Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

Cerca nel sito

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

Per visualizzare il contenuto multimediale è necessario installare il Flash Player Adobe e abilitare il javascript

Strumento di esplorazione della sezione Deputati e Organi Parlamentari Digitando almeno un carattere nel campo si ottengono uno o più risultati con relativo collegamento, il tempo di risposta dipende dal numero dei risultati trovati e dal processore e navigatore in uso.

salta l'esplora

Variazione nella composizione


Il 29 aprile 2008 è cessato dal mandato il deputato Raffaele LOMBARDO, eletto nella lista Movimento per l'Autonomia-Alleanza per il sud nelle circoscrizioni Campania 1, Campania 2, Puglia, Calabria, Sicilia 1 e Sicilia 2, che si è dimesso, optando per la carica di presidente della Regione siciliana. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto.
Il 29 aprile 2008 sono stati proclamati in sua sostituzione i deputati:
Antonio MILO , nella circoscrizione XIX (Campania 1);
Arturo IANNACCONE , nella circoscrizione XX (Campania 2);
Luciano Maria SARDELLI , nella circoscrizione XXI (Puglia);
Elio Vittorio BELCASTRO , nella circoscrizione XXIII (Calabria);
Nicola LEANZA , nella circoscrizione XXIV (Sicilia 1);
Angelo Salvatore LOMBARDO , nella circoscrizione XXV (Sicilia 2);
candidati che, nelle medesime circoscrizioni, seguono immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 29 aprile 2008 è cessato dal mandato la deputata Cristiana MUSCARDINI , eletta nella lista Il Popolo della Libertà, nella circoscrizione III (Lombardia 1), che si è dimessa, optando per la carica di parlamentare europeo. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Giorgio Clelio STRACQUADANIO, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 21 maggio 2008 è cessato dal mandato il deputato Nicola LEANZA, eletto nella lista Movimento per l'Autonomia-Alleanza per il sud nella circoscrizione XXIV (Sicilia 1), che si è dimesso, optando per la carica di deputato all'Assemblea regionale siciliana. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Il 22 maggio 2008 è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Giovanni Roberto DI MAURO, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 29 maggio 2008 è cessato dal mandato il deputato Giovanni Roberto DI MAURO, eletto nella lista Movimento per l'Autonomia-Alleanza per il sud nella circoscrizione XXIV (Sicilia 1), che si è dimesso, optando per la carica di deputato all'Assemblea regionale siciliana. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Il 4 giugno 2008 è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Ferdinando LATTERI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 10 giugno 2008 è cessato dal mandato il deputato Giovanni ALEMANNO, eletto nella lista Popolo della Libertà nella circoscrizione XV (Lazio 1), che ha optato per la carica di Sindaco di Roma e le cui dimissioni la Camera ha accolto. L'11 giugno 2008 è stata proclamata in sua sostituzione la deputata Annagrazia CALABRIA, candidata che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 3 febbraio 2009 è cessato dal mandato il deputato Carlo COSTANTINI, eletto nella lista Di Pietro Italia dei Valori nella circoscrizione XVII (Abruzzo), che si è dimesso, optando per la carica di consigliere regionale d' Abruzzo. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Il 3 febbraio 2009 è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Augusto DI STANISLAO, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 28 aprile 2009 è deceduto il deputato Gaspare GIUDICE, eletto nella circoscrizione XXIV (Sicilia 1). In data 29 aprile 2009, in sua sostituzione, è stato proclamato, a norma dell'articolo 17-bis comma 3 del Regolamento, il deputato Giacomo TERRANOVA, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 12 maggio 2009 è cessato dal mandato il deputato Giorgio OPPI, eletto nella lista Unione di Centro nella circoscrizione XXVI (Sardegna), che si è dimesso, optando per la carica di consigliere regionale della Sardegna. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Il 12 maggio 2009 è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Sergio MILIA, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 9 giugno 2009 è cessato dal mandato il deputato Sergio MILIA, eletto nella lista Unione di Centro nella circoscrizione XXVI (Sardegna), che si è dimesso, optando per la carica di consigliere regionale. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Antonio MEREU, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 13 luglio 2009 è cessato dal mandato il deputato Matteo SALVINI, eletto nella lista Lega Nord, nella circoscrizione III (Lombardia 1), che si è dimesso, optando per la carica di parlamentare europeo. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Marco DESIDERATI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 15 febbraio 2010 è deceduto il deputato Maurizio BALOCCHI, eletto nella lista Lega Nord, nella circoscrizione X (LIGURIA). Il 16 febbraio 2010, in sua sostituzione, è stato proclamato, a norma dell'articolo 17-bis comma 3 del Regolamento, il deputato Edoardo RIXI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

