 luglio 2012)

MARIO PACE, da Paola (Cosenza), e altri cittadini chiedono che non siano soppressi i tribunali di Lamezia, Paola, Rossano e Castrovillari, come previsto dallo schema di decreto legislativo recante nuova organizzazione dei tribunali (1601)
(Assegnata 31 luglio 2012)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede nuove norme per la repressione dei reati commessi da organizzazioni mafiose o terroristiche (1624)
(Assegnata 19 settembre 2012)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede l'inasprimento delle pene previste per i reati di violenza sessuale (1628)
(Assegnata 19 settembre 2012)

MARIELLA CAPPAI, da Villasalto (Cagliari), chiede, l'introduzione del reato di tortura (1652)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede nuove norme in materia di assistenza legale ai cittadini e per incrementare la produttività degli uffici giudiziari (1654)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede norme per sanzionare la diffusione di idee razziste e omofobe (1656)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede nuove norme in materia di legittima difesa (1657)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

ROSANNA OCCHIODORO, da Ancona, chiede nuove norme in materia di riconoscimento e disconoscimento della paternità (1680)
(Assegnata 15 novembre 2012)

III Commissione (Affari esteri)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede interventi per gli italiani residenti all’estero (3)
(Assegnata 27 maggio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi per la libertà del Tibet e la tutela della libertà religiosa in Cina (102)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per l’attuazione del principio del ripudio della guerra (167)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la ratifica delle Convenzioni per la protezione delle Alpi, sulla partecipazione degli stranieri alla vita pubblica locale, limitatamente al Capitolo C, e sull’assistenza giudiziaria nell’Unione europea (219)
(Assegnata 16 settembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede misure per tutelare i cittadini italiani detenuti all’estero (251)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede la fuoriuscita dell’Italia dalla Nato, dall’Unione europea e dall’ONU (292)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede sanzioni economiche nei confronti degli stati dittatoriali (298)
(Assegnata 23 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la riforma della politica di cooperazione allo sviluppo (386)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per l'attuazione degli obblighi dell'Italia in tema di repressione dei crimini di diritto internazionale (445)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FRANCESCO PREVITE, da Castiglione di Sicilia (Catania), chiede che, in occasione della ratifica della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, siano assunte iniziative idonee ad assicurare l’esclusione di ogni riferimento all'aborto, all’eutanasia e alla sterilizzazione, il riconoscimento giuridico dello stato di handicappato mentale e l’istituzione della Giornata mondiale per la salute mentale (567)
(Assegnata 2 febbraio 2009)

AMERIGO RUTIGLIANO, da Roma, chiede la promozione di iniziative a sostegno del popolo palestinese, anche a livello europeo (568)
(Assegnata 2 febbraio 2009)

CARMINE GONNELLA, da Londra, chiede la soppressione della Conferenza generale degli italiani all’estero e il riordino dei Comitati degli italiani all’estero (607)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

CARMINE GONNELLA, da Londra, chiede che il personale delle istituzioni italiane all’estero sia costituito per la metà da italiani residenti all’estero e che questi ultimi siano chiamati a scegliere i consoli generali e i direttori degli istituti di cultura all’estero (666)
(Assegnata 27 maggio 2009)

MASSIMO BUONOMO, da Casoria (Napoli), chiede il riordino delle istituzioni rappresentative dei cittadini italiani residenti all’estero e l'incremento delle risorse destinate all'assistenza dei medesimi cittadini (717)
(Assegnata 29 settembre 2009)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede che l'Italia sia risarcita per i danni subiti al termine della seconda guerra mondiale, a causa della firma del Trattato di pace del 10 febbraio 1947 (761)
(Assegnata 11 novembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede iniziative affinché la Svizzera, la Repubblica di San Marino e lo Stato della Città del Vaticano contribuiscano alle spese sostenute dallo Stato italiano per la protezione delle frontiere (766)
(Assegnata 11 novembre 2009)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l'interruzione delle relazioni diplomatiche con la Repubblica di San Marino e iniziative per promuoverne la riunificazione con l'Italia (842)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

CLAUDIA CORVI CATRICALA’, da Coira (Svizzera), e numerosi altri cittadini chiedono la revoca del provvedimento di chiusura dell’Agenzia consolare di Coira, in Svizzera (858)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l'istituzione della Giornata a difesa di tutti i popoli (924)
(Assegnata 4 marzo 2010)

PAOLO EUGENIO VIGO, da Genova, chiede iniziative per l'adozione di una convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità sovranazionale (933)
(Assegnata 4 marzo 2010)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede interventi per agevolare la verifica dell’identità dei rappresentanti diplomatici e consolari e per migliorare i controlli sui loro bagagli (938)
(Assegnata 4 marzo 2010)

ALBERTO GAIANI, da Parma, e numerosi altri cittadini chiedono di promuovere l’istituzione di una commissione di inchiesta internazionale e di una missione internazionale umanitaria per verificare le modalità di controllo dei flussi migratori e le condizioni dei detenuti nei centri di detenzione per stranieri in Libia (942)
(Assegnata 8 aprile 2010)

ALDO BANOVAZ, da Mulhouse (Francia), e numerosi altri cittadini chiedono che la sede consolare di Mulhouse non sia soppressa (956)
(Assegnata 8 aprile 2010)

FRANCO FASCETTI, da Roma, chiede l’avvio di un programma per la donazione di una bicicletta a ciascun cittadino dei Paesi in via di sviluppo (987)
(Assegnata 1 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi per promuovere la tutela dei diritti umani nel mondo (1018)
(Assegnata 29 giugno 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede iniziative per il risarcimento dei danni causati dal recente attacco a un nostro peschereccio da parte di una motovedetta libica e per evitare il ripetersi di simili avvenimenti (1075)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede iniziative per sostenere l’azione del Governo messicano nel contrasto del narcotraffico (1108)
(Assegnata 16 novembre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per l’abolizione della pena di morte negli Stati Uniti d’America (1172)
(Assegnata 12 aprile 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la creazione di un organismo e di una forza multinazionale di pace in grado di intervenire tempestivamente nelle situazioni di crisi (1192)
(Assegnata 17 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede il rafforzamento dei controlli sui rappresentanti diplomatici, al momento dell’ingresso nel territorio nazionale (1227)
(Assegnata 30 maggio 2011)

MAURIZIO CARLO CANOSCI, da Sansepolcro (Arezzo), e altri cittadini, chiedono la revisione degli accordi vigenti con Paesi stranieri e alla NATO, al fine di evacuare dal territorio italiano tutti gli ordigni nucleari presenti in basi militari e di impedire l’attracco e lo stazionamento a navi e sommergibili a propulsione nucleare (1280)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una commissione per la revisione degli accordi tra Italia e Svizzera in materia di condizioni di lavoro e trattamento previdenziale dei lavoratori frontalieri (1379)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede provvedimenti per individuare e punire i colpevoli delle stragi di civili in Libia e negli altri conflitti in corso (1433)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi della comunità internazionale in favore delle popolazioni del Corno d'Africa (1441)
(Assegnata 3 maggio 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede iniziative internazionali a tutela della dignità delle donne, contrastando l'imposizione dell'obbligo di indossare indumenti che intralciano i movimenti e determinano disagi fisici (1459)
(Assegnata 10 maggio 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede iniziative per la fuoriuscita dell'Italia dall'Unione europea e dalla NATO (1467)
(Assegnata 10 maggio 2012)

ADRIANO DAL PANE, da Vigano San Martino (Bergamo), chiede la fuoriuscita dell'Italia dall'euro (1495)
(Assegnata 30 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l'impegno della comunità internazionale per fermare le stragi di cristiani in Nigeria (1522)
(Assegnata 5 giugno 2012)

PAOLO ZUCCARO, da Codroipo (Udine), chiede che l'Italia non ratifichi le norme volte all'istituzione del meccanismo europeo di stabilità e del cosiddetto "Fondo salva-Stati" (1551)
(Assegnata 11 giugno 2012)

ELIO MELE, da Roma, e altri cittadini esprimono la propria contrarietà alla ratifica della decisione del Consiglio europeo che istituisce il meccanismo europeo di stabilità (1590)
(Assegnata 31 luglio 2012)

ADRIANO BARBARISI, da Roma, e altri cittadini chiedono la fuoriuscita dell'Italia dall'euro (1606)
(Assegnata 6 settembre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede iniziative per giungere alla liberazione dei militari italiani detenuti in India (1661)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede iniziative per fermare gli attentati a danni di cristiani in Kenya (1666)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

IV Commissione (Difesa)

LUCA MARCO COMELLINI, da Cerveteri (Roma), chiede modifiche alla legge 11 luglio 1978, n. 382, in materia di rappresentanza militare e di valutazione del personale militare ai fini dell’avanzamento di carriera (17)
(Assegnata 27 maggio 2008)

ROBERTO DI GAETANO, da Nodica (Pisa), chiede modifiche al vigente regolamento di disciplina militare in materia di relazioni con i superiori, nonché il riordino delle carriere del personale non direttivo delle Forze armate (54)
(Assegnata 2 luglio 2008)

DEBORA PASTORE, da Trani (Bari), ed EMILIANO BOSCARATO, da Chioggia (Venezia), chiedono la soppressione dei limiti di età e di statura ai fini del reclutamento nelle Forze armate (62)
(Assegnata 24 luglio 2008)

ROBERTO ZAMBONI, da Montorio Veronese (Verona), chiede che le salme dei caduti in guerra siano consegnate ai congiunti (142)
(Assegnata 28 luglio 2008)

ANTONIO CARRISI, da Iglesias (Cagliari), chiede disposizioni per consentire l’ammissione dei soggetti fabici alle Forze armate (156)
(Assegnata 29 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la concessione di una promozione onorifica agli ufficiali e sottufficiali in ausiliaria (226)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di una Commissione d’inchiesta sui militari italiani in Somalia (241)
(Assegnata 16 settembre 2008)

VINCENZO RUGGIERI, da Torino, chiede modifiche all’articolo 2 della legge n. 872 del 1973, in materia di avanzamento dei sottufficiali del ruolo d'onore delle Forze armate (352)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’emissione di un francobollo celebrativo dei caduti nella Prima guerra mondiale (368)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede nuove norme per la restituzione ai congiunti delle salme dei caduti in guerra (391)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede benefìci per i decorati al valore civile e ai loro congiunti (395)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme in favore dei militari di leva e di carriera infortunati o caduti durante il periodo di servizio (396)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme sull'impiego delle Forze armate e di polizia in operazioni militari (415)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione della Croce d'onore per meriti umanitari (450)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’introduzione della facoltà per il personale militare di chiedere un'anticipazione sull'indennità di liquidazione di fine servizio per l'acquisto della prima casa (451)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il riordino della disciplina delle bande musicali delle Forze armate (486)
(Assegnata 17 novembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede il ripristino del servizio militare obbligatorio, in forma ridotta a sette mesi (564)
(Assegnata 2 febbraio 2009)

PASQUALE GIUDICE, da Santa Marina (Salerno), chiede disposizioni per la concessione di un indennizzo ai militari italiani internati durante la seconda guerra mondiale in Germania (571)
(Assegnata 4 febbraio 2009)

BARBARA ZARRILLO, da Sulmona (L’Aquila), e numerosi altri cittadini chiedono la revoca del provvedimento di chiusura della caserma "Cesare Battisti" di Sulmona e l’eventuale riconversione della struttura ad uso dell’Esercito italiano (608)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

DONATO LOPRETE, da Roma, chiede nuove norme per la nomina del Comandante generale del Corpo della guardia di finanza (685)
(Assegnata 18 giugno 2009)

AGOSTINO PARISI e VINCENZO PARISI, da Palermo, chiedono la corretta applicazione delle norme in materia di collocamento preferenziale sul mercato del lavoro degli ex appartenenti alle Forze armate (716)
(Assegnata 29 settembre 2009)

GIANCARLO BUSIN, da Zané (Vicenza), e altri cittadini chiedono provvedimenti per consentire la permanenza dei Granatieri di Sardegna presso la propria sede di Roma, Caserma "Gandin" (826)
(Assegnata 25 gennaio 2010)

RODOLFO ROMANO, da Napoli, chiede norme per il conferimento dell'onorificenza di cavaliere della Patria e per la concessione di un vitalizio agli ex combattenti della seconda guerra mondiale e della guerra di liberazione (934)
(Assegnata 4 marzo 2010)

MARCO EISEL, da Legnano (Milano), e altri cittadini chiedono la concessione di una promozione a titolo onorifico agli ufficiali provenienti dai corsi allievi ufficiali di complemento (957)
(Assegnata 8 aprile 2010)

GIROLAMA POLIFRONI, da Ciminà (Reggio Calabria), e numerosi altri cittadini chiedono la revoca del trasferimento della locale stazione dei carabinieri (1002)
(Assegnata 29 giugno 2010)

IVANA MARTIMBIANCO, da Fontanafredda (Pordenone), chiede la soppressione dei limiti di età e di statura ai fini del reclutamento nelle Forze armate (1052)
(Assegnata 14 settembre 2010)

FRANCESCO IANNICELLI, da Castrovillari (Cosenza), chiede la soppressione dei limiti di età e di statura ai fini del reclutamento nelle Forze armate (1082)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede misure per favorire la concessione alle associazioni di ex combattenti di locali a titolo gratuito da parte dei comuni (1114)
(Assegnata 21 dicembre 2010)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede interventi per scongiurare lo scioglimento delle associazioni combattentistiche e dei reduci (1156)
(Assegnata 9 marzo 2011)

MIRKO ANTONIO SPAMPINATO, da Motta Sant’Anastasia (Catania), chiede l’uniformazione dei profili di impiego di alcune categorie di sottoufficiali delle Forze armate (1279)
(Assegnata 27 luglio 2011)

CARLO MARIA MAGNANI, da Brescia, e ANTONIO TEJA, da Roma, chiedono la rivalutazione del contributo a favore dell’Istituto del Nastro Azzurro fra combattenti decorati al Valor Militare (1291)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede la riconversione in centro operativo per l’addestramento interforze della caserma di via Ramazzini in Roma (1311)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

ENZO LANINI, da Bagni di Lucca (Lucca), e numerosi altri cittadini, chiedono che non sia approvata la proposta di legge atto Camera n. 3442, recante disposizioni concernenti le associazioni di interesse delle Forze armate (1321)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede iniziative volte a valorizzare Caporetto, in memoria del sacrificio dei militari italiani e quale simbolo di pace e concordia (1356)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

COSIMO DE VINCENTIIS, da Taranto, chiede l'abolizione del limite di deficit visivo previsto per l'accesso alle Forze armate (1553)
(Assegnata 11 giugno 2012)

LUCIANO LONGOBARDI, da Cantù (Como), chiede l'innalzamento a trenta anni dell'età massima ai fini dell'ammissione ai concorsi per il reclutamento dei volontari in ferma prefissata di un anno (1567)
(Assegnata 16 luglio 2012)

CLAUDIO MEQUIO, da Roma, chiede il ripristino del servizio militare di leva obbligatorio (1620)
(Assegnata 6 settembre 2012)

V Commissione (Bilancio)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi per lo sviluppo del Sud (95)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la destinazione di una quota delle spese militari al Fondo unico per lo spettacolo (192)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per l’indennizzo per i beni perduti all'estero (201)
(Assegnata 5 settembre 2008)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede l'adozione di misure volte a recuperare risorse, con particolare riguardo alla materia previdenziale e fiscale, nonché modifiche alle norme sulla formazione del bilancio dello Stato (361)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la riforma della legge di contabilità dello Stato (397)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il riordino delle norme sulla montagna (448)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede interventi per lo sviluppo delle isole minori (492)
(Assegnata 17 novembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove disposizioni per contrastare la falsificazione delle banconote (505)
(Assegnata 19 novembre 2008)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede nuove norme in materia di limiti di spesa per le regioni (541)
(Assegnata 12 dicembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la devoluzione ai comuni degli emolumenti dovuti ai sindaci e agli assessori che non garantiscono l’attuazione delle disposizioni in materia di sostegno alle attività produttive nelle aree depresse e all’imprenditoria femminile (561)
(Assegnata 2 febbraio 2009)

GIOVANNI CARTA, da Roma, e numerosi altri cittadini chiedono l’erogazione di ulteriori indennizzi ai cittadini, agli enti e alle imprese italiani per i beni, i diritti e gli interessi perduti nel territorio della ex Jugoslavia (581)
(Assegnata 4 febbraio 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede che gli enti destinatari di donazioni e contributi pubblici non possano utilizzare tali somme per attività promozionali, nonché la realizzazione di una banca dati telematica dei medesimi enti (655)
(Assegnata 11 maggio 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede che le pubbliche amministrazioni indichino nei bilanci preventivi gli importi stanziati per far fronte a contratti relativi a lavori, servizi o forniture e che non possano destinare tali somme ad altre finalità (681)
(Assegnata 18 giugno 2009)

PAOLO EUGENIO VIGO, da Genova, chiede misure per il contenimento dell'inflazione, per la riduzione della pressione fiscale e per l'incremento del potere di acquisto dei cittadini (872)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare per il monitoraggio della spesa di regioni ed enti locali (970)
(Assegnata 1 giugno 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede interventi per garantire la trasparenza dei bilanci comunali (972)
(Assegnata 1 giugno 2010)

CLAUDIO CANDURA, da Catania, e numerosissimi altri cittadini chiedono la riduzione dei costi della politica, la revoca del blocco al rinnovo dei contratti della pubblica amministrazione e altre modifiche al decreto-legge n. 78 del 2010 (1041)
(Assegnata 27 luglio 2010)

ANDREA POGGI, da Carmignano (Firenze), chiede che le pubbliche amministrazioni siano tenute a rendere pubblico in maniera dettagliata il consuntivo relativo all’anno precedente (1130)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

GIULIO MANFREDI, da Torino, e numerosissimi altri cittadini chiedono modifiche alla disciplina dell’otto per mille in materia di scelte non espresse da parte dei contribuenti e per la più equa ripartizione delle relative risorse (1324)
(Assegnata 23 novembre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede campagne promozionali per incentivare la destinazione delle risorse dell’otto per mille allo Stato italiano (1351)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

ANDREA POGGI, da Carmignano (Prato), chiede norme per rendere pubblico l’esatto importo del gettito derivante dalle imposte dirette e indirette (1380)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede disposizioni in favore dei cittadini e delle imprese che, a vario titolo, vantano crediti nei confronti dello Stato (1393)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

ALDO COPPOLA, da Genova, chiede l'adozione di un complesso di interventi per il risanamento finanziario e il rilancio dello sviluppo, tramite la riduzione delle imposte, l'introduzione di nuove regole per i mercati borsistici, il contrasto delle frodi nel settore dei giochi, il ripristino della previgente normativa previdenziale e misure contro la precarietà del lavoro, la lotta contro la corruzione, il completamento delle opere pubbliche incompiute, la soppressione dei contributi a fondo perduto alle imprese, l'accorpamento degli enti locali, la riduzione dei costi della politica e delle spese militari (1397)
(Assegnata 15 marzo 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’abolizione delle banconote da 500 euro (1412)
(Assegnata 15 marzo 2012)

RENATO LELLI, da San Pietro in Cariano (Verona), chiede l'abrogazione delle norme che prevedono l'erogazione di contributi frammentari a interventi diversi (cosiddetta "legge mancia") (1476)
(Assegnata 30 maggio 2012)

ADRIANO DAL PANE, da Vigano San Martino (Bergamo), chiede misure per l'individuazione dei responsabili della formazione del debito pubblico e per la loro partecipazione alla copertura dei relativi oneri (1496)
(Assegnata 30 maggio 2012)

ANNA BERTARELLI, da Roma, chiede misure per il contenimento dei costi della politica, anche tramite la riduzione del trattamento economico dei parlamentari, nonché per l'abbassamento della pressione fiscale e l'incremento degli importi delle pensioni e degli stipendi dei lavoratori (1498)
(Assegnata 30 maggio 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede il divieto di realizzare campagne promozionali per la destinazione delle risorse dell’otto e del cinque per mille (1528)
(Assegnata 5 giugno 2012)

ANDREA PASTORE, da Chieti, e numerosi altri cittadini chiedono che la Repubblica italiana abbia una moneta sovrana emessa e gestita dallo Stato senza intermediazione di banche private e di istituzioni internazionali (1584)
(Assegnata 31 luglio 2012)

CARMELO MARIA DOMENICO PERI, da Sant'Agata di Militello, e numerosissimi altri cittadini chiedono che non sia approvato l'incremento del numero di ore di insegnamento dei docenti, come previsto dal disegno di legge di stabilità per il 2013 (1685)
(Assegnata 15 novembre 2012)

DANIELA VOLPATO, da Roma, e numerosissimi altri cittadini chiedono che non sia approvato l'articolo 4 del disegno di legge di stabilità per il 2013, in materia di razionalizzazione e riduzione della spesa di enti pubblici (1687)
(Assegnata 15 novembre 2012)

VI Commissione (Finanze)

PAOLO ALBERTO PAOLI, da Prato, chiede l’emissione di un documento di identità catastale e l’attribuzione di un codice catastale ad ogni unità immobiliare (29)
(Assegnata 16 giugno 2008)

VINCENZO FESTA, da Siracusa, chiede nuove norme in materia di pagamento dell’ICI per le aree edificabili e di plusvalenze realizzate sulle medesime aree (30)
(Assegnata 16 giugno 2008)

TOMMASO BADANO, da Sassello (Savona), chiede che le esclusioni dall’esenzione dal pagamento dell’ICI siano determinate in base al reddito familiare e non alla categoria catastale dell’immobile (40)
(Assegnata 16 giugno 2008)

EDOARDO MACRI’, da Milazzo (Messina), chiede che le imposte sulle rendite finanziarie siano applicate al netto dell’inflazione (56)
(Assegnata 2 luglio 2008)

GIUSEPPE BIANCHINI, da Alessandria, chiede che si utilizzi il sistema dello "scontrino parlante" per l’acquisto di vernici o altri materiali potenzialmente utilizzabili per imbrattare i beni artistici e architettonici (61)
(Assegnata 24 luglio 2008)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede che le agevolazioni ICI siano concesse in proporzione al reddito (67)
(Assegnata 24 luglio 2008)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede l’eliminazione dell’IVA sui combustibili e sui beni di prima necessità (70)
(Assegnata 24 luglio 2008)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede la concessione di benefìci fiscali per incentivare la locazione di immobili (72)
(Assegnata 24 luglio 2008)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede norme per evitare il trasferimento sui cittadini dei maggiori oneri fiscali a carico di petrolieri, banche e assicurazioni (74)
(Assegnata 24 luglio 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’abolizione dell’IVA (83)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede nuove norme per assicurare l’equità fiscale (84)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per la riduzione dei premi assicurativi per gli autoveicoli (103)
(Assegnata 24 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede misure per la riduzione degli oneri sui mutui bancari e per fronteggiare la crisi dei mercati finanziari (124)
(Assegnata 28 luglio 2008)

FRANCESCO CIERI, da Roma, chiede l’attivazione di un sistema automatico per contrastare l’evasione e l’elusione fiscale (145)
(Assegnata 28 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per l’istituzione di imposte sulle transazioni valutarie (168)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di una lotteria abbinata alla rassegna "Benevento-città spettacolo" (171)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di punti franchi in Puglia (183)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede agevolazioni fiscali per i militari percettori di pensione privilegiata (193)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la riduzione dell’ICI per i locatori a studenti universitari (224)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede agevolazioni fiscali per la donazione di beni non alimentari (229)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di una Commissione d’inchiesta sulle speculazioni immobiliari e sulla regolarizzazione dei capitali esportati illecitamente (236)
(Assegnata 16 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione del catasto e il riordino generale del sistema delle tasse e delle imposte sul reddito e sulle società (279)
(Assegnata 17 settembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Roma, chiede la detassazione dei premi in denaro derivanti dalle medaglie olimpiche (333)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede la riduzione della tassa sui rifiuti solidi urbani (349)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede controlli sulla concessione in locazione di locali della pubblica amministrazione (353)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

GIANFRANCO LUCIFORA, da Roma, e altri cittadini chiedono interventi per il risarcimento dei risparmiatori coinvolti nel default argentino (371)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’introduzione del divieto di installazione e uso di apparecchi da gioco (385)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la riduzione dell'aliquota IRAP in favore dell'industria serica (388)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l'istituzione di un’imposta sulle transazioni finanziarie di natura speculativa (421)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede nuove norme in materia di neutralizzazione del cosiddetto fiscal drag (431)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di una zona franca nel Comune di Trapani (461)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede esenzioni tributarie per i lavoratori transfrontalieri (473)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede agevolazioni in favore degli investitori danneggiati da crack finanziari (479)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il riconoscimento di un credito d'imposta per le opere di bonifica dall'amianto (482)
(Assegnata 17 novembre 2008)

VINCENZO DE SIMONE e altri cittadini, da Gragnano (Napoli), chiedono la detassazione dei redditi delle pensioni medio-basse (512)
(Assegnata 19 novembre 2008)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede l’adozione di nuove norme in materia di tutela dei correntisti bancari (515)
(Assegnata 19 novembre 2008)

GIUSEPPE BATTIATO, da Augusta (Siracusa), chiede nuove norme in materia di assicurazione obbligatoria degli autoveicoli (516)
(Assegnata 19 novembre 2008)

FRANCESCO CIERI, da Termoli (Campobasso), chiede l’introduzione di un meccanismo di anticipazione fiscale ammortizzabile per sostenere il reddito delle famiglie e le piccole e medie imprese (521)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

EDOARDO MACRI’, da Milazzo (Messina), chiede l’estensione ai titolari di rendite fondiarie delle agevolazioni fiscali previste per i redditi da lavoro o da pensione (525)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

PAOLO ALBERTO PAOLI, da Prato, chiede misure fiscali per tutelare i redditi da lavoro (551)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

ALDO COPPOLA, da Genova, chiede interventi per il recupero al demanio degli edifici e terreni occupati dai cosiddetti "centri sociali" (558)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede nuove norme per assicurare l’equità fiscale e un buon livello di servizi pubblici su tutto il territorio nazionale (588)
(Assegnata 10 febbraio 2009)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede che una quota delle addizionali comunale e regionale dell’imposta sul reddito delle persone fisiche sia devoluta al comune e alla regione di nascita del contribuente (619)
(Assegnata 27 marzo 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’esenzione dall’imposta di bollo per le operazioni di "estratto conto" (628)
(Assegnata 7 aprile 2009)

FILIPPO MASCOLO, da Roma, chiede nuove norme in materia di rimborso della tassa di concessione governativa per l’iscrizione delle società nel registro delle imprese (639)
(Assegnata 7 aprile 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede agevolazioni fiscali per i piccoli commercianti e gli artigiani (650)
(Assegnata 11 maggio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la fissazione di un tasso di interesse sui depositi bancari non inferiore al 4 per cento (665)
(Assegnata 27 maggio 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede che nei biglietti delle lotterie nazionali siano indicate le probabilità di vincita (712)
(Assegnata 29 settembre 2009)

FRANCESCO CIERI, da Termoli (Campobasso), chiede l’introduzione di un’addizionale alle imposte sui redditi da destinare agli interventi in favore delle aree dell’Abruzzo colpite dagli eventi sismici di quest’anno (715)
(Assegnata 29 settembre 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede norme a tutela dei cittadini nei rapporti con l’Agenzia delle entrate (719)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

DANIELA LONARDI, da Minerbe (Verona), chiede una più equa distribuzione del montepremi dei giochi e delle lotterie tra le diverse categorie di risultati vincenti (722)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l'ampliamento della rete delle strutture ove è possibile effettuare versamenti e pagamenti (725)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi per contrastare il fenomeno delle cartelle esattoriali inesatte o irregolari (737)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede la realizzazione di un censimento nazionale dei terreni demaniali (741)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla cartolarizzazione dei beni immobili degli enti previdenziali (762)
(Assegnata 11 novembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l'eliminazione di ogni forma di tassazione gravante sulle imprese (767)
(Assegnata 11 novembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per assicurare l'accesso al credito da parte delle imprese che subiscono ritardi nei pagamenti dovuti dalle pubbliche amministrazioni (774)
(Assegnata 11 novembre 2009)

DANIELA LONARDI, da Minerbe (Verona), chiede provvedimenti volti a impedire che gli appartenenti alla criminalità organizzata possano trarre vantaggio dalle misure recentemente approvate per il rientro dei capitali illecitamente detenuti all’estero (782)
(Assegnata 16 novembre 2009)

FRANCESCO STRIANESE, da Palermo, e numerosi altri cittadini chiedono l'esenzione delle pensioni privilegiate ordinarie da ogni imposizione fiscale (793)
(Assegnata 24 novembre 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede misure per contrastare l’evasione fiscale tramite il rilascio di biglietti "gratta e vinci" al momento dell'emissione degli scontrini fiscali e degli assegni circolari (797)
(Assegnata 24 novembre 2009)

PAOLO EUGENIO VIGO, da Genova, chiede la riduzione delle aliquote IRPEF sui redditi da pensione (812)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

RAFFAELE LONGOBARDI, da Castellammare di Stabia (Napoli), chiede che una quota del 20 per cento delle entrate derivanti dalle lotterie nazionali sia destinata a finalità sociali, e in particolare a favore dei giovani che intendono formare una nuova famiglia (818)
(Assegnata 25 gennaio 2010)

VITTORIO GALATRO, da Nocera Inferiore (Salerno), chiede provvedimenti per un più razionale svolgimento dei controlli a campione sulle denunce dei redditi (820)
(Assegnata 25 gennaio 2010)

AURELIO ROSINI, da Mariglianella (Napoli), chiede modifiche alle norme concernenti l’assicurazione obbligatoria per responsabilità civile degli autoveicoli (822)
(Assegnata 25 gennaio 2010)

AURELIO ROSINI, da Mariglianella (Napoli), chiede l'adozione di una nuova disciplina, uniforme sull'intero territorio nazionale, in materia di tassazione sui rifiuti solidi urbani (824)
(Assegnata 25 gennaio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per favorire la rateizzazione del pagamento delle imposte (865)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l'adozione di un provvedimento di condono fiscale (868)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede modifiche alla disciplina in materia di imposta sul reddito delle persone fisiche e interventi per contrastare l’evasione fiscale (875)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l'istituzione di una zona franca comprendente il territorio dell'intera Regione siciliana (889)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

BRUNO DANTE, da Castel del Monte (L’Aquila), chiede agevolazioni fiscali in favore dei comuni montani (892)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede nuove norme in materia di assicurazione obbligatoria degli autoveicoli e di tasse di circolazione (900)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per favorire una maggiore equità fiscale (922)
(Assegnata 4 marzo 2010)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede la soppressione della società Equitalia Spa (977)
(Assegnata 1 giugno 2010)

PIETRO LEGOVINI, da Trieste, chiede l’abrogazione degli articoli 64 e 66, comma 3, lettere a) e b), del decreto legislativo n. 507 del 1993, concernenti la tassa sui rifiuti solidi urbani (983)
(Assegnata 1 giugno 2010)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede l’introduzione di una disciplina legislativa in materia di sospensione del pagamento delle rate del mutuo per l’acquisto della prima casa (998)
(Assegnata 17 giugno 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulle operazioni di cartolarizzazione denominate SCIP 1 e SCIP 2 (999)
(Assegnata 17 giugno 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che il Parlamento possa nominare parte dei componenti degli organi di direzione delle fondazioni bancarie (1000)
(Assegnata 17 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per assicurare l’equità della tassazione in rapporto al reddito o al patrimonio (1019)
(Assegnata 29 giugno 2010)

EDOARDO IOVINE, da Napoli, e altri cittadini chiedono l’emissione di un nuovo bando di gara per la concessione di lotterie e nuovi giochi (1034)
(Assegnata 27 luglio 2010)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede la riduzione del 50 per cento, con effetto retroattivo, dell’imposizione fiscale sulle famiglie monoreddito (1040)
(Assegnata 27 luglio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede un condono fiscale per il mancato pagamento del bollo auto nella regione Campania (1088)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per la riduzione della pressione fiscale nel Mezzogiorno (1089)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l’attribuzione alle pubbliche amministrazioni delle funzioni di riscossione dei tributi e la soppressione di Equitalia Spa (1090)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la soppressione dell’obbligo di pagamento dell’IVA sugli importi dovuti per lo smaltimento dei rifiuti (1091)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’introduzione di norme che prevedano la confisca dei beni oggetto di evasione fiscale (1097)
(Assegnata 16 novembre 2010)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede l’innalzamento a 10.000 euro del limite di reddito previsto per essere considerati fiscalmente a carico ai fini dell’IRPEF (1113)
(Assegnata 21 dicembre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede nuove norme in materia di tassazione dei terreni (1135)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede provvedimenti contro l’occupazione abusiva dei suoli demaniali (1139)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la sospensione del fermo amministrativo nel procedimento di riscossione delle imposte sul reddito in caso di ricorsi in atto (1140)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

ALESSANDRO POMPEI, da Martinsicuro (Teramo), chiede l’adozione di nuove norme in materia tassazione dei redditi di impresa e da lavoro (1161)
(Assegnata 9 marzo 2011)

GIOVANNI METTI, da Roma, e numerosissimi altri cittadini chiedono misure per contrastare l’aumento delle tariffe RC auto e per assicurare la presenza delle agenzie assicurative sul territorio, nonché la piena liberalizzazione del mercato assicurativo e lo snellimento degli adempimenti burocratici (1171)
(Assegnata 12 aprile 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la riduzione degli adempimenti fiscali a carico delle piccole imprese e norme in materia di responsabilità dei commercialisti nei confronti dei propri clienti (1173)
(Assegnata 12 aprile 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione di inchiesta in materia di giochi e scommesse (1175)
(Assegnata 12 aprile 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l’abolizione di ogni forma di tassazione sulla casa e della possibilità di espropriazione in caso di mancato pagamento delle imposte (1189)
(Assegnata 17 maggio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi vari per assicurare l’equità fiscale (1191)
(Assegnata 17 maggio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la proroga dei termini per l’accatastamento delle cosiddette "case fantasma" in Campania (1193)
(Assegnata 17 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi a tutela dei consumatori nel settore dell’assicurazione obbligatoria per i veicoli a motore (1225)
(Assegnata 30 maggio 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la riduzione delle imposte sui redditi da lavoro e da pensione (1246)
(Assegnata 15 giugno 2011)

ELIO IMBRIACO, da Centola (Salerno), chiede nuove norme in materia di ICI sulle aree edificabili (1249)
(Assegnata 15 giugno 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’introduzione di norme che consentano, nei pagamenti effettuati con carta di credito, di versare l’IVA direttamente all’erario e che una quota degli importi versati a tale titolo sia accantonata a fini previdenziali (1255)
(Assegnata 30 giugno 2011)

RAFFAELE LONGOBARDI, da Santa Maria La Carità (Napoli), chiede che il 20 per cento delle entrate delle lotterie nazionali sia destinato alla risoluzione della crisi dello stabilimento Fincantieri di Castellammare di Stabia e a sostegno dei giovani e delle famiglie (1281)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la riduzione delle imposte gravanti sui carburanti e sugli altri prodotti energetici (1284)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’abolizione di tutti i giochi e le lotterie nazionali (1287)
(Assegnata 27 luglio 2011)

FRANCO CAROLI, da Spello (Perugia), chiede l’istituzione di un tributo sulle sepolture di famiglia e l’abolizione di ogni imposizione sulla prima casa (1303)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

GIUSEPPE BATTIATO, da Augusta (Siracusa), chiede l’abolizione dei tributi dovuti per la demolizione degli autoveicoli (1308)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

SALVATORE FRESTA, da Palermo, chiede il rafforzamento dei controlli fiscali dei calciatori e degli altri sportivi professionisti (1317)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

SALVATORE DENARO, da Vittoria (Ragusa), chiede l’approvazione di misure in favore degli obbligazionisti e dei piccoli azionisti della società Alitalia (1328)
(Assegnata 23 novembre 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’introduzione di un’imposta patrimoniale sui patrimoni di valore superiore ai 500.000 euro (1334)
(Assegnata 23 novembre 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’incremento del prelievo erariale sugli apparecchi per il gioco lecito (1342)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme contro la contraffazione dei biglietti di lotterie e “gratta e vinci” (1349)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

TOMMASO BADANO, da Sassello (Savona), chiede che le detrazioni previste in materia di imposta municipale unica (IMU) sulla prima casa, introdotta dal decreto-legge n. 201 del 2011, siano modulate in proporzione al numero dei componenti del nucleo familiare, anche in relazione alla presenza di minori e persone non autosufficienti (1353)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per assicurare l’equità fiscale, anche tramite la sospensione delle imposte in caso di gravi difficoltà economiche e la soppressione di Equitalia Spa (1366)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per la riduzione dei costi dell’assicurazione obbligatoria per i veicoli a motore e del bollo auto (1373)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la soppressione delle imposte sugli immobili adibiti ad abitazione (1384)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

DOMENICO MAMMANA, da Lipari (Messina), chiede la riduzione delle imposte a carico dei commercianti ambulanti (1400)
(Assegnata 15 marzo 2012)

ANTONIO DI CARLO, da Pietrabbondante (Isernia), chiede misure per favorire l'accesso al credito da parte delle imprese e dei cittadini tramite la conversione dei titoli di debito pubblico in certificati azionari di una holding pubblica (1401)
(Assegnata 15 marzo 2012)

GIAMMARIO BATTAGLIA, da Anzio (Roma), chiede l'istituzione di una società per l’alienazione di beni del patrimonio dello Stato (1402)
(Assegnata 15 marzo 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme per contrastare il mancato rilascio di scontrini fiscali e fatture (1411)
(Assegnata 15 marzo 2012)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede maggiori controlli sugli apparecchi elettronici per il gioco d'azzardo (1417)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l'accorpamento delle dichiarazioni dei redditi ai fini dell'imposta sul valore aggiunto (1444)
(Assegnata 3 maggio 2012)

MARIELLA CAPPAI, da Villasalto (Cagliari), chiede norme per il rimborso dei costi sostenuti dai cittadini per l'assistenza e la consulenza relative agli adempimenti tributari (1456)
(Assegnata 10 maggio 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede che le transazioni finanziarie l'istituzione siano assoggettate a un’imposta inversamente proporzionale alla durata dell'investimento, al fine di contrastare comportamenti speculativi (1460)
(Assegnata 10 maggio 2012)

PAOLO PASINI, da Cesena, chiede l'introduzione del divieto di prevedere un tasso di interesse minimo nei contratti relativi alla concessione di mutui bancari a tasso variabile (1470)
(Assegnata 10 maggio 2012)

CARLO CARBONE, da Roma, chiede modifiche all'ordinamento bancario ai fini della separazione delle attività di natura creditizia da quelle di gestione del risparmio (1480)
(Assegnata 30 maggio 2012)

CINZIA MONICA LONGERI, da Segrate (Milano), misure per favorire la concessione ai privati cittadini di mutui a tassi agevolati (1482)
(Assegnata 30 maggio 2012)

ROSSELLA SALERNO, da Roma, chiede l'abolizione dell'imposta municipale unica (IMU) (1491)
(Assegnata 30 maggio 2012)

ROSSELLA SALERNO, da Roma, chiede l'introduzione della possibilità di detrarre l'imposta sul valore aggiunto per qualsiasi tipo di acquisto (1494)
(Assegnata 30 maggio 2012)

ROSSANA VENTURELLI, da Roma, ed ELIO DEL PIETRO, da Bassano Romano (Viterbo), chiedono la soppressione di Equitalia Spa (1502)
(Assegnata 5 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l'applicazione dei benefìci fiscali vigenti per la prima casa alle abitazioni lasciate in eredità, fin dall'apertura della successione (1521)
(Assegnata 5 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l'individuazione di criteri oggettivi e realistici per la rivalutazione del valore catastale degli immobili (1523)
(Assegnata 5 giugno 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la riduzione delle imposte sui redditi da lavoro dipendente (1526)
(Assegnata 5 giugno 2012)

MAURA PELUCHETTI, da Artogne (Brescia), chiede interventi per la riduzione del carico fiscale sul lavoro dipendente, sulle piccole e medie imprese e sui carburanti, nonché l'abolizione dei contributi dovuti alla SIAE (1550)
(Assegnata 11 giugno 2012)

DOMENICO ANGELINI, da Foligno (Perugia), e altri cittadini chiedono l'abolizione dell'IMU sulla prima casa (1552)
(Assegnata 11 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede nuove norme in materia di definizione del concetto di "prima casa", l'abolizione di ogni tassazione su di essa e l'ampliamento delle agevolazioni fiscali per gli interventi di manutenzione (1558)
(Assegnata 11 giugno 2012)

VENANZIO CONTI, da Pescara, chiede interventi in materia di esenzione fiscale delle pensioni privilegiate ordinarie (1560)
(Assegnata 11 giugno 2012)

LETIZIA BUCCIONI, da Cecina (Livorno), chiede la soppressione di parte delle accise gravanti sui carburanti (1604)
(Assegnata 6 settembre 2012)

NICOLA MESSINA, da Mascalucia (Catania), chiede l'abolizione dell'IMU sulla prima casa (1608)
(Assegnata 6 settembre 2012)

PASQUALINA ALESSANDRA LANZA, da Roma, chiede l'estensione del pagamento dell'IMU a tutti gli immobili di proprietà delle banche e delle fondazioni bancarie (1609)
(Assegnata 6 settembre 2012)