L'11 maggio 2010 è cessato dal mandato la deputata Elena MACCANTI, eletta nella lista Lega Nord nella circoscrizione I (Piemonte 1), che si è dimessa, optando per la carica di consigliere regionale del Piemonte. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Davide CAVALLOTTO, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 18 maggio 2010 è cessato dal mandato il deputato Andrea GIBELLI, eletto nella lista Lega Nord nella circoscrizione V (Lombardia 3), che si è dimesso, optando per la carica di consigliere regionale della Lombardia e successivamente per la carica di Vicepresidente della Giunta regionale della Lombardia. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Marco MAGGIONI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 27 maggio 2010 è cessato dal mandato il deputato Stefano CALDORO, eletto nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione XIX (Campania 1), che si è dimesso, optando per la carica di Presidente della Giunta della Regione Campania. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Vincenzo D'ANNA, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 1° giugno 2010 è cessato dal mandato il deputato Marino ZORZATO, eletto nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione VII (Veneto 1), che si è dimesso, optando per la carica di consigliere regionale del Veneto e successivamente per la carica di vicepresidente della Giunta regionale del Veneto. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione la deputata Elisabetta GARDINI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

L'8 giugno 2010 è cessato dal mandato il deputato Edoardo RIXI, eletto nella lista Lega Nord nella circoscrizione X (Liguria), che si è dimesso, optando per la carica di consigliere della Regione Liguria. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Gian Carlo DI VIZIA, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 9 giugno 2010 è cessato dal mandato la deputata Elisabetta GARDINI, eletta nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione VII (Veneto 1), che si è dimessa, optando per la carica di parlamentare europeo. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Il 10 giugno 2010 è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Giorgio CONTE, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 17 giugno 2010 è cessato dal mandato il deputato Roberto COTA, eletto nella lista Lega Nord nella circoscrizione II (Piemonte 2), che si è dimesso, optando per la carica di Presidente della Regione Piemonte. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Maurizio GRASSANO, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 30 luglio 2010 è cessato dal mandato il deputato Matteo BRIGANDI', eletto nella lista Lega Nord nella circoscrizione XIV (Marche), che si è dimesso, optando per la carica di membro del Consiglio superiore della magistratura. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Roberto ZAFFINI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 3 agosto 2010 è cessato dal mandato il deputato Michele Giuseppe VIETTI, eletto nella lista Unione di centro nella circoscrizione I (Piemonte 1), che si è dimesso, optando per la carica di componente del Consiglio superiore della magistratura. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Deodato SCANDEREBECH, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 15 settembre 2010 è cessato dal mandato il deputato Luciano CIOCCHETTI, eletto nella lista Unione di centro nella circoscrizione XVI (Lazio 2), che si è dimesso, optando per la carica di Vicepresidente della Regione Lazio e assessore alle politiche del territorio e dell'urbanistica. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stata proclamata in sua sostituzione la deputata Anna Teresa FORMISANO candidata che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista. Già in carica per la circoscrizione V (Lombardia 3), la deputata ha optato per la circoscrizione XVI (Lazio 2). A seguito di tale opzione, lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Pietro MARCAZZAN candidato che, nella circoscrizione V (Lombardia 3) segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 22 settembre 2010 è cessato dal mandato il deputato Marcello TAGLIALATELA, eletto nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione XIX (Campania 1), che si è dimesso, optando per la carica di Assessore all'Urbanistica e governo del territorio della Regione Campania. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Domenico DE SIANO, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 19 ottobre 2010 è cessato dal mandato il deputato Roberto ZAFFINI, eletto nella lista Lega Nord nella circoscrizione XIV (Marche), che si è dimesso, optando per la carica di consigliere regionale delle Marche. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Eraldo ISIDORI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 17 novembre 2010 è cessato dal mandato il deputato Giuseppe DRAGO, le cui dimissioni la Camera ha accolto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Pippo GIANNI , candidato che segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della lista Unione di Centro, nella XXV circoscrizione (Sicilia 2).