STEFANO IOVINE, da Como, chiede la soppressione di Equitalia, l'abolizione dell'IMU sulla prima casa e la nazionalizzazione delle banche (1617)
(Assegnata 6 settembre 2012)

RAMONA DI FELICE, da Roma, chiede il trasferimento allo Stato della proprietà della Banca d'Italia e l'introduzione di strumenti di controllo governativo su tale Istituto (1619)
(Assegnata 6 settembre 2012)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede l'istituzione di una Commissione di inchiesta sui rapporti contrattuali tra consumatori e istituti di credito (1630)
(Assegnata 19 settembre 2012)

GIORGIO GAJANI, da Pieve Emanuele (Milano), chiede misure per la rivalutazione del valore degli immobili (1636)
(Assegnata 19 settembre 2012)

EDMONDO CESARONI, da Roma, chiede norme per la tutela dei consumatori nel settore dell’assicurazione obbligatoria per i veicoli, anche tramite la riserva di tale attività a soggetti pubblici (1637)
(Assegnata 19 settembre 2012)

EDMONDO CESARONI, da Roma, chiede che gli interventi dell'Agenzia delle entrate siano preceduti da approfondite attività di indagine (1639)
(Assegnata 19 settembre 2012)

BRUNO DANTE, da Castel del Monte (L’Aquila), e altri cittadini chiedono agevolazioni fiscali per le zone montane (1643)
(Assegnata 19 settembre 2012)

FRANCESCANTONIO CEFALÌ, da Curinga (Catanzaro), chiede la liberalizzazione delle rivendite di tabacchi e di generi di monopolio (1646)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede agevolazioni fiscali per lo sviluppo della produzione di energia da fonti rinnovabili (1660)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l'abrogazione dei limiti per i pagamenti in contanti (1664)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la riduzione della tassa sui rifiuti solidi urbani in Campania (1672)
(Assegnata 15 novembre 2012)

VII Commissione (Cultura)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede che siano evitati ingiustificati vantaggi per gli studenti che si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica (76)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede il rafforzamento della funzione educativa della scuola (90)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi per la promozione dell’attività sportiva giovanile (97)
(Assegnata 24 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede il riordino della scuola primaria e l’introduzione dell’educazione sessuale nei programmi scolastici (106)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede nuove norme in materia di collocamento degli sportivi (128)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede nuove norme in materia di censura cinematografica e televisiva (137)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’abolizione dei contributi agli organi di stampa e l’introduzione dell’obbligo di dedicare spazi di informazione ai problemi degli immigrati (138)
(Assegnata 28 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che la lingua italiana sia dichiarata patrimonio nazionale e dell’umanità (152)
(Assegnata 29 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la promozione della musica popolare (163)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per la realizzazione di poli decentrati dell’Università del Sannio (166)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’introduzione nelle scuole dell’insegnamento dei diritti umani (175)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di una Commissione d’inchiesta sul calcio (184)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’incremento delle risorse destinate al CONI e alle attività sportive (194)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il riconoscimento del servizio di insegnamento nelle scuole ai fini della carriera universitaria (195)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione del Parco archeologico dell’Ostiense (197)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per favorire la programmazione televisiva dei film italiani ed europei (209)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per la partecipazione dell’Italia all’Anno polare internazionale (228)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede misure per la tutela della memoria dei crimini nazifascisti (230)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per la concessione di assegni vitalizi agli ex pugili (232)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione del Consiglio superiore della lingua italiana (234)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’affidamento in concessione dei beni culturali in abbandono (238)
(Assegnata 16 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede il riordino del sistema d'istruzione (287)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede una nuova regolamentazione sulla trasmissione dei film a contenuto pornografico (294)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione di ogni finanziamento pubblico per la realizzazione di opere cinematografiche (309)
(Assegnata 23 settembre 2008)

FRANCESCA MARIA GIOVANNA ERA, da Milano, e numerosi altri cittadini chiedono che non venga introdotto il maestro unico nella scuola primaria e si mantenga il tempo pieno di quaranta ore settimanali e l’avvio di un ampio dibattito parlamentare sugli interventi necessari per il miglioramento del sistema scolastico (364)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione del Comitato nazionale per le celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia e la valorizzazione a fini museali del "Polo Reale" (389)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla situazione dello sport e del calcio professionistico in Italia (410)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per la tutela del patrimonio storico della guerra di liberazione e della lotta partigiana (419)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme a tutela delle città storiche (432)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la riforma della disciplina della tutela del diritto d'autore, nonché norme a tutela dell'uso personale di software, libri di testo e brani musicali (438)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per la salvaguardia e la valorizzazione dei borghi dell'Alta Valmarecchia (439)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’ordinamento della professione di pedagogista (444)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’inquadramento dello sport del calcio quale attività meramente privata (463)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per la valorizzazione e la salvaguardia della "Via Francigena" (465)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per la celebrazione del centenario della nascita di Giovannino Guareschi (466)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede nuove norme in materia di difficoltà specifiche d'apprendimento (469)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’abrogazione delle norme in materia di equipollenza del diploma di laurea in scienze motorie al diploma di laurea in fisioterapia (472)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede interventi in favore del Parco nazionale della pace a Sant’Anna di Stazzema (478)
(Assegnata 17 novembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione nella scuola primaria di classi distinte per nazionalità degli alunni (498)
(Assegnata 19 novembre 2008)

SERGIO COSCIA, da Torino, chiede che siano garantiti il tempo pieno nella scuola primaria e adeguate risorse economiche per l’istruzione (503)
(Assegnata 19 novembre 2008)

SERGIO CATALANO, da Pordenone, chiede l’abrogazione del decreto-legge n. 137 del 2008, convertito dalla legge n. 169 del 2008, recante disposizioni urgenti in materia di istruzione e università (504)
(Assegnata 19 novembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede una regolamentazione delle interviste giornalistiche in luogo pubblico (508)
(Assegnata 19 novembre 2008)

LORENZO CIUFFREDA, da Foggia, e numerosi altri cittadini, chiedono l’equiparazione dei diplomi accademici di secondo livello conseguiti nei conservatori alle lauree specialistiche di secondo livello (509)
(Assegnata 19 novembre 2008)

MAURIZIO FACINCANI e altri cittadini, da Povegliano Veneto (Verona) chiedono misure in favore del sistema scolastico e universitario (511)
(Assegnata 19 novembre 2008)

POMPILIO COSMA, da Brindisi, e numerosi altri cittadini chiedono interventi per assicurare l’immediato avvio del restauro della chiesa Santa Maria Santissima del Giardino di Tuturano, a Brindisi (519)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per limitare l’utilizzo di inflessioni dialettali nella pubblicità televisiva (536)
(Assegnata 12 dicembre 2008)

SAVERIO LOPS, da Foggia, chiede interventi a favore dei docenti di strumento musicale che hanno conseguito l’abilitazione in attuazione dell’articolo 3, comma 3, del decreto del Ministro dell’università e della ricerca 28 settembre 2007 (537)
(Assegnata 12 dicembre 2008)

FRANCESCO PASQUALI, da Roma, e numerosissimi altri cittadini, chiedono la prosecuzione dell’azione del Governo volta alla riforma della scuola e dell’università ed esprimono la necessità di conciliare la libertà di manifestazione e la libertà di studio (552)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede la creazione di un giornale quotidiano pubblico, interamente finanziato dallo Stato (554)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede l’inserimento dell’insegnamento di religione cattolica tra le materie i cui tenere conto nella valutazione complessiva degli alunni (579)
(Assegnata 4 febbraio 2009)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede una riorganizzazione del sistema di insegnamento scolastico esemplata sul modello dei corsi di studio universitari (603)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

ANTONIA DALLA COSTA, da Padova, chiede l’abrogazione dei commi 2 e 3 dell’articolo 25 del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226 in materia di insegnamento delle lingue straniere nella scuola secondaria (621)
(Assegnata 27 marzo 2009)

CRISTINA BOLELLI, da Verbania, e numerosi altri cittadini chiedono la sospensione dell’applicazione dei recenti interventi governativi in materia scolastica e l’avvio di una riforma del sistema di istruzione che assicuri il coinvolgimento degli operatori delle scuole, degli studenti e delle famiglie (626)
(Assegnata 7 aprile 2009)

LUCIO BERTE’, da Milano, e numerosi altri cittadini chiedono interventi per la salvaguardia del cimitero paleocristiano di Sant’Ambrogio a Milano come «Giardino della memoria dei martiri per la libertà religiosa» (690)
(Assegnata 18 giugno 2009)

MARIO LUIGI CONVERTINI, da Cisternino (Brindisi), e numerosi altri cittadini chiedono interventi per la salvaguardia del patrimonio storico-culturale costituito dai beni appartenuti ai padri costituenti Pasquale e Nicola Lagravinese (695)
(Assegnata 7 luglio 2009)

SIMONA ANDREOZZI, da Roveredo in Piano (Pordenone), e numerosi altri cittadini chiedono il potenziamento dei servizi scolastici per l’infanzia a Roveredo in Piano (702)
(Assegnata 29 settembre 2009)

CARLO TASCIOTTI, da Roma, e altri cittadini chiedono l’istituzione dell’ordine professionale e dell’albo degli statistici (703)
(Assegnata 29 settembre 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede misure per accelerare la ricostruzione nelle aree dell’Abruzzo colpite dagli eventi sismici di quest’anno (706)
(Assegnata 29 settembre 2009)

CESARE COSTANTINI, da Roma, e numerosissimi altri cittadini chiedono interventi per assicurare il tempo pieno nelle scuole primarie e secondarie di primo grado del Friuli Venezia Giulia (711)
(Assegnata 29 settembre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede che i costi per il ripristino dei luoghi teatro di incidenti stradali siano posti a carico dei responsabili (724)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l'istituzione di strutture sanitarie e psicologiche nelle scuole per prevenire la diffusione dell'alcolismo e della tossicodipendenza (728)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure concernenti l'abbigliamento dei lavoratori e degli studenti, volte a ridurre il rischio di incidenti (768)
(Assegnata 11 novembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede iniziative per limitare l'uso di espressioni scurrili nei mezzi di comunicazione (769)
(Assegnata 11 novembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’eliminazione dell'insegnamento religioso nelle scuole e il potenziamento dell’insegnamento dell’educazione civica (770)
(Assegnata 11 novembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per la tutela dei cittadini nello svolgimento di interviste televisive in luoghi pubblici o aperti al pubblico (771)
(Assegnata 11 novembre 2009)

LUCIANO DE GIORGIO, da Vicenza, chiede disposizioni volte a migliorare l'organizzazione e l'offerta formativa del liceo delle scienze umane (786)
(Assegnata 16 novembre 2009)

LOREDANA LUPO, da Vicenza, e altri cittadini, chiedono l’unificazione delle classi di concorso relative agli insegnamenti della filosofia, della storia e delle scienze umane (790)
(Assegnata 24 novembre 2009)

EMMA DANTE, da Palermo, e numerosi altri cittadini chiedono iniziative volte a verificare la correttezza della gestione dei contributi erogati al Teatro stabile "Biondo" di Palermo (819)
(Assegnata 25 gennaio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione del divieto di riproduzione dei libri fuori commercio (830)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede norme per consentire la trasmissione televisiva di film e programmi pornografici nelle ore notturne (837)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione dei finanziamenti pubblici all’editoria (845)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede la soppressione delle sedi universitarie decentrate e il riordino delle procedure di reclutamento dei docenti universitari (848)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

ADRIANA ROSELLA PUCCIO, da Caltanissetta, e altri cittadini chiedono il rafforzamento dell'insegnamento della lingua inglese nella scuola secondaria di primo grado (854)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede iniziative affinché i vincitori di competizioni sportive siano premiati con medaglie raffiguranti l’aria, l’acqua e il legno (886)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede che la tutela e la valorizzazione dei beni culturali non siano affidate agli enti locali (906)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

ENNIO IEZZI e GRAZIELLA TODESCO, da Andora (Savona), chiedono interventi legislativi volti a introdurre nuovi strumenti di formazione scolastica e universitaria per le classi dirigenti, ispirati ai princìpi dell’insegnamento cristiano (947)
(Assegnata 8 aprile 2010)

MIRKO ANTONIO SPAMPINATO, da Motta Sant’Anastasia (Catania), chiede la possibilità per i laureati in scienze dell’educazione di svolgere l’attività di educatore e di essere inseriti nelle graduatorie del personale educativo della scuola dell’infanzia e primaria (997)
(Assegnata 17 giugno 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede il divieto di commercializzazione e di utilizzo delle trombette usate negli stadi sudafricani (vuvuzelas) (1005)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per incentivare l'insegnamento delle regole di buona educazione e del concetto di Stato nelle scuole (1007)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’istituzione di una giornata nazionale dello sport e il ripristino dei Giochi della gioventù (1008)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’incremento delle risorse umane e finanziarie destinate agli Archivi di Stato (1022)
(Assegnata 29 giugno 2010)

IOANNIS LIOUMIS, da Modena, e numerosissimi altri cittadini chiedono provvedimenti in materia di diritti e obblighi nell’individuazione dei criteri per la formazione delle classi (1033)
(Assegnata 27 luglio 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme volte a regolamentare l’imitazione di personaggi nell’ambito di pubblici spettacoli e l’introduzione di forme di remunerazione per i personaggi oggetto di imitazione (1035)
(Assegnata 27 luglio 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per la tutela dell’acquedotto dell’Appia antica e di altri beni culturali nell’area di Terracina (1050)
(Assegnata 14 settembre 2010)

MIRKO ANTONIO SPAMPINATO, da Motta Sant’Anastasia (Catania), chiede l’istituzione dell’albo professionale dei pedagogisti e degli educatori (1053)
(Assegnata 14 settembre 2010)

VINCENZO FONTANA, da Lama Polesine (Rovigo), chiede di introdurre un tetto ai compensi erogati dalla RAI (1061)
(Assegnata 14 settembre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede che non siano corrisposti premi in denaro né onorificenze agli atleti vincitori di competizioni nazionali e internazionali appartenenti alle Forze armate e di polizia (1067)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede disposizioni per la celebrazione del centenario della morte di Pellegrino Artusi (1074)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

VINCENZO FONTANA, da Lama Polesine (Rovigo), chiede norme per vietare la partecipazione di sedicenti maghi alle trasmissioni radiotelevisive della RAI (1080)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’introduzione dell’enigmistica classica tra le materie di studio scolastico (1098)
(Assegnata 16 novembre 2010)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede modifiche alla legge 30 dicembre 2010, n. 240, recante norme in materia di organizzazione delle università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l'efficienza del sistema universitario (1122)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede provvedimenti volti a garantire la disponibilità dei libri scolastici sin dai primi giorni di scuola (1150)
(Assegnata 9 marzo 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione di inchiesta sull’attività della SIAE (1159)
(Assegnata 9 marzo 2011)

ANTONINO MARSALA, da Palermo, e altri cittadini chiedono che l’insegnamento di laboratorio di servizi enogastronomici - settore cucina, sala e vendita sia riservato ai soggetti in possesso di specifica abilitazione (1165)
(Assegnata 9 marzo 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per migliorare il livello dell’istruzione scolastica (1203)
(Assegnata 25 maggio 2011)

ANDREA GALATI, da Mascali (Catania), chiede l’abrogazione delle norme in materia di corsi universitari a numero chiuso (1208)
(Assegnata 25 maggio 2011)

DANIELE BELLU, da Albignasego (Padova), chiede un programma di pianificazione degli interventi per il restauro e la valorizzazione dei beni culturali (1213)
(Assegnata 25 maggio 2011)

DANIELE BELLU, da Albignasego (Padova), chiede un intervento organico per il riordino del sistema scolastico, a livello organizzativo e di piani di studio (1215)
(Assegnata 25 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede che le emittenti radiofoniche pubbliche promuovano la musica e le canzoni dei giovani autori italiani (1301)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

MIRKO ANTONIO SPAMPINATO, da Motta Sant’Anastasia (Catania), chiede il riconoscimento dell’equipollenza della laurea in scienze dell’educazione con indirizzo di educatore professionale alla laurea di educatore professionale (1319)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per evitare l’utilizzo dei programmi informativi della RAI per la promozione di specifici prodotti (1338)
(Assegnata 23 novembre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per assicurare il rispetto della dignità personale dei cittadini da parte degli organi di stampa (1357)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per la tutela e la valorizzazione delle tradizioni e dei beni culturali dell’Italia meridionale, ivi comprese la reggia di Caserta e la tenuta reale di Carditello (1360)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di un comitato di garanzia per la risoluzione delle controversie tra imprese editrici e giornalisti in caso di crisi (1378)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede la soppressione e la revoca dei finanziamenti e degli altri benefìci in favore delle imprese editrici di quotidiani e periodici (1388)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede la riduzione del numero delle università, prevedendone una sola per ciascuna regione (1391)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

LAURA PANINI, da Roma, ed altri cittadini chiedono la ricollocazione degli animali presenti nei circhi, nonché in mostre o esposizioni faunistiche, presso appositi centri di assistenza (1404)
(Assegnata 15 marzo 2012)

GENNARO PASQUARIELLO, da Napoli, e numerosi altri cittadini chiedono l'approvazione della proposta di legge atto Camera n. 4822, in materia di valorizzazione del sistema dell'alta formazione artistica e musicale (1428)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede norme in favore dei presidenti delle commissioni d'esame nella scuola (1435)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per favorire l'apertura di nuove sale cinematografiche e teatrali (1509)
(Assegnata 5 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede disposizioni in materia di gratuità dei testi scolastici (1511)
(Assegnata 5 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede provvedimenti a favore della ricerca scientifica, anche al fine di promuovere l'applicazione delle scoperte dello scienziato Nicola Tesla a fini non militari (1512)
(Assegnata 5 giugno 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l'introduzione dell'insegnamento della materia "economia domestica" nelle scuole di ogni ordine e grado (1524)
(Assegnata 5 giugno 2012)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede la regolamentazione dell'attività degli addetti alle pubbliche relazione nel settore dello spettacolo (1531)
(Assegnata 5 giugno 2012)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l'istituzione di un organismo di controllo sull'erogazione dei contributi all'editoria (1623)
(Assegnata 19 settembre 2012)

MASSIMO PARILLO, da Vitulazio (Caserta), chiede iniziative per garantire la piena applicazione dell'obbligo di pubblicazione informatica degli atti delle istituzioni scolastiche (1641)
(Assegnata 19 settembre 2012)

RITA MANZANI, da Firenze, e numerosissimi altri cittadini chiedono misure per garantire la valorizzazione dei rappresentanti di classe e la promozione del ruolo dei genitori negli organi collegiali delle istituzioni scolastiche (1644)
(Assegnata 19 settembre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede il potenziamento dell’insegnamento della religione nelle scuole (1663)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede che tutte le partite del campionato di calcio si svolgano di domenica pomeriggio (1673)
(Assegnata 15 novembre 2012)

PAOLO BUCHIGNANI, da Lucca, e numerosi altri cittadini chiedono l'assunzione dei candidati risultati idonei alla docenza universitaria di seconda fascia nei concorsi banditi nel 2008 (1677)
(Assegnata 15 novembre 2012)

FABIO ALBANESE, da Treviso, e numerosi altri cittadini chiedono il riconoscimento dell'abilitazione all'insegnamento per i titolari di diploma magistrale conseguito al termine dei corsi di istituto magistrale iniziati entro l'anno scolastico 1997-1998 (1688)
(Assegnata 15 novembre 2012)

VIII Commissione (Ambiente)

COSIMO COVELLI, da Castrovillari (Cosenza), chiede il riconoscimento e la valorizzazione delle associazioni private che svolgono compiti di protezione civile (38)
(Assegnata 16 giugno 2008)

FRANCO QUINTI, da Firenze, chiede provvedimenti per interrompere gli interventi urbanistici del comune di Firenze che danneggiano i Parchi della rimembranza della prima guerra mondiale (63)
(Assegnata 24 luglio 2008)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede misure per incentivare la raccolta differenziata e la produzione di biogas (75)
(Assegnata 24 luglio 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme per la prevenzione e la repressione degli incendi (81)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede norme per il contenimento della spesa pubblica nel settore dei lavori pubblici (88)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede provvedimenti per affrontare l’emergenza abitativa (93)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede un legge quadro sulla tutela dell’ambiente, l’istituzione della giornata dell’ambiente e provvedimenti specifici per affrontare l’emergenza rifiuti e razionalizzare la rete idrica, anche in riferimento alla situazione della Campania occidentale (94)
(Assegnata 24 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede il blocco delle procedure di sfratto nel periodo invernale, l’istituzione della "carta di identità" dei fabbricati e l’applicazione della cosiddetta "legge obiettivo" a determinate opere (107)
(Assegnata 28 luglio 2008)

RENZO BORTOLUSSI, da Sequals (Pordenone), chiede interventi di messa a regime del torrente Meduna che evitino la costruzione della progettata diga tra Colle di Arba e Sequals (146)
(Assegnata 29 luglio 2008)