Il 15 dicembre 2010 è cessato dal mandato il deputato Domenico DE SIANO, eletto nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione XIX (Campania 1), che si è dimesso, optando per la carica di consigliere regionale. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Luigi MURO, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 10 gennaio 2011 è cessato dal mandato il deputato Giuseppe VEGAS, eletto nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione II (Piemonte 2), che si è dimesso, optando per la carica di Presidente della Consob. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Valerio CATTANEO, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

L' 8 marzo 2011 è cessato dal mandato il deputato Valerio CATTANEO, eletto nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione II (Piemonte 2), che si è dimesso, optando per la carica di Presidente del Consiglio regionale del Piemonte. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Marco BOTTA,, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 18 maggio 2011 è cessato dal mandato il deputato Marco BOTTA, eletto nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione II (Piemonte 2), che si è dimesso, optando per la carica di consigliere regionale. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Roberto MARMO, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 7 giugno 2011 è cessato dal mandato il deputato Franco CECCUZZI, eletto nella lista Partito Democratico nella circoscrizione XII (Toscana), che ha optato per la carica di Sindaco della città di Siena e le cui dimissioni la Camera ha accolto. Lo stesso giorno è stata proclamata in sua sostituzione la deputata Tea ALBINI, candidata che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 14 luglio 2011 è deceduto il deputato Ferdinando LATTERI, eletto nella circoscrizione XXIV (Sicilia 1). Lo stesso giorno, in sua sostituzione, è stato proclamato, a norma dell'articolo 17-bis comma 3 del Regolamento, il deputato Sandro OLIVERI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 19 luglio 2011 è cessato dal mandato il deputato Piero FASSINO, eletto nella lista Partito Democratico nella Circoscrizione I (Piemonte 1) che ha optato per la carica di Sindaco di Torino e le cui dimissioni la Camera ha accolto. Lo stesso giorno è stata proclamata in sua sostituzione la deputata Francesca CILLUFFO, candidata che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 4 novembre 2011 è deceduto il deputato Pietro FRANZOSO, eletto nella circoscrizione XXI (Puglia). Il 7 novembre 2011, in sua sostituzione, è stato proclamato, a norma dell'articolo 17-bis comma 3 del Regolamento, il deputato Luca D'ALESSANDRO, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 14 dicembre 2011 è cessato dal mandato il deputato Luciano DUSSIN, eletto nella lista Lega Nord nella Circoscrizione VIII (Veneto 2) che ha optato per la carica di Sindaco di Castelfranco Veneto. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stata proclamata in sua sostituzione la deputata Sabina FABI, candidata che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 16 dicembre 2011 è cessato dal mandato il deputato Nicolò CRISTALDI, eletto nella lista Popolo della Libertà nella circoscrizione XXIV (Sicilia 1), che ha optato per la carica di Sindaco di Mazara del Vallo. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Pietro CANNELLA, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 21 dicembre 2011 è cessato dal mandato il deputato Ettore PIROVANO, eletto nella lista Lega Nord nella circoscrizione III (Lombardia 1), che ha optato per la carica di Presidente della Provincia di Bergamo e le cui dimissioni la Camera ha accolto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Fabio MERONI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 30 dicembre 2011 è deceduto il deputato Mirko TREMAGLIA, eletto nella circoscrizione IV (Lombardia 2). Il 10 gennaio 2012, in sua sostituzione, è stato proclamato, a norma dell'articolo 17-bis comma 3 del Regolamento, il deputato Luigi FABBRI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