GRAZIELLA BATTAGLIA, da Godega di Sant’Urbano (Treviso), e numerosissimi altri cittadini, chiedono la chiusura dell’uscita autostradale di Pianzano fino alla messa in esercizio della bretella di collegamento con la strada statale n. 13 (158)
(Assegnata 29 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione del Corpo della polizia ambientale e per la protezione degli animali (227)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il completamento della strada "Fondovalle vitulanese-Benevento" (239)
(Assegnata 16 settembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme per favorire la locazione degli immobili (249)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di affitto e compravendita di terreni e case (302)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di raccolta differenziata dei rifiuti (304)
(Assegnata 23 settembre 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’istituzione di un sistema di controllo satellitare per contrastare l’emergenza rifiuti in Campania (350)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il riordino dell'intervento pubblico nelle politiche abitative, con il recupero di unità immobiliari residenziali nei comuni di maggiori dimensioni e la requisizione di immobili per destinarli alle famiglie in emergenza abitativa (403)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede nuove norme per la bonifica delle strutture e dei territori contaminati dall'amianto (413)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per la prevenzione dell'inquinamento derivante dal trasporto marittimo di idrocarburi (418)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede nuove norme per la tutela degli ecosistemi forestali (435)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione dell'Ente nazionale per la gestione dei rifiuti radioattivi (474)
(Assegnata 17 novembre 2008)

AMERIGO RUGLIANO, da Roma, chiede interventi urgenti per lo smaltimento di rifiuti radioattivi cui è esposta la popolazione di Castelmauro, in provincia di Campobasso (517)
(Assegnata 19 novembre 2008)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede l’attivazione di un sistema di raccolta differenziata presso punti di ristoro ubicati negli uffici pubblici (584)
(Assegnata 10 febbraio 2009)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede misure a favore della salvaguardia del parco regionale dei Monti Lattari (589)
(Assegnata 10 febbraio 2009)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede maggiori controlli sulla quantità di fluoro contenuto nelle acque minerali e negli acquedotti (590)
(Assegnata 10 febbraio 2009)

GENNARO RUOCCO e CIRO SOMMA, da Pimonte (Napoli), chiedono interventi urgenti per mettere in sicurezza la strada provinciale per Agerola (609)
(Assegnata 11 marzo 2009)

ANGELO MONTELLA, da Sant’Agata de’ Goti (Benevento), e numerosi altri cittadini chiedono di sospendere la procedura per la realizzazione di un impianto di trattamento di rifiuti solidi urbani nel comune di Caserta (610)
(Assegnata 11 marzo 2009)

ARMANDO PUPELLA, da Palermo, chiede nuove norme volte alla prevenzione degli incendi colposi, in particolare boschivi, causati dai fumatori (618)
(Assegnata 27 marzo 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede controlli per evitare infiltrazioni mafiose nell’ambito delle procedure di appalto per la realizzazione del ponte sullo stretto di Messina (629)
(Assegnata 7 aprile 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede interventi in materia di raccolta differenziata e per ridurre la produzione di rifiuti non riciclabili (631)
(Assegnata 7 aprile 2009)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede l’adozione di interventi d’urgenza per l’utilizzo, in favore delle popolazioni terremotate della regione Abruzzo, dei profitti indebiti degli istituti di credito (641)
(Assegnata 7 maggio 2009)

LUIGI GIORGIO, da Bari, e altri cittadini chiedono interventi per sanare gli abusi edilizi residenziali nella zona dell’istmo di Lesina-Mileto-Schiapparo, in provincia di Foggia (668)
(Assegnata 18 giugno 2009)

MAURO GINOCCHIO, da Mezzanego (Genova), e numerosi altri cittadini chiedono il ritorno alla gestione diretta del servizio idrico per i comuni fino a 3.000 abitanti (669)
(Assegnata 18 giugno 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede che sia vietata la costruzione di parcheggi sotterranei nelle zone sismiche (677)
(Assegnata 18 giugno 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede la sostituzione dei volontari impiegati nella ricostruzione delle zone terremotate dell’Abruzzo con disoccupati residenti nella medesima regione (678)
(Assegnata 18 giugno 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede nuove disposizioni per individuare e sanzionare i responsabili di ritardi nella realizzazione di opere pubbliche (679)
(Assegnata 18 giugno 2009)

SANTO QUATTROCCHI, da Gangi (Palermo), e numerosi altri cittadini chiedono interventi urgenti al fine di migliorare la viabilità a Gangi e nelle Alte Madonie (692)
(Assegnata 7 luglio 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi per l'ammodernamento degli impianti idrici (727)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede provvedimenti volti ad assicurare l'approvazione dei prescritti strumenti urbanistici da parte di tutti i comuni (738)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede provvedimenti per favorire il riutilizzo dei materiali edilizi non deperibili (744)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede misure per il blocco degli sfratti in favore degli inquilini di alloggi pubblici (763)
(Assegnata 11 novembre 2009)

PAOLO CORSETTI, da Roma, e numerosissimi altri cittadini chiedono l’abrogazione delle norme contenute nel decreto-legge n. 135 del 2009, recentemente approvato dalle Camere, che prevedono l’affidamento della gestione del servizio idrico ai privati e interventi per garantire la gestione pubblica delle acque (798)
(Assegnata 24 novembre 2009)

SALVATORE MALAFRONTE, da Sona (Verona), chiede provvedimenti per introdurre l’obbligo, per i proprietari di immobili, di stipulare polizze assicurative a copertura dei danni derivanti da terremoti e catastrofi ambientali (810)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede norme per garantire la proprietà e la gestione pubblica dell’acqua (839)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede la liberalizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani (864)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi per incentivare la raccolta differenziata dei rifiuti e per ridurre l'inquinamento, nonché altre misure per la tutela dell'ambiente (899)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l'istituzione di postazioni di pronto intervento antincendio (909)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l'istituzione di un osservatorio nazionale per il rischio idrogeologico (910)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede norme per garantire la proprietà e la gestione pubblica dell’acqua (914)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi per la realizzazione e l'ammodernamento delle reti di infrastrutture idriche e fognarie (915)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi per la realizzazione di nuovi spazi verdi e per la riforestazione delle montagne (919)
(Assegnata 4 marzo 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l'istituzione della Giornata a difesa della Terra e di tutti i popoli (923)
(Assegnata 4 marzo 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede provvedimenti a tutela dei fiumi (927)
(Assegnata 4 marzo 2010)

TOMMASSO BADANO, da Sassello (Savona), e altri cittadini chiedono l’inserimento degli interventi relativi ai generatori minieolici tra quelli cui si applicano le norme in materia di procedimento semplificato di autorizzazione paesaggistica (990)
(Assegnata 17 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede nuove disposizioni a tutela dell’ambiente e per la bonifica dei siti inquinati (1012)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede provvedimenti per favorire l’adeguamento igienico-strutturale del patrimonio abitativo alle norme vigenti (1021)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la costruzione di un nuovo ponte sul Volturno nel comune di Cancello e Arnone e la riqualificazione ambientale di tale fiume (1084)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede che la tutela dei fiumi, dei laghi e delle spiagge sia riservata alla competenza dello Stato (1085)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede un provvedimento d’urgenza per il blocco degli sfratti (1094)
(Assegnata 16 novembre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la proroga dei termini per la regolarizzazione degli immobili non accatastati e l’adozione di un nuovo provvedimento di condono edilizio (1103)
(Assegnata 16 novembre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme volte a evitare gli illeciti nelle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici (1110)
(Assegnata 21 dicembre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede modifiche al "piano casa" predisposto dalla regione Campania (1133)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per contrastare il fenomeno dell’inquinamento acustico (1138)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l’abolizione dei consorzi di gestione dei rifiuti solidi urbani (1145)
(Assegnata 9 marzo 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per evitare la proliferazione incontrollata di impianti eolici nell’area del Matese (1151)
(Assegnata 9 marzo 2011)

GIANQUINTO DURANTI, da Roma, e numerosi altri cittadini chiedono una moratoria agli aumenti di canoni di affitto e ai prezzi di acquisto degli appartamenti del patrimonio immobiliare dell’ENASARCO e l’apertura di un tavolo tecnico (1168)
(Assegnata 9 marzo 2011)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede che tutti i comuni si dotino di aree attrezzate per accogliere i cittadini in caso di calamità (1176)
(Assegnata 12 aprile 2011)

DANIELE BELLU, da Albignasego (Padova), chiede la revisione dell’ordinamento urbanistico, a livello organizzativo e operativo (1211)
(Assegnata 25 maggio 2011)

DANIELE BELLU, da Albignasego (Padova), chiede la creazione di un sistema integrato di tutela dell’ambiente naturale e urbano (1212)
(Assegnata 25 maggio 2011)

SALVATORE VITTORIO, da Roma, e numerosi altri cittadini chiedono che non venga realizzato il programma urbanistico denominato "Piccola Palocco", che prevede la realizzazione di unità abitative in un’area verde del comune di Roma (1216)
(Assegnata 25 maggio 2011)

ANDREA POGGI, da Carmignano (Prato), chiede un intervento legislativo organico per la tutela dell’ambiente e del territorio (1237)
(Assegnata 30 maggio 2011)

GIOVANNI GIACOMO DIONISI, da Tissi (Sassari), chiede: misure per agevolare le attività edilizie in Sardegna (1241)
(Assegnata 15 giugno 2011)

ANTONIO MINARDI, da Piane Crati (Cosenza), chiede interventi urgenti per la manutenzione delle strade statali della provincia di Cosenza (1306)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per la tutela ambientale del territorio del Matese (1358)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per l’eliminazione delle barriere architettoniche (1362)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per promuovere l’effettiva adozione degli strumenti urbanistici, per la difesa del territorio e il contrasto del dissesto idrogeologico, anche attraverso la realizzazione di una mappa dei territori a rischio, nonché per la valorizzazione delle zone urbane e dei centri storici (1370)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per la tutela dei diritti dei proprietari di immobili concessi in locazione e per contrastare le emergenze abitative (1371)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per la trasformazione delle cave dismesse in strutture idonee a ospitare eventi sportivi e spettacoli (1386)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per la bonifica degli immobili pubblici e privati dall'amianto (1438)
(Assegnata 3 maggio 2012)

RENATO LELLI, da San Pietro in Cariano (Verona), chiede l'adozione di una nuova legge organica in materia di protezione civile (1478)
(Assegnata 30 maggio 2012)

ROSSELLA SALERNO, da Roma, chiede interventi per garantire il diritto alla casa (1493)
(Assegnata 30 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede un piano per l'ammodernamento e la riqualificazione degli immobili adibiti ad edilizia popolare (1508)
(Assegnata 5 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l'istituzione di una Commissione parlamentare d'inchiesta sugli appalti pubblici comunali (1514)
(Assegnata 5 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede il rafforzamento degli interventi dei comuni per la disinfestazione del territorio e la prevenzione degli incendi di rifiuti (1517)
(Assegnata 5 giugno 2012)

FRANCESO DE STEFANO, da Boscoreale (Napoli), chiede disposizioni per consentire la realizzazione di interventi edilizi nella cosiddetta "zona rossa" dell'area vesuviana (1535)
(Assegnata 5 giugno 2012)

VINCENZO GIOVANNI NAPOLI, da Roma, chiede modifiche alle norme in materia di smaltimento dei rifiuti agricoli (1554)
(Assegnata 11 giugno 2012)

MARIELLA CAPPAI, da Villasalto (Cagliari), chiede misure per il tempestivo rifacimento degli impianti fognari e dei collettori delle acque piovane nel comune di Monserrato (Cagliari) (1566)
(Assegnata 16 luglio 2012)

SVEVA BELVISO, da Roma, e numerosissimi altri cittadini chiedono la sospensione delle procedure per la realizzazione della tratta dell'autostrada A12 Roma Civitavecchia – Roma Pontina (Tor de Cenci), al fine di ricercare alternative al tracciato considerato (1591)
(Assegnata 31 luglio 2012)

GUALTIERO ALUNNI, da Palestrina (Roma), e numerosissimi altri cittadini chiedono la rinuncia alla realizzazione del cosiddetto "Corridoio intermodale Roma-Latina" e interventi per la tutela ambientale dell'agro romano e pontino e il miglioramento della sicurezza e dell'efficienza delle relative infrastrutture di trasporto (1592)
(Assegnata 31 luglio 2012)

BARBARA CANTON, da Costabissara, (Vicenza), chiede il rafforzamento dei controlli sui progetti relativi alle grandi opere, tenendo conto del loro impatto ambientale e al fine di evitare sprechi di risorse pubbliche (1614)
(Assegnata 6 settembre 2012)

SIMONE DELL'ANNA, da Roma, chiede misure per agevolare l'accesso alla proprietà della prima casa (1622)
(Assegnata 6 settembre 2012)

MARIELLA CAPPAI, da Villasalto (Cagliari), chiede interventi per la realizzazione del collegamento viario tra i comuni di San Nicolò Gerrei e Dolianova (1632)
(Assegnata 19 settembre 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede interventi per migliorare l'efficienza dei termovalorizzatori per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (1655)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede provvedimenti a difesa delle barriere coralline (1659)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede nuove norme per favorire la trasparenza e le regolarità degli appalti per opere pubbliche (1670)
(Assegnata 15 novembre 2012)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede interventi per garantire l'assenza di barriere architettoniche nelle strutture per l'evacuazione degli pubblici uffici in caso di emergenza (1676)
(Assegnata 15 novembre 2012)

MARIA GRAZIA GUIDI, da Borghi (Forlì-Cesena), chiede provvedimenti per contrastare la corruzione nella pianificazione urbanistica e territoriale e nella realizzazione di opere pubbliche, anche con particolare riferimento al comune di Borghi, nonché nuovi strumenti di partecipazione dei cittadini nelle procedure per l'autorizzazione e il controllo degli interventi edilizi e urbanistici (1686)
(Assegnata 15 novembre 2012)

IX Commissione (Trasporti)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme in materia di parcheggio a pagamento (35)
(Assegnata 16 giugno 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per contrastare le truffe via internet e la diffusione dei virus informatici (42)
(Assegnata 2 luglio 2008)

ROBERTO DI GAETANO, da Nodica (Pisa), chiede norme per limitare l’uso da parte dei minorenni di telefoni cellulari idonei alla registrazione e riproduzione di immagini (53)
(Assegnata 2 luglio 2008)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede un’inchiesta parlamentare sull’Ente autonomo Volturno (68)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi per abbattere i costi per la spedizione della corrispondenza (99)
(Assegnata 24 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’installazione di nuovi dispositivi di sicurezza sulle autovetture nonché l’abolizione della patente a punti e l’innalzamento dei limiti di velocità (105)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’abolizione del canone di abbonamento alla RAI (122)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede il potenziamento dei controlli negli aeroporti e la completa statalizzazione dell’Alitalia (134)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SANTE MARTINO CENTRONE, da Castellana Grotte (Brindisi), chiede l’abolizione del canone di abbonamento alla RAI (155)
(Assegnata 29 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’introduzione del divieto di usare telefoni cellulari negli ascensori e nei treni e dell’obbligo di indicare le emissioni elettromagnetiche dei medesimi telefoni (179)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di una Commissione d’inchiesta sulla TAV (190)
(Assegnata 5 settembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta sulla vicenda Telecom (250)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede provvedimenti volti a migliorare la sicurezza della circolazione stradale (285)
(Assegnata 23 settembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’istituzione di un organismo internazionale per la lotta contro i virus informatici (330)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l'’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta sulla crisi dell’Alitalia (367)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

ROCCO MONACO, da Martina Franca (Taranto), e numerosi altri cittadini chiedono l’abolizione del canone di abbonamento alla RAI (539)
(Assegnata 12 dicembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per promuovere e verificare la conoscenza delle norme recate dal codice della strada (600)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

SANTE MARTINO CENTRONE, da Castellana Grotte (Brindisi), chiede che gli oneri relativi alla pubblicità riguardante l’abbonamento alla RAI non siano a carico delle finanze pubbliche (605)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per verificare le capacità di guida e la conoscenza del codice della strada da parte dei cittadini stranieri residenti in Italia (714)
(Assegnata 29 settembre 2009)

DANIELA LONARDI, da Minerbe (Verona), chiede interventi per lo sviluppo del sistema di trasporto ferroviario delle merci tra il nord-est del Paese e l'Europa centro-orientale (753)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l'innalzamento del limite massimo di velocità sulle autostrade, contestualmente all'adozione di misure volte ad aumentare la sicurezza della circolazione autostradale (765)
(Assegnata 11 novembre 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede nuove norme per disincentivare e sanzionare l'uso di sostanze alcoliche o stupefacenti alla guida di veicoli (816)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

AURELIO ROSINI, da Mariglianella (Napoli), chiede modifiche al codice della strada in materia di rallentatori di velocità, di notificazione delle violazioni e relative modalità di contestazione, di segnalazione visiva e illuminazione dei veicoli nonché di dispositivi riflettenti integrativi della segnaletica orizzontale (821)
(Assegnata 25 gennaio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l'abolizione dell'obbligo di accensione dei fari degli autoveicoli nelle ore diurne e di indossare il giubbotto catarifrangente in caso di incidente (831)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

LANFRANCO PEDERSOLI, da Roma, chiede che, in caso di sospensione temporanea della patente, sia sempre disposto il fermo amministrativo del veicolo (856)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

FABRIZIO MINICHETTI, da Isernia, e numerosissimi altri cittadini chiedono che la linea ferroviaria Sulmona-Carpinone non sia soppressa (877)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’esenzione del pagamento del canone di abbonamento alla radiotelevisione per i cittadini nati nel 1954, anno di inizio delle trasmissioni televisive (888)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’istituzione di osservatori provinciali e altre misure per il miglioramento della sicurezza stradale (901)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l'abrogazione delle sanzioni previste per chi non porta con sé la patente mentre si trova alla guida di un autoveicolo (918)
(Assegnata 4 marzo 2010)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede misure per rendere più funzionale l’utilizzo dei "body scanner" all’interno degli aeroporti (937)
(Assegnata 4 marzo 2010)

LORENZO DEPANIS, da Scurzolengo (Asti), chiede norme per regolamentare l’uso di un fanalino indicatore obbligatorio per i veicoli a doppia alimentazione (966)
(Assegnata 1 giugno 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’abolizione del canone di abbonamento alla RAI (979)
(Assegnata 1 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per favorire la libertà di informazione (1028)
(Assegnata 29 giugno 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’abolizione del canone di abbonamento alla RAI (1039)
(Assegnata 27 luglio 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la rimozione dei dossi artificiali realizzati per costringere a rallentare i veicoli in transito (1070)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme in materia di rilascio della patente di guida (1072)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure a tutela degli utenti in caso di disservizi nell’accesso alla rete internet (1111)
(Assegnata 21 dicembre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per evitare diseguaglianze di trattamento tra residenti e non residenti in materia di pedaggi stradali (1120)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la soppressione del pubblico registro automobilistico, con trasferimento delle sue funzioni all’Agenzia delle entrate (1134)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede iniziative per ridurre i disagi nel recapito della corrispondenza (1141)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

GLORIA CAPUANO, da Roma, chiede la soppressione delle norme che prevedono l’istituzione di commissioni mediche speciali per il rinnovo della patente agli ultraottantenni (1181)
(Assegnata 12 aprile 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per aumentare la sicurezza delle comunicazioni tramite internet (1221)
(Assegnata 30 maggio 2011)

GIOVANNI GIACOMO DIONISI, da Tissi (Sassari), chiede interventi per contrastare gli aumenti delle tariffe dei collegamenti marittimi con la Sardegna (1242)
(Assegnata 15 giugno 2011)

PAOLO ALBERTO PAOLI, da Prato, chiede modifiche al codice della strada in materia di revisione periodica dei veicoli (1275)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme in materia di transito e sosta di roulotte e camper nei centri abitati (1302)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure contro i disservizi postali (1369)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

PIERGIORGIO RAZETI, da Genova, e numerosi altri cittadini chiedono l'istituzione di zone a parcheggio gratuito in prossimità di stazioni ferroviarie e aeroporti (1395)
(Assegnata 15 marzo 2012)

ANTONIO MINARDI, da Piane Crati (Cosenza), chiede nuove norme in materia di notifica delle violazioni al codice della strada (1398)
(Assegnata 15 marzo 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l'introduzione di speciali requisiti formativi per la guida di veicoli di grossa cilindrata e misure contro l'uso del cellulare alla guida (1440)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l'eliminazione delle zone a pagamento della sosta per gli autoveicoli (1447)
(Assegnata 3 maggio 2012)

LUCA MARINCOLO, da Anguillara Sabazia (Roma), chiede interventi per la riduzione del prezzo dei titoli di viaggio per il trasporto pubblico a Roma (1616)
(Assegnata 6 settembre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure a tutela dei cittadini che utilizzano telefoni cellulari, introducendo obblighi informativi sui rischi per la salute e misure per impedire l'involontaria attivazione di servizi a pagamento (1667)
(Assegnata 15 novembre 2012)

X Commissione (Attività produttive)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure a tutela dei cittadini nelle liti giudiziarie e nei rapporti con la pubblica amministrazione e le imprese (2)
(Assegnata 27 maggio 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’introduzione di buoni per l’acquisto dei generi di prima necessità (36)
(Assegnata 16 giugno 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede norme per agevolare le comunicazioni tra gestori di servizi pubblici e utenti (100)
(Assegnata 24 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede incentivi per la "rottamazione" di autovetture ed elettrodomestici (123)
(Assegnata 28 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede misure in favore dell’imprenditoria giovanile nelle aree depresse e nel settore agricolo (181)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di case da gioco a Santa Cesarea Terme e a San Pellegrino Terme (182)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per la tutela dei prodotti italiani e l’istituzione del marchio "Totally in Italy" (218)
(Assegnata 16 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede misure volte a favorire l’apertura di nuove case da gioco (296)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede modifiche alle norme sulle chiusure festive dei negozi (325)
(Assegnata 23 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la riduzione del prezzo del gasolio per autotrazione nella regione Lombardia (399)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione dei "borghi italiani del pane" e una nuova disciplina delle attività di produzione e vendita del pane (412)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il riconoscimento della patente europea pizzaioli (PEP) (441)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di un meccanismo di controllo dei prezzi delle tariffe essenziali (453)
(Assegnata 17 novembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per combattere la contraffazione dei prodotti "made in Italy" (575)
(Assegnata 4 febbraio 2009)

SALVATORE GERMINARA, da Pistoia, chiede l’introduzione dell’obbligo di installare dispositivi per la segnalazione delle fughe di gas nelle abitazioni (604)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

GIAMMARIO BATTAGLIA, da Roccasecca (Frosinone), chiede che siano condotti accertamenti in ordine alle attività del Consorzio GAIA, operante nel settore dei termovalorizzatori (606)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che sia sempre consentita l’apertura domenicale degli esercizi commerciali (651)
(Assegnata 11 maggio 2009)

FRANCESCO DE STEFANO, da Torre Annunziata (Napoli), chiede provvedimenti per ridurre la dipendenza dei piccoli imprenditori dalle banche (658)
(Assegnata 27 maggio 2009)

DANIELA LONARDI, da Minerbe (Verona), chiede la revisione delle modalità di calcolo dei prezzi al consumo, anche su base regionale (721)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede la regolamentazione dei prezzi dei prodotti di prima necessità (726)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi per la promozione del turismo in Campania e la valorizzazione dell'area del Basso Volturno (730)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

UGO QUINZI, da Roma, chiede nuove norme in materia di pubblicità del prezzo praticato dai gestori di distributori di carburante per autotrazione (778)
(Assegnata 16 novembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme per ridurre il volume e il peso degli imballaggi (792)
(Assegnata 24 novembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede provvedimenti volti a regolamentare i prezzi dei carburanti (809)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede norme per vietare la costruzione di centrali nucleari (832)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l'introduzione del divieto di installazione di pale eoliche (838)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

PAOLO EUGENIO VIGO, da Genova, chiede norme in materia di fabbricazione degli orologi, al fine di consentire la contestuale visualizzazione dell’ora solare e dell’ora legale (873)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede nuove norme contro la pubblicità ingannevole (880)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede il divieto di ogni forma di pubblicità o di vendita telefonica (885)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede interventi per la riconversione dello stabilimento FIAT di Termini Imerese (890)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi per il contenimento dei prezzi, anche con particolare riferimento ai carburanti (904)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme sulla commercializzazione di beni da parte delle organizzazioni umanitarie (949)
(Assegnata 8 aprile 2010)

ANDREA POGGI, da Carmignano (Prato), chiede disposizioni per favorire l’utilizzazione di lampade ad energia solare per alimentare le lampade votive dei loculi cimiteriali (969)
(Assegnata 1 giugno 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per promuovere i prodotti e lo stile di vita italiani nelle scuole e tra le famiglie (981)
(Assegnata 1 giugno 2010)

RICCARDO LOPS, da Roma, chiede l’istituzione di una struttura per la valutazione e lo sviluppo dei brevetti, denominata "Banca delle idee" (995)
(Assegnata 17 giugno 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per evitare che le conseguenze economiche dei reati contro il patrimonio delle imprese commerciali e di servizi ricadano sui consumatori (1036)
(Assegnata 27 luglio 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede misure per favorire la diffusione di centri commerciali per la vendita di prodotti made in Italy (1038)
(Assegnata 27 luglio 2010)

ALESSANDRO POMPEI, da Martinsicuro (Teramo), chiede l’adozione di nuove norme in materia di commercio all’ingrosso (1118)
(Assegnata 21 dicembre 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sui contributi pubblici percepiti dalla Fiat nel corso degli anni (1128)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per favorire l’iniziativa economica privata (1144)
(Assegnata 9 marzo 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per evitare la scomparsa dei mestieri tradizionali (1153)
(Assegnata 9 marzo 2011)

SALVATORE FRESTA, da Palermo, chiede misure per calmierare i prezzi dei beni di prima necessità (1167)
(Assegnata 9 marzo 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per incentivare il risparmio energetico nelle imprese (1201)
(Assegnata 25 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per la promozione turistica delle fiere e sagre locali (1283)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede misure contro i ritardi di pagamento delle pubbliche amministrazioni (1290)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme per la tutela assicurativa dei gestori di distributori di carburanti dai danni derivanti da furti e rapine (1300)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede iniziative promozionali e altre manifestazioni a sostegno del made in Italy (1314)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

DANIELE BELLU, da Albignasego (Padova), chiede un programma di interventi per favorire lo sviluppo del Sud attraverso il turismo (1325)
(Assegnata 23 novembre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per vietare le "raccolte a punti" organizzate dagli esercizi commerciali per fidelizzare la clientela (1335)
(Assegnata 23 novembre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme contro la contraffazione dei prodotti commerciali (1336)
(Assegnata 23 novembre 2011)

MARIELLA CAPPAI, da Villasalto (Cagliari), chiede che i servizi di mediazione immobiliare siano remunerati in misura fissa (1347)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per favorire il concorso dei privati al finanziamento delle piccole e medie imprese (1350)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede provvedimenti per la regolamentazione del lancio e del recupero dei satelliti artificiali (1364)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

LILIANA OZZANO BONETTI, da Novara, chiede misure per promuovere lo sviluppo di nuove imprese attraverso l'istituzione di fondi comunali e associazioni tra imprenditori commercianti e artigiani (1396)
(Assegnata 15 marzo 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede il potenziamento dei controlli in materia di rispetto dei limiti di temperatura previsti per gli impianti di riscaldamento (1410)
(Assegnata 15 marzo 2012)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede il rafforzamento dei poteri di inchiesta dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato (1416)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure a tutela dei consumatori nei rapporti con le società di servizi (1434)
(Assegnata 3 maggio 2012)

TOMMASO BADANO, da Sassello (Savona), chiede norme per il rinnovo automatico delle concessioni d'uso di acque potabili ai fini della produzione di energia idroelettrica (1453)
(Assegnata 10 maggio 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per assicurare la riconoscibilità dei prodotti italiani negli esercizi commerciali (1525)
(Assegnata 5 giugno 2012)

MARIELLA CAPPAI, da Villasalto (Cagliari), chiede che i videoterminali siano dotati di strumenti per la segnalazione automatica del raggiungimento dei limiti di esposizione visiva (1532)
(Assegnata 5 giugno 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure organiche per la promozione del turismo (1634)
(Assegnata 19 settembre 2012)

XI Commissione (Lavoro)

ANTONINO PADALINO, da Belluria Igea Marina (Rimini), chiede misure contro la disparità di trattamento fra pensionati e l’innalzamento della pensione di inabilità (11)
(Assegnata 27 maggio 2008)

ANTONINO PADALINO, da Bellaria Igea Marina (Rimini), chiede l’abolizione del certificato di sana e robusta costituzione per l’assunzione nel pubblico impiego (20)
(Assegnata 16 giugno 2008)

GIUSEPPE AMERISE, da Trebisacce (Cosenza), e numerosi altri cittadini, chiedono l’adeguamento delle pensioni degli ex dipendenti dell’IPOST agli stipendi del personale in servizio (32)
(Assegnata 16 giugno 2008)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede modifiche alle norme relative ai benefìci previdenziali previsti per i dipendenti statali posti d'autorità a riposo nel periodo bellico e post-bellico (41)
(Assegnata 2 luglio 2008)

VITTORIO FIRLI, da Montevarchi (Arezzo), chiede che i benefìci previdenziali previsti per i dipendenti statali ex combattenti siano estesi anche alle altre categorie di lavoratori (46)
(Assegnata 2 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la modifica dell’orario di lavoro dei dipendenti della pubblica amministrazione (49)
(Assegnata 2 luglio 2008)

VITTORINO ZODIO, da Grosseto, chiede l’abrogazione delle norme contenute nella legge finanziaria per il 2008 relative all’applicazione dei coefficienti di capitalizzazione delle pensioni per gli iscritti al Fondo Volo (59)
(Assegnata 2 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’estensione ai figli della pensione di reversibilità e l’accelerazione delle relative procedure (101)
(Assegnata 24 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’introduzione di un diritto di precedenza per l’assunzione dei lavoratori a tempo determinato (117)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’introduzione dell’obbligo di rendere pubblici i bilanci dei sindacati (120)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede la fissazione dell’età pensionabile a cinquantasei anni (133)
(Assegnata 28 luglio 2008)

ANTONINO PADALINO, da Bellaria Igea Marina (Rimini), chiede l’introduzione del salario minimo, del salario sociale e di requisiti minimi di contribuzione previdenziale, nonché il recupero del fiscal drag e l’introduzione della scala mobile (143)
(Assegnata 28 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per l’assunzione di personale da parte dell’ACI (170)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per la tutela dei lavoratori dalla violenza psicologica (173)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la reintroduzione della "scala mobile", l’istituzione del reddito sociale e di un’indennità di inserimento al lavoro, nonché disposizioni per la stabilizzazione dei lavoratori precari della pubblica amministrazione, per la predisposizione di piani sociali nei processi di ristrutturazione aziendale e per l’estensione dell’indennità di mobilità ai lavoratori delle piccole imprese (177)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la realizzazione di un monumento ai caduti sul lavoro (213)
(Assegnata 16 settembre 2008)

ALDO COPPOLA, da Genova, chiede misure per l’adeguamento economico delle pensioni di guerra (253)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’estensione dello Statuto dei lavoratori a tutte le categorie e nuove norme in materia di orario di lavoro (286)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede la reintroduzione del sistema pensionistico retributivo e la riduzione dell’età pensionabile (308)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione delle norme in materia di assunzione obbligatoria di persone disabili (314)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione dell’obbligatorietà dell’assicurazione contro gli infortuni domestici per le casalinghe (315)
(Assegnata 23 settembre 2008)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede l’abrogazione dell’articolo 71 del decreto-legge n. 112 del 2008, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 113 del 2008, in materia di assenze per malattia e per permesso retribuito dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni (326)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede interventi per assicurare la regolarità delle prestazioni previdenziali per gli sportivi (328)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

COSTANZO SACCO, da Aquino (Frosinone), chiede disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo n. 146 del 2000, in materia di riallineamento dei ruoli del personale direttivo e dirigente del Corpo di polizia penitenziaria (329)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

LUIGI MUSCAS, da San Nicolò D’Arcidano (Oristano), chiede l’equiparazione del trattamento pensionistico dei sottufficiali dell’Arma dei carabinieri a quello riconosciuto al corrispondente personale della Polizia di Stato (340)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

EMILIO MANAÒ, da Rimini, chiede l’approvazione di un testo unico materia di diritti sindacali (354)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

ALDO COPPOLA, da Genova, chiede il rafforzamento dei controlli sui titolari di pensioni di invalidità e la reintroduzione della scala mobile per i trattamenti pensionistici fino a 1.500 euro (362)
(Assegnata 20 ottobre 2008)

ANTONIO DI GIACOMO, da Padova, chiede la stabilizzazione dei precari della pubblica amministrazione (365)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’abrogazione del comma 218, dell'articolo 1, della legge n. 266 del 2005, in materia di riconoscimento dell'anzianità di servizio per i lavoratori ATA (387)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il riconoscimento giuridico dei quadri intermedi (393)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’estensione delle tutele contro i licenziamenti ingiustificati (405)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per favorire il reinserimento dei lavoratori espulsi precocemente dal mondo del lavoro (411)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’inquadramento del personale civile del Circolo ufficiali delle Forze armate nell'organico del Ministero della difesa (414)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per la stabilizzazione dei lavoratori precari delle pubbliche amministrazioni (420)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per favorire il telelavoro (424)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per l'inquadramento degli assistenti sociali operanti nel Servizio sanitario nazionale e nella pubblica amministrazione (429)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme a tutela dei lavoratori dalla sindrome di burn-out (442)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per contrastare il fenomeno del mobbing (443)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la riforma della normativa che disciplina i diritti previdenziali dei lavoratori italiani emigrati all’estero (452)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la reintroduzione della cosiddetta "scala mobile" (455)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede nuove norme in materia di rappresentanze sindacali unitarie e sull'efficacia dei contratti collettivi di lavoro (456)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l'inquadramento dei vice-commissari della polizia penitenziaria nel ruolo dei commissari (459)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il trasferimento nei ruoli dello Stato degli insegnanti della scuola primaria dipendenti dalle amministrazioni comunali (460)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il riconoscimento della professione di autista soccorritore (467)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per la riduzione dell'orario di lavoro (488)
(Assegnata 17 novembre 2008)

BIAGIO BARBERIS, da San Felice a Cancello (Caserta), chiede che siano adottate riforme socio-economiche in materia di parità di trattamento dei lavoratori e tutela dalla disoccupazione, sul modello del sistema finlandese (501)
(Assegnata 19 novembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede disposizioni in favore degli utenti in caso di scioperi nel settore del trasporto pubblico (507)
(Assegnata 19 novembre 2008)

GAETANO VICARI, da Enna, chiede nuove norme a tutela del lavoro casalingo (518)
(Assegnata 19 novembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per garantire la trasparenza dei bilanci delle organizzazioni sindacali (543)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme in materia di uso a fini privati, da parte dei dipendenti, degli strumenti di comunicazione aziendali (545)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

STEFANO PAOLI e DORINA GRECU, da Firenze, chiedono l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno dell’assunzione nel pubblico impiego di soggetti condannati in via definitiva (550)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

ALDO COPPOLA, da Genova, chiede nuove norme in materia di organizzazioni sindacali, con l’abolizione di ogni sovvenzione pubblica, e di modalità di esercizio del diritto di sciopero (557)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

TOMMASO BADANO, da Sassello (Savona), chiede di svincolare il tasso di capitalizzazione dei montanti contributivi dei lavoratori dalla variazione del prodotto interno lordo (559)
(Assegnata 2 febbraio 2009)

ORAZIO RUSCICA, da Modica (Ragusa), e numerosi altri cittadini chiedono interventi a garanzia del lavoro degli insegnanti di religione (572)
(Assegnata 4 febbraio 2009)

GIUSEPPE POLITI, da Roma, e numerosissimi altri cittadini chiedono che la pensione di vecchiaia e quella conseguita con quarant’anni di contribuzione non siano assoggettate al meccanismo delle cosiddette "finestre d’uscita", o in alternativa, per la pensione conseguita con quarant’anni di contribuzione, l’esclusione del versamento dei contributi previdenziali per il periodo successivo alla maturazione di tale requisito (582)
(Assegnata 4 febbraio 2009)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede norme per contrastare il fenomeno della disoccupazione (587)
(Assegnata 10 febbraio 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per assicurare il rispetto delle norme in materia di sicurezza sul lavoro da parte dei lavoratori (602)
(Assegnata 26 febbraio 2009)

ALBERTO BRUNO, da Napoli, chiede interventi volti a combattere la disoccupazione e a incrementare le pensioni minime (612)
(Assegnata 11 marzo 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede la piena equiparazione dei trattamenti previdenziali degli uomini e delle donne (620)
(Assegnata 27 marzo 2009)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede la riforma della disciplina contrattuale del personale civile del Ministero dell’interno (627)
(Assegnata 7 aprile 2009)

ARRIGO VARANO, da Brescia, chiede la rivalutazione dei trattamenti pensionistici relativi alle cosiddette "pensioni di annata" (635)
(Assegnata 7 aprile 2009)

DOMENICO ANGELINI, da Foligno (Perugia), e altri cittadini chiedono l’effettiva distinzione della spesa pubblica previdenziale da quella assistenziale (643)
(Assegnata 7 maggio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sui sistemi ispettivi e di controllo per i cementifici e i prodotti laterizi (652)
(Assegnata 11 maggio 2009)

CIRO ORILIA, da Caserta, chiede l’applicazione della legge n. 124 del 1963 agli ex dipendenti delle confederazioni sindacali soppresse nel 1944 assunti da enti pubblici e istituti di diritto pubblico (659)
(Assegnata 27 maggio 2009)

ANNA MARIA CASCHETTO, da Modica (Ragusa), chiede in caso di equiparazione dell’età pensionabile di donne e uomini il riconoscimento alle donne, ai fini del raggiungimento del limite minimo di età, di un anno di anzianità per ogni figlio (663)
(Assegnata 27 maggio 2009)

GIOVANNI PROCIDA, da Salerno, e CARMINE BONAVITA chiedono l’aggiornamento delle pensioni di annata e il loro agganciamento alla dinamica salariale (673)
(Assegnata 18 giugno 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede interventi a tutela dei diritti dei lavoratori nell’ambito delle procedure di contrattazione collettiva e dell’esercizio del diritto di sciopero (674)
(Assegnata 18 giugno 2009)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede che, nei comuni fino a 50.000 abitanti, l’accesso ai posti pubblici vacanti che non richiedono il diploma universitario avvenga tramite sorteggio tra chi ne fa domanda (682)
(Assegnata 18 giugno 2009)

FULVIO FIORENTINI, da Civita Castellana (Viterbo), chiede la riforma delle modalità di accesso al pubblico impiego, al fine di assicurare la più ampia partecipazione dei cittadini alla gestione della cosa pubblica (701)
(Assegnata 29 settembre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l'introduzione della possibilità di pensionamento anticipato per i liberi professionisti (740)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede che le maggiorazioni dei trattamenti pensionistici per gli ex combattenti, previste dalle leggi n. 140 del 1985 e n. 544 del 1998, siano comunque applicate a decorrere dal momento del pensionamento (759)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede che i benefici previsti dall'articolo 6 della legge n. 140 del 1985 e dall'articolo 6 della legge n. 544 del 1998 siano estesi agli orfani di guerra privi di copertura previdenziale (760)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

STELVIO DAL PIAZ, da Arezzo, e altri cittadini chiedono l’abrogazione delle norme del comma 41 dell’articolo 1 della legge n. 335 del 1995 in materia di limiti di cumulo tra il trattamento pensionistico di reversibilità e i redditi del beneficiario (789)
(Assegnata 24 novembre 2009)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede norme per la riduzione dell’orario di lavoro (836)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la rivalutazione di tutti i trattamenti pensionistici (853)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIOVANNI BOSCO RESTIVO, da San Michele di Ganzaria (Catania), chiede misure a favore dei disoccupati (857)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

CARMINE LOMBARDO, da Bonifati (Cosenza), chiede provvedimenti per favorire l’assunzione degli orfani di guerra nelle pubbliche amministrazioni (871)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede misure a favore dei cittadini che non hanno raggiunto il minimo pensionistico pur avendo regolarmente versato i contributi previdenziali per un determinato numero di anni (894)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede l’equiparazione del numero dei giorni di ferie degli insegnanti delle scuole pubbliche a quello degli altri dipendenti della pubblica amministrazione (895)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede norme per favorire una più stretta collaborazione tra istituzioni e organizzazioni rappresentative dei lavoratori (925)
(Assegnata 4 marzo 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede la rateizzazione dei contributi previdenziali dovuti dai liberi professionisti e dalle imprese (926)
(Assegnata 4 marzo 2010)

PAOLO EUGENIO VIGO, da Genova, chiede l'introduzione di agevolazioni previdenziali e di forme di lavoro sociale retribuito per promuovere l'occupazione giovanile (962)
(Assegnata 8 aprile 2010)

GASPARE LA TORRE, da Scandicci (Firenze), chiede nuove norme in materia di trattamento di quiescenza dei segretari comunali comandati presso le amministrazioni regionali (967)
(Assegnata 1 giugno 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede nuove norme in materia di cumulo tra i trattamenti erogati dall’INPS e dagli enti previdenziali svizzeri (973)
(Assegnata 1 giugno 2010)