L'11 gennaio 2012 è cessato dal mandato il deputato Marco ZACCHERA, eletto nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione II (Piemonte 2), che ha optato per la carica di Sindaco di Verbania. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Daniele GALLI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 17 gennaio 2012 è cessato dal mandato il deputato Giulio MARINI, eletto nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione XVI (Lazio 2), che ha optato per la carica di Sindaco di Viterbo. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Angelo SANTORI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 17 gennaio 2012 è cessato dal mandato il deputato Adriano PAROLI, eletto nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione IV (Lombardia 2), che ha optato per la carica di Sindaco di Brescia. Trattandosi di caso di incompatibilità la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Antonio Giuseppe Maria VERRO, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 1° febbraio 2012 è cessato dal mandato il deputato Antonio Giuseppe Maria VERRO, eletto nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione IV (Lombardia 2), che ha optato per la carica di consigliere di amministrazione RAI, le cui dimissioni la Camera ha accolto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Marco AIRAGHI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 23 febbraio 2012 è cessato dal mandato il deputato Luigi NICOLAIS, eletto nella lista Partito Democratico nella circoscrizione XIX (Campania 1), che ha optato per la carica di presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche e le cui dimissioni la Camera ha accolto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Giuseppe OSSORIO, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 3 aprile 2012 è cessata dal mandato la deputata Valentina APREA, eletta nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione III (Lombardia 1), che ha optato per la carica di assessore regionale della Lombardia. Trattandosi di caso di incompatibilità, la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Simone Andrea CROLLA, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 4 aprile 2012 è cessato dal mandato il deputato Marco AIRAGHI, eletto nella lista Il Popolo della Libertà nella circoscrizione IV (Lombardia 2), che ha optato per le cariche di direttore generale dell'Agenzia Industrie Difesa, consigliere di amministrazione dell'Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e presidente di Asitel s.p.a. Trattandosi di caso di incompatibilità, la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Lino MISEROTTI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 7 giugno 2012 è cessato dal mandato il deputato Antonello SORO, eletto nella lista Partito Democratico nella circoscrizione V (Lombardia 3), che ha optato per la carica di componente dell'Autorità Garante per la protezione dei dati personali. Trattandosi di caso di incompatibilità, la Camera ha preso atto.
Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione la deputata Marilena PARENTI, candidata che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 13 giugno 2012 è cessato dal mandato il deputato Pietro TIDEI, eletto nella lista Partito Democratico nella circoscrizione XV (Lazio 1), che ha optato per la carica di Sindaco di Civitavecchia. Trattandosi di caso di incompatibilità, la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Mario ADINOLFI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 10 luglio 2012 è cessato dal mandato il deputato Leoluca ORLANDO,, eletto nella lista Di Pietro Italia dei Valori nella circoscrizione XV (Lazio 1), che ha optato per la carica di Sindaco di Palermo. Trattandosi di caso di incompatibilità, la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Giuseppe VATINNO, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 7 agosto 2012 è cessato dal mandato la deputata Marilena PARENTI, le cui dimissioni la Camera ha accolto. Lo stesso giorno è stato proclamato in sua sostituzione il deputato Ezio ZANI, candidato che segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della lista Partito Democratico, nella V circoscrizione (Lombardia 3).

Il 5 ottobre 2012 è deceduto il deputato Massimo VANNUCCI, eletto nella lista Partito Democratico, nella circoscrizione XIV (Marche). L'8 ottobre , in sua sostituzione, è stato proclamato, a norma dell'articolo 17-bis comma 3 del Regolamento, il deputato Francesco VERDUCCI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 13 novembre 2012 è cessata dal mandato parlamentare la deputata Giovanna MELANDRI, eletta nella lista Partito Democratico, nella circoscrizione X (LIGURIA), che si è dimessa, optando per la carica di presidente del MAXXI e le cui dimissioni la Camera ha accolto. Lo stesso giorno, in sua sostituzione, è stato proclamato il deputato Giovanni Lorenzo FORCIERI, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 7 dicembre 2012 è cessato dal mandato parlamentare il deputato Antonino Salvatore GERMANÀ, eletto nella lista Popolo della Libertà, nella circoscrizione XXV (SICILIA 2), che si è dimesso, optando per la carica di deputato all'Assemblea regionale siciliana. Trattandosi di un caso di incompatibilità, la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno, in sua sostituzione, è stato proclamato il deputato Pier Paolo PIZZIMBONE, candidato che, nella medesima circoscrizione, segue immediatamente l'ultimo degli eletti nell'ordine progressivo della stessa lista.

Il 19 dicembre 2012 è cessato dal mandato parlamentare il deputato Antonino LO PRESTI, eletto nella lista Il Popolo della Libertà, nella circoscrizione XXIV (SICILIA 1), che si è dimesso, optando per la carica di componente del Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana. Trattandosi di un caso di incompatibilità, la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno, in sua sostituzione, è stato proclamato il deputato Francesco Paolo LUCCHESE.

Il 22 gennaio 2013 è cessato dal mandato parlamentare il deputato Vincenzo Antonio FONTANA, eletto nella lista Il Popolo della Libertà, nella circoscrizione XXIV (SICILIA 1), che si è dimesso, optando per la carica di deputato regionale siciliano. Trattandosi di un caso di incompatibilità, la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno, in sua sostituzione, è stato proclamato il deputato Eugenio RANDI.

Il 22 gennaio 2013 è cessato dal mandato parlamentare il deputato Pippo GIANNI, eletto nella lista Unione di Centro, nella circoscrizione XXV (SICILIA 2), che si è dimesso, optando per la carica di deputato regionale siciliano. Trattandosi di un caso di incompatibilità, la Camera ha preso atto. Lo stesso giorno, in sua sostituzione, è stato proclamato il deputato Domenico SUDANO.

Filtra l'elenco dei deputati per lettera
Organizza elenco deputati
Dati Anagrafici
Sesso
Fasce di età
Dati biografici
Dati d'elezione