FRANCESCO MASSO, da Carrara (Massa-Carrara), chiede nuove norme in materia di trattamento pensionistico degli ufficiali delle Forze armate cui sono state applicate le disposizioni della legge n. 404 del 1990 (992)
(Assegnata 17 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede la soppressione di qualsiasi limite temporale ai fini dell’erogazione delle pensioni di guerra agli eredi degli aventi diritto (1026)
(Assegnata 29 giugno 2010)

MIRKO ANTONIO SPAMPINATO, da Motta Sant’Anastasia (Catania), chiede una riforma in senso meritocratico delle norme sui concorsi pubblici, tramite la valorizzazione dei titoli di studio (1042)
(Assegnata 27 luglio 2010)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede misure per contrastare il lavoro nero e l’evasione fiscale nell’ambito delle attività di lavoro domestico (1046)
(Assegnata 14 settembre 2010)

MIRKO ANTONIO SPAMPINATO, da Motta Sant’Anastasia (Catania), chiede disposizioni per l’attuazione dell’articolo 39 della Costituzione, in materia di sindacati dei lavoratori (1054)
(Assegnata 14 settembre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede un condono previdenziale per i lavoratori autonomi (1087)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per favorire una maggiore equità previdenziale in termini di requisiti e di trattamento economico (1092)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la riduzione dell’importo della tredicesima mensilità per gli stipendi più elevati (1106)
(Assegnata 16 novembre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per la promozione della piena occupazione (1107)
(Assegnata 16 novembre 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme in materia di rappresentanza e rappresentatività delle organizzazioni sindacali dei lavoratori (1119)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede misure per favorire l’ingresso nel mercato del lavoro di precari e disoccupati (1123)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede nuove norme in materia di assegni familiari (1124)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

EDELWEISS BONELLI, da Benevento, chiede misure per responsabilizzare gli uffici scolastici provinciali in ordine ai dati utilizzati dal sistema informativo dell’istruzione (SIDI) per l’immissione in ruolo dei docenti (1160)
(Assegnata 9 marzo 2011)

GIUSEPPE MARINO, da Grammichele (Catania), chiede l’estensione degli ammortizzatori sociali ai lavoratori autonomi (1163)
(Assegnata 9 marzo 2011)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede l’ampliamento del novero degli aventi diritto ai trattamenti pensionistici spettanti ai congiunti dei caduti e degli invalidi di guerra e dei soggetti dichiarati inabili al lavoro (1177)
(Assegnata 12 aprile 2011)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede la previsione di una riserva di posti, nell’ambito dei concorsi pubblici, a chi proviene da famiglie disagiate (1179)
(Assegnata 12 aprile 2011)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede il riconoscimento dei contributi previdenziali e assistenziali in favore dei figli che assistono i genitori (1180)
(Assegnata 12 aprile 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede agevolazioni previdenziali per i lavoratori precari della scuola (1188)
(Assegnata 17 maggio 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’abolizione della tredicesima mensilità per i lavoratori del pubblico impiego (1232)
(Assegnata 30 maggio 2011)

ROSA OLIVA, da Roma, chiede una nuova disciplina delle modalità di sottoscrizione delle lettere di dimissioni volontarie e di risoluzione consensuale del rapporto di lavoro (1263)
(Assegnata 30 giugno 2011)
Esame abbinato con i progetti di legge nn. 3409, 4958, 4967 e 4988 (A.C. 3409)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme più restrittive in materia di modalità di esercizio del diritto di sciopero (1282)
(Assegnata 27 luglio 2011)

GIOVANNI BRAVIN, da Conegliano (Treviso), chiede la modifica dei requisiti per l’accesso ai benefìci previdenziali previsti per i lavori usuranti (1292)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme in materia di adeguamento automatico degli stipendi più bassi all’inflazione (1296)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per assicurare la tempestiva erogazione delle pensioni di invalidità agli aventi diritto (1299)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

FRANCO CAROLI, da Spello (Perugia), chiede norme per la corresponsione in misura intera dell'indennità integrativa speciale dei pubblici dipendenti (1304)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’attribuzione di buoni pasto ai titolari di pensioni minime (1313)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

DANIELE BELLU, da Albignasego (Padova), chiede una legge organica per favorire la piena occupazione (1327)
(Assegnata 23 novembre 2011)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l'introduzione di forme di pensionamento anticipato per i dipendenti pubblici, al fine di creare nuovi posti di lavoro per i giovani (1333)
(Assegnata 23 novembre 2011)

TOMMASO BADANO, da Sassello (Savona), chiede misure per assicurare la progressiva equiparazione dei trattamenti pensionistici erogati in base ai sistemi retributivo e contributivo (1354)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per la comunicazione automatica agli istituti previdenziali del decesso degli aventi diritto ai relativi trattamenti (1361)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la riduzione dei contributi previdenziali a carico dei lavoratori autonomi e la possibilità di rateizzarne il pagamento (1372)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

PAOLO ALBERTO PAOLI, da Prato, norme in materia di informazione periodica dei lavoratori in ordine alla propria posizione contributiva (1375)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme per limitare il diritto allo sciopero dei pubblici dipendenti, al fine di evitare qualsiasi disservizio a danno dei cittadini, provvedendo al contempo al rafforzamento di strumenti alternativi per la tutela dei diritti dei medesimi pubblici dipendenti (1385)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per scoraggiare il fenomeno del "doppio lavoro" (1451)
(Assegnata 10 maggio 2012)

CARLA FRANZA, da Pordenone, e altri cittadini chiedono la reintroduzione delle norme della legge n. 188 del 2007 in materia di modalità di dimissioni volontarie e risoluzione consensuale del rapporto di lavoro (1452)
(Assegnata 10 maggio 2012)

MARIA PRINCIOTTA, da Gioiosa Marea (Messina), chiede l'estensione del metodo contributivo a tutti i trattamenti pensionistici, compresi quelli già in essere, e l'innalzamento dell'età di pensionamento per tutti i neoassunti, senza distinzioni tra le diverse categorie di lavoratori (1486)
(Assegnata 30 maggio 2012)

LUIGI CASSANO, da Corigliano Calabro (Cosenza), chiede l'incremento dell'importo delle pensioni minime (1488)
(Assegnata 30 maggio 2012)

ROSSELLA SALERNO, da Roma, chiede misure per la creazione di nuovi posti di lavoro (1492)
(Assegnata 30 maggio 2012)

LINA MEQUIO, da Roma, chiede che l'importo delle pensioni minime sia innalzato a 1.300 euro mensili (1499)
(Assegnata 30 maggio 2012)

FABIO GENTILI, da Cerveteri (Roma), chiede l'abbassamento a 55 anni dell'età di pensionamento e l'equiparazione delle pensioni dei commercianti a quelle dei pubblici dipendenti (1500)
(Assegnata 30 maggio 2012)

ELIO DEL PIETRO, da Bassano Romano (Viterbo), chiede l'adeguamento delle pensioni all'effettivo costo della vita (1505)
(Assegnata 5 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede provvedimenti in favore dei soggetti cessati dal lavoro che non hanno ancora maturato i requisiti per l'accesso alla pensione (1515)
(Assegnata 5 giugno 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per favorire l'emersione del lavoro nero (1529)
(Assegnata 5 giugno 2012)

RUDY ROMANO, da Isola del Liri (Frosinone), chiede il mantenimento delle norme vigenti in materia di cassa integrazione ordinaria (1549)
(Assegnata 11 giugno 2012)

GIUSEPPE SCANCARELLO, da Casale Monferrato (Alessandria), chiede l'adozione di politiche organiche a sostegno dell'occupazione (1555)
(Assegnata 11 giugno 2012)

VENANZIO CONTI, da Pescara, chiede misure in materia di recupero dei contributi previdenziali versati dagli appartenenti all'Arma dei carabinieri, nonché interventi per scoraggiare il fenomeno del "doppio lavoro" (1561)
(Assegnata 11 giugno 2012)

PAOLO ALBERTO PAOLI, da Prato, chiede norme per la restituzione dei contributi previdenziali versati dai lavoratori, in caso di mancato raggiungimento dei requisiti minimi per il pensionamento (1565)
(Assegnata 16 luglio 2012)

ANTONIO DALLA VENEZIA, da Mestre (VE), chiede norme per la tutela assicurativa per gli infortuni legati alla mobilità ciclistica durante il tragitto casa-lavoro (1575)
(Assegnata 16 luglio 2012)

CARMELA GRILLO, da Salerno, chiede misure per favorire la piena occupazione e l'introduzione di una retribuzione per le madri casalinghe (1582)
(Assegnata 31 luglio 2012)

FRANCESCO ROSSI, da Monterotondo (Roma), chiede l'istituzione di un'unica tipologia di contratto di lavoro per tutti i dipendenti pubblici e privati (1598)
(Assegnata 31 luglio 2012)

MARCELLA ROSSI, da Firenze, chiede interventi in materia pensionistica in favore dei cosiddetti "esodati" e il rafforzamento delle politiche attive per il reimpiego e la riqualificazione dei lavoratori disoccupati (1600)
(Assegnata 31 luglio 2012)

CAROLINA CONCONI, da Pomezia (Roma), chiede l'aumento dell'importo della pensione di invalidità e la possibilità di cumulare tale pensione con redditi da lavoro a tempo parziale (1602)
(Assegnata 6 settembre 2012)

LETIZIA BUCCIONI, da Cecina (Livorno), chiede l'introduzione di norme che fissino un differenziale massimo di dieci volte tra le retribuzioni dei lavoratori (1603)
(Assegnata 6 settembre 2012)

FRANCESCO CALABRÒ, da Reggio Calabria, chiede l'abrogazione delle nuove norme in materia di licenziamento introdotte dalla legge n. 92 del 2012, di riforma mercato del lavoro (1611)
(Assegnata 6 settembre 2012)

NADIA IAVARONE, da Roma, chiede l'abrogazione delle norme di riforma del sistema pensionistico introdotte dal decreto-legge n. 201 del 2011 (1615)
(Assegnata 6 settembre 2012)

CLAUDIO MEQUIO, da Roma, chiede l'abbassamento dell'età pensionabile (1621)
(Assegnata 6 settembre 2012)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede norme per l'implementazione del telelavoro nelle pubbliche amministrazioni (1627)
(Assegnata 19 settembre 2012)

FRANCESCANTONIO GENUA, da Seminara (Reggio Calabria), chiede che sia consentito il cumulo del riscatto dei periodi di congedo parentale e relativi al corso di laurea (1651)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per garantire un'adeguata tutela previdenziale ai geometri liberi professionisti (1669)
(Assegnata 15 novembre 2012)

XII Commissione (Affari sociali)

FRANCESCO FELICE PREVITE, da Castiglione di Sicilia (Catania), chiede la riforma dell’assistenza psichiatrica (9)
(Assegnata 27 maggio 2008)

ELISA D’ALESSIO, da Matera, e numerosi altri cittadini, chiedono modifiche alla legge 14 agosto 1991, n. 281, in materia di prevenzione del randagismo e di tutela degli animali d’affezione (21)
(Assegnata 16 giugno 2008)

ROBERTA BARTOCCI, da Roma, e numerosi altri cittadini, chiedono misure in favore della promozione e della difesa della scelta alimentare vegetariana e vegana (22)
(Assegnata 16 giugno 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per impedire la riutilizzazione degli strumenti monouso utilizzati in campo sanitario (33)
(Assegnata 16 giugno 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per favorire la diffusione di nuovi presìdi sanitari nelle strutture ospedaliere (43)
(Assegnata 2 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l'istituzione di una Commissione d'inchiesta in materia di sanità, il trasferimento allo Stato delle competenze regionali nella stessa materia e l'istituzione del «giudice per le questioni sanitarie» (47)
(Assegnata 2 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede norme a tutela delle persone anziane (50)
(Assegnata 2 luglio 2008)

LORENZO CIUFFREDA, da Foggia, e numerosi altri cittadini, chiedono la riapertura dei termini delle graduatorie per il concorso per docenti di strumento musicale nella scuola secondaria di primo grado (58)
(Assegnata 2 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede modifiche all’organizzazione del sistema sanitario nazionale (89)
(Assegnata 24 luglio 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per contrastare il consumo di droga e alcool, soprattutto da parte dei giovani (96)
(Assegnata 24 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede il potenziamento dei controlli sulle organizzazioni di volontariato (118)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’esenzione dal ticket e l’accesso gratuito ai mezzi di trasporto per gli anziani (132)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’indicazione del gruppo sanguigno nei documenti personali (135)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede nuove norme in materia di sperimentazione medica sugli esseri umani e gli animali (136)
(Assegnata 28 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede una nuova disciplina dell’inseminazione artificiale (139)
(Assegnata 28 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’adozione di una disciplina organica in favore delle ONLUS e interventi specifici per le ONLUS che operano nel recupero degli ex detenuti (169)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la liberalizzazione della vendita dei farmaci da banco, nonché norme per disciplinare le medicine non convenzionali e il settore erboristico e la professione di ottico-optometrista (174)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni in materia di consenso informato e dichiarazioni anticipate di volontà nei trattamenti sanitari (180)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di organismi e autorità per la tutela degli anziani e dei minori, nonché norme sulla partecipazione dei minori a pubbliche manifestazioni e l’istituzione di un servizio di telesoccorso per i minori, i disabili e gli anziani (205)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede le regolamentazione del naturismo (206)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede misure in favore dei ciechi parziali (207)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per la prevenzione e la cura dell’osteoporosi e dell’obesità e in favore dei soggetti stomizzati (208)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede agevolazioni fiscali e altre misure in favore della famiglia, anche tramite l’introduzione del "quoziente familiare", la riduzione dell’IVA sui prodotti per la prima infanzia, specifiche provvidenze in favore dei nuclei monoparentali e l’istituzione di sezioni specializzate dei tribunali (211)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il divieto di eseguire interventi estetici sugli animali d’affezione (221)
(Assegnata 16 settembre 2008)

MAURIZIO MUNDA, da Limbiate (Milano), chiede nuove norme in materia di tutela della salute mentale (245)
(Assegnata 17 settembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per la tutela dei soggetti affetti da intolleranze alimentari (246)
(Assegnata 17 settembre 2008)

EMO PICCHI, da Donoratico (Livorno), chiede modifiche alle norme riguardanti le prestazioni di assistenza protesica erogabili dal Servizio sanitario nazionale (252)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede provvedimenti volti a regolare la donazione degli organi (295)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede il divieto di vendere sigarette e alcolici ai minorenni anche attraverso distributori automatici (306)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione delle aziende sanitarie locali e altre norme in materia di organizzazione sanitaria (310)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede la riapertura degli istituti per i malati mentali (316)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede la regolamentazione della pratica del naturismo (322)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di testamento biologico e terapia del dolore (323)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede modifiche alla normativa in materia di sepoltura dei defunti (324)
(Assegnata 23 settembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Roma, chiede l’accorpamento del servizio 118 alla protezione civile (335)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

MATTEO LA CARA, da Roma, chiede misure a tutela dei cittadini ricoverati in strutture ospedaliere (336)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

ANTONIO PADALINO, da Rimini, chiede misure a sostegno dei cittadini affetti da epilessia (366)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno della corruzione negli ospedali da parte dei proprietari di pompe funebri (370)
(Assegnata 28 ottobre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede una nuova regolamentazione delle attività di informazione scientifica farmaceutica (425)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la regolamentazione della riabilitazione equestre (426)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione della Commissione per i prezzi dei medicamenti (427)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme in materia di dichiarazioni di volontà anticipate ai trattamenti sanitari e a tutela della dignità del morente (428)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’istituzione di una Commissione d'indagine sulla condizione degli anziani in Italia (446)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni in materia di donazione e utilizzo di cellule staminali (447)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede misure a sostegno della ricerca e della cura delle malattie rare (464)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni in favore dei trombofiliaci (483)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la disciplina delle terapie non convenzionali, comprese la fitoterapia e l’erboristeria (484)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per la prevenzione dell'AIDS e delle malattie a trasmissione sessuale (485)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per la prevenzione e la cura del morbo di Alzheimer e delle patologie correlate (490)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per la promozione dell'informazione e il divieto della pubblicità commerciale in materia sanitaria (491)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme in favore dei pazienti incontinenti (493)
(Assegnata 17 novembre 2008)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede misure per il pieno sfruttamento delle potenzialità del settore erboristico (510)
(Assegnata 19 novembre 2008)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede misure in materia di comunicazione delle denunce di morte alle aziende sanitarie e agli enti previdenziali (530)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede nuove norme per prevenire l’abuso di sostanze stupefacenti (531)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

PAOLO PELINI, da Roma, chiede interventi per promuovere la ricerca sulla correlazione tra il cancro al polmone e i batteri pseudomonas (533)
(Assegnata 12 dicembre 2008)

ROBERTO GIACOMELLI, da Quarrata (Pistoia), e altri cittadini chiedono la riapertura dei termini per la presentazione delle richieste di indennizzo per danni da vaccinazioni ed emotrasfusioni e il riconoscimento del diritto di preferenza nei concorsi pubblici a favore dei parenti dei danneggiati (542)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede interventi dei comuni per l’assistenza agli indigenti (562)
(Assegnata 2 febbraio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede nuove disposizioni in materia di responsabilità dei medici e del personale sanitario (576)
(Assegnata 4 febbraio 2009)

RITA GUMA, da Napoli, e numerosi altri cittadini chiedono interventi per la tutela e il rafforzamento del diritto allo studio, della dignità e dell’integrazione dei cittadini diversamente abili (580)
(Assegnata 4 febbraio 2009)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede misure per assicurare la funzionalità dell’ospedale di Sorrento (591)
(Assegnata 10 febbraio 2009)

LUCA POMA, da Torino, e numerosissimi altri cittadini chiedono la sollecita approvazione di una disciplina organica per regolamentare la somministrazione di psicofarmaci ai bambini (593)
(Assegnata 26 febbraio 2009)
Esame abbinato con il testo unificato dei progetti di legge nn. 126, 1414, 1761 e 2125 (A.C. 126)

ANNA MARIA CORAZZA, da Negrisia (Treviso), chiede una temporanea estensione del diritto all’esenzione dal contributo per le prestazioni sanitarie ospedaliere alle persone maggiormente colpite dalla crisi economica (644)
(Assegnata 7 maggio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede misure per ridurre i rischi di ingerimento accidentale dei prodotti igienico-sanitari (664)
(Assegnata 27 maggio 2009)

RINALDO DI NINO, da Cuneo, chiede l’introduzione del divieto di pubblicizzare le bevande alcoliche di qualsiasi gradazione (694)
(Assegnata 7 luglio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che le regioni eroghino un assegno integrativo ai soggetti con un reddito inferiore a 450 euro (710)
(Assegnata 29 settembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per assicurare l’identificazione del personale sanitario (713)
(Assegnata 29 settembre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l'attivazione di politiche sociali volte a contrastare i fenomeni di povertà (739)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede provvedimenti volti a garantire la presenza di farmacisti e medici non obiettori in tutte le farmacie e le strutture sanitarie pubbliche (746)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme per garantire che il divieto di fumo sia rispettato anche nelle trasmissioni televisive (773)
(Assegnata 11 novembre 2009)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede l'eliminazione delle deroghe al divieto, per i pubblici dipendenti, di svolgere attività professionali, previste, in favore del personale sanitario, dal decreto legislativo 2 ottobre 2009, n. 153 (776)
(Assegnata 11 novembre 2009)

BARBARA BUCCI, da Giuliano Teatino (Chieti), e numerosi altri cittadini chiedono l’equiparazione della pensione di invalidità e dell’indennità di accompagnamento degli invalidi civili a quelle dei ciechi civili (781)
(Assegnata 16 novembre 2009)

VINCENZO CANNAVALE, da Roma, e numerosissimi altri cittadini chiedono il tempestivo esame della proposta di legge atto Camera n. 313, recante disposizioni per la prevenzione e la cura del morbo di Alzheimer e delle patologie correlate (785)
(Assegnata 16 novembre 2009)

FRANCESCO PREVITE, da Castiglione di Sicilia (Catania), chiede interventi per garantire la prestazione delle cure sanitarie a tutti i pazienti, anche in età avanzata o disabili, indipendentemente da ogni considerazione finanziaria (787)
(Assegnata 16 novembre 2009)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede misure per vietare ai minorenni la partecipazione a concorsi di bellezza e a sfilate di moda (841)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

GIAN LUCA PALMERINI, da Viareggio (Lucca), chiede nuove norme concernenti l'attività dei medici di medicina generale (859)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede provvedimenti per aumentare e migliorare le prestazioni del Servizio sanitario nazionale (866)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede la creazione di strutture specializzate per la cura del diabete (867)
(Assegnata 3 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede una maggiore diffusione dei contenitori per i mozziconi di sigaretta nonché il potenziamento delle misure contro il fumo (902)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede provvedimenti per la creazione di luoghi di incontro e di strutture per favorire l'aggregazione dei cittadini (931)
(Assegnata 4 marzo 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede il pieno inserimento dei farmaci omeopatici e naturali tra i medicinali erogati dal Servizio sanitario nazionale (932)
(Assegnata 4 marzo 2010)

DIEGO FRACASSI, da Lodi, chiede interventi per assicurare la piena attuazione delle norme in materia di indennizzi ai soggetti danneggiati a seguito di trasfusioni di sangue o di emoderivati (951)
(Assegnata 8 aprile 2010)

FRANCO FASCETTI, da Roma, chiede l’istituzione di una fondazione per l’assistenza alle persone senza fissa dimora (986)
(Assegnata 1 giugno 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’introduzione di norme volta a razionalizzare i criteri per il ricovero ospedaliero dei pazienti (1001)
(Assegnata 17 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede il potenziamento dei controlli sui prodotti alimentari a tutela della salute dei cittadini (1009)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure di sostegno per le famiglie a basso reddito (1010)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede provvedimenti legislativi a tutela dei minori (1011)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede nuove norme in materia di prevenzione del randagismo e di tutela degli animali d’affezione (1017)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per agevolare l’accesso alle prestazioni socio-sanitarie da parte dei malati e degli indigenti (1029)
(Assegnata 29 giugno 2010)

BIAGIO BARBERIS, da San Felice a Cancello (Caserta), ed altri cittadini chiedono che le cure in base a medicine alternative siano inserite tra quelle convenzionate con il Servizio sanitario nazionale (1045)
(Assegnata 27 luglio 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’estensione del divieto di fumo a tutti i luoghi pubblici e aperti al pubblico (1071)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

ADRIANO CURCI, da Guidonia Montecelio (Roma), e numerosi altri cittadini chiedono interventi per evitare la chiusura dell’ospedale di Palombara Sabina (Roma) (1099)
(Assegnata 16 novembre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per garantire ai cittadini in condizioni economiche disagiate l’accesso alle cure dentali (1104)
(Assegnata 16 novembre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede criteri equi nell’assegnazione del reddito di cittadinanza nelle regioni in cui è previsto (1137)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la riduzione del ticket sulle prestazioni sanitarie per le persone meno abbienti (1152)
(Assegnata 9 marzo 2011)

ELVIO GALLO e MARIA CRISTINA BONATTI, da Milano, chiedono misure per contrastare la sindrome di alienazione genitoriale (1155)
(Assegnata 9 marzo 2011)

ANNAMARIA MANCUSO, da Milano, e numerosissimi altri cittadini, chiedono l’abrogazione della norma che ha disposto la sospensione fino al 30 giugno 2011 dei pagamenti dovuti dai produttori di latte per la produzione in eccesso, provvedendo alla relativa copertura finanziaria tramite utilizzo di risorse già destinate anche ad attività in favore dei malati oncologici (1197)
(Assegnata 17 maggio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’istituzione di dispensari per la distribuzione e la somministrazione di farmaci (1204)
(Assegnata 25 maggio 2011)

ANTONIO MINARDI, da Piane Crati (Cosenza), chiede interventi per migliorare il funzionamento dell’ospedale "Annunziata" di Cosenza (1236)
(Assegnata 30 maggio 2011)

VIRGINIO CASTELNUOVO, da Milano, e numerosissimi altri cittadini chiedono il riconoscimento della lingua italiana dei segni, tramite la sollecita approvazione della proposta di legge atto Camera n. 4207 (1239)
(Assegnata 15 giugno 2011)
Esame abbinato con i progetti di legge nn. 4207, 286, 351, 941, 1088, 2342, 2528, 2734 e 3490 (A.C. 4207)

ALESSANDRO POMPEI, da Martinsicuro (Teramo), chiede misure per la regolamentazione della circoncisione (1251)
(Assegnata 15 giugno 2011)

ANTONIO MINARDI, da Piane Crati (Cosenza), chiede interventi per l’attivazione del servizio dell’unità operativa di genetica medica di Aprigliano da parte dell’azienda sanitaria provinciale di Cosenza (1260)
(Assegnata 30 giugno 2011)

BARBARA FRATICELLI, da Sesto Fiorentino (Firenze), chiede l’abolizione dei termini previsti per richiedere allo Stato l’indennizzo dei danni derivanti da vaccinazioni obbligatorie (1261)
(Assegnata 30 giugno 2011)

CORRADO BARONE, da Brescia, e altri cittadini chiedono la modifica della legge elettorale, per consentire la scelta diretta dei parlamentari, nonché l’istituzione di un’Assemblea di cittadini per la definizione di un ampio programma di riforme economiche e sociali (1262)
(Assegnata 30 giugno 2011)

CESARINA PIBIRI, da Gonnosnò (Oristano), e numerosissimi altri cittadini, in relazione all’esame della proposta di legge atto Camera n. 4207, chiedono - in luogo del riconoscimento della lingua italiana dei segni - misure per garantire il diritto alla salute e i livelli essenziali di assistenza per le persone sorde (1269)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per promuovere l’educazione alimentare nelle mense scolastiche (1286)
(Assegnata 27 luglio 2011)

WANDA GUIDO, da Penna in Teverina (Terni), e numerosi altri cittadini chiedono la revisione della disciplina della legge n. 281 del 1991, in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo (1288)
(Assegnata 27 luglio 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede disposizioni per la creazione di centri sanitari polifunzionali (1297)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

WANDA GUIDO, da Penna in Teverina (Terni), e numerosi altri cittadini chiedono norme per vietare l’uso di animali a fini di sperimentazione e ricerca medica (1307)
(Assegnata 3 ottobre 2011)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede il rafforzamento dei controlli sulle agenzie di pompe funebri operanti presso gli ospedali (1310)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

DANIELE BELLU, da Albignasego (Padova), chiede norme per il riordino della disciplina in materia sanitaria e di ricerca medica (1345)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per evitare modifiche arbitrarie del prezzo dei farmaci (1363)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi assistenziali in favore delle vedove con figli a carico (1365)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

MARIA GRAZIA BREDA, da Torino, e numerosissimi altri cittadini chiedono interventi per assicurare le risorse necessarie per l'attuazione dei livelli essenziali di assistenza sanitaria e socio-sanitaria per le persone non autosufficienti (1403)
(Assegnata 15 marzo 2012)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l'incremento del numero di farmacie aperte ventiquattro ore al giorno (1418)
(Assegnata 3 maggio 2012)

HERIBERTO ARRIGONI, da Pordenone, e numerosi altri cittadini chiedono che le nuove sedi farmaceutiche siano assegnate attraverso un concorso per titoli ed esami (1425 (1425)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede il rafforzamento del Sistema sanitario nazionale, in particolare in favore dei malati gravi (1431)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l'istituzione di enti comunali di assistenza per le persone in condizioni di disagio economico (1449)
(Assegnata 10 maggio 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede provvedimenti per prevenire la proliferazione della Parietaria officinalis, al fine di contrastare la diffusione delle allergie (1457)
(Assegnata 10 maggio 2012)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede norme per la prevenzione e la cura della ludopatia (1462)
(Assegnata 10 maggio 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede nuove norme in materia di indicazioni obbligatorie sulle confezioni dei vaccini pediatrici (1463)
(Assegnata 10 maggio 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede maggiore trasparenza nelle procedure di affidamento dei minori a comunità o a case famiglia (1464)
(Assegnata 10 maggio 2012)

ROSSANA VENTURELLI, da Roma, chiede misure per le famiglie in difficoltà economiche (1504)
(Assegnata 5 giugno 2012)

MARCO FARSURA, da Padova, chiede l'introduzione del divieto di utilizzare cani, gatti e primati a fini di ricerca scientifica (1546)
(Assegnata 11 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l'ampliamento delle categorie di medicinali erogati dal Servizio sanitario nazionale (1557)
(Assegnata 11 giugno 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede il riconoscimento delle medicine non convenzionali (1568)
(Assegnata 16 luglio 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede l'introduzione del divieto di ogni forma di vivisezione (1571)
(Assegnata 16 luglio 2012)

WALTER CAPORALE, da Lanciano (Chieti), e altri cittadini chiedono nuove norme per la prevenzione del randagismo e per il contrasto della tratta degli animali d'affezione (1580)
(Assegnata 16 luglio 2012)

CARMELA GRILLO, da Salerno, chiede l'istituzione di un'assicurazione sanitaria per i cittadini di Paesi extracomunitari residenti in Italia (1583)
(Assegnata 31 luglio 2012)

RANDA ROMERO, da Orvieto, e altri cittadini chiedono la tempestiva approvazione della proposta di legge atto Senato n. 3084, in materia di divieto di sperimentazione sugli animali, e la proibizione di ogni forma di vivisezione (1589)
(Assegnata 31 luglio 2012)

MARCELLO PALMILI, da Roma, ed altri cittadini chiedono modifiche allo schema di decreto legislativo di riorganizzazione della Croce rossa, anche al fine di assicurare il mantenimento della natura giuridica pubblica della Croce rossa stessa e del suo Corpo militare (1593)
(Assegnata 31 luglio 2012)

SABRINA PISCITELLI, da Masserano (Biella), chiede provvedimenti in favore delle madri separate o che hanno subìto violenze o maltrattamenti (1599)
(Assegnata 31 luglio 2012)

BARBARA CANTON, da Costabissara, (Vicenza), chiede misure per assicurare il diritto a ricevere un'adeguata assistenza sanitaria (1613)
(Assegnata 6 settembre 2012)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede il rafforzamento dei controlli sanitari sulle bibite gasate e le bevande energizzanti (1626)
(Assegnata 19 settembre 2012)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede disposizioni per il riordino degli organi di gestione delle aziende sanitarie e degli ospedali (1629)
(Assegnata 19 settembre 2012)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede iniziative per accertare i rischi derivanti dall'esposizione all'alluminio presente in alimenti, medicinali e altri prodotti e ambienti (1631)
(Assegnata 19 settembre 2012)

WANDA GUIDO, da Penna in Teverina (Terni), chiede l'introduzione del divieto di esportazione degli animali d'affezione e altre misure a loro tutela (1640)
(Assegnata 19 settembre 2012)

FRANCESCANTONIO CEFALÌ, da Curinga (Catanzaro), chiede misure per favorire la libera scelta dei medici di base (1647)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la presenza di un dentista all'interno di tutti i reparti di pronto soccorso del Servizio sanitario nazionale (1665)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede il rimborso dei costi sostenuti da coloro che ricorrono ad ambulanze private per il trasporto in ospedale (1668)
(Assegnata 15 novembre 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per fronteggiare i disagi e i disservizi del settore sanitario in Campania (1671)
(Assegnata 15 novembre 2012)

MARCELLO STANCA, da Firenze, e numerosissimi altri cittadini chiedono norme per l'ammissione a transazione dei danneggiati da trasfusioni, vaccinazioni e talidomide (1678)
(Assegnata 15 novembre 2012)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede l'aumento dell'importo della pensione di invalidità e ulteriori misure a sostegno delle famiglie bisognose (1683)
(Assegnata 15 novembre 2012)

PASQUALE DE MAIO, da Genova, misure economiche a favore degli invalidi (1684)
(Assegnata 15 novembre 2012)

GIUSEPPE GIOVANNI BATTISTA CATTANEO, da Genova, chiede l'istituzione del reddito minimo nazionale (1690)
(Assegnata 15 novembre 2012)

XIII Commissione (Agricoltura)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi dei comuni per la valorizzazione dei prodotti enogastronomici locali (1)
(Assegnata 27 maggio 2008)

MASSIMO VITTURI, da Salzano (Venezia), chiede l’abolizione del diritto di accesso al fondo altrui per l’esercizio della caccia (23)
(Assegnata 16 giugno 2008)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede norme a favore della coltivazione della barbabietola da zucchero ai fini della produzione di etanolo (71)
(Assegnata 24 luglio 2008)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’introduzione del divieto di importazione di pellicce di cane e di gatto e del divieto totale della caccia (119)
(Assegnata 28 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede il riordino dell’Ente nazionale risi (148)
(Assegnata 29 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede misure contro l’abbandono dei terreni agricoli (151)
(Assegnata 29 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede nuove norme per la tutela dei prodotti agroalimentari convenzionali, biologici e tradizionali e l’introduzione della denominazione "gelato tradizionale" (199)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede le regolamentazione dell’acquacoltura biologica (203)
(Assegnata 5 settembre 2008)

ANNA PELLANDA, da Padova, e altri cittadini chiedono l’abolizione del diritto di accesso al fondo altrui per l'esercizio della caccia (244)
(Assegnata 17 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione del diritto di accesso al fondo altrui per l'esercizio della caccia (301)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abolizione delle cosiddette quote latte (320)
(Assegnata 23 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la valorizzazione dei prodotti agroalimentari tradizionali (409)
(Assegnata 12 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme per incentivare risparmi energetici e ridurre le emissioni di gas serra nelle pratiche agrosilvopastorali (462)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede il riconoscimento giuridico della razza del lupo italiano (475)
(Assegnata 17 novembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede il potenziamento dei controlli sulla provenienza dei prodotti alimentari, per la tutela dei prodotti italiani (497)
(Assegnata 19 novembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede maggiori controlli sul fenomeno delle contraffazioni del marchio made in Italy, in particolare nel settore alimentare (506)
(Assegnata 19 novembre 2008)

LUIGI PELLIZZARI, da Camaiore (Lucca), chiede l’abolizione dei consorzi di bonifica e il trasferimento delle loro funzioni alle province o alle regioni (532)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

MAURIZIO OTTOLINI, da Goito (Mantova), e numerosi altri cittadini chiedono che, entro il prossimo 31 marzo, siano introdotte profonde modifiche al decreto-legge n. 4 del 2009, in materia di produzione lattiera e rateizzazione del debito nel settore lattiero-caseario, al fine di assicurare parità di trattamento a tutti i produttori del settore (617)
(Assegnata 11 marzo 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede il riordino delle competenze delle regioni in materia agricola e forestale (653)
(Assegnata 11 maggio 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per tutelare gli allevamenti bufalini e promuovere la partecipazione degli allevatori ai consorzi di tutela dei prodotti tipici italiani (729)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi a tutela delle api (735)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede iniziative a tutela della corretta denominazione della marmellata (851)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede norme per incentivare il commercio dei prodotti agroalimentari a filiera corta (882)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede norme per la tutela dei prodotti italiani di origine controllata e protetta (928)
(Assegnata 4 marzo 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l’abolizione del contributo di bonifica per talune categorie di fabbricati (1086)
(Assegnata 20 ottobre 2010)

ALDO COPPOLA, da Genova, chiede il potenziamento dei controlli sulla modalità di formazione del prezzo dei prodotti agroalimentari (1095)
(Assegnata 16 novembre 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per la tutela della mozzarella di bufala campana e per contrastare il fenomeno della cosiddetta mozzarella blu (1142)
(Assegnata 9 marzo 2011)

CATERINA MARSI, da Pisa, chiede misure legislative a tutela dei piccoli animali (1322)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

WANDA GUIDO, da Penna in Teverina (Terni), chiede l’introduzione del divieto di caccia nella giornata del 4 ottobre, solennità in onore di San Francesco d’Assisi (1331)
(Assegnata 23 novembre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per il riutilizzo a fini energetici dei materiali di scarto delle lavorazioni agricole (1382)
(Assegnata 9 febbraio 2012)

SIMONE PAVESI, da Roma, e altri cittadini chiedono norme per vietare l’allevamento, la cattura, l’uccisione e la commercializzazione di animali da pelliccia (1405)
(Assegnata 15 marzo 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede il divieto di pratiche agricole di innesto che possano danneggiare la salute degli alberi (1439)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede interventi per la tutela degli animali a rischio di estinzione per lo scioglimento dei ghiacci (1442)
(Assegnata 3 maggio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l'attuazione di un censimento nazionale dei terreni incolti (1510)
(Assegnata 5 giugno 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede una nuova disciplina organica relativa all'attività venatoria, ai fini della tutela degli habitat naturali (1516)
(Assegnata 5 giugno 2012)

Commissioni I (Affari costituzionali) e II (Giustizia)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede norme per la sospensione dei processi nei confronti delle alte cariche dello Stato (64)
(Assegnata 24 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’istituzione di una Commissione bicamerale per le autorizzazioni a procedere nei confronti del Presidente del Consiglio dei ministri (500)
(Assegnata 19 novembre 2008)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede di rafforzare le attività di controllo e contrasto ai fenomeni di illegalità diffusa e corruzione (676)
(Assegnata 18 giugno 2009)

MARCO PREIONI, da Domodossola (Verbano-Cusio-Ossola), chiede che le norme speciali in materia di reati ministeriali non siano estese ai reati commessi dai Ministri al di fuori dell’esercizio delle proprie funzioni (784)
(Assegnata 16 novembre 2009)

FIORELLA CORINALDESI, da Falconara Marittima (Ancona), chiede nuove norme a tutela della Costituzione, dell'unità nazionale e delle istituzioni (855)
(Assegnata 2 febbraio 2010)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede l'attribuzione alle autorità giurisdizionali europee della competenza sui reati commessi ai danni di magistrati da parte di componenti del Governo (879)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per contrastare i reati contro la pubblica amministrazione, anche con particolare riferimento ai settori delle assunzioni e delle consulenze, nonché degli appalti pubblici (913)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che politici e rappresentanti degli enti locali possano collaborare stabilmente con le Forze dell’ordine nelle indagini contro la corruzione (1047)
(Assegnata 14 settembre 2010)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede iniziative per l’istituzione di un organismo parlamentare per la lotta contro la corruzione e il racket (1343)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

GIULIA INNOCENZI, da Roma, e numerosissimi altri cittadini, chiedono di intraprendere iniziative immediate per garantire l'adozione di una legge forte contro la corruzione, anche vietando la candidatura dei condannati per corruzione, assicurando la protezione di chi denuncia i relativi reati, ampliando i termini di prescrizione e inasprendo le sanzioni per i medesimi reati, il riciclaggio e il falso in bilancio (1474)
(Assegnata 10 maggio 2012)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede la sollecita approvazione di nuove norme contro la corruzione (1625)
(Assegnata 19 settembre 2012)

Commissioni III (Affari esteri) e XIV (Politiche dell'Unione europea)

CATELLO PANDOLFI, da Sorrento (Napoli), chiede il rafforzamento dei poteri delle istituzioni europee (73)
(Assegnata 24 luglio 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede misure per garantire l’autonomia dell’Italia nell’ambito dell’Unione europea (560)
(Assegnata 2 febbraio 2009)

Commissioni II (Giustizia) e XII (Affari sociali)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede la legalizzazione dell’eutanasia (126)
(Assegnata 28 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’accesso dei malati terminale ai farmaci antalgici (185)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme in materia di eutanasia (189)
(Assegnata 5 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede l’abrogazione di ogni tipo di sanzione per i consumatori di sostanze stupefacenti (307)
(Assegnata 23 settembre 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di interruzione volontaria di gravidanza (313)
(Assegnata 23 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede la legalizzazione delle cosiddette "droghe leggere" (423)
(Assegnata 12 novembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede nuove norme in materia di interruzione volontaria della gravidanza (544)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure contro la tratta di esseri umani e a tutela dell'infanzia (916)
(Assegnata 25 febbraio 2010)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure contro la violenza sulle donne (920)
(Assegnata 4 marzo 2010)

SANDRO VALLETTA, da Collelongo (L’Aquila), chiede l’istituzione di un registro dove i genitori possano iscrivere, con attribuzione di un nome, il concepito non nato e norme per consentirne la sepoltura (984)
(Assegnata 1 giugno 2010)

ELVIO GALLO e MARIA CRISTINA BONATTI, da Milano, chiedono nuove norme per la tutela dei diritti e della funzione educativa dei padri (1154)
(Assegnata 9 marzo 2011)

LORENZO SIMIONATO, da Torino, chiede l’attribuzione alle regioni di competenze in materia di sostanze stupefacenti, anche al fine di sperimentare soluzioni alternative alle politiche proibizioniste (1332)
(Assegnata 23 novembre 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede: misure per reprimere i comportamenti autolesionisti dei cittadini, quali il consumo di droga e tabacco, l’abuso di alcool e le cattive abitudini alimentari (1348)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

WANDA GUIDO, da Penna in Teverina (Terni), chiede l'adozione di una disciplina europea contro i maltrattamenti sugli animali d'affezione e per la creazione di adeguati rifugi per i randagi (1427)
(Assegnata 3 maggio 2012)

NICOLA VENTURINI, da Legnaro (Padova), e altri cittadini chiedono legalizzazione della cannabis indica (1605)
(Assegnata 6 settembre 2012)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede la legalizzazione della cannabis indica (1658)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

Commissioni VII (Cultura) e XII (Affari sociali)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’assegnazione di borse di studio ai medici ammessi alle scuole di specializzazione dal 1983 al 1991 (217)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede provvedimenti per migliorare il sistema educativo degli asili nido e della scuola dell’infanzia (1147)
(Assegnata 9 marzo 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per promuovere una più corretta alimentazione, tramite campagne informative e interventi nelle scuole (1258)
(Assegnata 30 giugno 2011)

Commissioni II (Giustizia) e VII (Cultura)

RENATO LELLI, da San Floriano (Verona) chiede nuove norme in materia di conseguenze dello scioglimento del matrimonio e l’introduzione delle tematiche familiari nei programmi scolastici (339)
(Assegnata 10 ottobre 2008)

Commissioni VII (Cultura) e IX (Trasporti)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede un riordino del sistema radiotelevisivo che limiti il numero massimo di emittenti di proprietà di un privato (26)
(Assegnata 16 giugno 2008)

GIOVANNI BELLO, da Ferrara, chiede nuove norme in materia di radiotelevisione e a tutela del pluralismo (283)
(Assegnata 23 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per la valorizzazione delle emittenti televisive comunitarie e di quartiere (487)
(Assegnata 17 novembre 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la privatizzazione della RAI e la creazione di un nuovo canale radiotelevisivo pubblico, finanziato senza ricorrere alla pubblicità né al canone di abbonamento (749)
(Assegnata 14 ottobre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede provvedimenti volti a impedire la spettacolarizzazione di vicende giudiziarie e personali nelle trasmissioni televisive del servizio pubblico (807)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede norme volte a regolamentare la remunerazione dei personaggi che partecipano a trasmissioni radiotelevisive in proporzione agli introiti pubblicitari derivanti dalla loro presenza (808)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per evitare l’utilizzo di espressioni sconvenienti nei programmi radiotelevisivi (1231)
(Assegnata 30 maggio 2011)

ANTONIO MINARDI, da Piane Crati (Cosenza), chiede che eventuali interventi per la tutela del diritto d’autore non limitino la libertà di accesso a internet (1277)
(Assegnata 27 luglio 2011)

Commissioni V (Bilancio) e VI (Finanze)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’ampliamento del campo di applicazione della social card e del bonus fiscale (547)
(Assegnata 12 gennaio 2009)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede che nell’attuazione del federalismo fiscale siano assicurati adeguati meccanismi perequativi tra le regioni (974)
(Assegnata 1 giugno 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per evitare che il federalismo fiscale determini un aggravio della pressione tributaria e disparità nella tassazione tra le diverse regioni italiane (1051)
(Assegnata 14 settembre 2010)

MICHELE VECCHIONE, da Alatri (Frosinone), chiede modifiche alla normativa concernente il calcolo del coefficiente ISEE per le famiglie che danno in usufrutto un’abitazione di proprietà ai propri figli (1125)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede ai fini della riduzione del debito pubblico, l'aumento delle imposte su prodotti socialmente dannosi, quali i giochi a premio, i prodotti da fumo, gli alcolici e le armi (1570)
(Assegnata 16 luglio 2012)

Commissioni I (Affari costituzionali) e IV (Difesa)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede l’impiego delle Forze armate per tutelare la sicurezza pubblica (86)
(Assegnata 24 luglio 2008)

MIRKO ANTONIO SPAMPINATO, da Motta Sant’Anastasia (Catania), chiede il riordino del ruolo dei marescialli delle Forze armate e degli ispettori di polizia (1043)
(Assegnata 27 luglio 2010)

Commissioni III (Affari esteri) e IV (Difesa)

RENATO LELLI, da San Pietro in Cariano (Verona), chiede la sospensione delle operazioni aeree italiane in Libia (1235)
(Assegnata 30 maggio 2011)

Commissioni I (Affari costituzionali) e XII (Affari sociali)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per consentire l'accesso dei parlamentari alle strutture sanitarie (242)
(Assegnata 16 settembre 2008)

Commissioni VI (Finanze) e X (Attività produttive)

VINCENZO MARCHIONNE MATTEI e FRANCO LIGI, da Roma, chiedono misure per contenere il prezzo dei prodotti petroliferi, anche mediante la rimodulazione della relativa tassazione (144)
(Assegnata 28 luglio 2008)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per evitare l’aggravio degli oneri sostenuti dai consumatori per i beni ad acquisto dilazionato (1219)
(Assegnata 30 maggio 2011)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede misure per la tutela dell'economia italiana tramite la reintroduzione dei dazi doganali (1572)
(Assegnata 16 luglio 2012)

FRANCESCO CIRO CATANI e ALBERTO MONTANI, da Genova, e numerosissimi altri cittadini chiedono l'introduzione di limiti all'apertura di sale da gioco e ulteriori norme per ridurre i danni sociali del gioco d'azzardo (1653)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

Commissioni VI (Finanze) e XI (Lavoro)

MARIO GIANNETTA, da Bergamo, chiede interventi per garantire la partecipazione dei lavoratori agli utili aziendali e la riduzione della pressione fiscale a carico delle imprese (611)
(Assegnata 11 marzo 2009)

FRANCESCANTONIO CEFALÌ, da Curinga (Catanzaro), chiede l'introduzione di un'assoluta incompatibilità tra pubblico impiego e attività libero-professionale nonché nuove norme in materia di tassazione dei redditi e dei lavoratori autonomi (1648)
(Assegnata 17 ottobre 2012)

Commissioni I (Affari costituzionali) e XI (Lavoro)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede un’indagine conoscitiva sulle condizioni e sul grado di integrazione degli immigrati, anche con particolare riferimento alle loro condizioni lavorative (1222)
(Assegnata 30 maggio 2011)

ANDREA POGGI, da Carmignano (Prato), chiede nuove norme per la fissazione di un tetto massimo agli stipendi e agli altri emolumenti dei dipendenti pubblici e dei titolari di cariche elettive (1320)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede la riduzione degli stipendi dei dirigenti pubblici e privati e il blocco delle relative assunzioni (1446)
(Assegnata 3 maggio 2012)

TOMMASO BADANO, da Sassello (Savona), chiede l'introduzione di un limite massimo pari a 90.000 euro per le retribuzioni e le pensioni dei dipendenti pubblici (1454)
(Assegnata 10 maggio 2012)

Commissioni I (Affari costituzionali) e VII (Cultura)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede che gli enti o associazioni che impongono o consigliano la castità siano esclusi da ogni forma di finanziamento pubblico e dalle attività di insegnamento (1004)
(Assegnata 29 giugno 2010)

Commissioni II (Giustizia) e VI (Finanze)

ANTONIO FORTUNATO, da Verona, chiede nuove norme in materia di società per azioni, con particolare riferimento agli obblighi degli amministratori, alla tutela dei soci di minoranza e ai limiti alle fusioni (37)
(Assegnata 16 giugno 2008)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede nuove norme per contrastare il fenomeno del riciclaggio di beni e titoli finanziari derivanti da evasione fiscale o da reati finanziari (993)
(Assegnata 17 giugno 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per contrastare il gioco d’azzardo illegale e l'abolizione dei giochi legali (1413)
(Assegnata 15 marzo 2012)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l'estensione ai cittadini ultracinquantenni delle norme agevolative in materia di costituzione di società a responsabilità limitata da parte di giovani fino a 35 anni (1414)
(Assegnata 15 marzo 2012)

ROBERTO RUGGERI, da Roma, e altri cittadini chiedono nuove norme penali contro il falso in bilancio e misure per contrastare l'evasione e l'elusione fiscale (1587)
(Assegnata 31 luglio 2012)

Commissioni I (Affari costituzionali) e II (Giustizia)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede norme contro le discriminazioni motivate dall'orientamento sessuale e dall'identità di genere e l’istituzione dell’Autorità per la lotta alle discriminazioni (471)
(Assegnata 17 novembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede modifiche al codice penale e al testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, in materia di equiparazione dell'emergenza sanitaria all'emergenza socio-assistenziale (489)
(Assegnata 17 novembre 2008)

MATTEO LA CARA, da Vercelli, chiede l’abrogazione della legge n. 124 del 2008, in materia di sospensione del processo penale nei confronti delle alte cariche dello Stato (529)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede misure per tutelare la magistratura da eventuali indebiti attacchi di esponenti politici (675)
(Assegnata 18 giugno 2009)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede interventi per garantire il sereno svolgimento delle funzioni dei titolari di alte cariche dello Stato, senza peraltro prevedere la sospensione dei relativi procedimenti penali (1037)
(Assegnata 27 luglio 2010)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede l’inasprimento delle sanzioni per le violenze commesse in occasione di pubbliche manifestazioni (1352)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

Commissioni IX (Trasporti) e XII (Affari sociali)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede la totale gratuità dei trattamenti sanitari e dei servizi di trasporto pubblico per le persone anziane (1229)
(Assegnata 30 maggio 2011)

Commissioni XII (Affari sociali) e XIII (Agricoltura)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede nuove norme in materia di etichettatura dei prodotti alimentari, con riferimento alle loro caratteristiche nutrizionali e allo loro provenienza (743)
(Assegnata 12 ottobre 2009)

Commissioni V (Bilancio) e VIII (Ambiente)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede misure in favore dei piccoli comuni, dei comuni compresi nelle aree protette e dei territori montani (178)
(Assegnata 5 settembre 2008)

Commissioni II (Giustizia) e X (Attività produttive)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede disposizioni per la certificazione della qualità delle attività professionali e la disciplina del lavoro dei professionisti dipendenti (198)
(Assegnata 5 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede agevolazioni per le imprese turistiche e per le strutture ricettive della nautica da diporto (202)
(Assegnata 5 settembre 2008)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede interventi per il risarcimento dei danni causati da imprese industriali ai lavoratori e ai cittadini (883)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

ALESSANDRO ROCCHI, da Roma, chiede una nuova regolamentazione delle attività professionali, a tutela degli utenti (884)
(Assegnata 22 febbraio 2010)

Commissioni XI (Lavoro) e XII (Affari sociali)

SALVATORE ACANFORA, da Roma, chiede l’estensione a tutti i lavoratori della tutela contro le malattie professionali (129)
(Assegnata 28 luglio 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede nuove norme in favore dei soggetti esposti all’amianto (237)
(Assegnata 16 settembre 2008)

FABIO RATTO TRABUCCO, da Chiavari (Genova), chiede l’estensione delle prestazioni previste per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali ai soggetti danneggiati dall'esposizione all'amianto (476)
(Assegnata 17 novembre 2008)

VINCENZO GIOVANNI NAPOLI, da Roma, chiede che gli oneri per le cure per gli infortuni derivanti dall'utilizzo di materiale esplosivo illegale sia a carico dell'infortunato e che le relative invalidità non diano titolo a benefìci pensionistici (1419)
(Assegnata 3 maggio 2012)

VERONICA DIFEDE, da Rosate (Milano), ed altri cittadini chiedono la tempestiva approvazione di nuove norme in favore dei lavoratori e dei cittadini esposti ed ex esposti all'amianto (1484)
(Assegnata 30 maggio 2012)

LUIGI FIORAVANTI, da Roma, chiede misure per la creazione di nuovi posti di lavoro e l'incremento dei finanziamenti destinati alle politiche sociali (1490)
(Assegnata 30 maggio 2012)

Commissioni VIII (Ambiente) e IX (trasporti)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede interventi sulle infrastrutture e altri provvedimenti per la sicurezza stradale (98)
(Assegnata 24 luglio 2008)

EUGENIO GIULIANELLI, da Rimini, chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta per l’accertamento di eventuali illegittimità nelle decisioni assunte dal comune di Rimini in merito alla realizzazione del sistema di trasporto rapido costiero, ai piani per l’edilizia economica popolare e ad altri interventi urbanistici (520)
(Assegnata 1 dicembre 2008)

CARMELO LENTINO, da Trento, chiede l’istituzione di un’Agenzia nazionale per la sicurezza stradale (1115)
(Assegnata 21 dicembre 2010)

FLORESTANO BIANCHI e MASSIMILIANO MATTIUZZO, da Fiumicino (Roma), e numerosi altri cittadini chiedono misure urgenti per contrastare l’inquinamento acustico prodotto dall’aeroporto Leonardo Da Vinci di Roma (1169)
(Assegnata 9 marzo 2011)

Commissioni VI (Finanze) e XII (Affari sociali)

GIOVANNI GIACOBBE, da Roma, e numerosissimi altri cittadini chiedono l’adozione di provvedimenti legislativi recanti agevolazioni fiscali al fine di promuovere la tutela della famiglia prevista dalla Costituzione (18)
(Assegnata 27 maggio 2008)

Commissioni III (Affari esteri) e VII (Cultura)

MARIO MARRA, da Mississauga (Ontario), e numerosi altri cittadini chiedono misure per rafforzare la promozione della lingua e della cultura italiane all’estero, nonché altri interventi in favore degli italiani all’estero (540)
(Assegnata 12 dicembre 2008)

Commissioni III (Affari esteri) e XIV (Politiche dell'Unione europea)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede il rafforzamento dei poteri delle istituzioni europee per arrivare a una legislazione comune europea (1015)
(Assegnata 29 giugno 2010)

Commissioni III (Affari esteri) e XII (Affari sociali)

FRANCESCO PREVITE, da Castiglione di Sicilia (Catania), chiede che, in occasione della ratifica della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, siano approvate disposizioni per ottenere il riconoscimento dei diritti e delle necessità degli handicappati mentali per garantire la tutela della loro salute, un adeguato sostegno alle loro famiglie e la sicurezza a tutti i cittadini, e che siano assunte le iniziative idonee a promuovere una modifica della medesima Convenzione, ai fini del riconoscimento dello stato giuridico-sociale degli handicappati mentali (592)
(Assegnata 10 febbraio 2009)
Esame abbinato con i progetti di legge nn. 2121 e 1311 (A.C. 2121)

Commissioni VI (Finanze) e IX (Trasporti)

UGO QUINZI, da Roma, chiede l’abolizione del canone di abbonamento alla radiotelevisione e l’istituzione della tassa per il servizio radiotelevisivo pubblico (779)
(Assegnata 16 novembre 2009)

Commissioni II (Giustizia) e III (Affari esteri)

GABRIELLA CUCCHIARA, da Roma, chiede misure a tutela delle dichiarazioni di volontà espresse dai cittadini italiani presso i consolati generali all’estero (800)
(Assegnata 24 novembre 2009)

Commissioni VII (Cultura) e XIII (Agricoltura)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede misure per la tutela delle tradizioni enogastronomiche e culturali italiane (806)
(Assegnata 22 dicembre 2009)

GIUSEPPE BATTIATO, da Augusta (Siracusa), chiede l’abolizione dei contributi SIAE per la diffusione di musica nei locali aperti al pubblico e agevolazioni economiche per la ristrutturazione degli agriturismi (1309)
(Assegnata 17 ottobre 2011)

Commissioni I (Affari costituzionali) e V (Bilancio)

FRANCO FASCETTI, da Roma, chiede l’attribuzione ai religiosi di tutte le confessioni di funzioni di gestione dei fondi pubblici destinati allo sviluppo del Mezzogiorno (985)
(Assegnata 1 giugno 2010)

GIUSEPPE CATANZARO, da Tricesimo (Udine), chiede modifiche alle norme di contabilità dello Stato per l’evidenziazione dei profitti e delle perdite delle singole amministrazioni e misure per la riduzione dei costi della politica (1003)
(Assegnata 29 giugno 2010)

FRANCESCANTONIO CEFALI’, da Curinga (Catanzaro), chiede misure per la riduzione del debito pubblico e l’istituzione di un apposito Ministero (1058)
(Assegnata 14 settembre 2010)

CARLO CATALDI, da Roma, chiede misure a sostegno dell'occupazione, per il contrasto della criminalità comune, per il rientro dei capitali dall'estero e per il restauro degli edifici pubblici nonché nuove norme in materia di prostituzione (1507)
(Assegnata 5 giugno 2012)

CLAUDIA ABBATE, da Napoli, chiede interventi per il contenimento dei costi della politica e la riqualificazione della spesa pubblica ai fini dello sviluppo sociale ed economico del Paese (1578)
(Assegnata 16 luglio 2012)

FRANCESCO CALABRÒ, da Reggio Calabria, chiede l'abrogazione delle norme costituzionali che hanno introdotto il principio del pareggio di bilancio (1610)
(Assegnata 6 settembre 2012)

Commissioni I (Affari costituzionali) e VI (Finanze)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello ed Arnone (Caserta), chiede misure per promuovere il rispetto della libertà e dignità delle persone (1024)
(Assegnata 29 giugno 2010)

DANIELE BELLU, da Albignasego (Padova), chiede misure per promuovere la partecipazione azionaria dei lavoratori alla proprietà delle imprese e l’affidamento ai privati delle attività non essenziali della pubblica amministrazione (1326)
(Assegnata 23 novembre 2011)

GIUSEPPE CARBONE, da Brindisi, e numerosissimi altri cittadini chiedono misure urgenti per la riduzione dei costi della politica e l’utilizzo dei risparmi di spesa ottenuti per la promozione di più efficaci politiche sociali e del lavoro, anche tramite apposite misure tributarie (1340)
(Assegnata 30 dicembre 2011)

CRISTIAN STEVANATO, da Rubano (Padova), chiede la rinuncia da parte dello Stato alla riscossione di tutti i propri crediti fiscali nei confronti dei cittadini, utilizzando a tal fine le risorse rivenienti dall'abolizione di ogni forma di contribuzione, anche indiretta, in favore della Chiesa cattolica (1569)
(Assegnata 16 luglio 2012)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede misure per l'efficienza della pubblica amministrazione e una tassazione più equa (1674)
(Assegnata 15 novembre 2012)

Commissioni VIII (Ambiente) e XIII (Agricoltura)

UGO FRADDOSIO, da Roma, chiede provvedimenti urgenti per affrontare il dissesto idrogeologico nel nostro Paese, anche promuovendo il ritorno dei giovani allo svolgimento di attività agricole (1126)
(Assegnata 2 febbraio 2011)

Commissioni VII (Cultura) e X (Attività produttive)

FRANCESCO DI PASQUALE, da Cancello e Arnone (Caserta), chiede l’istituzione di registri dei ricercatori esperti in energie alternative e degli inventori (1149)
(Assegnata 9 marzo 2011)

TERESA MANCINI e ANTONIO MANCINI, da Roma, chiedono misure per favorire il rientro in Italia dei giovani ricercatori operanti all'estero e lo stanziamento di maggiori risorse per la ricerca nel campo delle energie alternative (1485)
(Assegnata 30 maggio 2012)

Commissioni IX (Trasporti) e X (Attività produttive)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede modifiche alle norme sul cosiddetto registro delle opposizioni (1158)
(Assegnata 9 marzo 2011)

MORENO SGARALLINO, da Terracina (Latina), chiede un’indagine conoscitiva sull’utilizzo dell’automobile da parte delle diverse categorie di cittadini, al fine di individuare i soggetti maggiormente colpiti dall’aumento dei prezzi dei carburanti (1218)
(Assegnata 30 maggio 2011)

Commissioni II (Giustizia) e XI (Lavoro)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede nuove norme per contrastare il fenomeno del "doppio lavoro" (1194)
(Assegnata 17 maggio 2011)

Commissioni VIII (Ambiente) e e X (Attività produttive)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede il blocco definitivo di ogni progetto per la produzione di energia nucleare in Italia e misure per lo sviluppo delle energie rinnovabili (1195)
(Assegnata 17 maggio 2011)

SERGIO LUPI, da Colonnella (Teramo), e numerosissimi altri cittadini chiedono l'introduzione del divieto di costruzione di centrali per la produzione di energia da biomasse e di altri impianti nocivi per l'ambiente e la salute (1642)
(Assegnata 19 settembre 2012)

Commissioni VII (Cultura) e VIII (Ambiente)

DANIELE BELLU, da Albignasego (Padova), chiede nuove norme per garantire la pianificazione e la qualità estetica degli interventi edilizi e architettonici (1214)
(Assegnata 25 maggio 2011)

Commissioni VI (Finanze) e VIII (Ambiente)

GIAN PAOLO PORCU, da Cagliari, chiede la revisione delle norme in materia di tasse e tariffe per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, al fine di garantirne l'effettiva proporzionalità rispetto ai costi del servizio (1538)
(Assegnata 11 giugno 2012)

MARIO DI CORI, da Roma, e altri cittadini chiedono nuove norme in materia di mutui bancari per l'acquisto della prima casa e altre misure per favorire l'accesso dei meno abbienti alla proprietà dell'abitazione (1588)
(Assegnata 31 luglio 2012)

Commissioni III (Affari esteri) e XI (Lavoro)

MARINO SAVINA, da Roma, chiede la riduzione delle retribuzioni del personale in servizio presso gli organi costituzionali e del trattamento economico di missione del personale delle sedi diplomatiche all'estero (1595)
(Assegnata 31 luglio 2012)